Binocolo per biologa marina

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
philgood
Messaggi: 4
Iscritto il: 25/08/2018, 19:58

Binocolo per biologa marina

Messaggio da philgood » 10/09/2018, 23:45

Buongiorno a tutti

sono in cerca di aiuto in relazione a un acquisto che vorrei fare per la mia ragazza.
è una biologa maria, dottoranda nella Baja California del Sud in Messico, dove ha la fortuna e il piacere di lavorare con un centro di ricerca e in particolare si occupa della conservazione e protezione della fauna locale, a partire da tartarughe marine, balene, leoni marini ma oggetto in particolare del suo studio sono gli uccelli marini, quindi pellicani, gabbiani etc!
Si muove su barche della guardia costiera per arrivare su isole protette su cui fare osservazioni, inanellamenti e controllo della popolazione.
In tutto ciò non ha ancora un suo binocolo, fondamentale per questo tipo di lavoro, ma le viene prestato dallo staff, motivo per cui mi piacerebbe farle questo regalo ora ad Ottobre che vado a trovarla.

Ho cercato di descrivervi il più possibile la sua attività per farmi aiutare a trovare il modello con le caratteristiche più adatte.
Indubbiamente per riassumere:
- tanto movimento, binocolo usato principalmente in barca (piccole barche, non traghetti) e per osservare principalmente uccelli, da seguire perciò in movimento e raramente le osservazioni sono tramite appostamento
- luoghi estremamente luminosi, osservazioni 90% diurne al massimo al crepuscolo

Cercavo quindi qualcosa che potesse soddisfare queste caratteristiche:
- leggerezza ed ingombro, non essendo una maciste ed utilizzandolo più volte in barca ed avendolo costantemente al collo
- un buon potere risolutivo, usandolo spesso per cercare i dettagli dell animale, colori particolari, ferite, presenza o meno dell anello di riconoscimento etc
- impermeabilità, dato l utilizzo per mare
- possibile uso di occhiali (da sole) nel suo utilizzo dato che è spesso complicato starne senza in quelle zone
- una messa a fuoco rapida, quindi non so quali tra Prismi di porro o prismi a tetto siano i più adatti
- budget, vorrei cercare di rimanere entro i 150 euro, essendo il suo primo, può iniziare con qualcosa di più economico per crescere poi nel tempo

Ho studiato (un pochino!) prima di scrivere, quindi ho capito l importanza di estrazione pupillare, profondità di campo, pupilla d uscita/luminosità.
Leggendo un po di recensioni e suggerimenti ho pensato che un 8x32 o 8x42 potrebbero fare al suo scopo. Non so se aumentare l ingrandimento che per osservare uccelli in movimento od essendo lei stessa in movimento su una barca, potrebbe non aiutarla nella stabilità per l osservazione.
Per quanto riguarda l'estrazione pupillare non esagererei con la grandezza degli oculari, in quanto come spiegato nel glossario, il suo utilizzo sarà principalmente quando ha una pupilla poco dilatata dato il forte sole e luminosità, per cui un grande diametro oculare risulterebbe inutile e forse inciderebbe sul peso/ingombro. Da contro magari farebbero comodo paraluce per aiutare l occhio.

Per ora ho ricevuto come suggerimento da Piergiovanni:
Vortex Diamondback
https://www.rpoptix.com/shop/index.php? ... pnv1s6krm2

Sono pero in cerca anche di altri suggerimenti.

Mi scuso per il lungo post, ma mi sono molto appassionato all argomento!
Ho pensato quindi che potesse essere interessante confrontarmi con tutti voi cercando un suggerimento ma dandovi più informazioni possibili.

Ringrazio infinitamente in anticipo per qualsiasi suggerimento e per avere avuto la pazienza di essere arrivati fino in fondo!

Un saluto a tutti!

Filippo Marchesi

PS. siti fidati nel caso su cui effettuare acquisti? oltre al buon amazon che ci fornisce sempre un ottimo servizio

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da Samuele » 11/09/2018, 6:30

Francamente, prima di pensare cosa acquistare, io mi preoccuperei di accertare che un binocolo si possa o meno trasportare in aereo sia all'andata (quando le porterai il regalo), sia al ritorno (quando lei finirà il dottorato e tornerà in Italia)
Sulla base di questa considerazione potresti pensare di acquistare direttamente oltremanica e far spedire al suo indirizzo.
Per il resto, la mia esperienza con un binocolo a tetto di fascia bassa (Hawke Endurance ED 8x32) è che pur avendo una gran bella immagine e comodità di utilizzo, soffre di luce diffusa e/o riflessi quando si osserva con il sole di fronte, per cui va molto bene in alcune condizioni d'illuminazione ed un po' meno in altre, e la cosa non è il massimo per i miei gusti.
Poi non so se sia il caso di andare oltre i 7x d'ingrandimento, visto l'uso in condizioni di instabilità.
In questi giorni stavo curiosando in varie discussioni su binocoli con prismi di porro ad ampio campo e mi sono imbattuto nel Celestron Landscout 7x35, che non ho mai provato, ma potrebbe fare al caso tuo, avendo valutazioni molto positive e campo ampio con 7x d'ingrandimento, ed essendo altresì tropicalizzato per l'uso in ambienti umidi.

Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 88
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da tonyrigo » 11/09/2018, 7:26

Il problema temo sia (al solito) il budget.

L'ideale per l'uso su di una imbarcazione sarebbe - IMHO - il NIKON STABIL EYES 14X40 che è in grado di stabilizzare qualsiasi moto ondoso e non solo.

Difetti: usato si trova intorno ai 700 Euro, non è ne piccolo, né leggero, ma è un altro mondo rispetto ai binocoli non stabilizzati, specie per l'uso marino.

Qui il link del produttore:

https://www.nikon.it/it_IT/product/spor ... eyes-14x40

Se no certamente un 7 X (magari X 50, un classico per l'uso marino), come Ti è stato già consigliato. Oltre diventa un problema con il moto ondoso.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da -SPECOLA-> » 11/09/2018, 8:27

@ philgood

Qual è il binocolo che usa in prestito la tua ragazza?
Ne è soddisfatta per i suoi usi?
Direi di cominciare a ragionare a partire da quello.
Se non marca e modello, almeno il formato.

Addirittura l'acquisto lo si potrebbe fare anche in loco.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

philgood
Messaggi: 4
Iscritto il: 25/08/2018, 19:58

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da philgood » 11/09/2018, 18:06

Grazie a tutti!

@tonyrigo
ovviamente so il che il prezzo e' sempre il primo ostacolo, ma non vorrei esagerare per il momento, sia per il mio portafogli sia per darle la possibilita' di evolversi piano piano.
Dico sempre che andare a cena da Cracco e spendere migliaia di euro e' uno spreco se non si e' in grado di apprezzare il cibo in questione, che deve venire con l'esperienza e l'evoluzione. Vorrei farle 'assaggiare' un binocolo di fascia media/bassa per darle la possibilita' di crescere col tempo.

@SPECOLA
non ho molte informazioni sul binocolo che usa, e sono piu che certo di sapere ormai molto piu io sui binocoli, grazie a binomania, che lei che lo utilizza tutti i giorni.
Motivo per cui un suo parere risulta quasi 'inutile' se non ha mai provato binocoli, cercando di comprenderne le differenze.
E diciamo che l'effetto sorpresa mi piacerebbe di piu

@Samuele
guarda devo imbarcare il bagaglio (e anche lei quando tornera) quindi non penso ci siano troppi problemi, ma mi informero meglio.
ho guardato al volo il Celestron e' mi sembra un ottimo partito da tenere in considerazione sia per caratteristiche che prezzo!

Ci sono altri binocoli che vi vengono in mente?
Posso chiedervi la sostanziale differenza che dovrebbe spingere piu verso un primi a porro o a tetto, che e' una cosa che mi e' ancora poco chiara?

Grazie ancora!

Filippo

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da -SPECOLA-> » 11/09/2018, 21:38

@ philgood

Secondo me il parere dell'interessata conta molto, perché qui non si parla di differenze tecniche, quanto di formato e setup a lei noto e famigliare nell'utilizzo pratico reale.
La tua ragazza saprà benissimo se lo strumento che usa ora le va bene oppure no.
Inoltre il formato selezionato scremerebbe la scelta, idirizzando meglio l'acquisto.
Certo che se poi si scopre che usa un binocolo di un certo formato di un marchio blasonato, cercare di sostituirlo con uno strumento che renda disponibili le stesse caratteristiche e prestazioni per 150,00 €, beh...
Credo che sarà una missione impossibile.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 400
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da Samuele » 11/09/2018, 23:38

philgood ha scritto:
11/09/2018, 18:06
Posso chiedervi la sostanziale differenza che dovrebbe spingere piu verso un primi
a porro o a tetto, che e' una cosa che mi e' ancora poco chiara?...
La differenza fra prismi a tetto (in particolare gli Schmidt-Pechan) e prismi di porro è che i primi consentono la costruzione di binocoli più compatti, ma per dare una buona resa richiedono tecnologie ottiche complesse che comportano costi più alti.
Quanto ad altri suggerimenti, credo che binocoli a tetto con ingrandimento 7x siano pochi e mediamente costosi, sicuramente ce ne sono molti di più con prismi di porro, e poiché più si scende di prezzo più variegata è l'offerta, è difficile averne opinioni.
Potresti andare a curiosare nei siti dei numerosi rivenditori online, e quando trovi un modello che attira la tua attenzione, cercare in rete o su forum dedicati se vi sono recensioni di quel prodotto.
Oppure, meglio ancora,andare in giro per armerie, se ce ne sono dalle tue parti, e provare di persona.
Per quanto mi riguarda quel Celestron che ti ho suggerito è un punto di arrivo dopo varie cose lette in giro: sicuramente non è un top di gamma, e c'è di meglio a costo maggiore o magari con meno caratteristiche utili (quali ad esempio l'impermeabilizzazione), ma credo che come inizio sia più che dignitoso.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da -SPECOLA-> » 12/09/2018, 8:26

Da quanto ha scritto philgood, la sua ragazza si muove su barche della guardia costiera per arrivare su isole protette su cui fare osservazioni, inanellamenti e controllo della popolazione, per cui se è vero che il classico binocolo da marina è il 7x50 c'è da tener conto che però il lavoro si svolge sulla terra ferma e non in mare, per cui il limite di 7x può essere benissimo superato.
Ripeto che secondo me sarebbe utile sapere cosa utilizza ora e se le piace; circoscriverebbe la ricerca, rendendola più mirata.
Imho.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

philgood
Messaggi: 4
Iscritto il: 25/08/2018, 19:58

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da philgood » 12/09/2018, 14:03

Grazie ancora a tutti

Ho chiesto qualche info ad altri componenti del team, per cercare di mantenere la sorpresa. Vi tengo aggiornati!

Per il resto ha ragione @SPECOLA, cioe' le osservazioni sono fatte in entrambi i luoghi, mare e terra ferma; motivo per cui forse anche un 8x potrebbe andar bene, ma forse non eccederei i 42 mm per dimensione oculari data la forte luminosita del luogo.
forse quindi piu un 8x42 o 7x35 che altri?

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da -SPECOLA-> » 12/09/2018, 20:22

A questo punto io starei su un 8x42, che come formato è più universale rispetto ad un canonico 7x50.

Le recensioni degli IBIS TOTH ED sono lusinghiere:
http://www.binomania.it/recensione-tecn ... 42-e-8x32/

E tra l'altro si tratta di prodotti che RPoptix sta promuovendo con un forte sconto e l'azzeramento delle spese di spedizione.
Per esempio l'8x42 viene via per poco più del budteget prefissato di 150,00 € (169,50 € TUTTI COMPRESO!).
Di questa marca possiedo un IBIS HORUS 5x25 che reputo essere un buonissimo prodotto.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

philgood
Messaggi: 4
Iscritto il: 25/08/2018, 19:58

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da philgood » 13/09/2018, 0:14

Beh l'offerta è decisamente fantastica!
parliamo di un 50% esatto, essendo da listino a 340€ il TOTH 8x42!

Sono riuscito a parlare con dei responsabili ed esperti ricercatori che lavorano con lei e mi hanno detto che in realtà la maggior parte delle persona ha un 10x42 e in particolare mi hanno suggerito:

KOWA SV 10x42
https://www.astroshop.it/instrumenti/ko ... r_1_select

NIKON PROSTAFF 7S 10x42
https://www.astroshop.it/instrumenti/ni ... 42/p,44977

NIKON MONARCH 5 10x42
https://www.astroshop.it/instrumenti/ni ... r_1_select - a 350€ qui
https://www.bhphotovideo.com/c/product/ ... rch_5.html - ma in offerta a 260$ qui (sempre se consegnano in Italia)

avete mai avuto a che fare con alcuni di questi, tale da suggerire uno piuttosto che l altro?

per le offerte su RPoptix ci sta anche il
TOTH 10X42 in sconto da 360€ a 235€


Adesso sono super indeciso! :shock: :shock: :shock:

ps. ho capito di dover aggiustare un po il tiro sul budget a disposizione!

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Binocolo per biologa marina

Messaggio da -SPECOLA-> » 13/09/2018, 12:51

Riguardo al KOWA, la linea SV è la entry level della casa.
Puoi farti un'idea di cosa si tratta leggendo le recensioni di Binomania e quello che è facendo una ricerca sul forum:

http://www.binomania.it/?s=Kowa+SV

Riguardo agli IBIS TOTH ED, soltanto 10 gg. fa la promozione RPoptix (spedizione compresa) contemplava i seguenti prezzi in OFFERTA:
• 8x32 < 130,00 €;
•10x32 < 135,00 €;
• 8x42 < 170,00 €;
•10x42 < 198,00 €.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”