Minox BL 8×44 HD

Share Button

 Premessa.

Negli ultimi anni  la maggior parte delle aziende del settore ottico-sportivo, per abbattere i  costi di produzione e quelli di  vendita, hanno  presentato nella fascia media del mercato,  dei nuovi  prodotti Made in China, provvisti di un buon controllo di qualità, di ampi campi di vista  e di   ottiche a bassa dispersione (definite per semplicità ED, XD, HD, etc., etc.)

Un bel primo piano del Minox BL 8x44 HD

Un bel primo piano del Minox BL 8×44 HD. Foto ottenute con Olympus E1

 

Caratteristiche tecniche dichiarata dalla Casa Madre.

BL 8×44 HD BL 10×44 HD
Pupilla d’ingresso 44 millimetri 44 millimetri
Pupilla di uscita 5,5 millimetri 4,4 millimetri
Campo visivo 136 m / 1000 m / 7,8 ° 114 m / 1000 m / 6,5 °
Pupillensehweite 19,5 millimetri 17 millimetri
A breve termine 2,5 m 2,5 m
Compensazione differenza errore di rifrazione +/- 4 dpt +/- 4 dpt
Codice di Twilight 18.8 21
Funktionstemeratur -10 – + 50 ° C -10 – + 50 ° C
Impermeabile Sì, fino a 5m Sì, fino a 5m
Dimensioni (AxLxP) 150x130x53 mm 150x130x53 mm
Peso 740 g 740 g
Design VOLKSWAGEN PROGETTAZIONE VOLKSWAGEN PROGETTAZIONE
Prezzo Shop on-line Minox (Ottobre 2014) 635 EURO 679 EURO

Ho accolto quindi come una cosa inaspettata, la decisione di Minox di produrre interamente la nuova serie BL HD (che sostituisce la vecchia BL)  presso la loro sede di Wetzlar, ove tutti gli  esemplari, prima di essere posti in vendita, sono sottoposti a controlli minuziosi.La serie BL HD è disponibile in vari formati: 8×33, 8×44,10×44, 8×52 e 10×52.

Oggetto di questo test è il formato più universale: il BL 8x44HD.

Molto comoda la finestra centrale

Molto comoda la finestra centrale. La posizione della manopola della messa consente un utilizzo molto naturale.

 

Il telaio del Minox BL HD 8×44 è composto di policarbonato, una scelta scrupolosa atta a contenere sia il prezzo di acquisto sia il peso, dichiarato in 740 gr. Il binocolo è impermeabile, garantito per cadute accidentali in acqua sino a 5 metri. L’azienda ha anche previsto il classico riempimento in azoto per evitare la formazione di condensa e di muffa.

Minox BL 8x44 HD

Un primo piano sugli oculari del Minox BL 8×44 HD

 

L’adozione della finestra centrale consente una presa molto solida, perché è possibile, soprattutto per chi ha le dita non molto grandi e una discreta distanza inter-pupillare, di avvolgere con sicurezza i due tubi ottici. La gommatura è del classico colore nero Minox, essa non è  molto spessa e  liscia ma  consente un buon grip.

A dispetto delle versioni più costose HG APO e HG, le conchiglie paraluce non sono estraibili, di contro, sono composte di una struttura metallica, migliore per funzionalità rispetto a quelle di plastica  spesso presenti nei  binocoli di media fascia.

minox-bl-8x44-5

Ottima la impermeabilizzazione di questo binocolo.

 

Il sistema di messa a fuoco è centrale, mentre la regolazione della compensazione diottrica è affidata a una semplice ghiera zigrinata, priva di sistema di sicurezza ed inserita nei pressi dell’oculare. L’estrazione pupillare di 19.5mm è ottima anche per i portatori di occhiali. La distanza interpupillare è molto elevata, compresa fra i 56 mm e i 78 mm!

L’esemplare che ho testato presenta una messa  a fuoco abbastanza fluida, senza impuntamenti, anche se, avrei preferito una migliore zigrinatura del pomello, che talvolta, soprattutto con le mani sudate, non mi è parso fornire un grip eccellente.

Minox BL 8x44 HD

Buona la cura dei particolari. E’ presente anche una filettatura per fissare i binocoli su un solido treppiede.

Per passare dalla minima distanza di messa a fuoco all’infinito è necessario ruotare la manopola di focalizzazione di quasi un giro e mezzo. Con il mio accomodamento visivo, a dispetto di quanto dichiarato, sono riuscito a mettere a fuoco oggetti posti a circa 1,8 m di distanza.

La qualità ottica degli obiettivi a bassa dispersione è molto elevata. Questo consolida la mia convinzione riguardo a un avvicinamento della Media Gamma ai binocoli Top di Gamma.  La nitidezza al centro è alta, cosi come il contenimento dell’aberrazione cromatica.

minox-bl-8x44-2

Una giornata uggiosa: perfetta per verificare l’aberrazione cromatica in asse.

 

L’aberrazione cromatica in asse (longitudinale) è quasi impercettibile. Si nota, talvolta, osservando dei soggetti in controluce (profili dei rami con il cielo grigio, bordo lunare, sagome dei rapaci in luce diurna, etc., etc.).  In tali frangenti si distingue un lievissimo alone intorno alle silhouette inquadrate che è presente, oltretutto, in vari binocoli dal prezzo superiore.

L’aberrazione cromatica laterale, invece, s’inizia a percepire da circa il 70% del campo di vista, ove i bordi delle immagini si colorano di un lievissimo alone verde-giallo.

Minox BL 8x44 HD

Un primo piano sugli obiettivi da 44 mm di diametro

 

Il Minox BL 8×44 HD non fornisce un campo piatto. Le immagini iniziano a degradare dal 75% del campo di vista. Nell’uso diurno, parte di tale aberrazione geometrica è compensata dal nostro accomodamento visivo, si nota, invece, con maggiore intensità, durante l’osservazione astronomica. Ho notato che dal 70% all’85% è evidente unicamente la curvatura di campo, infatti, la puntiformità stellare può essere ottenuta risocializzando. Di contro, nella parte più esterna del campo di vista, intervengono altre aberrazioni, come il coma e l’astigmatismo che non consentono di ottenere una perfetta visione delle stelle. Ricordo ai lettori che è difficile notare quando le due aberrazioni si incontrano, di solito la prima a presentarsi è il coma, mentre ai bordi del campo  prevale l’astigmatismo.

minox-bl-8x44-3

Nei pressi della torbiera in Valganna (VA)

La distorsione angolare a cuscinetto è presente ma in maniera poco evidente. La resa nel panning è buona.

 

Prova sul campo.

Come premesso, ho utilizzato questo binocolo per molte escursioni sia durante le sessioni di birdwatching sia per quelle crepuscolari.  Tuttavia un’uscita in particolare merita di essere citata.

Mi trovavo presso l’ex-torbiera del Pralugano in Valganna (VA) per  osservare una poiana alquanto vivace ma anche  per scattare qualche foto per il mio archivio. Dato che le previsioni meteorologiche prevedevano forti piogge decisi di portare con me la vecchia ammiraglia Olympus E-1 che, a dispetto dei suoi dodici anni di età e i soli cinque milioni di pixel, rimane ancora la mia preferita durante le condizioni avverse (pioggia e neve).

Durante la lunga camminata ho potuto apprezzare la tonalità calda fornita dal Minox BL 8×44 HD che è risultata molto piacevole data la presenza di un poco di foschia. In quelle particolari condizioni d’illuminazione anche l’aberrazione cromatica in asse era ben contenuta, mentre il campo di vista di 7.8° mi ha consentito di seguire con cince, ghiandaie e picchi e fortunatamente quel bell’esemplare di poiana.

Il Minox BL 8x44 HD sotto un bell'acquazzone

Il Minox BL 8×44 HD sotto un bell’acquazzone.

 

L’adozione della finestra centrale mi è parsa una scelta molto azzeccata oltre che “alla moda”. Il binocolo è leggero, ben bilanciato e facilmente impugnabile con una sola mano, una caratteristica perfetta per un appassionato come me che cammina spesso con il teleobiettivo e il reflex serrati nell’altra mano.

Dopo circa un’ora la pioggia ha iniziato a scendere con forte intensità.  L’occasione è stata ghiotta per testare l’impermeabilizzazione del binocolo.  Per tale motivo, oltre a camminare per una buona mezz’ora senza badare a proteggerlo, ho deciso di lasciarlo poggiato, per una ventina di minuti, su una passerella di legno, mentre fotografavo con l’Olympus E-1.  E’inutile ribadire che il Minox BL 8×44 HD ha svolto alla perfezione anche questo compito.

 

In sintesi.

Il Minox BL 8×44 HD è una valida alternativa ai binocoli di alta fascia e rappresenta un nuovo passo avanti rispetto alla precedente versione dotata di ottiche acromatiche.

Fra i suoi pregi cito la compattezza, la resa ottica globale, la meccanica e il prezzo di acquisto. Fra i difetti riporto l’impossibilità di estrarre i paraluce degli oculari per facilitare la pulizia delle lenti e  i copri – obiettivi che si perdono con troppa  facilità.

Ringrazio Andrea Schmidt Agel di Minox Germania per avere fornito l’esemplare oggetto di questo test senza alcuna limitazione riguardo alla pubblicazione delle mie impressioni.

 

Disclaimer. Questa recensione è stata pubblicata nel mese di Novembre 2014. Si specifica che le impressioni d’uso sono totalmente personali e date dai tester di Binomania in completa libertà, senza vincolo e rapporto commerciale alcuno e sulla base di esperienza comprovata nell’utilizzo di tali strumenti ottici. Per eventuali informazioni, aggiornamenti e/o variazioni sui prezzi, sulle caratteristiche dello strumento, su i punti vendita autorizzati o altre informazioni in genere, si prega di contattare direttamente Minox Germania

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...