Minox BL 8×42 BR

Share Button

Il nuovo Minox BL 8×42 BR possiede due caratteristiche interessanti: in primis il suo miglior pregio è nascosto nel suo acronimo L (light) ossia leggero. Grazie allo scafo in policarbonato infatti, il suo peso è veramente eccellente. La sua seconda caratteristica interessante è data dalla costruzione “Made in Germany.” Con un prezzo inferiore a 500 euro (fonte idealo.de), è possibile contare sulla qualità tedesca di casa Minox.

Un primo piano sul binocolo Minox BL 8×42 BR

Caratteristiche tecniche dichiarate dalla Casa Madre

Modello MINOX BL 8×42 BR MINOX BL 10×42 BR
Ingrandimento 8x 10x
Diametro obiettivi  42 mm 42 mm
Pupilla di uscita  5.25 mm 4.2 mm
Campo di vista  113.4 m / 342,00 ft (6.5°) 104.7 m / 315,69 ft (6°)
Estrazione pupillare  19.5 mm / 0.77 in. 16 mm / 0.63 in.
Luminosità relativa 27.6 17.6
Fattore crepuscolare 18.3 20.5
Messa a fuoco minima 2.5 m 2.5 m
Regolazione diottrica +/- 2 dpt. +/- 2 dpt.
Dimensioni 140mm-110mm 140mm-110mm
Waterproof si si
Ocular i 3 elementi, due gruppi , 3 elementi, due gruppi ,
Objective 3 gruppi 4 elementi 3 gruppi 4 elementi
Tipo di prisma Tetto Tetto
Trattamento delle lenti FMC FMC
Sistema di regolazione delle conchiglie paraluce Twist-up Twist-up
Peso 21 oz. 21 oz.
Prezzo (shop on-line) Minox.de in attesa di conferma in attesa di conferma

 

 

Ho avuto modo di trascorrere qualche ora piacevole con questo binocolo di Media Gamma, passo quindi ad esporre le mie impressioni.

Il binocolo tedesco è stato disegnato in collaborazione con i tecnici Volkswagen

Prime impressioni

Il Minox BL 8×42 BR è un binocolo con prismi a tetto, dotato di cerniera centrale. Come anticipato , grazie al suo scafo in policarbonato è molto leggero, soltanto 588 gr, distribuiti su circa 14cm x 11cm. Il peso è simile a quello dei più comuni 8x32mm. La gommatura nera , come la maggior parte dei prodotti Minox, è dotata di un sistema anti-scivolo, nella parte anteriore della zona prismi, che ne agevola la presa. Il binocolo è impermeabilizzato ed è riempito in azoto. Lo chasiss è protetto con un robusto ed ergonomico rivestimento in gomma anti-scivolo. I paraluce degli oculari sono dotati di un sistema ad estrazione a rotazione (twist-up) senza posizioni pre-impostate. E’ presente una filettatura per collegare il binocolo ai supporti per i cavalletti fotografici. L’interno dello scafo ottico è ben opacizzato e dotato di diaframmi per prevenire la formazione delle luci parassite.

Messa a fuoco

La messa a fuoco del Minox BL 8×42 BRè affidata ad un ergonomico rotore centrale. La compensazione delle diottrie avviene sull’oculare destro.La messa a fuoco è precisa ed allineata alla fascia di prezzo nella quale, il binocolo è situato. Molto buona la distanza di messa a fuoco minima, che consente anche l’osservazione dei fiori e degli insetti.

Le ghiere di regolazione sono zigrinate e consentono una buona presa, ovviamente la qualità dei materiale utilizzati non è pregiata come quella che compone la serie HG. tuttavia, nell’uso su campo hanno dimostrato di svolgere perfettamente il suo compito. Per raggiungere la distanza all’infinito partendo dalla messa a fuoco minima occorre soltanto un giro di manopola. Come la maggior parte dei binocolo Minox per passare da breve distanza all’infinito occorre ruotare il rotore in senso antiorario.

un primo piano sul binocolo BL 8×42

Ottica

Il Minox BL 8×42 BR fa uso di obbiettivi di 42mm. Il contrasto al centro del campo è buono, la resa cromatica molto vicina alla realà.. Potrei definirle ottiche a bassa dispersione, seppur Minox non ne faccia cenno limitandosi a definire “ottiche brillanti e composte da vetro ad alta tecnologia”

Un primo piano sulle lenti da 42mm di diametro.

Oculari

Un primo piano sugli oculari .

Non sono oculari dotati di schema wide angle, dato che forniscono soltanto 6.5° di campo. (113.4m a 1000 m ) Questo è una delle caratteristiche che differenziano un binocolo di alta qualità da uno di media fascia. In ogni modo, gli oculari possiedono un buon trattamento antiriflesso. L’estrazione pupillare è pari a 19.5mm, un valore che dovrebbe consentire, nella maggior parte dei casi, un perfetto utilizzo anche ai portatori di occhiali.

Trattamento antiriflesso

Il Minox BL 8×42 BR è ottimizzato con un trattamento M* (multi coated) multi-strato

Le immagini al centro del campo denotano un buon contrasto pur non raggiungendo l’eccellente contrasto dei Minox serie HG. La luce diffusa visibile, nella maggior parte delle condizioni di illuminazioni, è contenuta, soprattutto in proporzione al prezzo di acquisto.

Prismi

Il binocolo è composto da un sistema di prismi a tetto, ottimizzato con un trattamento di fase(1) Sussiste un po’ di perdita di luce all’estremo del bordo campo osservando degli sfondi uniformi molto illuminati. La pupilla, in ogni, modo è apparsa perfettamente sferica, anche grazie ad una ottima collimazione del sistema ottico-meccanico

La compattezza è buona e consente di maneggiare con sicurezza il binocolo.

 

Curvatura di campo

Non è un binocolo a campo piatto. A distanza ravvicinata , osservando dettagli molto grandi, anche ai bordidel campo, è possibile riuscire a distinguerne le caratteristiche. Osservando all’infinito , nell’uso diurno , il potere risolutivo ai bordi del campo è inficiato dalla curvatura di campo e le immagini iniziano a degradare a partire da circa il 70-75% del campo. Esemplificando posso dire che è ancora possibile distinguere una pineta a 6km di distanza, tuttavia l’immagine degli alberi ai bordi , seppur comprensibile, risulta sfocata non consentendo di apprezzare i dettagli più minuti.

Distorsione angolare

Ho calcolato una distorsione a cuscinetto di circa il 5% a partire dall’70% del campo. La resa durante il panning è buona, almeno per il sottoscritto. Ricordo, infatti, ai lettori che la percezione dell’effetto palla rotolante (2) è molto soggettivo.

Prova astronomica

Come risaputo l’osservazione stellare è più selettiva di quella diurna dato che si devono osservare oggetti puntiformi in tutto il campo di vista. In tale circostanza il Minox BL 8×42 BRè in grado di mostrare le stelle di seconda magnitudine perfettamente puntiformi sino al 65-70%% del campo. Poi si nota, gradualmente la presenza di un po’ di coma e di un po’ di astigmatismo.

Data del test astronomico: 20 Agosto 2012
Modello
Minox BL 8×42 BR
Campo di massima niditezza con stelle di III magn.puntiformi
CM65%
Puntiformità delle stella nel CM 10/10
7/10
Altre aberrazioni
30% coma e astigmatismo (CU 10% CI 20%)
Il Minox BL 8×42 BR durante una prova su campo

Aberrazione cromatica

L’aberrazione cromatica nella maggior parte delle condizioni osservative è ben corretta. Anni fa, un binocolo con tali caratteristiche, sarebbe stato senz’altro pubblicizzato con la sigla “ED APO” o “APO”. Ovviamente, pur essendo “una buona ottica” non fornisce le prestazioni della serie HG. Infatti, talvolta, durante le pessime condizioni di controluce compare un lievissimo alone spuro intorno al profilo dei soggetti. Esemplificando posso dire che non compare osservando un’antenna televisiva a 20 metri di distanza ma talvolta appare sulla sagoma delle remiganti di un rapace in controluce in presenza di nuvole e illuminazione elevata.

Ai bordi dell’immagine, ovviamente, il cromatismo laterale è superiore e si palesa com un lieve alone bluastro-verde, sempre nelle medesime condizioni poc’anzi esposte .Nelle ore successive all’alba e antecedenti al tramonto, contraddistinte da una luce radente, il binocolo, non ha mostrato del residuo cromatico al centro del campo.

Negli ultimi anni sono stati compiuti dei passi da giganti nella costruzione di binocoli di medio costo dotati di prismi a tetto.
In proporzione al prezzo di acquisto è ben evidente l’ottima prestazione che è stato possibile raggiungere, anche considerando il suo schema ottico.

L’autore durante una sessione del test

Osservazione pratica.

Sino a pochi anni or sono era abbastanza improbabile acquistare un binocolo in questa fascia di prezzo con una qualità simile. Il Minox BL 8×42 BR è leggero, maneggevole possiede una buona resa ottica globale e una messa a fuoco affidabile nella maggior parte delle situazioni. Potrebbe essere un valido binocolo per iniziare a dedicarsi seriamente all’osservazione naturalistica. L’ampia estrazione pupillare mi ha consentito di fare uso anche di spessi occhiali da Trekking ed in tale frangente sono riuscito ad inquadrare la quasi totalità del campo di vista fornito. Ovviamente rispetto alla serie HG la nitidezza, il contrasto e la resa ai bordi sono inferiori, come è ovvio aspettarsi.
La resa al centro del campo però è piacevole mentre al centro la nitidezza è pregevole per un binocolo con prismi a tetto in tale fascia di prezzo.

In sintesi

Il Minox BL 8×42 BR MADE IN GERMANY è un ottimo binocolo per chi inizia a dedicare parte del suo tempo libero all’osservazione naturalistica. La sua maneggevolezza, la buona meccanica e la resa ottica lo fanno una valida proposta nel settore dei binocoli per uso naturalistico. Per chi volesse maggior dettaglio è disponibile anche la versione 10X.

Accessori a corredo

Una custodia, una cinghia, i tappi ed un panno per la pulizia.

Suggerimenti e critiche

Avrei preferito dei tappi con fissaggio ad anello sui tubi ottici, quelli in dotazione sono a pressione e devono essere custoditi in tasca durante l’utilizzo.

Ringraziamenti

Ringrazio Andrea Schmidt Angel di Minox Germania per aver fornito l’esemplare oggetto di questo test.

Disclaimer. Questa recensione è stata pubblicata nel mese di Agosto  del 2010 Si specifica che le impressioni d’uso sono totalmente personali e date dai tester di Binomania in completa libertà, senza vincolo e rapporto commerciale alcuno e sulla base di esperienza comprovata nell’utilizzo di tali strumenti ottici. Per eventuali informazioni, aggiornamenti e/o variazioni sui prezzi, sulle caratteristiche dello strumento, su i punti vendita autorizzati o altre informazioni in genere, si prega di contattare direttamente  il distributore italiano cliccando sull’immagine qui di seguito.

BL_HD_IT_400x80

Sostieni Binomania acquistando questi prodotti su Amazon!
Piergiovanni Salimbeni Piergiovanni Salimbeni (241 Posts)

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi


m4s0n501