Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Il mondo dei telescopi terrestri e della tecnica del digiscoping. Inserite qui le vostre immagini e i vostri video!
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 20/12/2018, 14:29

Nordavind ha scritto:
19/12/2018, 14:47
Io ho un oculare zoom Swarovski preso circa 20 anni fa, di qualità così elevata che secondo la leggenda venne ritirato dal mercato perché troncava le vendite di altri oculari. Non ho mai avuto il coraggio di venderlo :D Mi piacerebbe riutilizzarlo visto che da tempo ho venduto il telescopio.
Non conosco precisamente l'oculare in questione, ma già il presupposto di introdurlo menzionando l'alone leggendario, fa capire quanto di oggettivo e obiettivo ci sia nella sua nomea.

Mi ricorda un po' la storia del binocolo Swarovski 30x75...
Un bell'oggetto, sì; a compararlo adesso con qualcosa di simile, però... :?

Alla fine, tutti i nodi vengono al pettine.
E in questo caso non si può nemmeno tener conto della convenienza dovuta al prezzo, perché di sicuro, modico non è mai stato. :(
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Nordavind
Buon utente
Messaggi: 87
Iscritto il: 12/12/2014, 19:23

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Nordavind » 20/12/2018, 16:00

L'oculare me lo ricordo citato in un libro che ho sugli accessori per i telescopi (dove lo si valutava come il più eccellente tra gli oculari zoom), cercando in rete ho trovato un paio di link dove uno lo vendeva e dove lo hanno testato, consigliando di tenerselo stretto

https://www.astrosell.it//annuncio.php?Id=25168

http://www.astrotest.it/test-reports/ey ... -vixen-lv/

Sicuramente ci sarà di meglio, ma come dicevo questa "fama" che gli gira attorno mi ha sempre fatto essere restio a metterlo in vendita nonostante non lo uso da anni, mi piacerebbe però sfruttarlo ancora in un cannocchiale a oculari intercambiabili



Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk


Nordavind
Buon utente
Messaggi: 87
Iscritto il: 12/12/2014, 19:23

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Nordavind » 20/12/2018, 16:08

Tornando allo Spottingscope, se Giovanni lo ha considerato pessimo, che ci sia un divario tra gli esemplari prodotti? Certi usciti bene e altri meno bene?

Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
ForMa_55
Buon utente
Messaggi: 196
Iscritto il: 03/08/2012, 11:29
Località: Carpi (MO)

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da ForMa_55 » 20/12/2018, 20:42

diversi anni fa ne comprai uno anch'io sempre alla LIDL e il costo era sempre di 30,00€ e devo dire che per il prezzo non è poi così male (lo possiedo ancora).
Sicuramente c'è di meglio ma anche di peggio specialmente nelle grosse produzioni di serie.
Dopo un po di tempo il rivestimento che sembrava di gomma cominciò a diventare appiccicoso e mi decisi di toglierlo competamente e al suo posto lo verniciai di nero opaco.
Per verniciarlo lo smontai completamente e vidi che all'interno c'erano delle parti che riflettevano, specialmente l'interno del tubo dopo l'obiettivo e vicino all'oculare.
Procedetti così all'opacizzazione anche dell'interno e notai subito un discreto aumento del contrasto.
In ogni caso per 30 euro l'acquisto può valere la pena e un leggero miglioramento si può ottenere procedendo all'opacizzazione delle parti interne.
tripletto apo 155 f. 7 a contatto su losmandy g11
oculari clave': 5,6,8,12,16,20,25,35,45, pentax xl: 21-10.5-5.2, radian 3mm
zoom: vixen 8-24 e hyperion 8-24. erfle 40mm, wide scan II 30mm, leica 14mm wa
barlow baader FFC, prisma di Herschel 2"
canon 550d con zoom: 18-135 EF-S IS, 100-400L IS USM

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 20/12/2018, 21:45

Nordavind ha scritto:
20/12/2018, 16:08
Tornando allo Spottingscope, se Giovanni lo ha considerato pessimo, che ci sia un divario tra gli esemplari prodotti? Certi usciti bene e altri meno bene?
La prima coppia di BRESSER 20-60x60 che ho acquistato io (correva il mese di dicembre del 2011...), era scondizionata.
L'esemplare migliore fra i due, lo diedi a mio cugino e rispetto a quel cannocchiale terrestre, oggi (cioè in questa fine 2018) l'RPOptix NEMO risulta performare meglio.
Mentre l'esemplare di BRESSER 20-60X60 che ho ricevuto gratuitamente in assistenza a maggio del 2012, invece non si comporta così.
C'è poi da considerare anche l'approccio e la sensibilità ai "difetti", da parte dell'utilizzatore.
A volte in rete leggo di "mascelle che cadono", guardando attraverso alcuni strumenti ottici.
Ecco, personalmente in vita mia, finora una cosa del genere non mi è mai successa.
Probabilmente questo per me è un limite insuperabile; un limite che però evidentemente (giustamente, trattandosi di una questione in parte meramente soggettiva), non tutti hanno.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1241
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Giovanni Bruno » 21/12/2018, 12:18

Io posso solo dire che provato dentro la LIDL a +25°, il 20-60x60 a 45° sembrava sufficiente per quel prezzo, mentre riprovato a casa sul balcone a 0°, era scadente di ottica e bloccato di fuocheggiatore.

Il prezzo lo fa anche una intubazione che non si pianta a basse temperature.

Addirittura i superblasonati si spinngono a certificare i limiti termici di impiego, che sono ovviamente amplissimi.

Usare uno spotting scope ultra-economico a metà aprile di giorno, sui 20°, ed usarlo in inverno sotto-zero, può fare molta differenza. :thumbup: :wave:

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 21/12/2018, 23:30

ForMa_55 ha scritto:
20/12/2018, 20:42
Dopo un po di tempo il rivestimento che sembrava di gomma cominciò a diventare appiccicoso e mi decisi di toglierlo competamente e al suo posto lo verniciai di nero opaco.
Quoto il problema, che per altro si presenta anche su BEN altri strumenti. :(
Oltre al BRESSER in questione, purtroppo l'ho riscontrato anche sul mio spotting scope Teleye PHANTOM ST ED 20-60X80A (ex demo General Hi-T).
L'ho trovato anche al di fuori dei binocoli, per esempio sulle gomme di alcuni rtx palmari (tappi dei connettori, pulsante ptt e tastiera compresi).
Se si interviene subito e nel frattempo non sono successi disastri, con una semplicissima spolverata di talco (da ripetere poi periodicamente), fortunatamente il problema si risolve; almeno così è stato per me.
Una volta intervenuto, personalmente ho sempre poi evitato accuratamente di tenere gli strumenti nella loro custodia durante i periodi di non utilizzo; idem a contatto con i polistiroli di imballaggio delle scatole originali.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Nordavind
Buon utente
Messaggi: 87
Iscritto il: 12/12/2014, 19:23

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Nordavind » 22/12/2018, 2:16

Anche il mio 10x50 Bresser (preso sempre dal Lidl) è diventato una carta moschicida :/

Suggerite di metterci talco?

Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk




Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 22/12/2018, 13:06

Sì,
si proteggono le lenti e poi si passa del talco abbondantemente, ma sempre con estrema cura.
Si lascia agire per almeno un giorno, dopo di che lo si spennella via, fino ad arrivare alla sua completa rimozione.
A questo punto si spennella ancora un velo di talco e il giorno dopo lo si rimuove come detto sopra.
Il trattamento cesserà quando il senso di appiccicaticcio e lo "scioglimento" della gomma non si sarà completamente arrestato.
Arrivati a quel punto, una volta pulito via per bene il talco, le superfici trattate appariranno soltanto un poco opache.
Raggiunto il risultato cercato, bisognerà poi aver cura di custodire il binocolo lontano dalla sua custodia (che comunque potrà essere utilizzata tranquillamente per i brevi momenti di utilizzo dello strumento) DURANTE I LUNGHI PERIODI DI INUTILIZZO, magari avvolto in un una pezza di stoffa morbida e che non rilasci pelucchi.
Allo stesso modo bisognerà pure fare attenzione a NON LASCIARE lo strumento a contatto con il polistirolo NEI LUNGHI PERIODI DI INUTILIZZO (anche dagli eventuali polistiroli dell'imballaggio ORIGINALE).
Molto spesso i binocoli vengono stoccati, infilandoli in un sacchetto di plastica, che materialmente li tiene separati dalle proprie custodie.
Credo che vengano confezionati così in fabbrica, proprio per ritardare o in qualche modo prevenire l'innesco della reazione chimica che sta alla base del problema e che risiede negli adittivi impiegati nella mescola utilizzata per realizzare la gommatura e quelli utilizzati per realizzare i relativi astucci e polistiroli di imballaggio.

La vita e l'uso all'aria aperta di questi strumenti "martoriati" sono un vero e proprio toccasana per evitare il ripetersi del problema.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
ForMa_55
Buon utente
Messaggi: 196
Iscritto il: 03/08/2012, 11:29
Località: Carpi (MO)

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da ForMa_55 » 22/12/2018, 19:25

anch'io avevo utilizzato il talco ma poi ho tagliato la testa al toro asportando il riverstimento e verniciando con una vernice opaca.
Allegati
IMG_3994 ridotto.jpg
tripletto apo 155 f. 7 a contatto su losmandy g11
oculari clave': 5,6,8,12,16,20,25,35,45, pentax xl: 21-10.5-5.2, radian 3mm
zoom: vixen 8-24 e hyperion 8-24. erfle 40mm, wide scan II 30mm, leica 14mm wa
barlow baader FFC, prisma di Herschel 2"
canon 550d con zoom: 18-135 EF-S IS, 100-400L IS USM

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 22/12/2018, 21:50

Complimenti! :o
Non sembra nemmeno verniciato; pare originale. :thumbup:
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Nordavind
Buon utente
Messaggi: 87
Iscritto il: 12/12/2014, 19:23

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Nordavind » 23/12/2018, 0:15

Ottimo lavoro! Io ho due binocoli in un cassetto, senza custodie o altro, e il Bresser è diventato con le gomme così, l'altro ce l'ho da molti più anni ma è perfetto, suppongo dipenda dalla qualità delle gomme forse

Inviato dal mio NEM-L51 utilizzando Tapatalk


Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7103
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da -SPECOLA-> » 23/12/2018, 13:32

Dipende dai solventi e dagli additivi impiegati per la realizzazione delle gommature e degli astucci.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1241
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Sottingscope BRESSER LIDL 20-60x60 a 45°

Messaggio da Giovanni Bruno » 30/01/2019, 10:46

Del tutto casualmente e per nulla cercato, mi è stato offerto il mio ex SPOTTING SCOPE APO ZEISS DIASCOPE T* FL85 20-60x85 a 45° un 85/502mm ad f 5,9

Ragazzi!, cosa vi devo dire? una qualità ottica straordinaria, grazie ad un obbiettivo QUADRUPLETTO alla FLUORITE, una campo piattissimo nonostante l'f5,9 e dei BIANCHI talmente BIANCHI da essere abbaglianti.

Se con lo ZOOM 20-60x la resa è già straordinaria, è usando degli oculari standard di astronomia,che la resa ottica letteralmente esplode.

Ad esempio con un TELEVUE RADIAN da 4mm/60°, si ottengono 125,5x, un campo reale di 0°,47 ed una pupilla di 0.67mm.

Con una pupilla di soli 0,67mm, l'immagine è ancora ampiamente luminosa e soprattutto assolutamente piatta da bordo a bordo.

Persino con un PLANETARY ED da 3,2mm per 157x, l'immagine si mantiene sufficientemente luminosa.

I test ad alto ingrandimento servono per sondare la qualità ottica dell'obbiettivo, ovvio che il pane quotidiano e ben servito dall'ottimo ZOOM 20x-60x .

Ovvio che un test comparativo con il povero BRESSER 20-60x60 sia del tutto fuori luogo, ma bisogna pur dire le cose come uno le ha trovate.

Se mi chiedete un difetto di questo ZEISS, ve lo dico subito, non può accettare un MODULO BINOCULARE BTX della SWAROVSKY, come non può farlo qualsiasi altro superblasonato che non sia espressamente progettato allo scopo. thumbup: :wave:

Rispondi

Torna a “SPOTTING SCOPES, DIGISCOPING, TELEMETRI E VISORI NOTTURNI”