Marzo 2015

Share Button

Cari amici, ho ritardato intenzionalmente a pubblicare l’editoriale di Marzo perché volevo fosse la premessa a tre interessanti articoli redatti da Andrea Bertoncello, Paolo Monti e Piero Pignatta e  che descrivono “di diritto” il nuovo modus operandi che ci siamo prefissati di ottenere quest’anno.

L’idea è di coinvolgere ancor di più i lettori, proponendo non solo dei meri dati tecnici sulle ottiche utilizzate, ma anche descrivendo le emozioni percepite dagli autori durante le loro piccole o grandi avventure in mezzo a Madre Natura e sotto il Cielo Stellato. Vogliamo spronare sia i neofiti sia i veterani a utilizzare più proficuamente gli strumenti di precisione.

Fra le numerose e-mail che ricevo ogni settimane, ve ne sono varie attinenti l’estrema preoccupazione che molti avvertono testando minuziosamente il loro strumento ottico.

La parvenza e che molti fra noi spendano più tempo a cercare eventuali aberrazioni ottiche e geometriche piuttosto che divertirsi utilizzando le ottiche astronomiche o sportive sul campo.

In parte, con sincerità e un pizzico di protervia, ritengo sia anche colpa mia giacché, per anni, ho preferito incentrare le mie impressioni sullo strumento ottico omettendo di descrivere la bellezza dei momenti passati in sua compagnia.

Per tale motivo io e gli autori di Binomania vi promettiamo che pubblicheremo molti più reportage osservativi.

Fra qualche giorno, a richiesta, sarà pubblicata nuovamente la rubrica “Domande e Risposte”; ove proporrò i quesiti più interessanti  fra quelle che mi ponete quotidianamente, pubblicando anche la relativa risposta .

La primavera è ormai iniziata.

Buone osservazioni.Astor