Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Swift Audubon 8,5x44 gold

Rispondi
willer
Messaggi: 25
Iscritto il: 25/03/2013, 1:12

Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da willer » 04/02/2019, 18:13

Salve
chiedevo qualche notizia sul binocolo in oggetto.Sulla sinistra accanto all'oculare riporta la scritta Swift ed una banda dorata,sulla destra Audubon 8,5x44, extra wide field (in rosso) 445 ft at 1000 yds,numero di matricola le prime due cifre iniziano con 77.Mi interessava sapere qualche notizia sulla qualità ottica.
ringrazio anticipatamente
saluti
Ps: non ricordo più la formula per calcolare il field..

Avatar utente
Monticola
Buon utente
Messaggi: 171
Iscritto il: 29/07/2012, 21:36
Località: GENOVA

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da Monticola » 04/02/2019, 20:33

Ciao
io ho avuto due modelli del # 804 successivi al tuo che se non capisco male è quello con la banda color oro: il HR del 1989-91 e il modello BWCF del 2000-2 (820T), entrambi due ottimi binocoli che ho usato con profitto e che mi hanno dato sempre soddisfazioni.
Dovresti trovare online, non ricordo se proprio qui su Binomania, la storia dello Swift Audubon The Inimitable Swift Model 804 Audubon Binoculars: Design and Marking Variations di Edward M. Huff and Renze de Vries con tre files *.pdf che sono molto interessanti ed istruttivi.
Uso per osservare gli uccelli (a seconda delle situazioni) binocoli Zeiss Victory FL* 7x42, Meopta MeoPro 8x32 HD, Vortex Kaibab HD 15x56 - Wega 15x70 HQ, spottingscope Nikon Fieldscope ED 82A e Nikon Fieldscope ED 50 diritto + 30(16)x DS, 38(20)x MC, 50(27)x DS e MC, 75(40)x MC, Celestron C5. Treppiedi Berlebach Report 3022 + Manfrotto 501, Velbon GEO N 630 + Manfrotto 701 HDV, Triton FCX-5 + Gitzo GH1720QR.

willer
Messaggi: 25
Iscritto il: 25/03/2013, 1:12

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da willer » 04/02/2019, 21:15

ciao grazie per le informazioni.Il mio è proprio quello con la banda color oro,adesso ho visto che su un braccetto è inciso
una piccola sigla tipo B56

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 6900
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da -SPECOLA-> » 04/02/2019, 21:41

Ciao willer,

qui sul forum c'è questa interessante discussione in tema: viewtopic.php?t=2054&start=10

Il documento PDF* che ha menzionato Monticola, è ospitato su https://www.birdforum.net e si può scaricare qui

*SWIFT BINOCULAR HISTORY COMPLETE DOCUMENT.PDF

Di seguito faccio un paio di calcoli a partire da quel 445 ft at 1000 yds che hai riportato.

445 piedi a 1000 iarde sono pari a 135,636 metri a 914,400 metri.

Infatti:
445 ft = 135,636 m
1000 yd = 914.400 m

Dunque ragionando in metri (135,636:914.400=X:1000), cioè 148,333 m a 1000 m

Dividendo il campo lineare per 17,44, si ottiene il campo angolare, che è dunque pari a 8,505°.

(Spero di non aver commesso errori, nel qual caso chiedo umilmente scusa).

L'incisione "B56" sui ponticelli che hai rilevato, è parziale.
La scritta completa altro non è che la prestigiosa sigla J-B56, che nell'elenco dei codici assegnati ai produttori giapponesi di ottiche, fa riferimento a "Hiyoshi Kogaku Co. Ltd.", che è appunto la Casa Madre dell'Aubdon 8,5x44; un binocolo amatissimo dai birdwatchers di tutto il mondo.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIII). http://www.specola.altervista.org/

willer
Messaggi: 25
Iscritto il: 25/03/2013, 1:12

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da willer » 05/02/2019, 11:12

ciao ti ringrazio per tutte le delucidazioni in merito al binocolo swift e per i link segnalati
saluti

abramo giusto
Buon utente
Messaggi: 2742
Iscritto il: 23/11/2011, 22:48

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da abramo giusto » 06/02/2019, 22:46

Gran bel binocolo ...tienilo stretto un grande campo così non lo trovi tutti i giorni..
Abramo
Hensoldt dialyt..qualcuno!! Hans Hensoldt jagd e nox..Minox family bd 10x44 br,bd 8-14x40 br ed, Scope MD62 ED..Sard 7x50.. Nedelta 7x50..Switf Audubon...Polifemo Celestron C5
http://www.centrometeolombardo.com/cont ... e=Stazioni

willer
Messaggi: 25
Iscritto il: 25/03/2013, 1:12

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da willer » 07/02/2019, 15:31

salve a dire il vero ho già il comunissimo bino sovietico da 8x30 che mi pare sia 150/1000 a mt quindi se non erro con il field dovremmo essere alla pari dello swift

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 452
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da Samuele » 08/02/2019, 8:17

-SPECOLA-> ha scritto:
04/02/2019, 21:41
...
Di seguito faccio un paio di calcoli a partire da quel 445 ft at 1000 yds che hai riportato.

445 piedi a 1000 iarde sono pari a 135,636 metri a 914,400 metri.

Infatti:
445 ft = 135,636 m
1000 yd = 914.400 m

Dunque ragionando in metri (135,636:914.400=X:1000), cioè 148,333 m a 1000 m

Dividendo il campo lineare per 17,44, si ottiene il campo angolare, che è dunque pari a 8,505°....
Dopo un po' che mi arrovellavo per trovare un modo semplice di trasformare le misure inglesi di campo inquadrato in gradi, ho capito che il problema non sta nella differente unità di misura (cioè m contro yd) ma nel fatto che loro usano due unità al posto di una sola (cioè noi usiamo metri su metri, loro piedi su iarde).
Infatti, posto che la misura della tangente di un grado (tan 1º) è 0,017455, moltiplicando detto numero per 1000 il risultato è sempre lo stesso, ovvero 17,45, sia che si tratti di 1000 m che di 1000 yd.
Quindi, se nella notazione anglosassone si usasse indicare le iarde inquadrate (anziché i piedi) alla distanza di 1000 iarde, il numero sarebbe utilizzabile anche nella nostra notazione.
La soluzione, allora, sta nel rapporto fra piedi e iarde, che è esattamente uguale a 3 (cioè tre piedi fanno una iarda) per cui basta dividere per 3 la misura indicata di ft/1000yd per trovare l'equivalente di m/1000m.
Nel caso di specie 445/3=148,333 (per chiarezza questo risultato equivale a yd su 1000yd, a m su 1000m, a vattelappesca su 1000 vattelappesca.....)

Francesco
Buon utente
Messaggi: 297
Iscritto il: 01/04/2013, 13:00
Località: Catania

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da Francesco » 08/02/2019, 17:10

Se ho capito bene le difficoltà da esposte, anche nel caso ci si trovi davanti al metodo anglosassone di indicazione del campo inquadrato, basta una semplice operazione di conversione.

Dividendo infatti i ft espressi per 52,5 si ottiene la misura del campo apparente in gradi.

Nel caso specifico:
445ft : 52,5 = 8,48°

:wave:
L’ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un’infinità di cose che la sorpassano (Pascal)

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 452
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Swift Audubon 8,5x44 gold

Messaggio da Samuele » 09/02/2019, 8:03

Francesco ha scritto:
08/02/2019, 17:10
...Dividendo infatti i ft espressi per 52,5 si ottiene la misura del campo apparente in gradi.

Nel caso specifico:
445ft : 52,5 = 8,48°

:wave:
Sì, hai ragione, anche se quel numero dovrebbe essere 17,45 x 3 = 52,35.

Per chiarire meglio quanto scritto nel mio precedente post, il riferirmento alla funzione trigonometrica della tangente (tan) viene da una reminiscenza scolastica di qualche decennio addietro, ed in pratica, rivedendo le formule, la tan serve a calcolare la distanza lineare inquadrata da uno strumento con campo reale espresso in gradi
(in realtà in un triangolo rettangolo serve a calcolare la misura di un cateto conoscendo l'altro cateto e l'angolo del vertice opposto al cateto da calcolare)
Cioè, volendo conoscere quanti metri inquadra, a 1000m di distanza, uno strumento che ha Y gradi di campo, bisogna fare: tan (Y) x 1000.
Per cui mettendo 1 nella parentesi si ottiene la misura inquadrata da un grado di campo, cioè 17,45, che poi è il numero da utilizzare per dividere i metri al fine di ricavare i gradi.

Rispondi

Torna a “BINOCOLI VINTAGE”