Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

T490B

I migliori testi della microscopia amatoriale

Moderatore: Enotria

Rispondi
Lorenzo
Messaggi: 2
Iscritto il: 31/01/2019, 22:29

T490B

Messaggio da Lorenzo » 01/02/2019, 17:27

ciao ragazzi, mi presento: sono uno studente universitario appassionato di astronomia sin dai 7 anni e, di recente, anche di microscopia.
Ho già avuto qualche esperienza con le ottiche, con gli specchi delicatissimi dei riflettori Newtoniani, però mi sorge qualche dubbio sulle ottiche del microscopio. Ho comprato il modello della AmScope T490B, consigliatomi dalla Prof. di Biologia. Ho già osservato qualche vetrino preparato (anche con l'immersione ad olio, mi sono documentato parecchio prima di eseguirla). Ora però vorrei chiedervi principalmente 3 cose:
*1: Ho letto che le ottiche sono molto delicate e non vanno assolutamente passati prodotti che potrebbero danneggiare il trattamento antiriflesso, ora la domanda è: come va pulito il condensatore (nel quale si è accumulata un po' di polvere) e il vetro della lampada (qualora volessi pulirlo in futuro? Mentre per le parti non ottiche come pulite? semplice panno umido? mi riferisco al tavolino traslatore e alle altre componenti.
*2: Ho notato che il condensatore non sembra in asse con la lampada... in caso come dovrei agire? Altra cose sempre a riguardo di collimazione, argomento tanto delicato in astronomia quanto, immagino, anche in microscopia... Non ho capito come faccio a capire se il microscopio è scollimato e come dovrei agire in tal caso... ho un condensatore di tipo abbe.
*3: c'è ancora la plastica nel tavolino traslatore che vorrei togliere, è una sorta di pellicola protettiva ma per toglierla dovrei smontare il supporto che tiene ferme le "mollette". Devo svitare quelle due viti che ho cerchiato forzandole un po''? chiedo perchè ho paura di fare una cosa totalmente sbagliata danneggiandolo.
*4: Visto che mi sono appena avvicinato a questo mondo, stavo cercando una guida utile per distinguere i vari microorganismi, riuscire a capire come usare in maniera corretta e sfruttare al massimo il proprio microscopio, o di come preparare i vetrini, dove trovare determinati tipi di microorganismi etc.. Ho visto vari pdf che avevate mandato, vanno benissimo, ma odio leggere libri e/o articoli vari nei display, preferisco il cartaceo, dunque se conosceste qualche bel libro per iniziare sarebbe meglio. Allego:
0ee25498-a026-4f7b-b71d-98d03284bfa2[327].jpg
micro1.jpg
micro1.jpg (27.17 KiB) Visto 227 volte

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 838
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: T490B

Messaggio da Dunadan » 02/02/2019, 0:51

Questo post è nella sezione sbagliata!

1* Io uso panni per occhiali con un po' d'acqua se necessario e/o alitata.

2* Difficile dirlo senza vederlo.

3* Se hai paura di smontare il supporto portavetrino del tavolo traslatore, mi sa che non andrai molto lontano! In questo "hobby" bisogna diventare un po' smanettoni! Svita quei due fermi e leva la pellicola!

4* C'è una discussione a riguardo nella sezione "La natura attraverso il microscopio".

In che Università studi?
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7050
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: T490B

Messaggio da -SPECOLA-> » 02/02/2019, 14:24

Ciao Lorenzo,
benvenuto.

Se desideri rimuovere la pellicola protettiva presente sul tavolino traslatore del tuo microscopio, é sufficiente che tu la tiri.
Al massimo potrà accadere che si strappi in corrispomdenza delle viti, per cui al limite poi dovrai occuparti di rimoverne gli eventuali residui che vi si dovessero rimanere imprigionati; nel caso basterà usare delicatamente una pinzetta o meglio ancora uno suzzicadenti di legno.

Quelle viti che ti danno un po' di apprensione, come avrai notato sono godronate e la ragione é proprio quella di renderle manovrabili a mano, senza per farlo dover impiegare utensili.
Tutto questo senza danneggiare nulla; per cui non aver timore a rimuoverle.

Al limite per non perdere la posizione originale delle parti, potresti procedere a rimuovere una vite per volta, liberando sempre uno alla volta, il rispettivo dei due lembi forati della pellicola di protezione.
Insomma, prima procedi dalla parte della "molletta" di destra e poi, dopo aver rimesso tutto al proprio posto, fai la stessa operazione dalla parte della "molletta" di sinistra. :thumbup:
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

Lorenzo
Messaggi: 2
Iscritto il: 31/01/2019, 22:29

Re: T490B

Messaggio da Lorenzo » 02/02/2019, 21:13

Dunadan ha scritto:
02/02/2019, 0:51
Questo post è nella sezione sbagliata!

1* Io uso panni per occhiali con un po' d'acqua se necessario e/o alitata

4* C'è una discussione a riguardo nella sezione "La natura attraverso il microscopio".
1* Ma volendo per condensatore e illuminazione posso usare prodotti leggeri per lenti display etc?
4* ho letto la discussione, avevo già adocchiato quei due libri proposti definiti come “Bibbia e vangelo”, li comprerò sicuramente in futuro... sono molto interessanti.
Adesso però visto che mi sono appena avvicinato a questo mondo avrei bisogngo di un libro che tratti in maniera semplice i principi alla base per collimazione/utilizzo del microscopio generale, dimmi tutti quelli che conosci. Comunque studio biologia, sono al primo anno :)

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 838
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: T490B

Messaggio da Dunadan » 03/02/2019, 0:10

1* non li ho mai provati
4* bene!

Puoi trovare tutto sul sito funsci.it

Io intendevo in quale città studiavi!
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

3nzo
Buon utente
Messaggi: 107
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: T490B

Messaggio da 3nzo » 15/02/2019, 20:18

Benvenuto! Leggi le istruzioni e vai cauto. Meglio farlo un giorno dopo che romperlo, te lo dice uno che ha già rotto diverse cose :D Quelli che ti hanno consigliato sono esperti.
In genere il condensatore ha due o tre viti di centratura che se devono essere utilizzate hanno l'aspetto di quelle del tavolo, da girare a mano. Se invece hanno il taglio per il cacciavite, attento perché dovrebbero essere state regolate in fabbrica. Certe volte in questi casi ci sono anche delle ghiere di blocco con chiave speciale, per cui le viti si rompono, ma non muovono nulla, occhio!
Come libri, avrai già visto, "Esplorare ed apprendere con il microscopio" W. Nachtigall e "Microscopia per il naturalista dilettante" P. Manfredi, molto buoni come divulgativi, mentre perfettamente inutile "Guida completa al microscopio".
Link utili:
http://www.amicidelmicroscopio.it/ (vendono anche due libretti interessanti)
http://spazioinwind.libero.it/andrea_bo ... _micro.htm
http://www.microscopy-uk.org.uk/
http://docplayer.it/39831453-Art-n-10-m ... ttico.html
Buon divertimento!

3nzo
Buon utente
Messaggi: 107
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: T490B

Messaggio da 3nzo » 16/02/2019, 8:22

Dimenticavo il link di Sini: http://www.funsci.it/indice-sini.html

Rispondi

Torna a “Didattica”