Phone Digiscoping: Kowa TSN-GA4S

Share Button

Kowa è stata una delle prime aziende a credere nell’utilizzo degli smartphone nella tecnica del Digiscoping (proiezione d’oculare).
Negli anni passati fu presentato il TSN IP4S che consentiva di collegare gli Iphone4S agli spottingscopes e ai binocoli dell’azienda giapponese, poi fu la volta del TSN-IP5 per il successivo Iphone 5.

Da poco è stato presentato al pubblico il nuovissimo raccordo TSN-GA4S che consente, finalmente, ai molti possessori degli smartphone Samsung Galaxy S4 di entrare in questo mondo sconosciuto ai più ma decisamente interessante.

Kowa_Galaxy_S4_adapter_1.jpg

Un primo piano sul nuovissimo raccordo Kowa

Qualche giorno or sono ho ricevuto da Kowa Optimed Germany un esemplare di questo nuovo raccordo.

La costruzione è abbastanza semplice ma efficace: si fa uso di una comune cover in gomma per Samsung S4 a cui è stata applicato il raccordo metallico che possiede una filettatura a cui si potranno applicare i vari anelli adattatori. In questa tabella sono visibili le varie compatibilità con tutti i prodotti della casa Giapponese.

Kowa_Galaxy_S4_adapter_2.jpg

Vista laterale..

Ovviamente, avendo l’accortezza di misurare il diametro del proprio oculare, sarà possibile applicarlo anche a prodotti di altre aziende , siano essi per il settore naturalistico che per quello astronomico. Personalmente sono riuscito ad utilizzare questo raccordo anche su alcuni oculari astronomici che possiedo.

tabellacompatibilita

 

Il TSN-GA4S si può anche utilizzare quotidianamente,giacchè, senza anello di raccordo non incide particolarmente sugli ingombri. Inoltre, in dotazione, è fornita anche una cinghietta che consente di trasportare lo smartphone con maggior sicurezza.

Ho utilizzato il TSN-GA4 con gli  ocular Kowai TE-11X e TE-14W: E’ scontato dire che il sistema funzioni alla perfezione, non ci sono giochi, anzi si deve fare un poco di accortezza quando, a riprese, finite, si dovrà sganciare il raccordo dal paraluce in gomma, è preferibile, infatti, tenere l’oculare con una mano e con l’altra sfilare con poca fretta.

Kowa_Galaxy_S4_adapter_4.jpg

Il raccordo fissato all’oculare zoom 25-60X del Kowa TSN-883

Ruotando leggermente il paraluce la vignettatura è quasi totalmente eliminata, sino a svanire quando si utilizza leggermente lo zoom della fotocamera.

Inutile dire che il modus operandi è veramente semplice ed avviene in tre modalità
Si punta il soggetto, si tocca il touch-screen per mettere a fuoco , infine si scatta una immagine, più immagini in sequenza o si riprende un filmato. Grazie alle tecnologie del S4 è possibile modificare, comprimere e spedire immediatamente le immagini o i video ottenuti per poterli condividere via e-mail, SMS, MMS, sui social, etc.etc

Nel caso che la cuffia lo consenta sarà possibile utilizzare il pulsante di risposta come se fosse un cavetto fotografico.

Kowa_Galaxy_S4_adapter_5.jpg

grazie al Touch-screen dello Smartphone mettere a fuoco e fotografare non è mai stato cosi facile

Qualora la  fotocamera del S4 non riesca a focalizzare alla perfezione il soggetto inquadrato, sarà possibile, grazie all’ottimo schermo e al sistema di zoom con un semplice tocco, regolare la messa a fuoco attraverso la manopola del Kowa TSN-883 o di qualsiasi altro strumento ottico utilizzato.

Pubblico qui di seguito qualche esempio, ottenuto facendo uso del TSN-GA4S che ritengo uno strumento “essenziale” per tutti i birdwatchers che possiedono un Galaxy S4 e uno spottingscope o binocolo compatibile. Per i riconoscimenti questo setup è fantastico e, oltretutto, spesso, stupirà, chi come il sottoscritto si dedica, da anni,  alla fotografia naturalistica e al digiscoping, con sistemi fotografici decisamente più specialistici e costosi.

Kowa_Galaxy_S4_adapter_6.jpg

Passero comune a 30 metri di distanza.

Il prezzo in Euro di questo raccordo è pari a 59 euro IVA INCLUSA.

 

 

Written by

Piergiovanni Salimbeni: è nato nel Febbraio del 1975 a Varese, una piccola provincia del Nord Italia, attualmente vive insieme con la moglie e le figlie Ersilia ed Ester a Cugliate Fabiasco- Valganna, una verde ed umida valle situata sulle Prealpi lombarde e confinante con il territorio svizzero. Si è laureato presso la Università Statale di Milano con una tesi riguardante i danni da inquinamento elettromagnetico. Esperienze editoriali e nel settore astronomico-naturalistico 1997: Autore della rivista NUOVO ORIONE, fonda, nello stesso anno, insieme con il dott.Raffello Lena il GLR GROUP (Geological Lunar Researches Group) un gruppo internazionale di studi sulla geologia lunare. Attualmente il GLR Group, pubblica una rivista on-line , intitolata Selenology Today 2001: Pubblicazione del libro "OSSERVARE LA LUNA" , inizia un ciclo di conferenze sul tema . 2004-2007- Autore della Rivista di Scienze Astronomiche LE STELLE diretta da Margherita Hack e da Corrado Lamberti. 2005- Fonda il portale BINOMANIA, il primo portale italiano dedicato al mondo dei binocoli 2008-2010 fa parte dello Staff Tecnico della Rivista di Scienze Astronomiche, Coelum, collabora con La Rivista della Natura e con la rivista Fotografare 2011-2012: E'responsabile insieme a Raffaello Braga del nuovo portale Astrotest.it ,dedicato al mondo dell'astronomia e dei telescopi. Collabora, nuovamente, con le riviste di Scienze Astronomiche Nuovo Orione e Le Stelle. Si dedica, inoltre, alla fotografia di paesaggio - http://www.landscapephotography.it organizzando mostre, workshop e corsi individuali. Collabora con l'Oasi Lipu Palude Brabbia (Varese) dove organizza spesso eventi e corsi

You may also like...