Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Il mondo dei telescopi terrestri e della tecnica del digiscoping. Inserite qui le vostre immagini e i vostri video!
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1295
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Giovanni Bruno » 18/01/2019, 13:07

Albi, se hai sua maestà il CANON 12x36, il binocolo da me più amato e venerato in assoluto, per creare un distacco pratico ed emozionale ti serve uno spotting scope che faccia sul serio almeno 15x-45x e con una qualità ottica di un certo livello. :thumbup: :wave:

Avatar utente
Albi70
Buon utente
Messaggi: 460
Iscritto il: 16/03/2012, 10:58

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Albi70 » 18/01/2019, 13:20

ciao Giovanni!
Temo tu abbia ragione! :)
"Alla Natura si comanda solo ubbidendole" (Galileo Galilei)

Avatar utente
Albi70
Buon utente
Messaggi: 460
Iscritto il: 16/03/2012, 10:58

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Albi70 » 18/01/2019, 13:32

...mi sto appunto informando su quel convertitore LENS2SCOPE 7mm per vedere se usando il mio tele 100-400 mk2 omil 300 f4 potrei appunto arrivare ad avere un buon spotting scope fatto su misura. In teoria la cosa pare molto allettante. Poco materiale online però. Entro il weekend vedrò x l'hummingbird (la cifra x i 2 oggetti dopotutto è simile).
"Alla Natura si comanda solo ubbidendole" (Galileo Galilei)

Ford Prefect
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/06/2012, 12:45

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Ford Prefect » 21/01/2019, 13:43

Albi70 ha scritto:
18/01/2019, 10:58
Mio unico dubbio resta solo il fatto di non poter avere nitidezza ottimale ai 26/27x con oculare di serie. Mi avrebbe fatto piacere uno zoom che fosse un pelo più prestazionale anche a fine corsa. Ma forse pretendo troppo lo so. A 20/25x circa l'oculare di serie è già ottimo a mio parere per cui un ocul. fisso a quella lunghezza focale non mi sarebbe più di tanto utile. Sarebbe bello invece poter provare un oculare di qualità attorno ai 6x.
A me sembra più che la prestazione a 27x sia più un limite dell'ottica, non dell'oculare.
Forse un oculare wide-angle che desse 20x potrebbe avere ragione di esistere in varie occasioni: io ho provato un non-così-wide molto economico (SVBONY) da 10mm, e tornando allo zoom sembrava di vedere in un tubo. Mi piacerebbe trovare un 9mm-10mm decente per quelle poche volte che mi servirebbe in quella configurazione.
Mentre quando me lo porto a spasso così com'è con lo zoom suo, ovviamente, non mi dà nessun problema.

La maggior parte delle prove le ho fatte giusto per divertirmi con gli oculari miei o quelli di amici.

Per curiosità: perché vorresti ottenere proprio l'ingrandimento minimo su questo spotter? A quel punto non ha più senso un binocolo?
Claudio - Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Osservo con: Celestron C5, Vortex Diamondback 8x42, Pentax Papilio 6.5x21, Celestron Hummingbird 56mm, Vortex Solo 8x25, Bushnell Legend HD 10x42 (mono) /size]

Avatar utente
Albi70
Buon utente
Messaggi: 460
Iscritto il: 16/03/2012, 10:58

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Albi70 » 21/01/2019, 14:57

È proprio il massimo ingrandimento(27x), non il minimo, che volevo ottenere "di qualità" diciamo. Comunque oggi ho già restituito l"hummingbird. Ciao!
"Alla Natura si comanda solo ubbidendole" (Galileo Galilei)

Avatar utente
Albi70
Buon utente
Messaggi: 460
Iscritto il: 16/03/2012, 10:58

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Albi70 » 21/01/2019, 19:04

vedo ora, hai ragione, ...avevo sbagliato a scrivere "oculare di qualità attorno ai 6x" :? ...intendevo 6mm. Ciao!
"Alla Natura si comanda solo ubbidendole" (Galileo Galilei)

Giorgio62
Messaggi: 36
Iscritto il: 07/11/2018, 21:18

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Giorgio62 » 25/01/2019, 20:03

Possessore Hummingbird Celestron 56 Ed
Spero di non essere troppo in ritardo
Opinione personale e quindi opinabile
Lo zoom in dotazione secondo me è più che discreto,considera sempre che l'humming ha una focale da 230.e quindi non puoi andare oltre a zoom da 9mm
Ho anche acquistato un Baader Hypernion zoom Mark IV.Ti dico subito che è compatibile con l'humming,ma io non trovo vantaggi sostanziali rispetto allo zoom in dotazione
Il Baader io l'ho comprato solo ed unicamente perchè questo produttore è l'unico che ha gli oculari filettati ed essendomi buttato sul Digiscoping a mio giudizio è l'unico che ti offre una tipologia di prodotti completi.Poi cmq ho dovuto fare anche altre scelte(sempre per il digiscoping)ma il Baader è rimasto.
Come è rimasto l'humming perchè cmq secondo me solo per semplice visione è più che un discreto prodotto così com'è

Avatar utente
Albi70
Buon utente
Messaggi: 460
Iscritto il: 16/03/2012, 10:58

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Albi70 » 25/01/2019, 20:25

Ciao. Ti ringrazio comunque del parere. Ormai però ho restituito l'hummingbird. Cercavo altro. Buona serata
"Alla Natura si comanda solo ubbidendole" (Galileo Galilei)

Roby
Messaggi: 37
Iscritto il: 01/02/2012, 16:40

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Roby » 08/02/2019, 10:48

Sono in possesso dell'Acuter 20-60x80 serie S, comprato in UK qualkche anno fa e mai importato in Italia. E' un buon Acromatico che è mooolto simile al Celestron Regal ed è dotato dell'attacco 31,8 mm. comune a tanti oculari; ebbene, col mio Zoom Baader 8-24/50 dopo circa 20 mt. non riesce mettere a fuoco....con oculari fissi sì, ma non con lo zoom. Peccato, perchè quello in dotazione all'Acuter che sembra identico a quello del Celestron, tira all'azzurro che è un piacere....praticamente dopo 30 ingrandimenti degrada molto. Ho provato da Technosky qualche altro zoom, ma niente....stesso problema

Ford Prefect
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/06/2012, 12:45

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Ford Prefect » 27/02/2019, 4:51

Non so se possa ancora essere utile a qualcuno, ma ho avuto modo di fare altre prove.

Ho provato uno zoom Baader Mark IV sull'Hummingbird. A quanto pare questa versione dello zoom ha la possibilità di montare un anello diverso tra il corpo con l'ottica e il naso da 31,8mm che consente di pescare il fuoco anche in molti spotter "ostici".
L'Hummingbird è uno di questi ed effettivamente il Baader Mark IV funziona e va a fuoco ad ogni distanza.
Ho potuto provarlo brevemente di giorno e in campagna.

Otticamente si comporta bene, mi è sembrato un po' più luminoso e inciso dello zoom nativo, e con un po' più di campo, ma non so se valga veramente la pena. Il Baader ingombra di più, pesa di più e non è impermeabile. Lo zoom suo è molto più pratico.

C'è da dire poi che io ho un Baader prima serie, da quel poco che ho visto direi che hanno cambiato un po' la meccanica ma il Mark IV pesa comunque quasi quanto il mio e otticamente sembra identico.

Infine mi sono ricordato di avere a casa anche un oculare BST Starguider 12mm (uno di quelli rimarchiati anche da TecnoSky e altri come "Planetary ED"): va a fuoco ed è molto piacevole come immagine. Dovrebbe fornire circa 17x, il campo apparente è più ampio dello zoom a un ingrandimento simile. Come dimensioni e ingombro sembra fatto apposta. Stranamente fornisce un campo corretto per più del 90%, c'è solo un anellino molto sottile sfocato vicino al bordo, che può essere rimesso a fuoco quasi del tutto. Come ergonomia lo trovo più comodo e appagante dello zoom.
Sarei curioso di provare un 8mm della stessa serie.

Anche se dopo tutto ciò sono sempre più convinto della praticità dello zoom di serie. Senza infamia e senza lode ma fa il suo onesto lavoro.
Claudio - Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Osservo con: Celestron C5, Vortex Diamondback 8x42, Pentax Papilio 6.5x21, Celestron Hummingbird 56mm, Vortex Solo 8x25, Bushnell Legend HD 10x42 (mono) /size]

Giorgio62
Messaggi: 36
Iscritto il: 07/11/2018, 21:18

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Giorgio62 » 28/02/2019, 8:49

Ciao Albi,
Anch'io ho un Hummingbird 56
Come ti è stato ampiamente risposto tutti gli oculari 31,8 vanno bene. Fisso o zoom diventa un dettaglio personale
Io gli avevo affiancato il Baader Mark IV che costa quasi come lo spotting scope ma solo perché faccio digiscoping. Il range degli ingrandimenti è quello. Dubito si possa andare oltre
Puoi forse solo migliorare il campo visivo
Per il resto a mio parere è uno discreto strumento che nasce così e tale deve rimanere. E ' un ottimo compromesso tra qualità e praticità

piero
Buon utente
Messaggi: 3266
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da piero » 28/02/2019, 11:07

concordo con Ford (sempre un piacere sentirti) e con Giorgio
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

Ford Prefect
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/06/2012, 12:45

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Ford Prefect » 28/02/2019, 12:03

Giorgio62 ha scritto:
28/02/2019, 8:49
Io gli avevo affiancato il Baader Mark IV che costa quasi come lo spotting scope ma solo perché faccio digiscoping. Il range degli ingrandimenti è quello. Dubito si possa andare oltre
Ciao,
non so se vado troppo OT. Come ti trovi col digiscoping e l'Hummingbird?

Io ho provato un paio di volte con il phone-scoping e un adattatore cinese sullo zoom di serie, non è venuto malaccio ma con i grossi limiti dello smartphone.
Volevo provare con la digitale in proiezione, se ritrovo l'adattatore per la macchina fotografica.
Claudio - Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Osservo con: Celestron C5, Vortex Diamondback 8x42, Pentax Papilio 6.5x21, Celestron Hummingbird 56mm, Vortex Solo 8x25, Bushnell Legend HD 10x42 (mono) /size]

Giorgio62
Messaggi: 36
Iscritto il: 07/11/2018, 21:18

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Giorgio62 » 28/02/2019, 15:21

Gli inizi, anche se mi trovo ancora agli inizi perché non ho esperienza, è stato traumatico ma mi ha sorretto l'enorme passione. Ho speso un sacco di soldi in prove ed esperimenti. Ma ho tutto, non mi manca nulla!! Con l'humming puoi fare qualcosa di carino compatibilmente con i suoi limiti. Io con lo smartphone non mi trovo o meglio non mi soddisfa la qualità fotografica. Ho un P20 lite. È rimasto il Baader Mark IV e ho comprato anche un rifrattorino della Sky Watcher, Evostar 72 Ed ma fotografo con una Canon S95.
LHumming rimane, per me è un discreto giocattolino da birdwatching
Ci sono persone che anche con smartphone ottengono delle ottime foto ma ovviamente non hanno l'humming e sicuramente neanche il P20

Ford Prefect
Messaggi: 49
Iscritto il: 05/06/2012, 12:45

Re: Consiglio per oculare Celestron Hummingbird

Messaggio da Ford Prefect » 28/03/2019, 19:13

Innanzitutto grazie Giorgio con ritardo per la risposta.
La mia per ora è più una curiosità, non avendo molto tempo da dedicare alle mie passioni ultimamente.
Sono più orientato al phone-scoping perché le volte che mi è capitato di voler riprendere qualcosa era più per documentare un avvistamento e richiedere una identificazione di qualcosa che per estetica.

Ho un aggiornamento sugli oculari e l'Hummingbird.
Ho trovato una occasionissima nell'usato: un BST Explorer ED 8 mm, che ho preso avendo già un 12mm di cui sono soddisfatto e volendolo dedicare ad un altro progetto. Sono gli oculari venduti come "Planetary ED" o "Dual ED" con vari marchi.

L'ho provato con l'Hummingbird, dovrebbe dare circa 25x, sia di giorno che di notte (Luna intorno al quarto) e mi ha soddisfatto. Ci ho osservato anche nei posti dove intendo usare in estate l'Hummingbird per i gruccioni, e fatto un po' di osservazioni in un piccolo aeroporto (soprattutto aerei ed elicotteri a terra e in decollo).
Ha un campo un po' più ampio rispetto a quello dello zoom e l'immagine è più chiara, più definita e meno "impastata" rispetto allo zoom quasi al massimo.
I crateri sulla Luna erano molto definiti, c'era appena un filo di cromatismo al bordo lunare, molto meno visibile rispetto a quello dello zoom.

Mi sa che proverò questa accoppiata un po' più a lungo.
Claudio - Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Osservo con: Celestron C5, Vortex Diamondback 8x42, Pentax Papilio 6.5x21, Celestron Hummingbird 56mm, Vortex Solo 8x25, Bushnell Legend HD 10x42 (mono) /size]

Rispondi

Torna a “SPOTTING SCOPES, DIGISCOPING, TELEMETRI E VISORI NOTTURNI”