Intervista a Luca Seveso di ARTESKY

Share Button

Negli ultimi mesi ho ricevuto vari commenti positivi da parte di lettori che hanno acquistato o chiesto consigli alla nuova azienda ARTESKY, nuova si fa per dire, dato che uno dei responsabili è ben noto nel settore astronomico- da vari anni- grazie alle sue eccellenti progettazioni meccaniche.

Ho quindi deciso di dedicare questa rubrica a ARTESKY e per questo motivo ho intervistato Luca Seveso.

Luca Seveso con un esemplare di Kowa Highlander Prominar. Artesky è anche rivenditore ufficiale dei prodotti Kowa.

  1. Ciao Luca.Quando è iniziata la tua avventura in questo settore? Sei nato astrofilo o birdwatcher?

La mia avventura in questo settore è iniziata, se si può dire, fin da bambino: mio padre è da sempre un grande appassionato, avendo lavorato per aziende nel settore astronomico mi ha introdotto alla passione per l’astronomia, quindi si, sono nato astrofilo!

La passione si è trasformata in un lavoro a tempo pieno con l’apertura del negozio a Giussano; l’azienda a conduzione familiare può vantare un grosso know-how tecnico grazie alla vasta esperienza di mio padre Stefano, da sempre molto richiesto per le sue lavorazioni molto particolari.

 

  1. Quando hai maturato la decisione di fondare la ditta ArteSky e perchè questo nome?

All’inizio  ero deciso a proseguire gli studi e pertanto mi sono iscritto alla facoltà di Ottica e Optometria dell’Università Bicocca, tuttavia questi studi sono molto specializzati su ottiche oftalmiche, mentre il mio desiderio era quello di aprire una realtà di riferimento in Lombardia e vicino a Milano dove un appassionato potesse trovare competenza, professionalità e passione a sua disposizione; pertanto ho deciso di fondare Artesky e di aprire il negozio a Giussano.

Il nome Artesky, beh è ispirato ad una vecchia azienda di mio padre.

Una delle vetrine di ArteSky

  1. Quali strumenti è possibile ammirare visitando il tuo negozio e il sito on-line?

In negozio è possibile ammirare una vasta gamma di strumenti, sia astronomici che naturalistici, tra questi telescopi rifrattori apocromatici, a specchio, catadiottrici e una vastissima gamma di accessori per l’astrofilo; oltre alla linea completa di binocoli e cannocchiali Swarovski Optik e Kowa Optics per le quali siamo centro specializzato Natura.

Siamo produttori di una linea di Astrografi veloci Newton “ARTEC”  dove tutto è stato ottimizzato sia a livello meccanico che ottico, per dare all’astrofilo un prodotto completo e curato nei minimi dettagli.

Eseguiamo su richiesta molteplici accessori meccanici e intubazioni ottiche.

Nel sito online è disponibile un vastissimo catalogo di prodotti, completi di foto ed informazioni tecniche sempre in continuo sviluppo. Disponiamo inoltre anche di due pagine Facebook, una “Artesky” dedicata prevalentemente al settore astronomico e un’altra, aperta da poco, “Artesky Birdwatching and Digiscoping” dedicata completamente al settore naturalistico con condivisione di foto, tecniche di ripresa e informazioni sui prodotti.

La manutenzione del sito e-commerce occupa buona parte della mia giornata, ma la fatica è ricompensata dalle recensioni che i clienti ci lasciano dopo aver acquistato.

A tal proposito siamo l’unica realtà italiana che si appoggia su un’azienda esterna per la raccolta delle recensioni dei clienti.

https://www.ekomi.it/opinioni-telescopi-arteskyit.html

Nel negozio sono disponibili sia prodotti ottico-sportivi che telescopi e accessori.

  1. Ti sei sempre occupato di prodotti naturalistici?

Fin da quando utilizzavo prodotti per astronomia, i prodotti naturalistici mi hanno sempre affascinato; ho iniziato a seguire e a studiare i prodotti per naturalistica da quando ho aperto il negozio.

Non ti nascondo che ho ancora molto da imparare, ma la voglia è tanta e la passione che mi spinge a fare ciò non è da meno.

 

  1. Se dovessi consigliare ai lettori di Binomania due soli prodotti (un binocolo e un telescopio astronomico) quali consiglieresti?

Questa credo che sia una delle domande più difficili, il binocolo lo reputo uno strumento personalissimo, ognuno può avere gusti diversi e trovarsi bene con un differente modello, tuttavia consiglierei uno dei binocoli che reputo dei migliori al momento sul mercato, lo Swarovski EL Swarovision 8,5×42. Personalmente ho questo binocolo TOP di gamma, ed è semplicemente fantastico per la correttezza dei colori e la visione unica tridimensionale.

Per quanto riguarda i telescopi qui il discorso si complica, tuttavia consiglierei quello che secondo me è quasi un “tuttofare”, il Newton 200/1000 Skywatcher; nessun telescopio è adatto a fare tutto, ma il Newton come schema ottico è sicuramente quello che si presta maggiormente ad utilizzi diversi e molteplici pur mantenendo un rapporto prestazioni/prezzo unico.

In negozio è possibile provare telescopi terrestri di varie marche: fra cui Kowa, Swarovski e Celestron.

A questo proposito, per gli appassionati di astronomia, a breve dovrebbe essere disponibile il Binoscopio 130 Sharpstar, un binoscopio costituito da due rifrattori Tripletti APO FPL-53; un vero gioiello per astrofili visualisti che amano spingere un prodotto al massimo!

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...