Oculare Docter 12,5 mm UWA e Kowa TSN-883: Impressioni d’uso.

Share Button

L’oculare oggetto di questa breve recensione è già noto ai lettori più affezionati di Binomania dato che è lo stesso oculare presente sul binocolo  Docter Aspectem 80-500 ED UWA.
Questa è la versione astronomica con barilotto da 31,8 mm e da 50,4 mm che Docter-Germany  mi ha inviato in prova.

Docter

L’oculare Docter UWA 12.5mm in versione “ASTRO”.

Questo splendido accessorio è l’evoluzione del notissimo oculare progettato da Zeiss e passato poi a Docter negli anni Novanta e dopo il 1997 ad Analytic-Jena, l’azienda che risollevò le sorti di questo prodotti tedeschi dopo il fallimento di Herr Docter e che continuò a  citare il cognome dell’ex-proprietario (Docter-Germany)
Alla fine degli anni  Ottanta  era già disponibile una versione  terrestre che possedeva un campo apparente di  novanta gradi v’era, inoltre, una   versione astronomica  nominata “UWV” ossia ultra Wide Angle o come dicono i tedeschi “Ultra Weit Winkel”.

L’oculare Zeiss-Docter UWV  è ancora citato nelle discussioni fra astrofili attempati.  Gli appassionati  di quel periodo amavano  l’assenza di immagini fantasma e l’ottima nitidezza e contrasto in asse, era composto da sette elementi. Fra i difetti si citavano il degrado la presenza di coma e astigmatismo ai bordi del campo, soprattutto quando si utilizzava con telescopi  dal rapporto focale aperto, come gli  F/5 o gli F/6 . Era anche abbastanza costoso, trecentocinquanta dollari e presentava una estrazione pupillare scarsa. In quel periodo era  il concorrente più agguerrito e per certi versi vincente, rispetto al notissimo Televue Nagler da dodici millimetri.

 La versione attuale   presenta un’ottima estrazione pupillare, possiede un campo di vista inferiore, meno distorsione ma un medesimo campo di vista a mille metri. E’stata battezzata UWA, ossia Ultra Wide angle Anastigmatic.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un bel primo piano del precedente oculare Zeiss. Immagine tratta da http://www.astromart.com/classifieds/details.asp?classified_id=137506

Grazie all’utilizzo di vetri speciali, di ampio diametro è stata raggiunta una completa correzione anastigmatica, è composto da otto lenti di cui una asferica con quattro di esse situate prima del piano focale.  Secondo il progettista Albrecht Köhler, con il quale sono in contatto, il successo di questo oculare dipende non solo dal suo  schema ottico ma anche  dal grande diametro delle componenti ottiche, superiore al precedente modello.

lo schema ottico del nuovo oculare Docter 12.5mm UWA- Cortesia Analytic-Jena

L’oculare Docter 12,5 mm UWA  è totalmente  impermeabilizzato, è dotato di due passi M48 (0.75) e M42 (0.75) per la ripresa fotografica oltre che di un barilotto dal diametro di 31.8 mm e di due pollici. In questo modo è possibile utilizzare le macchine fotografiche e le videocamere con la tecnica del Digiscoping,  nonché  l’uso di filtri gialli per migliorare le prestazioni con la foschia.

Docter_Uwa_on_kowa_TSN_883_1.jpg

Grazie alla filettatura con passo T è possibile collegare i classici anelli di raccordi per tutte le fotocamere Reflex disponibili.

L’antefatto.

Durante le mie varie prove con telescopi astronomici Vixen ED81,Takahashi FS128, Meade 178 Maksutov Cassegrain, Celestron C 8 e Celestron C 11  ho pensato di poter sfruttare l’adattatore (non in produzione) che i tecnici Kowa mi inviarono per testare i miei oculari astronomici con lo spotting scope Kowa TSN-883.
Per tale motivo ho  inserito l’oculare Docter nel mio telescopio terrestre Made in Japan e la prima  espressione scaturita a gran voce è stata:WOW!

Docter_Uwa_on_kowa_TSN_883_6.jpg

L’oculare Docter installato sul Kowa TSN-883: prestazioni eccellenti garantite!

Impressioni d’uso.

Il campo di vista  è eccellente, la resa dei colori è leggermente calda, la nitidezza al centro del campo è molto elevata  forse superiore a quella ottenibile con oculari fissi di alta qualità che sono progettati appositamente per gli spotting scope e superiore a quella visibile, a quaranta ingrandimenti, nel mio eccellente oculare Kowa  25-60X .

Il  bordo del campo è perfettamente nitido sintomo che questo oculare riesce a lavorare molto bene anche con strumenti di media apertura focale come la maggior parte degli spotting giapponese alla fluorite.

Docter_Uwa_on_kowa_TSN_883_3.jpg

Ben visibile l’ampio diametro di questo oculare.

Il fattore vincente è l’ampio campo associato ai quaranta ingrandimenti, un valore  abbastanza gestibile nell’uso diurno e che consente di inseguire senza troppi problemi i rapaci consentendo anche un ottimo potere risolutivo. Quando lo si compara ad un oculare zoom economico è incredibile verificare l’enorme differenza di campo di vista inquadrato. Questo oculare è in grado di inquadrare la medesima porzione di campo, a quaranta ingrandimenti, similmente a quanto è visibile in un oculare economico che sviluppa venti, venticinque ingrandimenti.

L’ottima estrazione pupillare -20 mm- lo rende perfetto anche per gli utilizzatori di occhiali.

Docter_Uwa_on_kowa_TSN_883_7.jpg

La Nikon D610 collegata all’oculare Docter: nel formato FX si nota un poco di vignettatura ai bordi, eliminabile in post produzione. La resa nel formato DX è perfetta.

Mi è parsa molto utile la filettatura che consente di collegare le Reflex e le più recenti Mirrorless. .

In sintesi.
Consiglio vivamente  l’acquisto di questo oculare impermeabilizzato a tutti i possessori di spotting scope di alta qualità che  necessitano di un campo di vista ampio, corretto e nitido.

 Riferimenti utili

1)http://www.cloudynights.com/item.php?item_id=312#Impressions

2)http://www.cloudynights.com/item.php?item_id=342

3) http://www.docter-germany.de/en/products/prod/cat/observation-spyglass/prod/docter-uwa-eyepiece-astro.html

4) http://www.binomania.it/wordpress/?p=262

 

Disclaimer.

Questa recensione è stata pubblicata nel mese di Giugno dell’anno 2014  Si specifica che le impressioni d’uso sono totalmente personali e date dai tester di Binomania in completa libertà, senza vincolo e rapporto commerciale alcuno e sulla base di esperienza comprovata nell’utilizzo di tali strumenti ottici. Per eventuali informazioni, aggiornamenti e/o variazioni sui prezzi, sulle caratteristiche dello strumento, su i punti vendita autorizzati o altre informazioni in genere, si prega di contattare direttamente l’Adinolfi S.r.l. cliccando sull’immagine qui di seguito.

Copyright © BINOMANIA – Tutti i diritti riservati.

Written by

Piergiovanni Salimbeni: Lavora in qualità di Opinion leader nel settore ottico sportivo da quindici anni. E' l'autore e fondatore di Binomania.

You may also like...