Rifrattore per osservazione solare

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Rispondi
Avatar utente
Antonio
Buon utente
Messaggi: 152
Iscritto il: 05/03/2012, 19:17

Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonio »

Buonasera a tutti, chiedo secondo le proprie esperienze quale rifrattore è preferibile per osservazioni solari in luce bianca con prisma di herchel. Diametro massimo 125 mm.
Grazie :wave:
Binoscopio s.w.120ed
Binocoli: Ibis hd 100 mm,Talete 22x85,Fujinon 10X50, Fujinon HCF 10 X 32, Nikon 7x35, altri.
Telescopi: Dobson Gso 12", Ziel acro 150/750,
Equinox 120 ed, s.w.100ed, apo 70/420,
Equinox 80 mm; Takahashi 76 Dcu;
Oculari coppie: celestron ultima 30mm, televue 25mm, denk 21mm,
G.O. 18 mm, Swarovsky 15,4 mm, -takahaschi 12.5mm e 9 mm, g.o. baader 6 mm- Radian
5mm - 4 mm,
altri.
Torretta binoculare: Denkmeier - MaxBright
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Con quello che hai in firma, ti manca solo il prisma. Poi hai solo da provare con i tuoi occhi. Io è circa un mese che osservo il sole con un 80mm e un prisma della Lunt, non ho esperienza, la granulazione l’ho “percepita” solo una volta. Oculari 9, 7 e 4mm rispettivamente Morpheus, HD-Or, Vixen LV. Con e senza Barlow x2 Tele Vue, filtro Continuum e polarizzatore.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2317
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Giovanni Bruno »

Per la granulazione solare, un buon diametro certo non guasta.

Ricordo ancora tantissimi anni fa una visione superba della granulazione solare con un INTES MN61+ torretta binoculare ed a seguire, anni dopo, con un INTES MICRO MN76 + torretta binoculare.

Grazie al buon diametro, alla bassa ostruzione ed alla eccellente correzione ottica, vedevo una vera pentola di riso a bassa ebollizione. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Antonio
Buon utente
Messaggi: 152
Iscritto il: 05/03/2012, 19:17

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonio »

Ho il prisma da 31,8 Apm/Lunt e il 2" della Baader
Binoscopio s.w.120ed
Binocoli: Ibis hd 100 mm,Talete 22x85,Fujinon 10X50, Fujinon HCF 10 X 32, Nikon 7x35, altri.
Telescopi: Dobson Gso 12", Ziel acro 150/750,
Equinox 120 ed, s.w.100ed, apo 70/420,
Equinox 80 mm; Takahashi 76 Dcu;
Oculari coppie: celestron ultima 30mm, televue 25mm, denk 21mm,
G.O. 18 mm, Swarovsky 15,4 mm, -takahaschi 12.5mm e 9 mm, g.o. baader 6 mm- Radian
5mm - 4 mm,
altri.
Torretta binoculare: Denkmeier - MaxBright
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Antonio ha scritto: 22/01/2022, 9:35 Ho il prisma da 31,8 Apm/Lunt e il 2" della Baader
“What else?”…
Faber
Buon utente
Messaggi: 875
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Faber »

Mio consiglio, pur non sapendo limiti logistici o altro: se rifrattore, diametro tra 125 e 150, vanno bene anche i modelli cinesi che trovi in giro. Non starei tanto a questionare se poi non sarei interessato a riprendere nella riga del calcio. Di solito i prismi sono corredati dai vari filtr i nd per abbattere la luce e poi direi polarizzatore e/o filtro continuum, anche se io ho un filtro oiii che va bene uguale. Non può mancare una buona barlow magari ad ingrandimento variabile. Per luce bianca, siccome il diametro conta può essere pure interessante catadiottricon con filtro astrosolar se in tuo possesso. Buona scelta
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2205
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Angelo Cutolo »

Mi rendo conto che di fatto è una non risposta, ma visto che in firma hai diversi rifrattori (anche ed e apo) e ben due prismi di herschel, non ti rimane che provare le diverse combinazioni e in base alle TUE preferenze, vedere quale "accoppiata" funziona meglio. ;)

In ogni caso, dal punto di vista "strutturale", con detto prisma ogni rifrattore va bene, sia doppietti che tripletti spaziati in aria; ho letto (solo letto, NON ne ho alcuna esperienza) che non sarebbero indicati i rifrattori spaziati in olio (si dice che l'olio potrebbe reagire male ai raggi solari) e i petzval e comunque quelli con un elemento ottico in prossimità del fuoco (si dice che il fascio focalizzato dalla lente obiettiva, potrebbe dare "fastidi" agli elementi ottici secondari, "fastidio" tanto maggiore, quanto questi sono più vicini al fuoco dello strumento).
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Nikon Action EX 16x50; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25; Orion 2x54.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
Antonio
Buon utente
Messaggi: 152
Iscritto il: 05/03/2012, 19:17

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonio »

Escluso il binoscopio e l'equinox da 120 mm ( colore nero) ho fatto la comparativa tra i miei strumenti.

Il migliore per contrasto, nitidezza e maggiori dettagli osservati nelle macchie solari, specialmente nella penombra è stato il rifrattore skywatcher 100 ed f 900.
Non so se 100 mm sono pochini.
Pensavo al rifrattore skywatcher 120 f 1000.
Ma può darmi qualcosa in più del 100 ed?
Binoscopio s.w.120ed
Binocoli: Ibis hd 100 mm,Talete 22x85,Fujinon 10X50, Fujinon HCF 10 X 32, Nikon 7x35, altri.
Telescopi: Dobson Gso 12", Ziel acro 150/750,
Equinox 120 ed, s.w.100ed, apo 70/420,
Equinox 80 mm; Takahashi 76 Dcu;
Oculari coppie: celestron ultima 30mm, televue 25mm, denk 21mm,
G.O. 18 mm, Swarovsky 15,4 mm, -takahaschi 12.5mm e 9 mm, g.o. baader 6 mm- Radian
5mm - 4 mm,
altri.
Torretta binoculare: Denkmeier - MaxBright
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 329
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da giodic »

Antonio ha scritto: 21/01/2022, 22:06 Buonasera a tutti, chiedo secondo le proprie esperienze quale rifrattore è preferibile per osservazioni solari in luce bianca con prisma di herchel. Diametro massimo 125 mm.
Grazie :wave:
Antonio ha scritto: 22/01/2022, 14:36 Escluso il binoscopio e l'equinox da 120 mm ( colore nero) ho fatto la comparativa tra i miei strumenti.

Il migliore per contrasto, nitidezza e maggiori dettagli osservati nelle macchie solari, specialmente nella penombra è stato il rifrattore skywatcher 100 ed f 900.
Non so se 100 mm sono pochini.
Pensavo al rifrattore skywatcher 120 f 1000.
Ma può darmi qualcosa in più del 100 ed?
Premesso che gli strumenti per osservazioni solari in luce bianca li hai già, per vedere la granulazione solare tutto dipende dal seeing, che è il principale fattore limitante per le osservazioni in hi-res.
Detto questo, è ovvio che, uno strumento di maggior diametro, è preferibile in quanto ti permette un maggior ingrandimento, ma è anche vero che risente maggiormente delle condizioni di seeing rispetto a uno più piccolo.
Sotto quest'ultimo aspetto, personalmente, non mi meraviglia che il 100mm si sia comportato meglio rispetto al 120mm che, per performare al meglio sul Sole, abbisogna di un buon seeing; quindi, certamente il 120 può darti qualcosa di più, ma a patto di azzeccare la giornata giusta...

L'unica cosa che mi sento di dirti, sempre per la mia esperienza personale, è che il prisma Lunt da 31,8, con diametri sopra i 100 scalda troppo, specialmente se usi inseguimento automatico...
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch7 8x30 - KOMZ 6x24 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

giodic ha scritto: 22/01/2022, 20:49 L'unica cosa che mi sento di dirti, sempre per la mia esperienza personale, è che il prisma Lunt da 31,8, con diametri sopra i 100 scalda troppo, specialmente se usi inseguimento automatico...
“Piccolo, a volte, è meglio!” :thumbup:
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 329
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da giodic »

Antonello66 ha scritto: 22/01/2022, 21:45 “Piccolo, a volte, è meglio!” :thumbup:
Attento, che così rischi il linciaggio... :lol: :lol: :lol:
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch7 8x30 - KOMZ 6x24 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Per l’osservazione in H-alfa cosa spinge a scegliere ad esempio un telescopio solare piuttosto che dotarsi di un Daystar Quark montato su un telescopio tradizionale? Mi pare che il costo sia più o meno lo stesso (se già si possiede un rifrattore).
Nel primo caso avrei la possibilità di usare un rifrattore in luce bianca in parallelo ad un H-alfa. Grazie per il chiarimento.
Faber
Buon utente
Messaggi: 875
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Faber »

Beh, il quark lo puoi usare con i rifrattori che già possiedi ma è da ricordare che è inserito nel dispositivo una barlow circa 4x e il disco totale del Sole è visibile solo con strumenti di focale di circa 400-500 mm e inoltre serve un’alimentazione esterna.
Un telescopio solare dedicato, a meno di design modulare serve solo alla visione del sole e non necessita di alimentazione esterna.
Saluti
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX
Fedele
Buon utente
Messaggi: 71
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Fedele »

Sconsiglio Tripletti, quadrupletti, Doppietti troppo spaziati e non ottimamente cementati, con spianatori interni....etc.
Un doppietto più semplcie possibile e dal maggior diametro possibile. Considera che per H Alfa ci devi metter la croce del costo del DERF per aperture maggiori di 120 mm, forse anche 100, dipende.
io non credo nemmeno alla leggenda che basta un acro. certo che basta un acro, ma le lenti devono essere nben lavorare ed avere ottimi trattamenti. Un doppietto di qualità in H alfa fa la differenza rispetto ad un doppietto mediocre...come il full band
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 329
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da giodic »

Antonello66 ha scritto: 14/02/2022, 10:53 Per l’osservazione in H-alfa cosa spinge a scegliere ad esempio un telescopio solare piuttosto che dotarsi di un Daystar Quark montato su un telescopio tradizionale? Mi pare che il costo sia più o meno lo stesso (se già si possiede un rifrattore).
Nel primo caso avrei la possibilità di usare un rifrattore in luce bianca in parallelo ad un H-alfa. Grazie per il chiarimento.
È questione di cosa devi farci e di gusti personali. Un (qualsiasi) telescopio solare può mostrarti e/o consentirti di fotografare l'intero disco solare; il Quark invece no, con la telecentrica incorporata che funziona come una Barlow 4,3x. O meglio, potrebbe mostrarti l'intero disco, a patto di usare un telescopio con focale massima attorno ai 450mm, ma a scapito della qualità della visione.
Personalmente, nelle mie sessioni esclusivamente visuali, mi trovo abbastanza bene ad alternare, sullo stesso tele, Quark e prisma solare in luce bianca: è questione di un minuto, compreso il ri-bilanciamento del telescopio... :thumbup:
In ogni caso, la visione in luce Idrogeno alfa è infinitamente più interessante e appagante rispetto a quella in luce integrale, tienilo sempre presente qualunque sia la tua scelta... :wave:
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch7 8x30 - KOMZ 6x24 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 935
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Samuele »

Comunque non bisogna dimenticare che come "sistema" da applicare su normali rifrattori non ci sono solo i Dystar, ma anche gli etalon frontali Coronado e Lunt e relativi blocking filter, i quali non modificano la lunghezza focale dello strumento anche se i prezzi salgono considerevolmente se si desiderano aperture superiori ai 50 mm.
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Grazie a tutti :thumbup:
Mi è piaciuta l’idea di uno strumento dedicato, molto probabilmente a breve si concretizza.
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Oggi ho fatto qualche osservazione in luce bianca, un discreto cielo mi ha permesso di scorgere abbastanza bene i dettagli della superficie, ho voluto provare a diaframmare con il tappo copri obiettivo che, con l’apertura ridotta, porta il diametro del mio rifrattore da 80mm a circa 44mm con focale da f/9 a f/16. Abbastanza evidente il sensibile aumento di profondità di campo, ma una notevole perdita di dettaglio. Questo è da attribuire più al diaframma non “affilato” o all’eccessiva riduzione del diametro?
Grazie, buona serata
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2317
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Giovanni Bruno »

La riduzione di risoluzione e quindi il dettaglio è dovuto principalmente alla riduzione di diametro applicato attraverso il diaframma secondario del foro del tappo.

Se così non fosse, non avremmo dei grossi telescopi, se quelli molto più piccoli fornissero le stesse prestazioni. :thumbup: :wave:
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Certo, ma allora quando scrivi che diaframmi i tuoi strumenti e che diventano una “lama”, spiegami cosa intendi. In realtà è solo l’aumento della lunghezza focale, quindi maggior profondità di campo = percezione di maggior nitidezza? Miglior correzione delle aberrazioni negli acromatici?
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 329
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da giodic »

Diaframmare "il giusto" significa utilizzare la parte centrale di un obiettivo, quella normalmente migliore, meno affetta da difetti ottici. Diaframmare "troppo" significa perdere diametro e quindi capacità di risoluzione.
Tutto questo in generale, poi bisogna vedere caso per caso... :thumbup:
Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch7 8x30 - KOMZ 6x24 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2317
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Giovanni Bruno »

Si diaframma uno strumento solo se a piena apertura il seeing è troppo cattivo e si vede solo una melassa indistinta.

Mentre con la diaframmatura si vede comunque qualcosa.

Quindi un ripiego di opportunità contingente, non certo una cosa da fare sempre.

Se il seeing è almeno discreto, la piena apertura è sempre meglio. :thumbup: :wave:
Antonello66
Buon utente
Messaggi: 247
Iscritto il: 16/05/2021, 14:43

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Antonello66 »

Ho capito. Quelle volte quando “piccolo è meglio” e comunque sempre partendo da minimo un 4”. Con un 80mm come il mio è meglio lasciar perdere.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2317
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Rifrattore per osservazione solare

Messaggio da Giovanni Bruno »

Per fortuna con un rifrattore di buon diametro, diciamo da 120mm a 150mm, si possono ottenere infiniti rifrattori più piccoli, diaframmando variante la piena apertura.

Mentre un rifrattore piccolissimo tale è e tale rimane sempre, con una risoluzione precisamente commisurata al suo piccolo diametro.

Che poi un piccolo APO di altissima qualità, sia favolosamente supertrasportabile, supermontabile, super rimessabile e micidialmente inciso è cosa certa, ma guai a confondere l'incisione con la risoluzione, sono due parametri ben distinti.

Ieri, complice un'ottima trasparenza e luminosità, ho giocato in terrestre per ore con molti dei miei binocoli, quali: PENTAX 8x25 UP WP, CANON 12x36 IS III, ZEISS JENOPTEM 10x50, CANON 15x50 IS, IBIS 20x80 ED, APM SD APO da 100mm a 45° usato a tra 30x e 70x.

Ebbene, tutti binocoli da buoni ad ottimi e sempre il maggior diametro ed il maggior ingrandimento stravinceva sui più piccoli e con meno ingrandimenti. :thumbup: :wave:
Rispondi