Ho testato un binocoletto da 49 Euro. Celestron Upclose 7x35

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Buon utente
Messaggi: 8618
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Ho testato un binocoletto da 49 Euro. Celestron Upclose 7x35

Messaggio da piergiovanni » 08/06/2018, 19:21

Piergiovanni Salimbeni
Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it

Autore delle riviste: Itinerari e Luoghi, Nuovo Orione

www.astronomianews.it
www.itinerarieluoghi.it


Osservo con: Swarovski EL 8.5x42, Swarovski SLC 15x56, Swarovski ATX 95, Docter Aspectem 40X ED 80-500, Kowa Highlander Prominar, Takahashi FS128, Celestar 8.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6629
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Ho testato un binocoletto da 49 Euro. Celestron Upclose

Messaggio da -SPECOLA-> » 08/06/2018, 21:00

Grazie per la recensione, Piergiovanni! :)

Quella che ne esce è la descrizione di un INTERESSANTE economico binocoletto da battaglia. :thumbup:

Ok per la limitata estrazione pupillare; però sotto questo punto di vista, la medesima caratteristica è praticamente presente in TUTTI i binocoli 7x35 ad ampio campo.

Mi piacerebbe se tu entrassi un po' più nel dettaglio di quello che hai scritto riguardo alla trasparenza del vetro di cui sono costituiti i prismi di questo binocolo CELESTRON.

Io ero fermo a questo e cioè che di per sè il materiale BAK4 (SCHOTT) assorbe e disperde di più del BK7 (SCHOTT), solo che in presenza di un rapporto focale veloce, è in grado di deviare meglio i fasci ottici.

BaK (Barium crown)
BK (Borosilicate crown)

Qui sul forum l'argomento è già stato toccato diverse volte; la prima qui: sigla BA# per i prismi

Removing the Mystique of Glass Selection.pdf
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della -SPECOLA-> , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
piergiovanni
Buon utente
Messaggi: 8618
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Ho testato un binocoletto da 49 Euro. Celestron Upclose

Messaggio da piergiovanni » 08/06/2018, 21:41

Ciao Specola.
L'articolo era fatto su misura per i neofiti o gli astrofili che vorrebbero regalare un prodotto economico ai propri figli.
Ho ricevuto parecchie e-mail a riguardo, negli ultimi due mesi.
Mi sono limitato a citare quanto è in mia conoscenza, riguardo le scelte del costruttore.

I prismi in Bk7 utilizzati su questo binocolo sono piu' economici dei Bak4 in dotazione sui modelli piu' costosi.

Questi prismi sono adatti a binocoli dalla componentistica economica, perché generano una pupilla di uscita non perfettamente circolare. E' decisamente squadrata. Se muovi a destra e sinistra il binocolo, guardando nella pupilla di uscita vedrai "il quadrato grigio" caratteristico , l'indice di rifrazione è più basso e il costo di acquisto... pure. Il borosilicato del Bk7 ha un indice di rifrazione peggiore rispetto a quello del Bak-4 (composti di bario) mi pare, circa 1.7 vs 1.5.


Diciamo che se avessero voluto rendere il binocolo piu' luminoso e con meno vignettatura, avrebbero dovuto usare un Bak4. La situazione, pero', a 5 mm di pupilla di uscita e cosi meno di grave di ciò che si vedrebbe in un ipotetico 7x50 con tale sistema di prismi.
Buona serata
Piergiovanni Salimbeni
Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it

Autore delle riviste: Itinerari e Luoghi, Nuovo Orione

www.astronomianews.it
www.itinerarieluoghi.it


Osservo con: Swarovski EL 8.5x42, Swarovski SLC 15x56, Swarovski ATX 95, Docter Aspectem 40X ED 80-500, Kowa Highlander Prominar, Takahashi FS128, Celestar 8.

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1033
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Ho testato un binocoletto da 49 Euro. Celestron Upclose

Messaggio da Giovanni Bruno » 12/06/2018, 8:43

Di questo binocoletto iper-economico, ma non povero, apprezzo molto la collocazione avanzata del rotore della messa a fuoco, questo semplice accorgimento migliora molto la fermezza di immagine godibile.

Sono molto curioso, di un parere anche amemoria, tra il mio binocolo RUSSO FOTON 7x35 e questo cinesino 7x35. :thumbup: :wave:

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”