Comunicato ufficiale Zeiss Italia per Victory Harpia 85 e 95

Share Button

Con il telescopio ZEISS Harpia, il produttore tedesco amplia la sua gamma di prodotti per l’osservazione naturalistica introducendo contemporaneamente ben due nuovi modelli: Lo ZEISS Harpia 22-65×85 e lo ZEISS Harpia 23-70×95, i primi telescopi con triplo zoom grandangolare nella loro categoria!

“Dalla giungla alle steppe, dalle montagne alle coste, lo strabiliante campo visivo grandangolare aiuta enormemente l’osservatore ad inquadrare subito tutto l’ambiente che lo circonda”, spiega il Dr. Gerold Dobler, responsabile del Product-management alla ZEISS.

Uccelli ed animali in rapido movimento possono essere acquisti velocemente ed osservati con maggiore accuratezza, i censimenti risultano molto più precisi e l’osservazione stessa ne guadagna.

Sia nel campo di ingrandimenti da 22 a 65 con il telescopio da 85 mm, che in quello da 23 a 70 con lo strumento da 95 mm di obiettivo, le immagini degli animali in movimento non sono più un problema, ma un piacere, grazie al grande campo visivo abbinato al triplo campo di zoom.

L’osservazione prolungata non affatica minimamente l’occhio. “Inoltre, abbiamo posizionato la ghiera degli ingrandimenti dietro alla ghiera della messa a fuoco, in modo da rendere immediate entrambe le regolazioni, anche quando, durante lunghe escursioni, in ambienti diversi occorre trovare subito l’impostazione adeguata”, spiega Dobler.

Una focalizzazione veloce grazie al meccanismo Dual-Speed-Focus Ad una distanza focale minima di 4,5 metri con il telescopio da 95 mm e di soli 3,5 metri con il telescopio da 85 mm di diametro dell’obiettivo, si può godere di una grande potenza ottica per osservare insetti e piccoli uccelli. Il meccanismo di focalizzazione Dual-Speed-Focus consente però, grazie alle due velocità di regolazione integrate, sia di focalizzare con grande precisione nel campo ravvicinato, che di passare rapidamente a distanze maggiori, ad ogni ingrandimento. “Questo è il massimo in fatto di versatilità”, conclude il Dr. Dobler.

Infine, vari accessori per il Digiscoping ampliano il già vasto campo di utilizzo dello strumento. Lo ZEISS Victory Harpia è stato presentato alla “British Birdwatching Fair” in Inghilterra, il 18.08.2017 e sarà disponibile sul mercato a partire da gennaio 2018.

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...