Bushnell Legend Ultra HD 10×25

Share Button

Il mercato dei binocoli compatti è più florido di quanto si pensi, purtroppo, però, molti di questi strumenti sono poco più che giocattoli. Di fatto passeggiando fra le bancherelle ed i centri commerciali è facile imbattersi in decine di binocoli economici, dai formati più improponibili proposti a prezzi, spesso inferiori ai 15 euro.

Ben visibili le dimensioni del binocolo compatto di Casa Bushnell

Tuttavia , lo scopo di Binomania è quello di presentare ai lettori dei binocoli validi in grado di essere utilizzati con profitto dagli appassionati.

Per tale motivo questa volta presenterò ai lettori, un ottimo binocolo con un rapporto prezzo-prestazioni decisamente alto: trattasi del Bushnell Legend Ultra HD 10×25

 

Meccanica e costruzione

Il Bushnell Legend Ultra HD 10×25 è composto da un sistema di apertura-chiusura tramite doppia cerniera integrata in un ponte piatto.

Questa particolare configurazione possiede dei lati positivi e dei lati negativi. I primi consistono nella ottima compattezza quando il binocolo è chiuso. I lati negativi consistono, principalmente, nella scarsa velocità della regolazione della distanza interpupillare, durante l’apertura. Seppur questo fattori migliori dopo un certo periodo di utilizzo, è sempre consigliabile richiudere il binocolo a fine della sessione osservativa. Il peso del binocolo è di poco superiore a 230gr.

Le rifiniture sono buone sia esternamente che internamente. La copertura, in pelle sintetica, rivela la sua natura di binocolo da tascotto per tutti i giorni. E’ quindi un mix fra il piacevole design e l’ergonomia. Una eventuale copertura totale in gomma avrebbe maggiormente soddisfatto gli amanti del mondo outdoor ma non nego che le sue rifiniture siano eleganti.
Il binocolo, in ogni modo, è garantito come water proof ed è anche riempito in azoto.

L’interno dei tubi ottici è opacizzato e sono presenti vari diaframmi per ovviare alle luci parassite. La messa a fuoco è affidata ad un piccolo rotore incastonato sul ponte piatto, mentre la regolazione diottrica è affidata ad una ghiera presente sull’oculare destro. La messa a fuoco minima è pari a 1.8metri. Personalmente avrei preferito un rotore più ampio e zigrinato, tuttavia con la giusta pratica è possibile utilizzarlo senza grossi problemi.

In dotazione, oltre alla borsetta, di pelle sintetica, è presente una cinghia molto sovra-dimensionata che stacca contro la linea compatta del piccolo binocolo di casa Bushnell

Buone le rifiniture, sovradimensionata la cinghia in dotazione

Ottica

Obiettivi

Come si può comprendere dalla sigla, questo binocolo fa uso di ottiche, definite HD. All’interno del percorso ottico è stato utilizzato un elemento a bassa dispersione. Le immagini al centro del campo presentano una nitidezza più che buona (ottima se rapportata al prezzo di acquisto) la resa dei colori è abbastanza neutra e le immagini presentano una buona brillantezza in proporzione al diametro degli obiettivi.

Oculari.

Non mi è dato di conoscere lo schema ottico degli oculari. In ogni modo il campo che essi abbracciano è in linea con la concorrenza nella medesima fascia di prezzo. Stiamo parlando di circa 5.5 gradi pari ad un campo apparente di 55° Non è ovviamente un binocolo a grande campo, anche perchè, tranne rarissime eccezioni, è difficile trovare strumenti in grado di fornire delle prestazioni migliori, vista la compattezza del sistema ottico di lenti e prismi.

L’estrazione pupillare dichiarata è di 15.5mm, in tale caso consiglio sempre ai potenziali utilizzatori di provare il binocolo prima dell’acquisto. Tuttavia, grazie alla compattezza delle lenti e al basso profilo dei paraluce, facendo uso dei miei occhiali da trekking, sono stato in grado di osservare la quasi totalità del campo.

Prismi

Il Bushnell Legend Ultra HD 10×25 si avvale di prismi a tetto in vetro Bak-4 . Lo schema, almeno ad una vista esterna, parrebbe il classico Schmidt Pechan.

Trattamenti.

Seppur sia un binocolo compatto il Bushnell Legend Ultra HD 10×25 fa parte della serie più pregiata della ditta americana, ossia la serie LEGEND:

Per tale motivo anche il piccolo 10×25 è ottimizzato con i trattamenti utilizzati nella serie professionale.

1) Trattamento FMC: ossia il trattamento multi strato che viene applicato su ogni superficie ottica

2) Rivestimento Ultra Wide Band, che fa sempre parte del trattamento multistrato e che viene applicato su ogni elemento del percorso ottico per consentire la maggior trasparenza possibile alle lenti.

3) RainGuard, trattamento organico idrorepellente. Questo è un particolare rivestimento che non consente l’agglomerazione della pioggia della neve e del nevischio , limita la condensazione e favorisce la pulizia.

4)P3C trattamento di fase applicato ai prismi a tetto

 

Il Bushnell 10×25 Ultra HD Legend è garantito come waterproof

Aberrazione cromatica

Grazie all’utilizzo di elementi a bassa dispersione, l’aberrazione cromatica è molto corretta, direi praticamente invisibile per la maggior parte delle condizioni osservative. Affinchè si possa percepire un poco di residuo cromatico, che si evidenzia come un lievissimo alone blu intorno ai contorni delle immagini, vi è bisogno di mettere alla frusta “il piccoletto” in situazioni di illuminazione e contrasto molto ostiche. La classica prova si attua osservando i bordi delle antenne illuminate dal sole, il proflio dele montagne innevate e cosi via.

E’ ovviamente presente un poco di aberrazione cromatica laterale che si nota a partire da circa l’80% del campo di vista. Da un punto di vista di contenimento di tale aberrazione è uno dei migliori compatti in rapporto al suo prezzo di acquisto.

Aberrazioni geometriche

Curvatura di Campo

Non è un binocolo a campo piatto, tuttavia nell’uso diurno le immagini sono ancora ben leggibili sino all’estremo del campo, con una minima perdità di nitidezza.
Questa è una buona prestazione che sino a pochi anni fa era praticamente impossibile da trovare su ottiche di tale formato e soprattutto in questa fascia di prezzo.
Distorsione angolare

Si nota un evidente distorsione a cuscinetto a partire da circa l’80 per cento del campo. Tale aberrazione mi pare superiore al 5%.

Altre Aberrazioni

L’analisi stellare ha evidenziato che questo binocolo mostra le stelle di magnitudine II perfettamente puntiformi sino all 80% del campo. successivamente si nota un poco di coma e di astigmatismo. La prova terrestre aveva dimostrato come la leggibilità delle immagini restasse abbastanza elevata anche al bordo con un “blurring” poco invadente. In effetti la distorsione stellare non è elevatissima. Ottimo giudizio, anche in questo caso

 

Il Bushnell 10×25 UltraHD Legend è perfetto per tutte le escursioni in cui si deve viaggiare leggeri

Il Bushnell 10×25 UltraHD Legend è perfetto per tutte le escursioni in cui si deve viaggiare leggeri

Chi opta per un compatto di medio-alta qualità, solitamente, lo fa per uno di questi due motivi.

E’ un appassionato che possiede vari formati e preferisce non rimanere sprovvisto di un binocolo durante le occasioni in cui sarebbe impossibile, improbabile o non consigliabile portare con sè un formato più grande

E’ un appassionato che prevede di viaggiare leggero, classico è l’esempio del trekker in alta quota o del turista amante dei dettagli architettonici o dei paesaggi.

Possiedo il Bushnell Legend Ultra HD 10×25 da circa 6 mesi e lo uso quotidianamente dato che ho la fortuna, anche durante le ore lavorative, di godere di un bel panorama. Per tale motivo, la mia “pausa caffè” è spesso accompagnata dalla classica “sbinocolata” che è più salubre e decisamente più salutare rispetto alla sigaretta .

Oltre a ciò, sono solito colmare la mia pausa pranzo in compagnia di questo binocolo che mi accompagna in una breve passeggiata di 30 minuti lungo le sponde del Lago di Lugano alla ricerca di nibbi bruni, svassi, aironi ed imbarcazioni.
Le sue dimennsioni consentono di alloggiarlo senza troppi sacrifici nella classica ventiquattrore lavorativa, nella tasca di un giaccone invernale-autunnale o nel porta-accessori della propria autovettura.

I 10 ingrandimenti, dopo un po’ di pratica, sono facilmente utilizzabile, seppur, ovviamente un binocolo di maggior formato risulti più stabile. Personalmente, date le dimensioni ridotte del rotore di focalizzazione, tendo a ruotarlo contemporaneamente con il pollice e l’indice, giacchè, mi pare realizzare una presa più stabile ed una focalizzazione più precisa.

Come espresso nel corso della recensione la resa ottica è molto buona, il binocolo ha un ottimo contrasto ed una ottima soppressione dell’aberrazione cromatica in proporzione al suo prezzo di acquisto.

Nell’uso diurno la sua luminosità è buona, seppur non sia in grado di raggiungere le prestazioni delle più costose realizzazioni, contro cui l’ho testato varie volte. In questo frangente si nota una minor contrasto delle immagini ed una minor brillantezza, tuttavia, anche se tali differenze non sono proporzionali alla differenza di prezzo.

La profondità di campo, come tutti i binocoli con dieci ingrandimenti è piuttosto limitata, il binocolo, in ogni modo è totalmente focalizzato a partire dai 100 metri all’infinito, (in soggetti normo-vedenti)

Ritengo il Bushnell Legend Ultra HD 10×25 un binocolo maggiormente volto all’osservazione del paesaggio, seppur sia possibile osservare l’avi-fauna , di giorno, a medio-lunga distanza senza particolari problemi.

 

In sintesi

Se ambite ad un binocolo in grado di sfoderare la maggior parte delle caratteristiche dei migliori TOP DI GAMMA COMPATTI ma non volete spendere troppo denaro ed odiate i compatti da “bancarella” ritengo che qusto binocolo potrebber essere una scelta intererssante per tutti voi.

Anche il design è abbastanza elegante e le rifiniture curate. In 6 mesi di utilizzo ha iniziato unicamente a scolorisi il logo Bushnell presente nella parte alta del ponte.

 

Disclaimer. Questa recensione è stata pubblicata nel mese di Dicembre 2012. Si specifica che le impressioni d’uso sono totalmente personali e date dai tester di Binomania in completa libertà, senza vincolo e rapporto commerciale alcuno e sulla base di esperienza comprovata nell’utilizzo di tali strumenti ottici. Per eventuali informazioni, aggiornamenti e/o variazioni sui prezzi, sulle caratteristiche dello strumento, su i punti vendita autorizzati o altre informazioni in genere, si prega di contattare direttamente Bushnell Italia cliccando sull’immagine qui di seguito.

Copyright © BINOMANIA – Tutti i diritti riservati.

Sostieni Binomania acquistando questo prodotto su Amazon!

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...