Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Fabio 68
Messaggi: 23
Iscritto il: 10/03/2018, 14:24

Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Fabio 68 » 12/04/2018, 18:35

Ciao a tutti, ho acquistato in questi giorni un 10x42L usato.
Come da descrizione del venditore, a vederlo è pari al nuovo.
Ho però diversi dubbi sullo stabilizzatore che, funziona ottimamente per i movimenti grossolani, ma, sulla risolvenza dei dettagli sembrerebbe fare il contrario, infatti, non raggiungo mai il dettaglio tagliente che invece percepisco con IS disabilitato. A tratti, gli vado vicino per qualche secondo, ma basta un nulla per passare nuovamente allo sfocato (o microvibrato per rendere meglio l'idea). Sembrerebbe addirittura comportarsi meglio su un panning molto lento piuttosto che sul soffermarsi al fermo immagine.
Inoltre, quando attivo l'IS sento uno "stock" netto e vedo sobbalzare l'immagine. Mentre il rumore durante l'uso si percepisce appena.
Le batterie sono nuove, duracell alcaline.

In ogni caso, mi rendo conto che i dettagli colti con IS attivo, sono del tutto inarrivabili a mano libera senza IS. Il problema è la continuità, questo susseguirsi di fuoco/fuorifuoco.

La domanda è semplice: in base all'esperienza di chi conosce il 10x42L, il funzionamento dello stabilizzatore è da considerarsi normale in base a quanto descritto? È forse una questione di abitudine e si impara a gestire la cosa?

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da -SPECOLA-> » 12/04/2018, 22:22

Ciao Fabio 68,

sicuramente facendo pratica arriverai ad imparare a gestire al meglio la cosa; per avere il massimo dalla bontà di quell'ottica però mi sa che dovrai continuare a spegnere la stabilizzazione:

viewtopic.php?f=36&t=655&p=3507&hilit=#p3507

Per toglierti ogni dubbio dal punto di vista funzionale del binocolo, potresti provare a rivolgerti all'assistenza per un controllo.
Magari i tecnici sono in grado di intervenire per migliorare la situazione.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Fabio 68
Messaggi: 23
Iscritto il: 10/03/2018, 14:24

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Fabio 68 » 12/04/2018, 23:23

Grazie per la risposta Fabrizio. Quella discussione mi era sfuggita e in effetti, la descrizione di Piero parrebbe confermare.

Ottenere il meglio senza IS per me è un'impresa: il mio limite di stabilità godibile è 8x. Tra l'altro l'ho scelto in buona parte per astronomia senza stativo, e lì c'è poca scelta.

Comunque provando ieri a puntarlo sulle montagne a circa 20km, ciò che senza IS sospettavo fossero casette, con IS diventavano case ben delineate e qualche campanile sul quale percepire alcuni dettagli. A dire il vero ero incredulo. Solo che per raggiungere il risultato mi sono dovuto appoggiare a un muro per "stabilizzarmi".
Se ci penso però, essendo il campo di 6.5° e con IS che compensa 0.8°, a superare in oscillazione 1/8 del campo ci metto ben poco. E probabilmente è proprio quello il limite che se superato abbatte la risolvenza.

Attendo per vedere se ci saranno ulteriori commenti/esperienze a chiarire e nel frattempo proverò con calma questo fine settimana.
Rimanessi nel dubbio, seguirò il tuo suggerimento di farlo vedere al camera service.

Avatar utente
Tommy
Buon utente
Messaggi: 83
Iscritto il: 05/12/2014, 21:01

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Tommy » 13/04/2018, 10:01

Ciao. Se leggi le recensioni di Salimbeni sui Fujinon stabilizzati e poi sui Canon, capirai che i Canon hanno altri pregi.
Io, per ora, osservo ancora senza binocoli stabilizzati.
Tommy
Tommaso
Docter Nobilem 8x56, Olympus OM-D E-M5 con varie ottiche M4/3

Fabio 68
Messaggi: 23
Iscritto il: 10/03/2018, 14:24

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Fabio 68 » 14/04/2018, 0:14

Dubbi risolti e bella chiacchierata chiarificatrice con il gentile e competente Ottaviano che ringrazio.
Come da descrizione del venditore, il binocolo era stato utilizzato poco e in particolare, l'IS raramente. Probabilmente necessitava di un po' di rodaggio e in effetti, dopo un paio d'ore d'utilizzo il tutto si è normalizzato e la qualità raggiunta è veramente ottima. Anche l'ingresso dell'IS è diventato dolce e l'immagine ha ora un leggero spostamento nel distacco che rientra nella norma.
Ho osservato prima un po' di cielo, tra cui Orione e mi sono commosso :)
Se in un primo momento l'IS "grippato" mi faceva sembrare il binocolo un piccolo mattone, dopo quel che ho visto oggi lo sento leggero come una piuma.
Soddisfazione a mille e caso chiuso.

Un sentito ringraziamento anche a te, Alessio, per l'incredibile disponibilità e, anche per quel meraviglioso 8x30 e2 che mi hai ceduto :thumbup:

Avatar utente
Tommy
Buon utente
Messaggi: 83
Iscritto il: 05/12/2014, 21:01

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Tommy » 14/04/2018, 8:11

Non sapevo che i binocoli dovessero fare un rodaggio come gli scooter.
Cosa significa? Come hai fatto a risolvere?
Ciao
Tommy
Tommaso
Docter Nobilem 8x56, Olympus OM-D E-M5 con varie ottiche M4/3

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da -SPECOLA-> » 14/04/2018, 11:57

Fabio 68 ha scritto:Anche l'ingresso dell'IS è diventato dolce e l'immagine ha ora un leggero spostamento nel distacco che rientra nella norma.
Ciao Fabio 68,
sono contento che tu sia riuscito a trovare la cosiddetta quadra. :thumbup:

Adesso il divario che percepisci con lo stabilizzatore acceso e spento, è ancora evidente come prima del "rodaggio", oppure è migliorato?
La norma che menzioni, come è stata determinata?

Sul cielo quel che si osserva è tutto pressoché puntiforme, per cui le microsfocature risultano meno evidenti; imho.

Più che il "rodaggio", secondo me comunque il contributo più preponderante alla soluzione dei tuoi dubbi, è stata la pratica d'uso, coadiuvata dalla bella chiacchierata.

Per quanto mi riguarda, penso che se realmente di solo rodaggio (questa volta non virgolettato) si è trattato, sarebbe interessante capire ogni quanto lo si debba effettuare, per quanto tempo, come e le condizioni che rendono necessario eseguirlo (in modo da poterlo in qualche modo pure prevenire).
Inoltre ci sarebbe anche un tempo massimo di stoccaggio a magazzino, per i binocoli nuovi.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Fabio 68
Messaggi: 23
Iscritto il: 10/03/2018, 14:24

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Fabio 68 » 14/04/2018, 14:08

Ciao, capisco i vostri dubbi, sono un neofita per quanto riguarda i binocoli e di cretinate in giro se ne leggono tante. Io stesso rivolgendomi a voi per fugare dubbi ho l'obiettivo di essere compreso, più che d'esprimermi con rigore scientifico. Per cui non sono certamente esente dallo scrivere sciocchezze.
Tuttavia non sono nuovo nel mondo dell'ottica, ho un C8, un ETX 125, diversi oculari Vixen LV e Televue, un corredino fotografico con tutte ottiche Canon L, e progetto meccanica da 20 anni, tra cui parecchi in quel mondo oggi morto del fotofinishing analogico e digitale. Solo per dire che, a prescindere dai metodi scientifici o da laboratorio, credo di saper riconoscere un'immagine risolta da una che non lo è.
Non si tratta di pratica o rodaggio in senso letterale, bensì di un qualcosa che in qualche modo non funzionava, rendendo il tutto come avevo descritto.
Il fatto che l'ex proprietario mi abbia nuovamente confermato che in effetti il bino era fermo da 2 anni e l'IS utilizzato raramente anche prima, unito alla mia esperienza, mi dice che probabilmente il "problema" risiedeva lì, senza ulteriori pretese di comprensione che, eventualmente lascio a chi è più competente ed interessato di me a questo punto.

Riprovato il bino questa mattina, sembra ulteriormente migliorato. Tutto funziona perfettamente e si passa alla stabilizzazione "quasi" senza accorgersi in un paio di secondi. Dopodiché mantiene la nitidezza anche senza alcun appoggio e senza curarsi troppo d'avere la mano ferma. Per cui la mia supposizione dell'oscillazione oltre 0.8° che poteva determinare il problema era evidentemente errata.

Sul fattore nitidezza con IS attivato (e funzionante), ovviamente rilevata solo ad occhio e quindi fondamentalmente soggettiva senza metodologie scientifiche, ieri stimavo una lieve perdita che ritenevo visibile, anche in contrasto e tridimensionalità, oggi me ne accorgo a stento se la vado a cercare, per cui personalmente la ritengo trascurabile.

alessio
Buon utente
Messaggi: 1518
Iscritto il: 29/09/2011, 8:26

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da alessio » 14/04/2018, 15:50

Ottimo Fabio che adesso tutto apposto!!!
....il mio vetro preferito??Ovviamente HABICHT 7x42!!!!

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da -SPECOLA-> » 14/04/2018, 22:11

@ Fabio 68

Alla fine l'unica cosa importante, è che tu abbia risolto. :thumbup:

Buone osservazioni con il tuo binocolo CANON 10 x 42 L IS WP. :)

[youtube]M5GVzTInMTM[/youtube]
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1024
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Giovanni Bruno » 15/04/2018, 10:05

Premesso che i CANON STABILIZZATI sono eccezionali, perlomeno il 12x36 ed il 10x42, non trovo affatto sconveniente che ci sia un residuo di imprecisione ottica tra binocolo a mano libera + stabilizazione e binocolo spento su cavalletto.

Piuttosto apprezzerei la ....ESOTERICA.... bontà ottica dei CANON STABILIZZATI che permettono di distinguere il logico piccolo miglioramento dell'uso su cavalletto, ma solo perchè la perfezione dell'ottica lo consente.

Due cose sono importanti, la prima che il tuo 10x42 con la stabilizazione attivata è enormemente più risolutivo di un pari peso e prezzo non stabilizzato, la seconda è che su cavalletto la risoluzione sia perlomeno pari ad un pari diametro, pari peso e pari prezzo.

E non abbiamo ancora menzionato il superbo campo piatto, che sul cielo ha un'iportanza enorme. :thumbup: :wave:

Avatar utente
Tommy
Buon utente
Messaggi: 83
Iscritto il: 05/12/2014, 21:01

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da Tommy » 15/04/2018, 10:15

Ho capito, quindi ti hanno solo rincuorato sulla perfettibilità del sistema di stabilizzazione, facendoti comprendere che ti dovevi abituare a un po' di sfarfallio e a solo un grado di stabilizzazione. Dal tuo secondo messaggio avevo capito che poteva esistere un trucco per migliorare la stabilizzazione del 10x42 con una specie di rodaggio.
La cosa importante è che tu ora sia soddisfatto.
Tommy
Tommaso
Docter Nobilem 8x56, Olympus OM-D E-M5 con varie ottiche M4/3

Avatar utente
daisuke
Buon utente
Messaggi: 561
Iscritto il: 15/07/2012, 18:53
Località: Belluno

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da daisuke » 15/04/2018, 11:20

Cioè stai dicendo che il "rodaggio" lo ha fatto Fabio 68 e non il Canon? Ho capito bene?
Mi piace guardare lontano.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6617
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da -SPECOLA-> » 15/04/2018, 11:59

Giovanni Bruno ha scritto:Due cose sono importanti, la prima che il tuo 10x42 con la stabilizazione attivata è enormemente più risolutivo di un pari peso e prezzo non stabilizzato,
Serve zavorra per portare un normale binocolo 10x42 allo stesso peso del CANON; stiamo parlando di 1.110 g (batterie escluse).
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

alessio
Buon utente
Messaggi: 1518
Iscritto il: 29/09/2011, 8:26

Re: Canon 10x42L: dubbi sullo stabilizzatore

Messaggio da alessio » 15/04/2018, 12:28

-SPECOLA-> ha scritto:
Giovanni Bruno ha scritto:Due cose sono importanti, la prima che il tuo 10x42 con la stabilizazione attivata è enormemente più risolutivo di un pari peso e prezzo non stabilizzato,
Serve zavorra per portare un normale binocolo 10x42 allo stesso peso del CANON; stiamo parlando di 1.110 g (batterie escluse).
Giovanni lasciami dissentire dalla tua affermazione...non mi risulta che ci siano binocoli top di altre case da 10x che pesano quasi 1.4 kg...posso pero' dirti di prenderti il Nikon EDG 10X42 non stabilizzato oppure IL glorioso Nikon SE 10x42 e poi ne riparliamo...La stabilizzazione lo rende meraviglioso e questo lo sanno tutti...senza stabilizzazione ritorna ad essere un ottimo 10x con 6,5° come ce ne sono molti altri.
D'accordo perfettamente che Canon abbia dato una lezione di stile e di tecnica a tutti con il 10x42 IIS WP,ma ripeto,se gli togli la stabilizzazione,vuoi per il peso eccessivo o vuoi per l'ergonomia cicciotta e non paragonabile ad una linea slim di un binocolo tradizionale,prende paga otticamente anche da binocoli classificati nettamente inferiori.
Non voglio sembrare troppo di parte...non faccio il tifo per nessuno,mi limito a riportare come ho sempre fatto in maniera schietta e onesta quello che ho avuto modo io di osservare.
Fermo restando che sono molto contento che l'amico Fabio abbia messo in scuderia ed un prezzo ottimo un grandissimo pezzo di ottica,che suo malgrado,vuoi per il peso vuoi per gli ingombri diciamo oltre la media, non è proprio il massimo per le uscite di Trekking...poi logico che ognuno porta con se quello che vuole... nessuno ti proibisce di scalare il Cervino con sulla schiena il Nikon 20X120 in ottone o ghisa della Marina Militare Japan :mrgreen: :mrgreen: :thumbup: :thumbup: :wave: :wave:
....il mio vetro preferito??Ovviamente HABICHT 7x42!!!!

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”