Pagina 4 di 4

Re: Recensione del rifrattore Tecnosky 154 F/15

Inviato: 04/10/2019, 18:41
da -SPECOLA->
A parità di condizioni una fotografia sebbene non sia un buon giudice delle prestazioni di un telescopio, potrebbe in ogni caso congelare aspetti importanti e interessanti di un confronto.
Infatti al risultato contribuirà uno stesso errore sistematico, ma se (faccio un esempio con telescopi e numeri a caso), un certo telescopio da 6" F15 dentro a Plato è in grado di mostrare in un preciso istante 10 craterini, mentre contemporaneamente un altro telescopio non arriva a 15, di craterini (del medesimo gruppo o meno di quelli alla portata dell'altro telescopio), comunque sia ci sarebbero delle cose da approfondire.
Tutto questo anche tenendo conto che come ampiamente noto, la fotografia funziona in maniera un po' diversa dall'occhio di qualsiasi osservatore.

Re: Recensione del rifrattore Tecnosky 154 F/15

Inviato: 04/10/2019, 19:22
da Raf584
Può anche darsi ma comunque si tratta di accademia, fotograficamente si possono confrontare tra loro gli astrografi, ché allora a parità di sensore puoi valutare l'estensione del campo corretto, la curvatura, la coma ecc., anche se non lo fai nello stesso momento, negli altri casi i confronti si fanno visualmente, nessuno si complica la vita col CCD.

Adesso conviene chiudere l'OT perché abbiamo divagato abbastanza.

Re: Recensione del rifrattore Tecnosky 154 F/15

Inviato: 06/10/2019, 7:19
da vincenzo
Buongiorno a tutti,
recensione molto bella Pier e Fede.

Takahashi a parte, (un vero benchmarch) il salto dal 5" al 6" non è affatto così evidente come tra il 4" ed il 5". (con eccezione ovvia del ds)
Poi, ci sarebbe il seeing...

Alcuni commenti che ho letto, confesso, mi fanno dispiacere e mi hanno davvero stancato.
Ma questa è la linfa dei forum e dei social.

Quindi, scusandomi, torno nel mio letargo...
:wave: