Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Telemetro Razor™ HD 4000; prime impressioni

Il mondo dei telescopi terrestri e della tecnica del digiscoping. Inserite qui le vostre immagini e i vostri video!
Rispondi
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7199
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Telemetro Razor™ HD 4000; prime impressioni

Messaggio da -SPECOLA-> » 22/08/2019, 14:33

Ho recentemente acquistato il telemetro in oggetto da RPOptix (che oltre ad aver testato l'ottica prima della spedizione, ha provveduto ad inserire all'interno della confezione anche un foglio di istruzioni in ITALIANO a complemento del libretto di istruzioni originale, che è redatto in lingua INGLESE; in verità il cartaceo aggiuntivo è inerente al RANGER 1000, però la descrizione e le funzioni di quello strumento sono uguali a quelle del RAZOR, per cui anche chi dovesse avere difficoltà con la lingua di Albione, potrà facilmente superare l'ostacolo e passare subito ad utilizzare con soddisfazione il suo nuovo telemetro, direttamente. :thumbup: ).

Di seguito le prime impressioni che ho potuto cogliere in ordine di tempo, in merito allo strumento:

• Imballaggio PERFETTO!
Davvero realizzato a prova di corriere; è così che dovrebbero viaggiare sempre le ottiche.
• Confezione del telemetro "telata", MOLTO BELLA.
Il colore che ricorda quello del telemetro e la finitura effetto "tela a trama evidente" la rende veramente una confezione regalo; per conto mio, se non fosse che per renderne il contenuto una sorpresa, incartarla diventa quasi un sacrilegio.
• Custodia del telemetro, accessori e finiture di PRIMO LIVELLO!
La custodia in tessuto a trama evidente di colore verde, con cerniera lampo, anello elastico di rinforzo chiusura, dettagli di colore grigio e il passante per cintura di colore nero cucito dietro, è decisamente pratica e funzionale, oltre che elegante.
All'interno, oltre all'immancabile sacchetto di silice gel, c'è anche l'utensile (una chiave a brugola in acciaio brunito), utilissimo per spostare a piacere la clip per l'aggancio a cintura nella posizione che si desidera (a sinistra, oppure a destra rispetto al corpo del telemetro); anche le sedi dove fissare il laccetto da polso sono due, una a sinistra e una destra, rendendone il posizonamento liberamente a discrezione dell'utilizzatore.
Il panno pulisci lenti è nero, marchiato VORTEX e si trova all'interno di un'elegante busta personalizzata, in cartoncino ripiegato.
• Ottica 7x25 OTTIMA per il suo formato.
Luminosa, trasparente, neutra, contrastata e definita.
Trovo gli ingrandimenti una scelta azzeccata (personalmente preferisco 7x ai 6x che spesso caratterizzano i telemetri di questo tipo di altre marche, perché nell'utilizzo dello strumento mi appagano di più); parimenti penso per l'apertura dell'obiettivo, di ben 25 mm (spesso i prodotti della concorrenza propongono formati 6x21).
• Estrazione pupillare generosa; tanto che per me che osservo senza occhiali, addirittura il paraluce twist si dovrebbe estrarre ancora di più dei click stop che ha.
• Funzionamento IMPECCABILE!!!
Lo strumento si impugna in maniera pratica e facile e grazie alla sua ergonomia, TUTTI i comandi e le regolazioni sono veramente a portara di mano (sarebbe meglio dire di dita ;) ).
Le indicazioni del telemetro sono di colore rosso, ben visibili e definite; la luminosità è facilmente regolabile per ogni condizione ambientale e così pure i menu sono facili e molto pratici da selezionare e impostare.
• QUALITA' INECCEPIBILE, in perfetto stile VORTEX.
Sia la custodia che il telemetro sono marchiati MADE IN CHINA.
La fabbrica e le sue maestranze evidentemente operano ad elevati livelli di STANDARD di QUALITA'; gli ispettori QC VORTEX fanno poi il resto, a masssima tutela dell'acquirente.

Gran bello strumento; DAVVERO.

A mio parere l'unico "difetto", se così si può definire la scelta fatta dal progettista, è l'alimentazione delegata ad una batteria di formato non proprio comune (un elemento CR2, fornito insieme al telemetro VORTEX Razor™ HD 4000); il supporto dei classici elementi stilo AA o ministilo AAA, secondo me avrebbe reso più versatile questo strumento.

Confrontato con un telemetro ZEISS binoculare VICTORY RF 8x45, il RAZOR si è rivelato un telemetro decisamente più performante e non soltanto per via del campo di misura maggiore (lo ZEISS in questione è in grado di misurare distanze da un minimo di 10 m, fino ad un massimo di 1200 m in condizioni ottimali).

Personalmente mi ritengo MOLTO SODDISFATTO dell'acquisto! :)
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIV). http://www.specola.altervista.org/

Rispondi

Torna a “SPOTTING SCOPES, DIGISCOPING, TELEMETRI E VISORI NOTTURNI”