Nikon ACULON A211 8×42 e 10×50

Share Button

I binocoli Nikon, della serie ACULON, sono da sempre apprezzati per il loro interessante rapporto prezzo/prestazioni. 
La gamma comprende diversi formati, dal piccolo diametro di 21 mm, sino a quello classico da 50 mm.

 

Nikon Aculon A211 8×42

Il modello A211 8×42, pare, ad esempio,  ideale per il neofita che vuole entrare nel mondo delle osservazioni naturalistiche con un budget prossimo ai 100 euro.

Seppur si stia parlando di prezzi decisamente interessanti  i Nikon Aculon possiedono delle caratteristiche presenti su prodotti di fascia superiore come ad esempio il rivestimento multi-strato delle lenti e la presenza di elementi asferici all’interno degli oculari che consentono di ottenere delle immagini, ben leggibili, anche ai bordi del campo.

 

 

La presenza dei prismi di Porro, inoltre, è foriera di ottime prestazioni, in proporzione al prezzo di acquisto, dato che consentono dei passaggi aria/vetro inferiori ai prismi a tetto.
A discapito di un maggior ingombro, i prismi di Porro, inoltre, forniscono una maggior percezione di tridimensionalità.

Visto che il loro utilizzo in Natura è preponderante, i binocoli oggetto di questa rapida disamina,  sono stati dotati di una spessa gommatura in grado di proteggere lo scafo ottico dai normali urti che potrebbero capitare nell’uso outdoor.

 

I portatori di occhiali, potranno anche beneficiare della presenza dei paraluce degli oculari dotati di un rapido sistema con rotazione/estrazione.

 

 

 

 

Caratteristiche tecniche del Nikon Aculon A211 8×42

Campo visivo in gradi 8
Campo apparente 58.4°
Campo visivo a 1000 m 140
Pupilla di uscita 5.3 mm
Luminosità relativa 28.1 
Estrazione pupillare (mm) 12
Distanza minima di messa a fuoco 5 m
Dimensioni mm 145 mm x 185 mm x 62 mm
Peso 755 g.
Prismi Porro

 

 

 
 Nikon Aculon A211 10×50

 

Per un uso ancor più’ universale che strizza l’occhio alle osservazioni  astronomica e alla nautica, pare, più’ proficuo l’utilizzo dell’Aculon 10×50.
Questo interessante binocolo entry-level presenta le medesime caratteristiche del formato 8×42 ma con una raccolta di luce maggiore, grazie, agli obiettivi da 50 mm di diametro.

Grazie alla presenza di serie di una filettatura è possibile collegare l’Aculon 10×50 ( ma anche tutti i prodotti della stessa gamma) alle piastre dei comuni cavalletti fotografici
per usufruire di immagini stabili, fattore primario per la percezione dei campi stellari.

Caratteristiche tecniche del Nikon Aculon A211 10×50

Campo visivo in gradi 6.5°
Campo apparente 59.2°
Campo visivo a 1000 m 114
Pupilla di uscita 5 mm
Luminosità relativa 25
Estrazione pupillare (mm) 12
Distanza minima di messa a fuoco 7 m
Dimensioni mm 179 mm x 187 mm x 68 mm
Peso 900 g.
Prismi Porro

In sintesi.

I binocoli Aculon 8×42 e 10×50 potrebbero essere delle ottime scelte per chi si addentra, con molta curiosità e poco budget nel mondo delle osservazioni del Cielo e della Natura. L’8×42 è adatto maggiormente ad un uso naturalistico, date anche le sue dimensioni e la distanza minima di messa a fuoco garantita pari a cinque metri.
. L’Aculon 10×50, invece, potrebbe essere un ottimo regalo, insieme ad un buon atlante delle costellazioni, per fare avvicinare un ragazzo all’osservazione astronomica.

 

Written by

Piergiovanni Salimbeni: Lavora in qualità di Opinion leader nel settore ottico sportivo da quindici anni. E' l'autore e fondatore di Binomania.

You may also like...