Comunicato aziendale: Il nuovo Zeiss Victory SF 42

Share Button

Wetzlar, Giugno 2014

vicSF_hero

Foto: Cortesia Zeiss

Con un design completamente nuovo, caratterizzato da un triplo ponte e con un range di prestazioni ineguagliabile, lo ZEISS VICTORY SF impone un nuovo standard in fatto di performance ottica e pura ergonomia.

Contrariamente al tradizionale doppio ponte, il sistema meccanico del nuovo ZEISS VICTORY SF è inserito nel ponte che passa sopra la ghiera di focalizzazione. In questo modo, la ghiera è ancora più spostata verso la mano dell’osservatore, per migliorare ulteriormente l’ergonomia. La mano trova molto più spazio.

Il progresso più grande tuttavia è dato dal fatto che il dito indice, durante la continua regolazione della messa a fuoco, non deve allungarsi verso l’oculare, ma si muove in posizione del tutto naturale e senza tensione. Un nuovo profilo antiscivolo sulla ghiera di focalizzazione, sviluppato appositamente per l’osservazione naturalistica consente, assieme alla focalizzazione rapida con soli 1,8 giri dall’infinito alla distanza minima di 1,5 metri, un’osservazione molto più dinamica e veloce rispetto ai binocoli convenzionali che necessitano di 2,5 giri. La regolazione avviene in modo particolarmente comodo e preciso. Tutte queste caratteristiche contribuiscono all’eccezionale ergonomia di focalizzazione, definita „Smart Focus“, che nella sua forma abbreviata “SF” dà il nome al nuovo strumento di punta ZEISS. La focalizzazione ravvicinata fino a soli 1,5 m soddisfa ogni esigenza di ornitologi e ricercatori degli insetti.

Il peso estremamente ridotto di soli 780 grammi è un’assoluta novità per un binocolo di tale livello prestazionale, soprattutto se si considera che lo strumento è dotato di un corpo interamente in metallo completamente gommato. Un nuovo sistema ottico altamente innovativo, chiamato Ultra-FL è il cuore di questo strumento. Esso si basa su 2 lenti al fluoruro del più pregiato vetro prodotto dalla SCHOTT, consorella nel gruppo ZEISS. L’idea di questo concetto ottico è alla base di tutti i vantaggi del nuovo VICTORY SF. Innanzitutto l’eccezionale qualità dell’immagine, collegata ad un’elevatissima trasmissione totale del 92%. Oltre che per la radicale riduzione del peso, lo ZEISS VICTORY SF si distingue per un’altra novità mondiale, ovvero „Ergobalance“. Il baricentro dello strumento è stato posto molto all’indietro, contrariamente agli strumenti classici. In pratica, il binocolo si indirizza quasi da solo verso l’occhio e là si appoggia per fornire un’osservazione prolungata, senza affaticamento. Un enorme vantaggio sul campo nel birdwatching, che migliora l’uso di un binocolo in modo determinante.

L’oculare è di concezione totalmente nuova, dotato di 7 lenti che usufruiscono della ZEISS-Fieldflattener-Technology, per un campo visivo di un’ampiezza mai vista prima e perfettamente nitido fino ai bordi. Ecco perché il VICTORY SF 10×42 con 120m e il VICTORY SF 8×42 con 148 m a 1000 m sono ineguagliabili nella loro classe. Il nuovo 8×42 SF dispone quindi di un campo visivo paragonabile a quello dell’ormai leggendario ZEISS 7×42 Dialyt, ma con il vantaggio di un maggiore ingrandimento 8x, di un’ergonomia innovativa e di qualità ottiche superiori, come la perfetta nitidezza ai bordi. Di serie lo strumento viene fornito con la nuova borsa da trasporto. Questa borsa multifunzione rende possibile l’utilizzo dello strumento anche senza tracolla con un’apposita cerniera, per i terreni più difficili, o tramite l’ausilio della chiusura magnetica aggiuntiva per il pronto uso. Aprendo la chiusura magnetica, il binocolo è pronto all’uso in un istante. Il design della borsa è elegante ma altamente funzionale allo stesso tempo, per garantire un trasporto comodo sul campo, sia con la tracolla, che con la cintura.

Nell’insieme, i vantaggi del VICTORY SF 42 ne assicurano una posizione unica sul mercato a livello mondiale. E proprio in funzione di una tale, estrema versatilità, i prezzi si mantengono ad un livello piuttosto moderato: l’ 8×42 SF costa ca. 2.385,- Euro ed il 10×42 SF ca. 2.435,- Euro (prezzi consigliati al pubblico in Germania, comprensivi di IVA tedesca). Naturalmente, questi modelli vengono fabbricati nella sede di Wetzlar, e sono marcati „Made in Germany“.

 

La linea di binocoli ZEISS VICTORY SF comprende i seguenti modelli:

 

ZEISS VICTORY SF 8×42:

Il modello 8×42 fornisce un’entusiasmante visione d’insieme ed immagini di una ricchezza di contrasto straordinaria. Gli 8 ingrandimenti offrono un campo visivo estremamente ampio e consentono un’osservazione rilassata con una grande profondita di campo, anche in cattive condizioni di luce.

 

ZEISS VICTORY SF 10×42:

Il 10 x 42 consente l’osservazione piacevole anche a grandi distanze fino a notte fonda. I 10 ingrandimenti sono perfettamente gestibili, grazie alla perfetta ergonomia.

 

Dati tecnici ZEISS VICTORY SF 8×42 e 10×42:

 

 

Modello

8×42

10×42

Ingrandimenti

8

10

Diametro obiettivo

42 mm

42 mm

Pupilla d’uscita

5,3 mm

4,2 mm

Valore crepuscolare

18,3

20,5

Campo visivo

148 m@1000m

120 m@1000m

Angolo visivo soggettivo

64° (grandangolare)

65° (grandangolare)

Focalizzazione ravvicinata

1,5 m

1,5 m

Campo reg. diottrie

+/- 4 dpt

+/- 4 dpt

Estrazione pupillare

18 mm

18 mm

Tipo obiettivo

Ultra-FL

Tipo di prismi

Schmidt-Pechan

Schmidt-Pechan

Trattamenteo antiriflesso

LotuTec® / T*

LotuTec® / T*

Riempimento di azoto

Si

Si

Impermeabiltià

400 mbar

400 mbar

Temperatura funzionamento

-30 / +63°C

-30 / +63°C

Altezza

173 mm

173 mm

Larghezza con una distanza interpupillare di  65mm

125 mm

125 mm

Peso

780 g

780 g

 

 

 

Accessori:

 

Ogni binocolo ZEISS VICTORY HT viene fornito con un coprioculare, un copriobiettivo, una cinghia in neoprene ed una nuova borsa pronto uso per un trasporto sicuro.

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...