Un bel primo piano sul nuovo Leica Noctivid

Novità al Birdfair: Leica Noctivid

Share Button

Leica sta per presentare al Birdfair  il nuovo binocolo Leica Noctivid. Questo binocolo è stato specificatamente progettato per gli amanti del birdwatching.

Un bel primo piano sul nuovo Leica Noctivid

Un bel primo piano sul nuovo Leica Noctivid

 


Il suo scafo di magnesio – classe H8- a finestra centrale dovrebbe offrire un’ottima ergonomia. Dalle prime immagini si nota una linea pulita e molto elegante.

L’azienda tiene a sottolineare che il nuovo Noctovid  sarà in grado di  resistere alle condizioni atmosferiche più’ estreme.

Lo schema  ottico di questo binocolo  è composto da 12 lenti, compresi i luminosi vetri SCHOTT HT. Grazie ad un nuovo sistema di curvatura delle lenti il binocolo dovrebbe fornire un campo piatto sino ai bordi per una migliore esperienza visiva. Leica conferma anche un maggior contenimento dell’effetto palla rotolante (o effetto globo)


Il trattamento esterno AquaDura ®, sviluppato Leica, consentirà’, inoltre una buona visibilità sotto ogni  condizione atmosferica oltre a  proteggere le lenti contro graffi o sfregamenti inattesi.

 

Leica_Noctivid_schema

Leica tende anche a sottolineare che questo nuovo binocolo sarà un punto di riferimento per la resa dei colori, la trasmissione uniforme della luce nell’intero spettro ed una tonalità molto neutra.
La messa a fuoco minima sarà pari a 1.9 metri.

Il nuovissimo Leica Noctovid

Il nuovissimo Leica Noctivid

Caratteristiche tecniche 

Accessori in dotazione bretella in neoprene, tappi, custodia in Cordura
Ingrandimento 8 x
Diametro 42 mm
Pupilla di uscita 5.2 mm
Fattore Crepuscolare 18.3
Trasmissione della luce 92 %
Campo di vista a 1000 m 135 m
Campo di vista in yds 443 ft
Campo di vista reale in gradi 7.7°
Estrazione pupillare 19 mm
Minima distanza di messa a fuoco circa 1.9
Compensazione diottrica ± 4
Paraluce estraibili si e con  4 click stops
Regolazione della distanza inter-pupillare 56 – 74 mm
Sistema di messa a fuoco interno
Sistema di prismi  a tetto con correzione di fase  P40 e HighLux-System HLS™
Impermeabilizzazione Si, sino a  5 metri di profondità
Scafo ottico In magnesio e riempito in azoto
Dimensioni (W x H x D) 124 x 150 x 68 mm
4.88 x 5.91 x 2.68 in
Peso 860 g

Breve comparazione con Zeiss Victory SF

Modello Leica Noctivid 8×42 Zeiss Victory SF 8×42
Campo di vista  a 1000 metri 135 m 148 m
Campo reale in gradi 7.7° 8.5°
Campo apparente in gradi 61.6° 64°
Distanza minima di messa a fuoco 1.9 m 1.5 m
Trasmissione della luce 92% 92%
Dimensioni 124 x 150 x 68 mm 173 x1125 mm
Peso 860 g 780 g

Binomania è in attesa di ricevere un esemplare in visione.

Rimanete in attesa di nuovi aggiornamenti

 

.

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi