Canon EF 500mm f/4L IS II USM vs Kowa Telephoto Lens FL Prominar vs Swarovski ATX 95 – I PARTE

Share Button

In attesa di pubblicare una recensione approfondita di ognuno di questi interessanti  sistemi ottici  ho deciso di pubblicare una breve comparativa  fotografica, che spero potrà interessare a vari appassionati.

trecontendenti

Premetto che, con maggior tempo a disposizione avrei potuto , senza alcun dubbio, ottenere dati ed immagini ulteriori. Tuttavia mi sono concentrato principalmente su tre cose:

1) Verificare la resa ottica  dei tre prodotti (nitidezza, luminosità, contenimento dell’aberrazione cromatica, etc., etc.)
2) Verificare le prestazioni nell’uso a mano libera di questi prodotti.

Per ovvi motivi ho limitato l’oggetto della comparativa fotografando dei  soggetti statici. Questo perché, è ovvio che il Canon EF 500mm f/4L IS II USM, seppur costosissimo, risulti più performante ed adatto alla ripresa di soggetti sfuggenti e/o crepuscolari, , grazie alla messa a fuoco ultra-sonica e ad un sistema di stabilizzazione che consente, di scattare, in tutta tranquillità anche a mano libera.

Per tale motivo, ritengo che questa comparativa potrebbe interessare, principalmente, agli appassionati che vogliono affiancare al loro sistema “reflex-teleobiettivo” uno fra i due sistemi Kowa o Swarovski. Di fatto le due realizzazioni potrebbero essere un valido complemento al classico teleobiettivo da 400 mm-500 mm di focale: concezioni e prestazioni differenti, per modus operandi differenti.

trecontendenti3

Tengo a precisare che:
1) Ho utilizzato una Canon EOS 5D Mark II, ove possibile, ed una Canon EOS 7D. Ho  scattato in formato Raw, non ho applicato nessuna regolazione in post-produzione. Ho solo convertito il file Raw in formato Jpeg attraverso il programma  Canon Digital Photo Professional.  Ho impostato le due Reflex Canon Eos, su Standard con un contrasto pari a 5.

2) Negli scatti su  treppiede mi sono avvalso  di un cavetto di scatto e della messa a fuoco manuale (tramite il live view 10X delle due Canon EOS) , con in più, quando necessario, l’opzione “specchietto sollevato” e temporizzatore a 10 secondi. Ho  cercato, per quanto possibile, di evitare  vibrazioni in grado di inficiare la prova.

I tre  antagonisti.

Canon EF 500mm F/4 IS II USM.
E’ l’evoluzione del precedente teleobiettivo che per anni ha deliziato centinaia di professionisti ed amatori evoluti.  La nuova versione è più leggera, mi pare anche più nitida e con un sistema di stabilizzazione ancora più performante. Si può utilizzare sia con le Reflex Full Frame che con le normali APS-C. Ovviamente è  dotata di un motore ultrasonico di messa a fuoco e, purtroppo, costa come una piccola autovettura: circa 10.000 euro. E’ composto da   16 elementi in 12 gruppi , fornisce una lunghezza focale di 500mm con un rapporto pari a F/4 e pesa solo  3200gr.

canon500_canonEOS7D

Un bel primo piano sul Canon EF 500mm f/4L IS II USM  

Kowa Telephoto Lens/Scope

E’  un interessante sistema di osservazione e ripresa fotografica.. Il modulo di serie , il Prominar 500mm F.5.6 FL  è composto da 7 elementi in 7 gruppi , è possibile collegarlo anche ad un eccellente prisma raddrizzatore che consente di trasformarlo in un ottimo spotting scope a cui possono essere collegati vari oculari Kowa. Per ciò che concerne la mera ripresa fotografica, sono disponibili opzionalmente, due altri moduli, un 350mm F/4 (10 elementi in 10 gruppi) ed un modulo  850mm F 9.6 (14 elementi in 13 gruppi). Il kit base pesa meno di 2 kg , il kit da 850mm, non supera i  2300 gr. Si può utilizzare sia con Reflex Full Frame che con i sistemi APS e Micro-Quattro terzi. E’dotato di messa a fuoco manuale con sistema di demoltiplica. Vi sono poi tanti accessori per il digiscoping, il videoscoping   e almeno una decina di oculari.  Il prezzo medio, in Italia, del Kit Prominar 500mm F 5.6 si aggira tra i 1800 e i 2250 euro.

Kowa_telephotolens_Eos7d

Il sistema Kowa Telephoto Lens Prominar FL 500 mm F5.6

Swarovski ATX.

L’evoluzione del telescopio terrestre vista da Swarovski. E’ dotato di un zoom 30-70X (integrato nella scafo ottico ove alloggia il prisma)  a cui si può collegare il modulo TSL APO. In questo modo è possibile scattare da 900 mm di focale sino a circa 2000 mm. Può essere utilizzato unicamente con Reflex APS, dato che con le  Full Frame vignetta . Anch’esso è dotato di una messa a fuoco manuale senza demoltiplica. Il modulo ATS 95 costa 1.670,00, si devono poi aggiungere 1910 euro  per il sistema prisma-oculare ed altri 435 euro per il sistema ATX. In media sono necessari circa 4000 euro, per un sistema fotografico-osservativo completo. Esiste poi anche un Kit per il digiscoping che sarà descritto nella recensione specifica.

Swarovski_Atx_Eos7D

Lo Swarovski Atx 95 ed il modulo TLS APO

Prima prova. Usaf Chart con Canon EOS 7D

Come prima prova ho  installato i tre obiettivi su un solido treppiede, dotato di testa Manfrotto Bogen 501 e piastra di bilanciamento. Ho utilizzato il  sistema “Live View Canon” con lo zoom digitale 10X per mettere a fuoco con precisione. Per tale motivo anche il teleobiettivo  Canon è stato utilizzato focalizzando manualmente.   La modalità di ripresa effettuata è quella citata nella premessa: cavetto di scatto, specchietto alzato e temporizzatore a 10secondi.

Iprova

La USAF CHART utilizzata per il test

E’utile premere sulle immagini per vederne l’ingrandimento.

Questo è il crop del  Canon EF 500mm f/4L IS II USM

_crop_Canon_500_1

Crop Canon 500mm a F5.6

 

Questo, invece, è il crop dell’immagine ottenuta con il Kowa Telephoto Lens FL Prominar  500mm F/5.6

crop_Kowa_telephotolens_1

Kowa Telephoto Lens a 500mm F5.6

Questo è il crop ottenuto dal file generato dallo Swarovski ATX 95 a 30X con TLS APO.

Il crop dello Swarovski ATX a 30X F/9.5

Ho interpolato i crop del Canon 500mm e del Kowa Telephotolens per compararli a quello del telescopio austriaco, che a 30X, fornisce una focale di 900mm.

Questo è il risultato ottenuto.

 

crop_ridimensionati

 

Il passo successivo è stato quello di verificare  la mera resa ottica  fotografando la cima di un albero, in controluce, in pieno pomeriggio, durante una giornata nuvolosa

Una situazione che si incontra sovente nell’uso sul campo.

 

Questo è il crop dell’immagine ottenuta con la Canon EOS 7D e il Canon EF 500mm f/4L IS II USM

Immagine ottenuta con il Canon 500mm e la Canon EOS 7D 

 

Questa è l’immagine ottenuta con la Canon EOS 7D e il Kowa Telephoto Lens a 500 mm

Kowa_telephotolens_2

Scatto con Canon EOS 7D e Kowa Telephoto Lens 500

 

Questa, invece, l’immagine ottenuta con lo Swarovski ATX 95 a 30X

Swarovski_ATX_2Questo è il crop dell’immagine ottenuta con il sistema: Swarovski ATX 95, a 30X, TLS APO e Canon EOS 7D

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ho poi provveduto a ridimensionare del  160% l’immagine del  Canon EF 500mm f/4L IS II USM e del Kowa Telephoto Lens FL Prominar
per paragonarle alla ripresa a 900mm di focale ottenuta con il sistema Swarovski+ TLS APO a 30X.

Questo è il risultato:

crop_ridimensionat_2

 

Come visibile nelle immagini, la resa ottica del Canon è la migliore, se calcoliamo però le differenze di prezzo, di rapporto focale e dell’uso specifico di tale prodotto, possiamo notare che sia lo Swarovski ATX che il Kowa forniscono risultati decisamente interessanti. Il Kowa, grazie anche alla possibilità di sganciare il modulo prisma, fornisce , un maggior contenimento dell’aberrazione cromatica.

 

Utilizzo a mano libera

A questo punto mi interessava verificare l’uso  a mano libera con i due sistemi Kowa( con modulo 850 mm)  e Swarovski ATX a 30X (900mm). Per tale motivo ho impostato il tempo a 1/1000  per evitare il mosso. Personalmente volevo verificare se il Gap del diametro del sistema Kowa (88mm) si potesse colmare grazie all’utilizzo della Canon 5D MARK II. Per tale motivo ho usato la Canon EOS 5D MARK II con il Modulo Kowa 850mm e la Canon EOS 7D con il Sistema Swarovski ATX a 30X.
Ho impostato gli ISO in automatico.. Il Kit “Canon 5 D Mark+ Kowa Telephoto Lens 850 mm   mi ha consentito di scattare a 400ISO, mentre il Kit Canon EOS  7D  + Swarovski ATX 95 a 30X, di scattare  a 800 ISO.

Ecco i risultati.

Canon5dmarkII_kowa890_min

Immagine ottenuta con la Canon 5D Mark II e il modulo Kowa a 850mm F9.8.
Dati di scatto: 1/1000- ISO 400- Mano Libera, messa a fuoco manuale.
L’immagine è ridimensionata a 1000px 

 

Canon7D_atx30X_min

Immagine ottenuta con Canon EOS 7D e con Swarovski ATX 95.
Dati di scatto; 1/1000- 800 ISO, mano libera, messa a fuoco Manuale.
Immagine ridimensionata a 1000 px.

Propongo qui di seguito un crop delle due immagini.

differenza_mano_libera

sinistra: Crop del Kowa TelephotoLens a 890 con Canon EOS 5D MARK II
destra: Canon EOS 7D con Swarovski ATX a 30X:
Le immagini non sono state elaboratore. Ho solo convertito il Raw in jpeg..

 

Qui, invece,  ho sovraesposto di due stop per verificare l’aberrazione cromatica. Tecnica che uso nella fotografia dei rapaci

Questo è il risultato.

comparazione_contrasto

Sulla sinistra: Kowa Telephoto Lens .
Sulla destra : Swarovski ATX 30X 

 

Kowa Prominar 500mm F 5.6 L vs Canon 500mm USM F/4 IS II L: mano libera.

 

Ero molto curioso di verificare la resa a mano libera, ovviamente su soggeti statici, fra il costoso Canon da 10.000 euro il Kowa Telephoto Lens, che costa  decisamente meno, ma che non possiede un sistema autofocus e men che meno un sistema di stabilizzazione. Ho potuto comparare soltanto il Canon EF 500mm f/4L IS II USM vs Kowa Telephoto Lens dato che il sistema Swarovski ATX non consente l’uso di reflex Full Frame (formato Leica 24×36)

comp

 

Ovviamente il Canon EF 500mm f/4L IS II USM possiede una marcia in più grazie alla messa a fuoco automatica e al sistema IS per tale motivo è stato possibile ottenere uno splendido risultato anche a mano libera a 1/320 di secondo

Questo è il risultato del crop. Notate la differenza a 1/100 -125 ISO e F5.6 fra il Kowa e il Canon.Abbassando il tempo di posa,

grazie all’IS è possibile scendere tranquillamente ad 1/3

 

In questa prova, invece, ho utilizzato la macchina in modalità manuale, per verificare la luminosità del Kowa Telephoto Lens e dello Swarovski ATX 95.

Ho usato, anche in questo caso, la Canon EOS 7D, un robusto treppiede, il cavetto di scatto, il live view, in modalità zoom 10X, per ottenere una perfetta messa a fuoco.

Ho scattato una foto alle 16 con una forte luce laterale su un’antenna, un ottimo soggetto per verificare la nitidezza e l’aberrazione cromatica.

antenna

 

 

Questi 3 scatti sono stati ottenuto con la Canon EOS 7D e il KowaTelephoto Lens Prominar 500mm

comparazione_kowa_500_3diaframmi

a partire da sinistra, crop dell’immagine ottenuta con il modulo Prominar F5.6..da F.5.6 sino a F 11. Nella prima immagine il tempo di posa è stato di 1/640-100 ISO nel secondo fotogramma, a F8, il tempo di posa è stato di 1/250- 100ISO nel terzo fotogramma a tutta chiusura F-11, il tempo di posa è stato pari a 1/160_100 ISO

 

In seguito ho effettuato altri scatti con il modulo da 850mm F9.6-F19. Ecco il risultato:

comparazione_kowa_850_3diaframmi

A partire da sinistra: a tutta apertura, F9.6 il tempo di posa è pari a 1/250-100 iso, nella seconda immagine 1/125-100 ISO, nella terza immagine con il diaframma chiuso a F9.6 ho scattato a 1/40-100 ISO

Successivamente ho scattato tre scatti con lo Swarovski ATX a 30X, a 50X e a 70X.Ho sempre utilizzato

la modalità manuale. Sono consapevole che certi tempi di posa, cosi bassi, non siano molto utili nella fotografia naturalistica, tuttavia mi premeva

principalmente verificarne la qualità ottica.

comparazione_swarovskiATXi

A partire da sinistra: Swarovski ATX a 30X, 1/160-100ISO, il crop dell’immagine al centro è relativa allo Swarovski ATX a 50X, 1/60-100ISO, a 70X, il tempo di posa scende a 1/40 100 ISO. Per alzare il tempo a 1/160 è necessario settare la macchina a 400 ISO

 

Ho  poi provveduto a comparare i crop del Kowa TelephotoLens a 500mm F/8 con l’immagine ottenuta con lo Swarovki ATX a 30X e a 70X Ecco il risultato:

 

comparazione_kowa500_850_Swarovski30X
a partire da sinistra: KowaTelephoto Lens 500mm F/8, Kowa telephoto Lens 850mm F 9.6, Swarovski ATX 30x

 

Infine ho provato a interpolare via software l’immagine ottenuta dal KowaTelephoto Lens a 500mm con quella ottenuta con lo Swarovski ATX a 70X.
Questo è il risultato

ComparazioneKowa500interpolato_swarovski70X

A sinistra, crop dell’immagine ottenuta con il Kowa Telephoto Lens a 500mm F/8. L’immagine è stata ridimensionata di 4 volte. A destra, crop dell’immagine ottenuta con lo Swarovski ATX a 30X

 

Concludo qui la prima parte di questa, spero interessante, comparativa. Nella seconda parte, che pubblicherò fra qualche settimana, presenterò le differenze dello Swarovski ATX 95 e del Kowa TelephotoLens Scope nel settore del digiscoping, utilizzando una Canon S100 e nel caso del sistema Kowa, il nuovo oculare zoom 20-60 TE-11.

 

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...

2 Responses

  1. Luigi ha detto:

    Sarebbe carino vedere una comparativa anche con obiettivi (più extender) Canon che costano una frazione del 500mm …