Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Recensioni di telescopi astronomici e accessori, discussioni, suggerimenti, reportage e altro ancora. La sezione dedicata agli astrofili
Rispondi
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

Buon giorno a tutti. Ho appena finito di scrivere la mia recensione dei Baader Morpheus, riguardo tutte le focali attualmente disponibili. L'articolo è di circa 20 pagine comprese le immagini. Questa sarà la prima recensione ottenuta testando gli oculari con tre telescopi e comparandoli ad altri oculari .
Seguirà poi una video recensione dove citerò le mie impressioni d'uso con il nuovo binocolo Oberwerk 100 SD. Ringrazio pubblicamente ELIO BIFFI che ha modificato la culla della VIxen HF2 per consentirmi di usare anche i binocoli da 100 mm.
Apro' quindi questo argomento, che spero, sarà arricchito dalle vostre opinioni.
Buona lettura
https://www.binomania.it/baader_morpheus_i/
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8643
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da -SPECOLA-> »

Caspita, addirittura 20 pagine!
Ma è un trattato.
Grazie Piergiovanni.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVII). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

E' stata una prova un po' lunga. Ho dovuto compararlo a vari oculari su vari oggetti celesti e sono convinto che non sia stata ancora esaustiva..
:thumbup:
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

Ecco qui la recensione: la metto anche nella prima parte del post, per facilitare i lettori "rapidi" del forum
https://www.binomania.it/baader_morpheus_i/
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Bell'articolo...
E ottimi oculari questi morpheus: Leggeri, performanti ed "economici". Non mi capacito di come la nitidezza in asse risulti comparabile ad un ottimo ortoscopico (progettato ad hoc), e nonostante le numerose lenti presenti negli oculari grandangolari. Mi pare un'ottima notizia però :D .
Ho letto con interesse la sezione in cui parli dell'effetto "blackout". E' una problematica che ho sperimentato anch'io osservando con una coppia di Morpheus.
Una curiosità:
nell'osservazione con il WO scrivi di aver notato a bordo campo una lieve coma e un pò di astigmatismo. Ebbene, potresti gentilmente spiegarmi come si differenzia all'oculare la coma, rispetto alla curvatura di campo e all'astigmatismo?
In astronomico la coma se non sbaglio si manifesta con stelle ai bordi allungate, tipo trattini. La curvatura di campo invece come stelle sfocate. E l'astigmatismo come si palesa? :think:
Grazie
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

Ciao spero che questa immagine ti possa essere di aiuto. Domani ne discutiamo con calma. Buona notteImmagine

Inviato dal mio G8141 utilizzando Tapatalk

Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

Visto che qui non si dorme mai ed ho piazzato fuori l'Oberwerk 100 SD ( è arrivato!) per una prima sessione su ORIONE, ti aggiorno riguardo le mie impressioni.
Per quanto riguarda la curvatura di campo. Se focalizzi al centro per avere le immagini stellari puntiformi e ai bordi l'immagine è sfocata, ti basterà focheggiare sino a quando otterrai una immagine puntiforme al bordo, se non noti altro il binocolo è affetto da sola curvatura di campo.
Come da immagine, la coma mostra sfocando un effetto "cometa", con l'astigmatismo la stella diventa una linea verticale o orizzontale. Parlo spesso di mix tra le due e che spesso faccio fatica a comprendere cosa incida maggiormente, se la coma o l'astigmatismo.

Con gli oculari astronomici, come avrai capito, il fattore preponderante è il telescopio ottico utilizzato. Per testare efficacemente un oculare ci vorrebbe un telescopio apocromatico e privo di aberrazioni geometriche (Coma, astigmatismo, curvatura, etc)
Comprenderai quindi che qualsiasi impressioni citata sui forum o nelle recensioni è molto soggettiva e dipende dal telescopio utilizzato, anche l'effetto parallasse dipende in parte dalla pupilla di uscita generata da un oculare in base al diametro del telescopio utilizzato. Per questo motivo un conto sarà osservare con un rifrattore da 80 mm e un oculare da 4.5m e un conto con un riflettore da 400 mm. BUona notte
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

Ottima recensione Pier,
avendo tre coppie di Morpheus (12,5 - 9 e 4,5 mm) mi ci ritrovo in tutto quello che hai scritto.
L'unica cosa che avrei aggiunto è l'effetto d'immersione nella scena che questi oculari restituiscono, probabilmente per la felice combinazione di un campo ampio unito ad una generosa estrazione pupillare ed una grande lente di campo. :thumbup:
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9339
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da piergiovanni »

Ciao Samuele, grazie mille per il commento.
Sei telepatico nel senso che la percezione "3d" l'ho notata nella visione terrestre e la citero' nella recensione con il binocolo Oberwerk 100 SD.
Buona giornata a tutti!
Piergiovanni
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Visita i miei progetti editoriali
Binomania.it-Recensioni di binocoli, spotting scope, telescopi astronomici e altro ancora
https://www.binomania.it

Termicienotturn.it-Recensioni di strumenti ottici e digitali per la visione notturna
https://www.termicienotturni.it
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Io vado un pò controcorrente. Ho avuto modo di provare i Morpheus (non ricordo la focale), sebbene fugacemente, su un APM 100 ED APO e sul BT-126. Nulla da eccepire sull'ampio campo di vista e sulla correzione ottica. Ma in quanto a immersione nella scena, effetto 3D e, soprattutto, "piacevolezza all'oculare" (parametro che non saprei meglio specificare ne quantizzare) ho preferito l'accoppiata PAN-19 e BT-126, sebbene i panoptic abbiano un campo di vista ridotto. Certo, si tratta di oculari altrettanto validi.
Opinione personale, ovviamente!
Desidero cambiare setup perchè non sopporto il cromatismo e mi piacerebbe poter spingere un pò con gli ingrandimenti.
Per quanto attiene il discorso coma e distorsione, ti ringrazio per le delucidazioni Piergiovanni :thumbup:
Forse per una valutazione rigorosa dei vari oculari ci vorrebbe un TOA-130 (orto-apocromatico gran cap lup man) :lol:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Lukas
Messaggi: 25
Iscritto il: 01/01/2019, 14:23

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Lukas »

ciao Pier, volevo solo chiedere se il diaframma di campo di questi morpheus è del tipo netto, secco o a fuoco, chiamalo come vuoi, o sfumato non del tutto a fuoco come in certi hyperion o es da 82 gradi, caratteristica che proprio non sopporto, il bordo deve essere tagliente come i pentax a parer mio
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

@Fulvio,
ci sta che gli oculari (quasi certamente i 12,5mm) possano non esserti piaciuti, trattandosi di questioni di gusti che per definizione sono personali, ma paragonare l'immersione nella scena dei Morpheus, che con la loro abbondante estrazione pupillare nell'osservazione astronomica danno la sensazione dell'immagine che "galleggia" davanti allo strumento, con la striminzita estrazione dei pur eccellenti Panoptic, che per apprezzarli in pieno richiedono l'uso senza occhiali, mi sembra un po' eccessivo.
Quanto all'effetto 3D credo che sia una prerogativa dell'osservazione diurna, cosa che non ricordo essere avvenuta con i miei oculari. :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

Riprendo questa discussione per non aprirne altre di contenuto similare.
Ieri sul campo osservativo c’erano due dobson da 25 e 30 cm, con oculari TeleVue Ethos da 100º di varie focali fra cui 13mm e 8 mm nonché un Explorer Scientific 9mm 100º.
Ho così potuto offrire i miei Morpheus 9mm e 12,5 mm 76º gradi per un confronto in diretta ed i risultati sono sempre stati inequivocabilmente a favore dei Morpheus, vuoi per la maggiore comodità osservativa, dovuta all’elevata estrazione pupillare, vuoi per l’ottima combinazione di trasparenza e contrasto elevati che miglioravano sensibilmente la percezione dei deboli soggetti inquadrati (ad esempio la planetaria NGC 4361)
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2405
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Giovanni Bruno »

Una adeguata estrazione pupillare in uno oculare è una delle prime caratteristiche per me irrunciabili, in modo particolare se si osserva in binoscopia, ovvero con una postura rigorosamente frontale della testa.

Ho avuto e subito rivrenduto alcuni UWA da 82° che non mi sono piaciuti nemmeno un po, proprio a causa della ridottissima ed a volte carente estrazione pupillare. :thumbup: :wave:
Avatar utente
vale75
Buon utente
Messaggi: 681
Iscritto il: 07/05/2012, 18:56

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da vale75 »

Se hanno la parallasse che aveva il delos 8mm, non sono proprio comodissimi.
Bastava una minima vibrazione della testa (molto frequente su un dobson manuale stando in piedi sulla scaletta) e il black out era garantito.
Con l'ethos 8 invece puoi guardarci dentro anche in diagonale e il campo non scompare mai.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Ho provato una coppia di Morpheus in binoculare (non ricordo se 9 mm o 12,5 mm di focale) sull'APM 100. E un 4,5 mm acquistato sull'usato che ho provato in monoculare.
Rispetto al Delos da 10 mm (ho la coppia), per mia esperienza i Morpheus hanno una parallasse ben più invasiva.
Alcuni astrofili riescono a trovare il giusto adattamento.
Io proprio non ci riesco. La parallasse e' il "difetto" che peggio tollero in un oculare. Quel perdere continuamente la luce e doverla ritrovare mi fa andare di matto.
Gli APM da 18 e 24 mm hanno poca parallasse, così come il Noblex da 12.5 (quasi assente)!
Poca parallasse anche il Vixen LVW 22 mm.
Il Delite 7 mm ne ha poco meno del Delos 10 mm, ma comunque fastidiosa.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2405
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Giovanni Bruno »

Più leggo le descrizioni di vari oculari ....UN PO PARTICOLARI..... e più apprezzo gli EFF ed i PLANETARY ED, TECNOSKY.

A proposito, gli EFF APM da 18mm/65°, pur appartenendo alla famiglia EFF TECNOSKY, sono già leggermente meno comodi all'occhio degli EFF TECNOSKY.

Ad esempio i miei EFF TECNOSKY da 12mm/60°, 16mm/60° e 19mm/65°, e 27mm/53° sono semplicemente stracomodi.

Il confronto che faccio spesso tra i miei due EFF TECNOSKY da 19mm/65° e gli EFF APM da 18mm/65° , vedono gli EFF TECNOSKY da 19mm/65° risultare un poco più comodi all'occhio degli EFF APM da 18mm/65°.

Quasi la stessa focale, lo stesso campo apparente ed una dimensione fisica ed il peso nettamente inferiore dei 19mm/65°, a mio avviso prevalgono leggermente ma globalmente sugli EFF APM da 18mm/65° che apprezzo, ma che amo un pochino meno dei 19mm/65° TECNOSKY.

Ovviamente parere ed esperienza strettamente personale.
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

Giovanni, il tuo intervento mi ha fatto pensare a quel detto secondo cui nella vita bisogna pur scegliere di che morte si vuole morire :lol:
Ho avuto modo di provare alcuni degli oculari da te citati deducendo che quello che per te è "comodo" per me significa estrazione pupillare appena sufficiente per osservare con gli occhiali, così come gli oculari elencati da Fulvio, o da Vale75, come scomodi hanno tutti un'estrazione pupillare superiore ai 14/16 mm che solitamente offrono oculari non claustrofobici.
Dalla mia limitata esperienza ritengo sia inevitabile che oculari con estrazione pupillare generosa siano soggetti a quello che qui viene definito come effetto parallasse, e ricordo bene che tale effetto era molto presente anche nel plossl TeleVue da 40mm che avevo, pur nella sua semplice configurazione ottica.
Si tratta quindi di scelte e gusti individuali, oltre che di capacità di adattamento personale.
Rileggendo il test di Piergiovanni sembrerebbe che ci sia di peggio in giro, anche molto più costoso e blasonato...
Ma, come si dice, de gustibus.... :thumbup:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2405
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Giovanni Bruno »

Samuele, sia gli EFF che i PLANETARY ED hanno una più che comoda estrazione pupillare per chi come me non porta gli occhiali.

Ma la vera chicca è la conchiglia estraibile a vite e regolabile a piacere, cosa preziosa per trovare il punto magico in cui si vede tutto il campo senza la comparsa di macchie nere.

Assolutamente d'accordo con te sui plossl TELEVUE, tanti decenni fa mi svenai per prendere un plossl TELEVUE da 32mm, istantaneamente rivenduto, non ho mai più avuto un'oculare così terribilmente scomodo.

Ma guai a parlare male di un'oculare TELEVUE.

Ad esempio che dire del NAGLER TELEVUE PRIMA SERIE da 4,8mm, costoso come un telescopio dobson completo di alcuni oculari e con una EP assolutamente SOTTOZERO, ma guai a riferirlo all'orgoglioso proprietario, significava rompere una vecchia amicizia. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2405
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Giovanni Bruno »

LUKAS, io sono assolutamente d'accordo con te, proprio non sopporto il non vedere nettamente e comodamente il bordo esterno di un campo oculare, ma dopo la geniale trovata pubblicitaria della TELEVUE che spacciava l'EP SOTTOZERO dei suoi NAGLER PRIMA SERIE come effetto passeggiata nello spazio, quello che per me è e sarà sempre un difetto, è invece diventato un pregio prodigioso per molti altri.

Rispetto le altrui convinzioni, ma mi tengo le mie di convinzioni. :thumbup: :wave:
Ultima modifica di Giovanni Bruno il 23/05/2022, 18:19, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2277
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Angelo Cutolo »

L'effetto parallasse è direttamente proporzionale all'estrazione pupillare e non penso sia una questione di marca, ma di schema ottico, un "classico" plössl a quattro lenti ha un'estrazione pupillare (di progetto) pari a circa il 70% della focale (qualche percento in più i cinque lenti), quindi un 32 mm ad esempio ha ben 22 mm di e.p.; ciò vale per i televue come per l'ultimo dei cinesi (ho un plössl TS da 32 e 40 mm con lo stesso "problema" del televue di pari focale).

Quello che aiuta a posizionare bene l'occhio è un buon progetto della conchiglia oculare, ma pare che a molti produttori (anche blasonati) questo non interessi particolarmente; ricordo che proprio televue, sui suoi radian dava di serie il "pupil guide", che aiutava moltissimo in questo senso, io ne ho autocostruito uno simile proprio per i due plössl lunghi, per facilitare la visione ai "profani" durante le osservazioni pubbliche.

Se avete problemi di parallasse in tal senso con altri oculari, fatelo anche voi, io li trovo utilissimi, basta googlare "pupil guide", farseli è una fesseria.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25; Orion 2x54.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Samuele, su questi benedetti Morpheus proprio non siamo in sintonia :lol:.
Io non dico che non vi sia di peggio (o di meglio) come rapporto costi/prestazioni. E non nego assolutamente che in un oculare i parametri costruttivi da valutare sono molteplici. Quindi, hai perfettamente ragione quando scrivi che "nella vita bisogna pur scegliere di che morte si vuole morire" :lol:
Ogni utente fa storia a se. Chi necessita di una buona EP, chi non transige sulla nitidezza, chi sulla curvatura di campo, chi sul cromatismo...
Dico solo che tali parametri sono, in linea di massima, oggettivi da valutare.
E alla voce parallasse, i Morpheus che ho provato sono veramente molto invasivi. Altri utenti potranno fornire la loro esperienza, magari opposta alla mia. Nel qual caso sarei portato a pensare che gli oculari che ho provato sono pochini, e che ho una "casistica" di riferimento esigua per una valutazione oggettiva del parametro in questione.
Cosa diversa è però che mi si dica, "...a me la parallasse non da alcun fastidio" oppure "...riesco tranquillamente a gestirla con un attento accomodamento visivo".
Tanto di guadagnato! :thumbup: Si potranno apprezzare tutti gli altri parametri in cui magari l'oculare eccelle.
Ma ciò non toglie che la parallasse c'è!
Leggo che una serie di oculari che hanno lo stesso problema sono i Pentax XW. Ma non ho esperienza diretta.
Altro fattore che non mi soddisfa del mio Morpheus 4.5 mm è un alone giallo/arancione che compare sovente a bordo campo.
Sono evidenti d'altro canto un'ottima EP e un campo di vista molto generoso e corretto. Se ci aggiungi nitidezza e contrasto, peso esiguo e costo contenuto, capirai che li considero buoni oculari. Che però non fanno per me! Tutto qui.

PS. Non sono convinto che la parallasse dipenda soltanto dall'estrazione pupillare. Ad esempio, gli APM 24 mm (65°), con una EP che giudico sul campo ancor più generosa dei Morpheus, soffrono poco di parallasse. Probabilmente dipende anche dal campo di vista abbracciato. O, presumibilmente, da scelte costruttive multi-parametri che fanno i conti con punti di forza e compromessi.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

Samuele ha scritto: 22/05/2022, 17:39 Riprendo questa discussione per non aprirne altre di contenuto similare.
Ieri sul campo osservativo c’erano due dobson da 25 e 30 cm, con oculari TeleVue Ethos da 100º di varie focali fra cui 13mm e 8 mm nonché un Explorer Scientific 9mm 100º.
Fulvio, nel mio post sopra citato ho dimenticato di scrivere che quanto riportato non corrispondeva solo alla mia opinione, ma anche a quella dei proprietari dei dobson, che credo tu conosca, fra cui un esperto osservatore in attesa di ricevere il suo nuovo 60 cm dopo aver venduto il precedente di poco più piccolo.
Quello che io scrivo non è per convincere qualcuno né per stabilire primati, ma solo per condividere esperienze, che poi è lo spirito di un forum.
Che a te i “benedetti” Morpheus facciano venire l’orticaria ci sta, ed a me non togli nulla visto che non li produco io, non sono parente del sig.Baader (ammesso che esista un sig.Baader) o di chiunque li commercializzi in Italia, non prendo gettoni, sconti o simili a parlarne, e quelli che ho (tre coppie) li ho acquistati nuovi, pagandoli con soldi miei.
Se vai a rileggere alcuni miei vecchi post in merito, noterai che non ho mai fatto mistero degli aloni giallo arancio che compaiono nell’osservazione diurna su sfondi luminosi, pur notando che ciononostante sono in molti ad averli acquistati proprio per osservare di giorno, apprezzandoli.
Mi fa piacere che tu sia diventato un felice possessore del massimo a cui si può aspirare nel mondo degli oculari, ovvero i Noblex 12,5 mm, ed anzi mi auguro che ci sia presto occasione di poterci osservare.
Ovvio che a confronto qualunque altro oculare ti sembri inferiore, è inevitabile :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Samuele, non si tratta di stabilire primati. Non stiamo parlando dei massimi sistemi...
Un po' mi spiace per i toni piccati (soprattutto in ragione del rapporto personale).
Ci tengo a dirti che non mi è mai passato neppure per l'anticamera del cervello il pensiero che qualcuno ti corrisponda qualcosa.
Cosa posso dire...se tu e gli altri astrofili sul Pollino non avete notato una parallasse importante in questa serie di oculari, vuol dire che il problema è mio.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2405
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Giovanni Bruno »

La Parallasse si cura con una conchiglia oculare estraibile micrometricamente e che resti fissa se spinta assialmente.

Gli EFF e i PLANETARY ED. , buoni oculari economici, hanno queste conchiglie micrometriche, mentre altri oculari dal costo quintuplo ne sono privi. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 997
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Samuele »

Fulvio,
stima ed affetto immutati, ho solo voluto fare una puntualizzazione su aspetti che agli occhi di chi non mi conosce avrebbero potuto generare convinzioni errate :thumbup:
Riguardo all'effetto parallasse sono andato a rileggere questa pregevole recensione di Raffaello Braga in cui con poche efficaci parole viene spiegata la differenza fra parallasse e aberrazione sferica della pupilla di uscita.
Inoltre, a conforto della tua esperienza ho trovato questo articolo, dove viene recensito anche un Morpheus 9mm, in cui l'autore si sofferma sull'argomento con spiegazioni che mi sono sembrate valide ed esaustive. :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Grazie per i link Samuele, gli darò un'occhiata con calma!
Mi fa piacere che questo week end siete stati sul Pollino! Spero che il cielo non sia peggiorato ulteriormente rispetto agli anni passati. Al nord c'è più possibilità di movimento (anche se leggevo su dobsoniani di cieli stranamente lattiginosi), ma noi abbiamo solo questa "oasi" osservativa.
Riguardo al dobsoniano che è in attesa del 60 cm ho un mezzo sospetto. Ma temo che per la caccia ai gruppi "cavaocchi" di galassie di Hickson non gli basterebbe neppure un metro! :lol:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2277
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da Angelo Cutolo »

fulvio_ ha scritto: 23/05/2022, 12:52PS. Non sono convinto che la parallasse dipenda soltanto dall'estrazione pupillare.
Si effettivamente, altre variabili sono il campo apparente dell'oculare e il diametro della lente dell'occhio (però questa è conseguenza appunto del rapporto tra AFOV ed e.p.).
Ho fatto l'esempio dei plössl "lunghi" i quali hanno solo 50° (41° nei 40 mm) e una e.p. sovrabbondante, quindi è facile fare uscire l'asse della nostra pupilla dal "campo illuminato" dell'oculare, il problema con i dobson "grossi" è proprio l'abitudine a tenere stabile la testa (solitamente si sta in piedi o su una scala :mrgreen: ), problema che quasi non si pone con strumenti a fuoco posteriore.
Con oculari dall'AFOV più generoso l'effetto è ben minore, ad esmpio, visto che si parlava di ethos, ho avuto modo di provare le focali 13, 6 e 4,7 mm e come parallasse sono abbastanza tolleranti (un po meno il 13 rispetto le altre due focali) e non mi hanno mai dato particolari problemi, forse anche per il fatto che hanno "solo" 15 mm di e.p. rispetto ai 20/22 mm di altri.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25; Orion 2x54.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 890
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Oculari Baader Morpheus: recensione e discussione

Messaggio da fulvio_ »

Ieri sera ho fatto una veloce comparativa sul cielo (in monoculare su APM 100 mm):
Morpheus 4.5 mm vs Vixen Lvw 5 mm.
Chè dire, il Morpheus vince a mani bassi in fatto di "trasparenza", campo inquadrato, immersione nella scena e impatto emozionale (soggettivo).
Mi è parso anche leggermente più luminoso, benchè la focale sia più corta.
Come puntiformità stellare (anche ai bordi), i due oculari mi sono parsi sovrapponibili, con l'ovvia considerazione che il Lvw ha un campo di vista meno ampio.
Il Morpheus è leggermente più lungo, ma più leggero dell'Lvw (455 g).
Il diametro barilotto mi pare uguale, ma il Vixen stringe lato lente e consente (presumo) un maggiore agio per i "portatori" di nasi importanti :D.
L'estrazione pupillare è sufficiente per i portatori di occhiali in entrambi gli esemplari.
In assenza di effetto blackout (sempre, ovviamente, per mia personale esperienza!) la serie Morpheus sarebbe il paradiso del binofilo. Tuttavia sto imparando pian piano a domarlo. Ne vale la pena.
Nei prossimi giorni provo sulla Luna.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Rispondi