Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Il mondo dei telescopi terrestri e della tecnica del digiscoping. Inserite qui le vostre immagini e i vostri video!
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9346
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da piergiovanni »

Ho avuto modo di utilizzare durante il mese di Dicembre questo micro-spotting scope stabilizzato
Spero di aver fatto una cosa gradita agli appassionati del genere.
Buona lettura!


http://www.binomania.it/vixen-atera-h6- ... bilizzato/
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7947
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da -SPECOLA-> »

Bella recensione Piergiovanni.
Grazie!
Mi fa piacere leggere considerazioni ponderate e reali, circa il beneficio della stabilizzazione elettronica in uno strumento ottico di piccola apertura, gestito a mano.
Nel recente passato diversi interventi qui nel forum hanno perorato la tesi per cui grazie all'immagine ferma, anche strumenti di piccola apertura possono competere con i cosiddetti crepuscolari.
Da quello che hai scritto, parrebbe che in realtà tutto ciò non sia proprio del tutto vero o scontato; cosa con la quale mi trovo perfettamente d'accordo.

Complimenti a questo prodotto per la stabilizzazione; addirittura migliore rispetto a quella dei binocoli Canon 12X IS.

Eloquente anche il filmato; finalmente un video che mostra le inevitabili differenze di resa con e senza stabilizzazione e nel quale si riesce a percepire molto bene cosa diventa visibile/leggibile in un caso e nell'altro.

E' un oggetto che si va a posizionare in un segmento di mercato "nuovo", per tipologia.
Che faccia da "apripista" circa gli interessi anche della concorrenza?
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9346
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da piergiovanni »

Ciao, si, è uno strumentino un po' particolare. Piccolo compatto ma con una gran bella stabilizzazione. In linea di massima ho sempre un po' di difficoltà a gestire strumenti piccolo perché sono meno stabili rispetto, ad esempio, ad un bel binocolo con prismi di Porro. L'Atera supera questo problema grazie al sistema anti vibrazioni che mi è parso decisamente funzionale.
In linea di massima risulta vincente proprio nell'uso protratto perché rispetto ad un binocolo stabilizzato è meno pesante e non stanca le braccia, come ad esempio il Fujinon 14x40.


Auguroni.
Piergiovanni
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
nurra
Buon utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 18/10/2012, 15:47
Località: catanzaro

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da nurra »

Sei stato splendido con questa recensione: hai aperto un nuovo fronte nella binofilia. I puristi storceranno la bocca , ma questo strumentino troverà spazio nelle tasche di tanti appassionati ad ogni uscita.
Aspettiamo comunque i grandi numeri di utilizzo
Grazie :thumbup:
Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude......
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1686
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ho letto come sempre con molto interesse e gratitudine la bella recensione che ha fornito dei dati di cui è bene tenere memoria.

Quì siamo su BINOMANIA e siamo quasi tutti dei BINOMANI semipatologici per delle valide ragioni, quali la tridimensionalità offerta da una osservazione binoculare e la sensazione di maggior campo apparente rispetto ai puri dati numerici del campo apparente.

Se non mi mettono paura i soli 25mm di apertura MONOCULARI, perchè ricordo con piacere le favolose prestazioni del mio ex LEICA 10x25.

Se mi richiama alla memoria le straordinarie prestazioni del mio ex CANON 12x36 stabilizzato, con i suoi 60° di campo apparente, che sembrano 80° con la magia binoculare.

Poi leggo il campo apparente di questo monocolo stabilizzato VIXEN, con 45°,5 di campo apparente a 12x ed addirittura di soli 32°,7 a 6x, proprio quando si cerca il massimo campo reale, ma vissuto come monoculare e non posso fare a meno di pensare che tale modestissimo campo apparente possa non soddisfare chi è ormai abituato ai 60° in binoculare.

Certamente troverà un suo mercato, ma credo che una comparativa preventiva su come si vede il mondo attraverso un leggero ed economico binocoletto stabilizzato CANON 10x30 e come si vede il mondo nel monocolo stabilizzato VIXEN da 12x25, sarebbe quanto mai opportuno.

Per poi decidere molto più serenamente e convintamente :thumbup: :wave:
ottaviano fera
Buon utente
Messaggi: 980
Iscritto il: 16/02/2012, 0:20

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da ottaviano fera »

Concordo pienamente con Giovanni circa la modesta soddisfazione osservativa di un monoculare con campo modesto.
Inoltre, se fosse prodotto anche in versione binoculare costerebbe circa 1.000 euro, se non di più, qualora venisse fornito con messa a fuoco centrale.
Osservo con: Stabilizzati Canon, Leitz Marseptit 7x50, Leitz Maroctit 8x60, Zeiss Telex 6x24, Zeiss Marineglass 6x30, HUET-BBT-SRPI militari francesi 8x30, HUET 7x50 SGO M.le 1957 7° Vingtiemes Marine Nationale(Porro II), Miyauchi Binon 7x40(ex 50)W, HUET SGO Marine Nazionale mod. 1959 (Abbe Konig) 8x40 11° Vingtiemes (AFOV 88°-190 m. a 1000 m.) e altro;
Celestron C8, Meade ETX 90, Zeiss C 63/840 (Telementor), Vixen 90/1300, Newton 114/900 Toyo Japan rifigurato ZEN.
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da tonyrigo »

Molto interessante!

Sapete se ci sono altre alternative?
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da tonyrigo »

Questo silenzio, mi pare di capire, significa che non ci sono altri micro-spotting scope stabilizzati nel panorama mondiale???
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9346
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da piergiovanni »

Ciao Tony.Non avevo visto la tua domanda:si', ce ne sono altri,cerca ad esempio Sig Sauer o Brownells..

Inviato con Galaxy S7 Edge
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da tonyrigo »

Grazie!

Ora vedo.
Capitano

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da Capitano »

Onestamente un monoculare a quel prezzo non lo prenderei mai, un binocolo si.
Avatar utente
tonyrigo
Buon utente
Messaggi: 118
Iscritto il: 27/12/2016, 20:29

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da tonyrigo »

IMHO, per dir la verità un bel binocolo a quel prezzo è difficile trovarlo ...
Capitano

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da Capitano »

Con 500€ lo prendi un binocolo buono e se hai un lato B prominente trovi sull'usato anche un binocolo con la B maiuscola
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9346
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da piergiovanni »

Ragazzi siamo un filino Off Topic..si parla di un monocolo stabilizzato e subito proponete altre soluzioni.:-) Sono consapevole sia del prezzo,sia delle prestazioni ottiche ma e'indubbio che abbia dei pregi di compattezza/ingrandimento non possibili da ottenere con un binocolo.La stabilizzazione poi..funziona benissimo! L'avessero i binocoli Canon!Io lo portavo nel tascotto in pausa pranzo per vedere i nidi dei falchi pellegrini sul monte Caslano (Lago di Lugano)L'altra opzione era l'8x25 ma a 12x con la stabilizzazione accesa vedevo i passerotti sui rami degli alberi a decine di metri di distanza.

Inviato con Galaxy S7 Edge
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
Capitano

Re: Atera H6-12 x25 lo stabilizzato di casa Vixen

Messaggio da Capitano »

Scusa chiedo scusa non immaginavo che la mia scelta era una proposta, volevo solo dire che personalmente prenderei un binocolo a 500€ ,non dubito che sia favoloso ,comodo e super trasportabile, dato che ci troviamo in discorso, vorrei sapere se è lecito dare un proprio parere quando si recensisce un prodotto, e perchè uno non è d'accordo, questa domanda mi serve per il futuro mio comportamento su questo forum, ho una vaga impressione che sono di troppo.
Rispondi

Torna a “Spotting scopes, telemetri, visori notturni, riflescopes”