Il forum di Binomania.it. Vivi la tua passione: binocoli, spotting scopes, telescopi, microscopi ed altro ancora

Questo spazio è messo a disposizione gratuitamente da Piergiovanni Salimbeni - www.binomania.it
Oggi è 20/01/2018, 23:28

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Adattatore fotografico Nikon D3300
MessaggioInviato: 11/07/2017, 14:30 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Buongiorno a tutti.


Allegati:
D3300.jpg
D3300.jpg [ 52.72 KiB | Osservato 921 volte ]
Condividere in Facebook Condividere in Twitter Condividere in MySpace Condividere in Technorati
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 11/07/2017, 15:05 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Ho preso la Nikon d3300 e ho fatto un adattatore per il microscopio.
Ho finito stamattina e sto facendo le prime prove confrontando con la compatta (con il suo adattatore).
Saluti.
Toni


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 12/07/2017, 2:00 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Allegato:
DSCN0223.JPG
DSCN0223.JPG [ 88.77 KiB | Osservato 896 volte ]

A destra l'adattetore per la reflex,l'altro è per la compatta, una Sony DSC-W380.
L'adattatore per la compatta è un oculare WF10x/18 mm a pupilla alta, di quelli con il disegno degli occhiali, semplicemente adattato meccanicamente al corpo obiettivo della fotocamera, l'altro è un proiettivo 1.6x che adatta un campo immagine sempre da 18 mm circa al sensore DX della Nikon. Ho già da tempo un proiettivo Zeiss, ma non è adatto, essendo progettato per le vecchie fotocamere analogiche a grande formato.
Quello che ho fatto ce l'avevo in mente da un po' di tempo, poi domenica ho rimediato sulla solita bancarella una flangia di innesto Nikon F residuo di qualche obiettivo smontato. L'ho presa, anzi il russo me l'ha regalata, visto che sono cliente fisso, mi sono messo e tra domenica e lunedì avevo finito. Sono andato in velocità perché il progetto dell'oggetto era già definito e avevo le componenti ottiche già testate. Ha funzionato al primo colpo, ho solo dovuto ritoccare di meno di un mm la distanza fra i gruppi ottici per avere la parfocalità.
Allegato:
DSCN0224.JPG
DSCN0224.JPG [ 84.91 KiB | Osservato 896 volte ]

Allegato:
DSCN0225.JPG
DSCN0225.JPG [ 97.8 KiB | Osservato 896 volte ]

Montati sulle rispettive fotocamere.
Per un confronto ho fotografato un vetrino come nel primo messaggio e ho paragonato due dettagli, uno al centro e uno al bordo:
Allegato:
Commento file: D3300 al centro
d3300_1.jpg
d3300_1.jpg [ 25.59 KiB | Osservato 896 volte ]

Allegato:
Commento file: DSC-W380 al centro
DSC-W380_1.jpg
DSC-W380_1.jpg [ 27 KiB | Osservato 896 volte ]

Allegato:
Commento file: D3300 al bordo
d3300_2.jpg
d3300_2.jpg [ 25.1 KiB | Osservato 896 volte ]

Allegato:
Commento file: DSC-W380 al bordo
DSC-W380_2.jpg
DSC-W380_2.jpg [ 16.26 KiB | Osservato 896 volte ]

Le foto sono riprese in jpeg alla massima qualità e risoluzione, 24 Mp e 14 Mp, la reflex ha però anche il raw; gli originali pesano rispettivamente 10 MB e 5 MB, i ritagli sono esattamente come sugli originali.
Le differenze di risoluzione dei sensori non sono significative, i Mp sono entrambi sovrabbondanti, sono 6000 pixel e 4300 pixel in orizzontale.
Mi sembra che la foto scattata con la reflex sia maggiormente dettagliata in particolare al bordo.
Saluti.
Toni.
P.S. l'obiettivo è il Nikon e Plan 10/0.25


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 12/07/2017, 10:07 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2016, 23:31
Messaggi: 959
La foto della reflex in effetti è migliore, con regolazioni migliori post produzione sei al top. Comunque quel genere di vetrini non è che rendano molto (anche sulla mia canon)

Allegato:
IMG_0006.JPG
IMG_0006.JPG [ 104.96 KiB | Osservato 880 volte ]

Allegato:
IMG_0005.JPG
IMG_0005.JPG [ 132.94 KiB | Osservato 880 volte ]



Sul raccordo della reflex hai messo l'oculare, oppure il sensore è diretto su terzo tubo ?

:wave:


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 12/07/2017, 12:16 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Ciao
ho preso il primo vetrino sottomano, purtroppo ho smarrito il vetrino di Kemp, mi sa che dovrò ricomprarlo.
Non ho nessun terzo tubo, tolgo l'oculare e piazzo la reflex. L'adattatore coniene le componenti ottiche. Appena posso posto qualcosa di più tecnico.
Saluti,
Toni


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 12/07/2017, 13:37 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2016, 23:31
Messaggi: 959
Su un altro forum di mineralogia c'e' un tizio che dice di averle provate tutte e i risultati migliori li ottiene con un duplicatore di focale direttamente sul tubo del microscopio quindi senza oculari. Sarei interessato a provare ma spendere 140 euro per una prova.... :think:

E' questo...


Allegati:
IMG_5005.JPG
IMG_5005.JPG [ 33.04 KiB | Osservato 865 volte ]
Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 1:28 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Salve.
Se proprio vuoi spendere un centinaio di euro ci sono questi oggetti già fatti:
http://www.ebay.it/itm/AmScope-CA-NIK-S ... 4902.l9144
Secondo me non sono ottimali, hanno un fattore di ingrandimento pari a 2x, invece di 1.6x che è quello giusto per adattare il campo immagine di 18 mm alle dimensioni del sensore DX, ma male non dovrebbero andare.
I moltiplicatori di focale basati su gruppi ottici divergenti, noti anche col nome di Lenti di Barlow, dal nome del suo inventore, funzionano, e pure bene, specie quelli apocromatici, sono molto usati in fotografia e in telescopia; io ne ho uno come quello che hai postato, Kenko MC4 per Olympus, dai tempi andati della pellicola, (ho ancora OM1, OM2 e OM10 più vari obiettivi).
Il problema è che vanno piazzati anteriormente al piano in cui si posiziona l'immagine reale prodotta dall'obiettivo. Nei microscopi l'immagine intermedia si posiziona di regola a 10 mm dalla fine del tubo, per cui la Barlow andrebbe posta ancora più avanti; per entrare nel tubo deve avere dimensioni non compatibili coi convertitori fotografici, che sono troppo grossi; ci vorrebbe qualcosa progettato "ad hoc" per andare col micro.
Sul fatto che sia la soluzione migliore ho seri dubbi, se così fosse perché i vari adattatori Zeiss, Olympus, ecc. non sono fstti con questo sistema?
Per usare un oggetto come il 2x MC4 fotografico dovresti spostare il piano di formazione dell'immagine intermedia in modo da farlo uscire fuori dal tubo. Se lo fai spostando la messa a fuoco avvicinando l'obiettivo al preparato, in un sistema a focale finita, l'obiettivo lavora male, perché progettato per 160 mm e non per 180 o più, poi con gli obiettivi forti potresti toccare sul vetrino e poi perdi la parfocalità, perché il 4x si avvicina molto più del 40 o del 100. In un sistema a coniugata infinita si potrebbe pensare di spostare la lente di tubo, ma non credo che sia così semplice.
Saluti.
Toni


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 7:40 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Buongiorno.
Ho fatto una prova con il duplicatore:
Allegato:
Commento file: Adattatore
DSC_0087.jpg
DSC_0087.jpg [ 74.65 KiB | Osservato 821 volte ]

Uno scatto con l'adattatore autocostruito:
Allegato:
DSC_0089.jpg
DSC_0089.jpg [ 41.12 KiB | Osservato 821 volte ]

e uno col duplicatore:
Allegato:
Commento file: duplicatore
DSC_0088.jpg
DSC_0088.jpg [ 45.24 KiB | Osservato 821 volte ]

Allineando alla meglio, perché ovviamente quello che ho io ha la baionetta Olympus.
l'obiettivo è un 25x
Intanto la messa a fuoco si sposta di parecchio, la parfocalità va a farsi benedire, poi, come si può vedere, l'ingrandimento è eccessivo, corrisponde ad avere un oculare di 20x e oltre.
L'unico grosso vantaggio che vedo è che se hai il duplicatore con l'innesto giusto per la reflex ti compri un anello adattatore T2 più un raccordo T2-microscopio tipo questo:
http://www.ebay.it/itm/SVBONY-Microscop ... 2441125739
e non hai bisogno di nessuna lavorazione mecccanica, monti tutto in serie e sei subito pronto.
Saluti.
Toni


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 10:42 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2016, 23:31
Messaggi: 959
Interessante, ma spendere 140 euro per fare delle prove che poi non si è sicuri vadano a buon fine... A questo punto rimango con l'oculare da proiezione cercando di ottimizzare il tutto al meglio. Devo costruirmi un raccordo più basso di questo

Allegato:
IMG_5013.JPG
IMG_5013.JPG [ 56.08 KiB | Osservato 814 volte ]


Perché praticamente una volta regolato l'altezza tra sensore e oculare devo scendere con tutti e due per trovare la para focale


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 12:12 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 29/01/2014, 14:10
Messaggi: 819
Località: Prov. Teramo
Ma qual' e' il problema della par focale?
Tanto ad ogni obiettivo che cambi difficilmente la ritroverai.
Quello che piu' preoccupa sono le aberrazioni che se corrette con obiettivi forti poi te le ritrovi con quelli deboli.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 13:14 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2016, 23:31
Messaggi: 959
Non parlo di obbiettivi ma di para focalita' della parte bino con il terzo tubo fotografico. Un po di tempo fa' ho letto che e' importante stare in para focale con la parte bino in quanto e' tutto piu' corretto a livello ottico. Quindi da questa base di partenza poi si aggiusta tutto il resto se ce ne' bisogno. In effetti se un microscopio e' nato e progettato per mettere a fuoco a certe distanze un motivo dovra pur esserci


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 14:23 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 05/12/2016, 15:46
Messaggi: 202
Località: Roma
Esattamente, se un obiettivo é progettato per 160 a 190 andrá sicu. Ppramente peggio.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 15:57 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 24/08/2012, 13:14
Messaggi: 883
Località: Oderzo (Treviso)
Cita:
Se proprio vuoi spendere un centinaio di euro ci sono questi oggetti già fatti:
io ne ho uno, secondo me non vale assolutamente la pena, il periplan funziona molto meglio.

Riguardo i moltiplicatori di focale ce ne sono con attacco M42 molto facile da raccordare, se ne trovano a pochi euro di usati su ebay anche di ottime marche.

_________________
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 16:56 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 29/01/2014, 14:10
Messaggi: 819
Località: Prov. Teramo
alex870 ha scritto:
Non parlo di obbiettivi ma di para focalita' della parte bino con il terzo tubo fotografico. Un po di tempo fa' ho letto che e' importante stare in para focale con la parte bino in quanto e' tutto piu' corretto a livello ottico. Quindi da questa base di partenza poi si aggiusta tutto il resto se ce ne' bisogno. In effetti se un microscopio e' nato e progettato per mettere a fuoco a certe distanze un motivo dovra pur esserci


Non mi sono espresso bene.
Se metti a fuoco con gli occhi un obiettivo 10x, quindi regoli il tubo fotografico per ottenere la stessa messa a fuoco, spesso succede che quando passi al 40x e regoli di nuovo la messa a fuoco per gli occhi non e' detto che automaticamente ti ritrovi a fuoco la periferica di acquisizione, devi quindi ri-spostare il tubo o fare una via di mezzo.


Top
 Profilo  
 
MessaggioInviato: 13/07/2017, 17:06 
Non connesso
Buon utente
Avatar utente

Iscritto il: 01/10/2016, 23:31
Messaggi: 959
500paolo ha scritto:
alex870 ha scritto:
Non parlo di obbiettivi ma di para focalita' della parte bino con il terzo tubo fotografico. Un po di tempo fa' ho letto che e' importante stare in para focale con la parte bino in quanto e' tutto piu' corretto a livello ottico. Quindi da questa base di partenza poi si aggiusta tutto il resto se ce ne' bisogno. In effetti se un microscopio e' nato e progettato per mettere a fuoco a certe distanze un motivo dovra pur esserci


Non mi sono espresso bene.
Se metti a fuoco con gli occhi un obiettivo 10x, quindi regoli il tubo fotografico per ottenere la stessa messa a fuoco, spesso succede che quando passi al 40x e regoli di nuovo la messa a fuoco per gli occhi non e' detto che automaticamente ti ritrovi a fuoco la periferica di acquisizione, devi quindi ri-spostare il tubo o fare una via di mezzo.


Aa ho capito, però l'importante che ci si sta vicino e che quindi non ci sia un abbisso per mettere a fuoco su tutti e tre i punti

Guido, un tuo parere su questi duplicatori di focale ? Vale la pena provarlo ?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 43 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010

Modified by m@xper for Binomania Forum
Informativa Cookie Law di questo Forum