Morsetto e slitta personalizzati per Kowa Highlander by Elio Biffi

Share Button

Il binocolo alla fluorite minerale Kowa Highlander Prominar 32×82 eccelle sia nella osservazione naturalistica, sia in quella astronomica. Nella prima sono solito montarlo su un robusto cavalletto Sirui in carbonio dotato di testa Manfrotto 502, per guardare le stelle ho quasi sempre utilizzato la forcella Vixen HF2, dotata della culla Vixen, che seppur robusta presenta un paio di soluzione tecniche che non apprezzo particolarmente.

Il foro filettato nella culla giapponese misura soltanto 1/4 di pollice e la vite è abbastanza ridicola: un piccolo accrocchio in metallo incollato all’interno di una piccola manopola di plastica. Puntare allo zenith l’Higlander, che non è di certo un peso piuma, mi ha sempre fatto un po’ paura. Inoltre, il montaggio, soprattutto al buio risulta abbastanza difficile: si deve posizionare il binocolo, cercare al buio l’allineamento fra fori filettati e manopola, facendo attenzione, nel contempo, a non far toccare lo scafo del binocolo sui lati della culla.

Per questo motivo dopo aver saggiato con mano l’ingegno di Elio Biffi, uno dei migliori auto-costruttori con cui ho avuto il piacere di collaborare, l’ho pregato di ideare una soluzione che potesse migliorare l’affidabilità della culla Vixen oltre a ottimizzare la fase di montaggio.

Dopo un paio di settimane ho ricevuto direttamente a casa, un bellissimo morsetto dotato di slitta personalizzata.

Pubblico volentieri qualche foto della realizzazione di Elio.

pinza_elio_biffi_4

pinza_elio_biffi_2 pinza_elio_biffi_1

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...