Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

I craterini di Plato, la storia infinita

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1369
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Kappotto » 08/10/2019, 11:03

Al massimo sarà per la prossima lunazione, tanto non scappano mica :D
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7755
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da -SPECOLA-> » 08/10/2019, 12:41

Quoto Raffaello (Schmidt Cassegrain 203/2000 MEADE LX90 GPS LNT).
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Mario De Caro
Messaggi: 43
Iscritto il: 29/08/2019, 12:23

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Mario De Caro » 08/10/2019, 14:28

A me invece è andata anche peggio! Zero tituli! Nada de nada , seeing 4/5 Antoniadi !
Mai visto peggio di così.
In due ore ho faticato a provare la messa a fuoco perché era impossibile.
Questa sera ci riprovo.

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6816
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Raf584 » 08/10/2019, 14:34

Per le prossime due lunazioni la librazione in latitudine, durante la fase crescente, sarà ancora favorevole.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Dob
Buon utente
Messaggi: 470
Iscritto il: 21/05/2012, 16:12

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Dob » 08/10/2019, 14:52

Raf584 ha scritto:
08/10/2019, 8:36
Dob ha scritto:
07/10/2019, 11:31
Comunque, indicativamente, col 45cm circa 8/9 con seeing mediocre ( Pickering 5/10 ), circa il doppio con seeing buono (Pick. 7/10)
potresti indicare quali sono sulla foto con le dimensioni ?
mi pareva di aver messo anche qui il report e infatti l'ho trovato. Però ricordavo male (o forse mi confondo con un' altra osservazione delle tante...tantissime fatte nel corso degli anni) , il seeing era quella volta Pick 6 e quindi "sufficiente" (non mediocre...vabbè dai.. tra 5 e 6 su una scala di 10 siamo lì :mrgreen: ):

viewtopic.php?f=128&t=2593

mentre dell'osservazione con seeing buono ho solo la descrizione; ricordo molto bene quella sera perchè ho forse visto il miglior Giove di sempre ( il report, del 9/4/2017, dovrebbe essere anche qui ma mi è più facile mettere il link al forum dobsoniani):

https://dobsoniani.forumfree.it/?t=7387 ... y606952681

di cui la parte riguardante Plato è questa (putroppo osservato solo a 370x quella volta, non avevo ancora gli OR 12,5 che nella binoculare mi danno sui 530x):

"Alla fine della veloce osservazione ho puntato la luna e anch'essa era di una nitidezza incredibile (sempre a 370x con la binoculare): su Plato, che era visibile con luce molto alta, oltre a 6/7 craterini più grandi perfettamente delineati , si contavano altri 7/8 puntini luminosi che dovrebbero essere gli altri craterini ..."

Avatar utente
Dob
Buon utente
Messaggi: 470
Iscritto il: 21/05/2012, 16:12

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Dob » 08/10/2019, 14:55

Kappotto ha scritto:
08/10/2019, 11:03
Al massimo sarà per la prossima lunazione, tanto non scappano mica :D
però i volenterosi (*) potrebbero tentare anche con la luna all'ultimo quarto ( che tra l'altro è molto alta in questo periodo)


(*) io no di sicuro :mrgreen:

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1369
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Kappotto » 08/10/2019, 15:13

Esatto, domenica 20 ottobre alle sei del mattino sarà in meridiano.
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6816
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Raf584 » 08/10/2019, 15:22

Dob ha scritto:
08/10/2019, 14:52
mi pareva di aver messo anche qui il report e infatti l'ho trovato
ah sì, adesso l'ho visto. Peccato che usi una scala del seeing che rende le nostre osservazioni non confrontabili.
Kappotto ha scritto:
08/10/2019, 15:13
Esatto, domenica 20 ottobre alle sei del mattino sarà in meridiano.
sì ma purtroppo la librazione sarà meno favorevole
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6816
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Raf584 » 11/10/2019, 20:16

Consiglio di provarci in queste sere, la librazione è molto favorevole. Questa sera - sto osservando col 115 apo - il fondo del cratere è esposto molto bene e si vedono senza difficoltà i craterini maggiori.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7755
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da -SPECOLA-> » 13/10/2019, 21:15

Anche al KONUS VEGA 114/900.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Antonio7
Buon utente
Messaggi: 138
Iscritto il: 17/06/2015, 21:41

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Antonio7 » 14/10/2019, 18:55

-SPECOLA-> ha scritto:
13/10/2019, 21:15
Anche al KONUS VEGA 114/900.
2 sere fa col meade 90/800 non li ho visti, oculare or 8mm poi ho aggiunto la barlow 2x con un totale di 200x, ma niente, la luna era sempre troppo luminosa, ci vuole qualche filtro?
è pur sempre un rifrattore più adatto all'alta risoluzione..... :think: :think:

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1570
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Ivano Dal Prete » 15/10/2019, 0:29

Purtroppo non posso contribuire per il momento, visto che la vite di fissaggio del focheggiatore mi e' caduta in un campo al Connecticut Star Party e non c'e' stato verso di trovarla. Ovviamente, nessuna delle migliaia di viti che ho in casa va bene e sto ancora cercando di capire che cavolo di filettatura abbia (e' un JMI NGS-mini di prima generazione) :(

Comunque, visto che qualcuno ha tirato fuori la faccenda dei filtri lunari perche' non ne parliamo un po'? Il primo filtro che abbia acquistato in vista mia e' stato un filtro lunare ND96, convinto che sarebbe stato irrinunciabile invece non l'ho mai usato. Il manuale di sezione UAI consiglia di alternare filtri blu e rossi nell'osservazione di zone di diversa albedo, come appunto (citato esplicitamente, p. 33) il fondo di Plato. Ricordo che uno degli autori, Giuliano Pinazzi, amava specialmente usare un filtro aranciane con un rifrattore da 90 mm. Sospetto che la sua funzione fosse essenzialmente di a) ridurre l'eccessiva luminosita', e b) tagliare la parte piu' turbolenta dello spettro. Magari per un 20cm sarebbe andato bene un rosso piu' carico.
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6816
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Raf584 » 15/10/2019, 8:17

Antonio7 ha scritto:
14/10/2019, 18:55
ci vuole qualche filtro?
puoi provare con un polarizzatore variabile, dovrebbe aumentare il contrasto tra l'alone brillante dei craterini e il fondo di Plato
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6816
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Raf584 » 15/10/2019, 8:39

Ivano Dal Prete ha scritto:
15/10/2019, 0:29
Comunque, visto che qualcuno ha tirato fuori la faccenda dei filtri lunari perche' non ne parliamo un po'?
Io non uso filtri se non il polarizzatore che secondo me rende i contrasti un po' più netti. La superficie lunare possiede infatti una debole polarizzazione che è più o meno netta secondo l'angolo di fase.

Per quanto riguarda i filtri colorati la Luna ha una tenue colorazione dovuta alla differente composizione mineralogica che l'occhio coglie pochissimo (ma i sensori elettronici sì) e che si può esaltare usando appunto dei filtri colorati. Plato ad esempio ha zone rosse e zone blu al suo interno, mettendo un filtro rosso le zone blu diventano più scure e viceversa.

I filtri rossi - intendo rosso scuro oppure H alfa fino all'infrarosso vicino - diminuiscono l'effetto della turbolenza ma diminuiscono anche il potere risolutivo, che va con l'inverso della lunghezza d'onda. Io non li uso mai ma visivamente danno un effetto "drammatico" che può piacere.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1948
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: I craterini di Plato, la storia infinita

Messaggio da Angelo Cutolo » 15/10/2019, 11:54

Parlando di filtri, io con l'Obice mi son trovato bene con l'azzurro baader (circa un W82a), non specificatamente su plato (mai trovato particolarmente interessante), ma ho sempre notato un maggiore contrasto sui "mari", è praticamente l'unico filtro che uso sulla Luna (col 20 cm), con i rifra nessun filtro, nemmeno il polarizzatore.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”