Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Lupi .... sempre piu'in pianura

Il posto giusto per chi ama osservare la natura e fotografarla. Avvistamenti, reportage, fotografia naturalistica, quesiti sulle migliori Reflex ed altro ancora!
cadl
Buon utente
Messaggi: 464
Iscritto il: 06/11/2012, 1:50

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da cadl » 17/11/2018, 1:02

Ma, fatemi capire, avete paura di essere aggrediti dal lupo????
Ma scherzate?
Non si segnalano attacchi da secoli, anzi da mai.
Il lupo ha tanta paura dell’uomo che rarissimamente si riesce a vederlo. E se si riesce a vederlo scappa a distanza.

Avatar utente
Westley
Buon utente
Messaggi: 221
Iscritto il: 11/02/2014, 19:49
Località: Perugia

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da Westley » 17/11/2018, 8:03

Concordo in pieno con Cadl..è un animale talmente elusivo che non è mai restato all'interno di una battuta..se l'è sempre svignata prima del sopraggiungere dell'uomo.Ha sempre più paura lui e fa di tutto per avere una via di fuga e tutto con molto anticipo.Io l'ho visto diverse volte e una di queste mi osservava da lontano sopra degli scogli..come ho fatto una mossa in più è svanito..
Francesco
Osservo con:
Vixen Foresta 7x50 wcf - Docter Navidoc 7x50 - IOR 7X40 - Carl Zeiss Dialyt 7x42 BGA T*P* - Leitz Trinovid 7x42 B - Canon 12x36 IS III - Nikon SE 8x32 Cf - GHT 8x30 Mil - Vixen Sg 6.5x32 Ed

Konus Spot 15-45x65 - "made in russia" 20-30x50.

motard
Messaggi: 46
Iscritto il: 09/09/2018, 10:05

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da motard » 17/11/2018, 11:52

Nessuna paura del lupo. Anzi come è stato scritto è un compagno di caccia. Da rispettare. Però nel mondo animale come in quello umano i comportamenti cambiano. In base all'esperienza individuale e all'apprendimento collettivo. Il lupo e stato cacciato dall uomo per millenni e dell'uomo ha quindo un sacro terrore. Oggi è super protetto e quindi ha molti meno motivi di temerci. Inoltre è ibridato dal cane randagio. Che non nutre alcun timore per noi. Dove caccio io ci sono branchi di 4-6-fino a 10 esemplari. Ed è bosco fitto. Sto tranquillo solo perché quando caccio ho un argomento assai convincente a 5 colpi. Ma se fossi solo col bastone e il temperino lo sarei assai di meno.

Avatar utente
ilcanzese
Messaggi: 48
Iscritto il: 17/10/2018, 16:42
Località: Vosgi - Francia

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da ilcanzese » 17/11/2018, 16:50

dalle nostre parti c'é stato qualche avvistamento ma sono sopprattutto le Linci che fanno vittime nei pollai
Nikon A211 10-22x50 // NIKON LITE 8x25 - 6" // Panasonic FZ 200 // Vanguard Espod 203AP

motard
Messaggi: 46
Iscritto il: 09/09/2018, 10:05

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da motard » 17/11/2018, 18:36

bestia ancora più bella. Purtroppo mai vista una in natura

Avatar utente
ilcanzese
Messaggi: 48
Iscritto il: 17/10/2018, 16:42
Località: Vosgi - Francia

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da ilcanzese » 17/11/2018, 19:00

Di Linci ce ne sono parecchie nel Jura una zona vicina che confina con la Svizzera, qui da noi quello che ABBONDA é il Cinghiale :thumbup:
Nikon A211 10-22x50 // NIKON LITE 8x25 - 6" // Panasonic FZ 200 // Vanguard Espod 203AP

Avatar utente
Luigi Lucci
Buon utente
Messaggi: 285
Iscritto il: 09/01/2015, 19:31
Località: Piacenza

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da Luigi Lucci » 19/11/2018, 17:43

motard ha scritto:
17/11/2018, 11:52
Nessuna paura del lupo. Anzi come è stato scritto è un compagno di caccia. Da rispettare. Però nel mondo animale come in quello umano i comportamenti cambiano. In base all'esperienza individuale e all'apprendimento collettivo. Il lupo e stato cacciato dall uomo per millenni e dell'uomo ha quindo un sacro terrore. Oggi è super protetto e quindi ha molti meno motivi di temerci. Inoltre è ibridato dal cane randagio. Che non nutre alcun timore per noi. .............. Ma se fossi solo col bastone e il temperino lo sarei assai di meno.
Condivido pienamente, nessuna paura particolare, solo un po' di allerta sapendo che io frequento spesso zone isolate (se pur in pianura) dove la mia pelosa puo' diventare una appetibile "preda", e' risaputo che i lupi odiano i cani ..... ed anche il sapere di aver interrotto il pasto del branco con il nostro arrivo e quindi averli fatti solo allontanare (ma non scappare perché il giorno successivo del Capriolo rimanevano solo le ossa spolpate) e magari di essere stato "osservato dal vicino boschetto (noi eravamo sul ghiaione della sponda fluviale con il boschetto alle spalle) un po' ti mette in allerta ......

Non siamo piu' abituati nei boschi a convivere con la presenza dei Lupi ed un conto e' essere in piu' persone in escursione (sicuramente il baccano li tiene lontani dal gruppo) ed un conto e' essere da soli seppur con un cane al seguito ...... dove la macchina e' a 4/5 Km di distanza ......

Ormai i Lupi si sono spostati in pianura, quindi l'uomo non lo temono piu' come in passato, hanno capito che vicino alle abitazioni ci sono si dei rischi per loro ma anche delle opportunità per nutrirsi e la fame per questi animali e' una brutta bestia .... non dimentichiamoci che si trovano all'apice della catena alimentare, il fatto che non ci siano stati nella storia recente episodi di aggressioni di Lupi a danno di persone e' anche perché vivevano in zone remote nelle montagne e l'uomo se li vedeva li cacciava e quindi hanno imparato a stargli a distanza, ai giorni nostri sono scesi in pianura in zone piu' o meno densamente abitate e godendo del fatto di esser specie protetta (ma loro non lo sanno .... ma sicuramente hanno capito che non corrono piu' rischi) li porta ad avvicinarsi sempre di piu' all'uomo, mettiamoci anche che la popolazione di questi animali e' aumentata negli anni e "potrebbe prima o poi scapparci un incidente.

Ibridazioni, cani randagi, sono altre problematiche forse anche piu' temibili per chi frequenta boschi o zone isolate "disarmato".

Non pretendo di girare armato per una passeggiata con il cane lungo le sponde del Trebbia, ma mi farebbe stare sicuramente piu' tranquillo (soprattutto in questo periodo invernale veramente poco frequentato da altre persone .... e meno male!) sapere che e' disponibile legalmente qualcosa di efficace per evitare brutti incontri e tenere lontano anche un semplice cane randagio che e' sicuramente piu' pericoloso di un Lupo.

Questi i casi recenti di avvistamenti a Piacenza in Pianura ...

07/06/2018 http://www.liberta.it/news/cronaca/2018 ... o-la-vita/
12/09/2018 http://www.liberta.it/news/cronaca/2018 ... -il-video/
19/10/2018 http://www.liberta.it/news/cronaca/2018 ... enza-lupi/
25/10/2018 http://www.liberta.it/news/cronaca/2018 ... eoccupati/
13/11/2018 https://www.piacenzasera.it/2018/11/ani ... po/272746/

Questo non in Pianura ma in alta Val Tidone sempre in Prov. di PC

24/10/2018 http://www.liberta.it/news/cronaca/2018 ... valtidone/

Invece vogliamo discutere di questo? Se si e' arrivati a fare un decalogo per gli escursionisti dell'alta Val Trebbia forse esiste un problema????

15/02/2018 http://www.altavaltrebbia.net/i-boschi/ ... 2644519715

Riporto per comodita' il decalogo estratto dal link messo sopra:

La LAV ha diffuso un decalogo dei comportamenti da tenere in caso di incontri con uno o più lupi, elaborate sulla base del documento “Wolf safety in Alaska – Living safetly in wolf country” redatto dallo Stato dell’Alaska (USA).


A differenza di altri predatori, che si affidano soprattutto al confronto fisico, il lupo basa le sue strategie di difesa sulla velocità e rapidità delle azioni, unita ai sensi molto sviluppati. E’ per questo motivo che, nella stragrande maggioranza dei casi, un lupo si accorge della presenza umana molto prima del contrario, fatto che determina l’allontanamento dell’animale ancor prima che noi ce ne accorgiamo: certamente molte persone sono venute a contatto con i lupi ma semplicemente non se ne sono accorte! I lupi non si fidano di noi umani, perciò ci evitano con cura, ma se fossimo noi a violare le zone frequentate dai lupi bisogna tenere presente alcune semplici norme di comportamento.

Il cibo
Un lupo, come qualsiasi animale selvatico, è particolarmente vulnerabile quando è impegnato a consumare i pasti, quindi in quei momenti i suoi sensi sono tesi ad individuare e scongiurare eventuali minacce. Se dovessimo imbatterci in un lupo intento a cibarsi della sua preda, è essenziale tornare sui propri passi mantenendo la calma, a quel punto il lupo recupererà il suo pasto e si sposterà in una zona poco distante oppure, non percependo minacce, continuerà a nutrirsi tenendo d’occhio la situazione circostante.

I cuccioli
Altra circostanza molto critica nella vita di un lupo è il periodo delle cure parentali nei confronti dei piccoli. Se inavvertitamente una persona si dovesse avvicinare ad una tana occupata dai cuccioli, i lupi adulti si precipiterebbero di corsa verso l’intruso, abbaiando, ringhiando, mimando un attacco, per poi scartare all’improvviso qualche metro prima del contatto ritirandosi ululando. Proprio le vocalizzazioni – non solo gli ululati – sono molto utilizzate dai lupi impegnati nella difesa di una tana. Se, addentrandosi nelle zone più selvatiche frequentate dai lupi, ci si dovesse trovare improvvisamente circondati a distanza ravvicinata da qualche lupo che ulula o abbaia, si può essere certi di trovarsi nelle immediate vicinanze di una tana o di un’area di incontro dove riposano i giovani lupi. I comportamenti messi in atto anche in questo caso rappresentano solo delle minacce che cessano nel momento in cui non si viene percepiti come tali, quindi anche in questo caso bisogna allontanarsi senza correre ed evitando di volgere la schiena ai lupi.

L’animale ferito
L’unico caso in cui i lupi possono risultare aggressivi a scopo di difesa, è quando sono messi alle strette come fossero caduti in una trappola. Anche un lupo ferito può mettere in atto comportamenti aggressivi se ha la sensazione di non avere possibilità alternative e se è impossibilitato a fuggire a causa delle ferite stesse. Ne deriva che in casi del genere è sempre opportuno ritornare sui propri passi senza voltarsi, mantenendo cioè il fronte verso il lupo, fino a raggiungere una distanza di sicurezza. Non bisogna mai fuggire dando la schiena ad un lupo, questo è il comportamento tipico delle sue prede!

Semplici regole per la nostra sicurezza
- Nella rara eventualità in cui si dovesse incontrare un lupo:
evitare di mettersi a correre, ma assumendo un atteggiamento aggressivo muoversi verso il lupo gridando e battendo le mani nel caso il lupo tentasse un approccio
non girarsi per sfuggire al lupo, ma continuare a mantenerlo di fronte. Se c’è un’altra persona e si incontra più di un lupo, mettersi schiena contro schiena e prendere lentamente distanza dai lupi
ritrarsi lentamente, sempre guardando in direzione del lupo, mantenendo sempre l’atteggiamento aggressivo sopra descritto
- se un lupo dovesse attaccare, rannicchiarsi a terra e difendersi con qualunque cosa a disposizione (rocce, bastoni o altro)
- utilizzare strumenti che producono rumore
- se necessario arrampicarsi su un albero, i lupi non sono in grado di farlo
- Nelle aree frequentate dal lupo non lasciare i cani incustoditi liberi di vagare
- Nel corso delle escursioni non abbandonare rifiuti
- Se si cucina cibo all’esterno provvedere a pulire con cura l’area

Comportamenti aggressivi associati all’assuefazione
I lupi imparano velocemente che le presenze umane possono essere considerate una fonte sicura di cibo. Questo determina un rapido processo di assuefazione perché porta i lupi molto vicini agli umani. Per tale motivo deve essere scoraggiata qualsiasi pratica di fornitura di cibo e la raccolta dei rifiuti urbani deve essere particolarmente curata proprio nelle aree frequentate dai lupi.

Aggressioni di lupi nei confronti dei cani
Nell’ambiente naturale i lupi sono abituati a difendere i loro territori dall’intrusione di altri lupi, al punto che è normale che si sviluppino dispute molto accese. Analogamente i lupi possono essere piuttosto aggressivi nei confronti dei cani. Anche se l’incontro fra un lupo ed un cane si risolve mettendo in atto i normali comportamenti sociali, l’incontro tra più lupi e un solo cane si può tramutare in un attacco dei lupi nei confronti del cane. I lupi si possono avvicinare aggressivamente verso i cani anche con persone presenti e anche quando i cani sono tenuti al guinzaglio o in braccio. I dati fino ad oggi raccolti indicano che gli attacchi vengono indirizzati esclusivamente nei confronti dei cani e non della persona che li detiene. Se un cane viene lasciato libero di muoversi nelle aree selvatiche frequentate dai lupi, potrebbe incontrare un individuo o anche un branco. Impaurito potrebbe quindi scappare verso il proprietario, portando con sé i lupi che quindi entrerebbero in contatto con le persone. Per questo motivo nel corso delle escursioni nelle aree più selvatiche frequentate dai lupi, i cani devono essere tenuti sotto stretto controllo.
Sono segnalati casi nei quali i lupi hanno predato cani legati a catena o al guinzaglio fuori dalle case. Per questo motivo, nelle aree frequentate dai lupi, in particolare in inverno e nelle ore di buio, i cani che vivono all’esterno devono essere custoditi in casa o all’interno di adeguati recinti, ampi e protetti.

Articolo tratto dal sito www.quotidiano.net
Luigi
---------------------------
Binocoli: Steiner Ranger Extreme 8X56 & Navigator 7X50, Vortex Solo RT 8X36 & Diamondback 10X28
Visore Notturno: Bushnell Equinox 2X28
Microscopi: Nikon OptiPhot2 + OptiZoom 0,8<>2X ( Ob. Nikon Plan: 4X, 10X, 20X, 40X, 100X oil + Lomo W30X) - Optika Stereoscopico ST45 2L (Ob: 2X, 4X, 8X)

piero
Buon utente
Messaggi: 3505
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da piero » 19/11/2018, 22:01

quanto mi piacerebbe vedere una lince nel suo ambiente, ma anche lei è talmente elusiva che anche sottovento ti ha già sentito una settimana prima che arrivi tu.....
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

Avatar utente
ilcanzese
Messaggi: 48
Iscritto il: 17/10/2018, 16:42
Località: Vosgi - Francia

Re: Lupi .... sempre piu'in pianura

Messaggio da ilcanzese » 20/11/2018, 18:41

penso che con un tizio del posto qualche probilità in più di vederla c'è :D poi da Torino non é che sia molto lontano +/- 330km
qualche dato sulle Linci francesi ( un centinaio nello Jura francese ) : https://www.ferus.fr/lynx/le-lynx-conse ... -en-france
Nikon A211 10-22x50 // NIKON LITE 8x25 - 6" // Panasonic FZ 200 // Vanguard Espod 203AP

Rispondi

Torna a “OSSERVARE LA NATURA, FOTOGRAFARE LA NATURA”