Il mio primo binocolo, tra insegnamento e ricordi...

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
Andrea Robassa
Messaggi: 35
Iscritto il: 31/05/2018, 11:42

Il mio primo binocolo, tra insegnamento e ricordi...

Messaggio da Andrea Robassa » 05/06/2018, 14:53

Buongiorno a tutti ; premetto, con questo mio intervento, non si tratta di una recensione, ma una semplice riflessione che mi ha portato iniziando da bambino ad oggi ad apprezzare i binocoli ; io credo sarebbe bello che anche voi raccontaste quando ha avuto inizio questa passione, le vostre impressioni e ricordi ..
Giusto questa mattina , ho tolto dal cassetto il mio primo binocolo, era da molto tempo che non ci davo un'occhiata, mi ha riportato indietro nel tempo ; fu acquistato da mio padre circa 45 anni fa, è ancora ben conservato sebbene con un problemino verificatosi ultimamente, chissà perchè , di scollimazione . E' uno Steiner 8 x 30 , in materiale sintetico, non saprei dire quale, diciamo un materiale plastico rigido di ottima qualità e robustezza , pesa 404 grammi e nel tempo ha sempre conservato le sue caratteristiche meccaniche perfettamente nonostante sia stato molto usato, perfette anche le lenti che presentano un buon rivestimento antiriflessi ; ricordo benissimo quel giorno che lo portò a casa, credo avrò avuto 12 anni e credo costasse abbastanza in quegli anni ; la prima cosa che mi colpì fu il suo design moderno , non ne avevo mai visto uno così , all'epoca i binocoli avevano più o meno la stessa forma classica, che ora risulta un po vintage, ma anche il comfort nell' impugnarlo risultava ottimo, compresi subito che si trattava di un oggetto serio di qualità, mio padre mi invitava sempre a trattarlo con cura ; lo stupore venne subito, quando provai ad usarlo..che magnifica visione ! E' vero che anni prima mi fu regalato un binocoletto giocattolo che ben poco permetteva, questo con la sua nitidezza e luminosità, mi lasciò senza fiato ! Mi precipitai sottocasa ad osservare la laguna , era una splendida giornata di sole, non potevo crederci a quanto mi permettesse di scoprire, mi si presentava un mondo del tutto nuovo dinanzi ed anche sconosciuto per certi versi e le stesse senzazioni di stupore le condivideva mio padre con me , c'era da divetirsi assieme, credo lo acquisto' proprio per la voglia di eplorare meglio il mondo attorno Venezia , la sua laguna appunto , ma sono convinto non si rese conto al tempo stesso, dell'importanza di quel gesto, di quell'acquisto nei miei confronti, mi trasmise cioè la voglia di conoscenza e non fu solo con questo poichè mi insegnò anche l'uso del microscopio, ne avevamo uno assai semplice scolastico che ricordo con affetto ; in realtà infatti io sarei un grande appassionato di microscopia , lo sono proprio grazie a lui, grazie al suo imprinting di insegnamento ! Ora infatti ho una seria dotazione di tre microscopi di qualità, sbalorditivo quanto mi permettono di osservare ! Mi lasciò lo scorso anno ad 86 anni, gli ripetevo sempre la mia gratitudine per i suoi insegnamenti, nonostante spesso fossimo come cane e gatto che litigano...
Io credo quindi che anche con un semplice binocolo appunto, un genitore possa fare molto per un figlio, mentre ho la sensazione che i giovani di oggi
comprendano il mondo come realtà soltanto attraverso uno schermino di cellulare o PC.. :( ..e che soprattutto, più nulla desti meraviglia ! Che tristezza ! Basta pochissimo invece, per comprenderlo meglio, queste quattro lenti che impugnamo servono moltissimo...basta solo darci un'occhiata ! ;)
Grazie dell'attenzione , spero di non avervi annoiato ! ;) :wave: :wave:
Allegati
Steiner-1.jpg
Steiner-2.jpg
Steiner-3.jpg

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6492
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Il mio primo binocolo, tra insegnamento e ricordi...

Messaggio da -SPECOLA-> » 05/06/2018, 21:47

Bel racconto; grazie per aver condiviso la tua esperienza.

TANTI, tanti anni fa...
il mio primo binocolo è stato un INTERNATIONAL 4X40 OPTIRAMIC NON PRISMATIC MADE IN ITALY. :oops:
Quasi un giocattolo; eppure usandolo rimasi letteralmente stupefatto da quello che riusciva a mostrare seppur nella sua semplicità (pochi ingrandimenti, campo modesto, ecc.) :o , tanto da decidermi ad acquistarne addirittura un secondo esemplare.
Ebbene, la prima volta che vidi il pianeta Mercurio, fu una sera proprio utilizzando quel binocolo.
Senza quel misero binocoletto non sarei mai riuscito a puntare il pianeta al rifrattore altazimutale TECHNO 50/630 in quell'occasione, perché il cielo ancora troppo chiaro, non permetteva di scorgere ad occhio nudo l'elusivo Mercurio al crepuscolo, nel cielo di ponente.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Andrea Robassa
Messaggi: 35
Iscritto il: 31/05/2018, 11:42

Re: Il mio primo binocolo, tra insegnamento e ricordi...

Messaggio da Andrea Robassa » 06/06/2018, 0:01

Ottimo Fabrizio ! :thumbup: grazie per il tuo commento ! Interessante anche il tuo :wave:

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”