Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Venere 2020

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1404
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 18/03/2020, 3:25

maxdrummer61 ha scritto:
17/03/2020, 23:33
vero, alla dicotomia non ci siamo ancora, anche se manca veramente pochissimo; il mio disegno di ieri è abbastanza simile alla ripresa di Raf di oggi..................forse allora quando osservo non faccio eccessivo uso dellla fantasia, la cosa mi conforta. ;)
Si, il collare nell'ultima immagine di Raf e' simile a come lo vedo io. Per qualche motivo mi sembra un arco di cerchio, qui sembra piu' diritto, puo' darsi sia vittima di qualche illusione ottica.
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6811
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 18/03/2020, 11:51

Ecco il disegnino di ieri, con solo i dettagli di tipo (d), gli altri li ho tralasciati. Anche ieri la cuspide N appariva più brillante della S ma la zona chiara era meno estesa. Oggi vedo di fare un altro disegno e metterci dentro qualcosa in più.
Venere 20200317.jpg
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie, test strumentali e articoli di tecnica astronomica

maxdrummer61
Buon utente
Messaggi: 435
Iscritto il: 28/10/2011, 16:20

Re: Venere 2020

Messaggio da maxdrummer61 » 18/03/2020, 17:50

osservazione di poco fa, 15.28 t.u., Celestron 8 a 226x, senza filtri, e seeing IV con momenti di V................. :x
fase apparentemente al 50% ma difficile da stimare perche dal polo nord all' equatore il terminatore è diritto, poi da lì fino al polo sud sembra ancora convesso........ :shock:
calotta nord piccola e normalmente brillante, che io contino a vedere estesa di un niente nell' emisfero in ombra.
calotta sud un po' più estesa ma, al contrario della nord, sembra leggermente tronca.........quantomeno non appuntita come l'altra.
sul disco le solite tre/quattro bande indefinite grossolanamente parallele all'equatore che non si capisce se sono artefatti del seeing, errore da "bias", o roba oggettiva.
prima di concludere l'osservazione ho diminuito un po' l'ingrandimento (203x con plossl 10mm) e usato un filtro verde W56, ma le impressioni sono rimaste le stesse.
Massimo - Montecatini Terme (Pistoia)
batterista e chitarrista di un gruppo rock, gli piace l'astronomia e osserva con: Celestron 8 Schmidt-Cassegrain 203mm F/10, rifrattore acromatico Celestron Omni XLT 120/1000, Coronado PST, binocolo japan 7x50, binocolo Celestron Skymaster 15x70

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1366
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Kappotto » 18/03/2020, 18:08

Ciao Max,
anch'io ho la tua stessa impressione sulle calotte. La nord un po' più sviluppata verso l'ombra, rispetto alla sud.

Ecco il disegno di poco fa, eseguito stavolta con il 100ed. Immagine molto più ferma e leggibile.
v20200318_1427_VALENTE.JPG
Con il filtro giallo, arancio e verde ho visto una sorta di banda equatoriale, non visibile invece con l'azzurro.
Con l'azzurro invece ho notato un macchia di albedo scuro sul lembo, emisfero sud.
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6811
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 18/03/2020, 18:31

Visualmente nulla di nuovo da segnalare, la calotta sud continua a essere circondata da un collare molto ben visibile, qualche fugace impressione di dettagli sul disco, "punta" nord più chiara della sud ma nulla che valesse la pena di fissare su carta. Ho preferito attaccare la camerina e fare un filmato.
Allegati
VENUS_2020-03-18_1515UT_K_BRAGA.jpg
VENUS_2020-03-18_1515UT_K_BRAGA.jpg (6.31 KiB) Visto 426 volte
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie, test strumentali e articoli di tecnica astronomica

Avatar utente
Vdellavecchia
Messaggi: 17
Iscritto il: 25/02/2020, 15:19
Località: Aversa

Re: Venere 2020

Messaggio da Vdellavecchia » 18/03/2020, 20:26

Allego anch'io la mia osservazione di oggi. Il collare Nord si vede bene in tutte le riprese, l'altro invece è molto più sfumato. Visualmente vedevo anch'io la calotta nord più piccola e brillante già in luce integrale. Mi sembra che il consenso generale è che si sia arrivati alla dicotomia, con un anticipo di una settimana.
Il seeing qui da me in Campania continua a essere piuttosto buono.
Allegati
20200318_1605_Vdel.jpg

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6811
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 18/03/2020, 20:54

Ottima corrispondenza tra le nostre immagini, Vincenzo. Sì, mi pare che oggi siamo alla dicotomia, diminuendo la fase purtroppo le riprese in UV diventano progressivamente meno interessanti, vedrò di sperimentare qualcos'altro.

Sono contento di avere trovato nel filtro K una valida alternativa all'Astrodon, che mi ero pentito di avere venduto, il Baader U è davvero molto scuro.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie, test strumentali e articoli di tecnica astronomica

maxdrummer61
Buon utente
Messaggi: 435
Iscritto il: 28/10/2011, 16:20

Re: Venere 2020

Messaggio da maxdrummer61 » 18/03/2020, 23:47

Kapp, il tuo report è molto simile al mio, però se tu orientassi i disegni con il nord in basso (e il sud in alto) secondo lo standard della visione telescopica diretta essi sarebbero molto più immediatamente confrontabili......... :thumbup:
anche le ombreggiature sul disco mi sembrano coincidenti con ciò che ho visto (o mi sono immaginato......) 8-)
Massimo - Montecatini Terme (Pistoia)
batterista e chitarrista di un gruppo rock, gli piace l'astronomia e osserva con: Celestron 8 Schmidt-Cassegrain 203mm F/10, rifrattore acromatico Celestron Omni XLT 120/1000, Coronado PST, binocolo japan 7x50, binocolo Celestron Skymaster 15x70

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1366
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Kappotto » 19/03/2020, 9:41

Lo so Max... è che osservando con il diagonale mi vine comodo così. Dovrei ribaltare giusto il file scansionato, prima di postarlo.
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1404
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 19/03/2020, 12:23

Ieri ho dovuto dare forfait, quando ho finito con l'ennesima teleconferenza e l'ennesima ondata di emails si e' annuvolato... Oggi piove :evil:
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1915
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Venere 2020

Messaggio da Angelo Cutolo » 19/03/2020, 13:18

Finalmente anche io sono riuscito a dare un'occhiata ieri, grazie al giorno di pausa.
Osservazione effettuata subito dopo il tramonto, alle ore 18:45 circa e fino alle 19:10, seeing Antoniadi II stabile, strumento apo 80/480 (Nano), con ruota portafiltri e nagler zoom a 3 e 2,5 mm (160x - 192x).

A parte la fase che mi sembra al 50%, l'unico dettaglio che posso ragionevolmente dire di aver osservato è la banda subito "sotto" la calotta sud, mi sono girato tutti e sette i filtri colorati della ruota (i sei baader + il W47), andando dal più "chiaro" al più "scuro" man mano che scuriva il cielo (durante i circa 25 minuti di osservazione).

Ho iniziato nell'ordine:
  • senza filtri ► nessun dettaglio;
  • filtro giallo ► nessun dettaglio;
  • filtro azzurro ► visibile piccola banda verso la calotta sud in maniera molto diafana, più definita la parte iniziale di questa (quella che inizia dalla parte in ombra del terminatore);
  • filtro verde ► forse visibile (o immaginata) la parte iniziale della banda di cui sopra (sarà perché l'avevo appena vista con l'azzurro?);
  • senza filtri ► nessun dettaglio;
  • filtro arancio ► schiarimento sulla calotta nord (oltre a quella sud);
  • filtro rosso ► schiarimento sulla calotta nord ma con più difficoltà (forse perché appena vista col filtro arancio?);
  • filtro blu ► terminatore meno soffuso, visibile banda vicino la calotta sud più facilmente (e un po più estesa) rispetto al filtro azzurro, piccolo schiarimento anche sulla calotta nord;
  • filtro viola ► terminatore ancor meglio definito, sembra perfettamente dritto (fase al 50%), la famosa banda verso la calotta sud è visibile meglio rispetto al filtro azzurro, ma meno rispetto a quello blu (oltre che meno estesa);
  • senza filtro ► ormai una vera "lampada", nessun dettaglio, provato anche i 240x (naglerino a 2 mm) per scurirla, ma senza miglioramenti, anzi...
Sicuramente mi serve più diametro, se possibile, prossimamente proverò a mettere in campo l'Obice.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1404
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 19/03/2020, 14:16

Angelo Cutolo ha scritto:
19/03/2020, 13:18
Finalmente anche io sono riuscito a dare un'occhiata ieri, grazie al giorno di pausa.
Osservazione effettuata subito dopo il tramonto, alle ore 18:45 circa e fino alle 19:10, seeing Antoniadi II stabile, strumento apo 80/480 (Nano), con ruota portafiltri e nagler zoom a 3 e 2,5 mm (160x - 192x).

A parte la fase che mi sembra al 50%, l'unico dettaglio che posso ragionevolmente dire di aver osservato è la banda subito "sotto" la calotta sud, mi sono girato tutti e sette i filtri colorati della ruota (i sei baader + il W47), andando dal più "chiaro" al più "scuro" man mano che scuriva il cielo (durante i circa 25 minuti di osservazione).

...

Sicuramente mi serve più diametro, se possibile, prossimamente proverò a mettere in campo l'Obice.
Tutto compatibile con quanto vedo io, a parte che per me i collari sono entrambi evidenti anche senza filtri (di giorno pero', con fondo cielo chiaro). Ma... il 200/1650 vintage? Dovrebbe essere ottimo, forse meglio dell'Obice per Venere.
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1915
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Venere 2020

Messaggio da Angelo Cutolo » 19/03/2020, 15:02

Io il "collare nord" l'ho intravisto solo col filtro blu (e immaginato con l'azzurro), mai con gli altri filtri e senza filtro e in ogni caso, solo la parte che origina dal terminatore, un po poco per darlo per "visto", quindi l'ho depennato dal report.

Si, l'Obice è il newton 200/1650, con questo ho fatto le mie migliori osservazioni planetarie (di ogni pianeta), con questo sono sicuro potrei fare osservazioni confrontabili con le vostre, mi deve solo venir voglia di metterlo in opera. :oops:

Il bello dell'80ino è che sta sempre lì pronto di fianco al balcone. :mrgreen:


Comunque se mi capita, proverò ad osservarlo in diurno anche con l'80ino.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1404
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 19/03/2020, 17:25

Vdellavecchia ha scritto:
18/03/2020, 20:26
Il seeing qui da me in Campania continua a essere piuttosto buono.
Beato te. Da quando ho ricominciato ad osservare la scorsa estate, non ho avuto un giorno di seeing buono.
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1404
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 19/03/2020, 17:33

Angelo Cutolo ha scritto:
19/03/2020, 15:02
Si, l'Obice è il newton 200/1650
Ah, ecco. Avendo frequentato la scuola d'artiglieria a Bracciano, dovevo pensarci. Il 40cm dev'essere il Mortaio :)
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”