Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
anto59
Buon utente
Messaggi: 151
Iscritto il: 20/10/2011, 16:47

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da anto59 » 30/05/2019, 9:41

... era qui sul sito, ma è passato inosservato

viewtopic.php?f=36&t=10502

Avatar utente
Westley
Buon utente
Messaggi: 220
Iscritto il: 11/02/2014, 19:49
Località: Perugia

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Westley » 30/05/2019, 17:28

Credo sia ottimo per prevenire il problema, ma nel caso ha risolto anche togliendo l'appiccicaticcio. Io il mio l'ho trattato una volta con questo simile al Wurth.
https://www.zep.it/product/product.asp? ... SubCat=520
Francesco
Osservo con:
Vixen Foresta 7x50 wcf - Docter Navidoc 7x50 - IOR 7X40 - Carl Zeiss Dialyt 7x42 BGA T*P* - Leitz Trinovid 7x42 B - Canon 12x36 IS III - Nikon SE 8x32 Cf - GHT 8x30 Mil - Vixen Sg 6.5x32 Ed

Konus Spot 15-45x65 - "made in russia" 20-30x50.

Ford Prefect
Buon utente
Messaggi: 58
Iscritto il: 05/06/2012, 12:45

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Ford Prefect » 30/05/2019, 18:20

Io ho avuto un problema simile sul Celestron Regal 65 ED primo modello. Alla fine ho seguito un suggerimento trovato su un forum americano, dopo aver provato con il talco, e ho strofinato con uno straccio imbevuto di olio al silicone. La gommatura [ venuta lucida e liscia al tatto ma sono alcuni anni che tiene, l-ho ripreso in mano un mesetto fa.
Claudio - Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Osservo con: Celestron C5, Vortex Diamondback 8x42, Pentax Papilio 6.5x21, Celestron Hummingbird 56mm, Vortex Solo 8x25, Bushnell Legend HD 10x42 (mono) /size]

ottaviano fera
Buon utente
Messaggi: 980
Iscritto il: 16/02/2012, 0:20

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da ottaviano fera » 31/05/2019, 16:36

Credo ci sia errore di base nell'espressione "rivestimento di gomma degradato". Il rivestimento degradato non è di gomma (quelli di gomma sono ottimi) ma è di un tipo di vernice che, dopo l'applicazione, diventa simile ad una pellicola soffice e morbida come sottilissima gomma. Poi, con il passare del tempo, alcune superfici e in particolare quelle più toccate dalle dita nell'uso, si ingrossano ed ammorbidiscono diventando appiccicose e rendendo sgradevole l'uso dello strumento. Quindi i prodotti specifici per la gomma non sono risolutivi anche se non si può escludere che, per caso, un determinato prodotto possa migliorare la situazione. Come ho già detto, la soluzione radicale è quella dell'asportazione totale della suddetta vernice, operazione lunga e veramente defatigante (lo so per esperienza diretta, avendola effettuata sul 10x30 di un amico e giurando che sarebbe stata la prima e l'ultima volta).
Per quanto riguarda la soluzione da me praticata, ovvero trattare la superficie verniciata e degradata con Attak nella versione Easy Brush (con il pennellino in dotazione), in poco tempo e all'aperto, io, che revisiono, pulisco e collimo binocoli da oltre trent'anni e che ai miei binocoli ci tengo eccome, ho proceduto con prove preliminari anche su binocoli vintage.
Pubblico perciò le immagini scattate attraverso un Hensoldt Nacht Dialyt 7x56 anni 50, un Canon 12x36 i.s. II e un Canon 10x42 L is WP, tutti trattati esternamente, con il suddetto prodotto che nel caso dei Vintage tipo Leitz ed Hensoldt consolida il rivestimento mentre nel caso dei Canon "ingloba" e isola la venice deteriorata, rendendo fruibile lo strumento.
Ritengo che le immagini siano piuttosto eloquenti circa i danni alle ottiche, nel mio caso totalmente inesistenti.
La verifica va fatta prima e dopo, perchè eventuali patine o aloni nocivi alla trasparenza potrebbero essere preesistenti al trattamento.
Allegati
pino10x42.jpg
pino 12x36.jpg
nacht a.JPG
nacht.jpg
Osservo con: Stabilizzati Canon, Leitz Marseptit 7x50, Leitz Maroctit 8x60, Zeiss Telex 6x24, Zeiss Marineglass 6x30, HUET-BBT-SRPI militari francesi 8x30, HUET 7x50 SGO M.le 1957 7° Vingtiemes Marine Nationale(Porro II), Miyauchi Binon 7x40(ex 50)W, HUET SGO Marine Nazionale mod. 1959 (Abbe Konig) 8x40 11° Vingtiemes (AFOV 88°-190 m. a 1000 m.) e altro;
Celestron C8, Meade ETX 90, Zeiss C 63/840 (Telementor), Vixen 90/1300, Newton 114/900 Toyo Japan rifigurato ZEN.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7757
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da -SPECOLA-> » 07/05/2020, 12:46

In questo caso si parla di radio, invece che di binocoli e cannocchiali, però il problema è lo stesso (imporrimento della plastica), ragion per cui ritorno ancora sull'argomento per informare di una soluzione che potrebbe interessare a qualcuno e che ho appreso leggendo Radio Rivista 5-2020 (ORGANO UFFICIALE DELL'ASSOCIAZIONE RADIOAMATORI ITALIANI), a pagina 69:

Online;

Pdf;

Si tratta di utilizzare un prodotto specifico che si chiama Purple Power, il quale viene raccomandato ufficialmente da Etòn Corporation, come soluzione per le plastiche appiccicose.

Il "detergente / sgrassante industriale Purple Power" è indicato allo scopo, perché è a base d'acqua, non è tossico, è biodegradabile, non è abrasivo e non contiene solventi.

Per completezza riporto di seguito alcuni link del BLOG di https://swling.com/, che trattano proprio di questa soluzione:

Eton’s solution for sticky radios (INGLESE)

La soluzione di Eton per le radio appiccicose (Traduzione automatica in ITALIANO)

Tag Archives: Purple Power (INGLESE)

Archivi tag: Purple Power (Traduzione automatica in ITALIANO)
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Giovanni Bruno » 08/05/2020, 8:51

Proprio in questi giorni sono rientrato in possesso del mio ex 15x50 IS, credo vecchio di oltre 15 anni.

Lo avevo venduto ad un amico astrofilo del GAE, mancato poi un anno fa.

Contatto la vedova per l'acquisto e ne stabilisco il prezzo, ma quando vado per prenderlo, ORROREEE!!!!, tutta la zona dei prismi, su fino ai porta oculari era appicicosa ed altamente sporcante, a quel punto, la vedevo ha constatato il fattaccio e voleva regalarmelo, perchè del tutto impresentabile come oggetto da vendere.

Io ho semplicemente fatto una offerta inferiore a quanto offerto per telefono prima di vederlo, rifiutando per principio etico il regalato e me lo sono portato a casa.

Sapevo già che con un lavoro spaventosamente lungo e faticoso avrei potuto risolvere il problema e così ho fatto.

Letteralamente una montagna di ore a fregare con degli strofinacci inbevuti di ALCOOL denaturato e lentissimamente quella patina è venuta via, mettendo a nudo la carcassa dei prismi.

Per fortuna tali carcasse sono di un bel GRIGIO-MEDIO similmetalizzato, che non mostrano il minimo degrado ed ho deciso di lasciarli a vista.

Anzi, non mi dispiace possedere un CANON 15x50 IS piacevolmente personalizzato, senza aver fatto nulla per personalizzarlo.

Solo due parole per l'eccezionale ottica e meccanica di questo binocolo, una fantastica finestra spalancata sulla TERRA e sul CIELO con ben 67° di campo apparente, perfettisimamente piatto.

Il tutto condito con una collimazione ultra precisa, dopo oltre 15 anni di uso intenso.

Come riferimento qualitativo ho il superbo binocolone APM ED APO da 82mm a 45° e un'80ED + torretta binoculare ZEISS a 45°, ebbene, questo CANON 15x50 IS, si esibisce in ardite comparazioni con i due diversi e nobilissimi sistemi ottici, senza concedere nulla sulla apocromaticità e sulla secchezza di immagine a pari ingrandimento di 15x. :thumbup: :wave:

3nzo
Buon utente
Messaggi: 572
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da 3nzo » 08/05/2020, 11:28

Interessante il prodotto consigliato anche per le radio.
Evitare tali rivestimenti è ormai quasi impossibile, ma avere per le mani qualcosa di appiccicoso e forse pericoloso è molto spiacevole. Rientra nel moderno concetto di usa e getta, a mio parere il collezionismo con questi prodotti è sconsigliato.
Si tratta ovviamente di migrazione del plastificante aggiunto per dare morbidezza, a me è capitato su torce elettriche e persino sulle bordature di pelle sintetica di guanti per motociclista.
Apprezzo sempre più, con tutti i loro limiti, i vecchi binocoli, la cui pelle o finta pelle al massimo si scollava ai bordi e la comunissima vernice si poteva ritoccare. Nonostante ciò alcuni presentavano col tempo problemi di ossidazione sotto la vernice nelle parti in lega tipo Zama, causa impurità.

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1948
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Angelo Cutolo » 09/05/2020, 9:34

Ottimo grazie, mi segno il prodotto, io fino ad'ora ho sempre cercato di metterci una pezza con il borotalco, mi è successo con i manici degli ombrelli, con il rivestimento della chiave della mia auto, una custodia e altre cosuccie.

Rimane il fatto che l'adozione di questi tipi di plastiche o di plastificanti (o altro, non so), da parte di produttori di strumenti ottici di un certo blasone, di fatto rendono inusabile il prodotto dopo relativamente poco tempo (qualche anno, ma ho sentito anche casi in cui sono bastati pochi mesi) e la politica di gestione postvendita in tali casi di un blasone come canon è (secondo me), e rimane del tutto inappropriata, facendomela depennare dagli acquisti futuri, nonostante sia da anni soddisfattissimo utilizzatore del calassicissimo "canoncino" 10x30 che (forse per pura fortuna) non ha sofferto di questo problema alle plastiche.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7757
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da -SPECOLA-> » 09/05/2020, 14:20

Il merito di Etòn Corporation è quello di aver fornito una soluzione ufficiale per il problema le plastiche appiccicose.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Giovanni Bruno » 10/05/2020, 9:20

Io resto fermo sull'eccellente esperienza avuta con il semplicissimo ALCOOL DENATURATO, più tantissimo lavoro, ma poi il risultato è stato eccellente, il binocolo sembra nato con quel colore grigio-antracite, che è sottostante alla patina di gomma ultramorbida ed appicicosa.

La localizazione del fattaccio è rigorosamente sulle scatole dei PRISMI di PORRO II, mentre tutto il resto del corpo del binocolo in pesante gomma, è assolutamente nuovo dopo oltre 15 anni di utilizzo.

Mettersi a grattare, oppure a tagliare quella schifezza, equivale a degradare irrimediabilmente l'eccellente finitura superficiale delle carcasse porta prismi di PORRO II.

Massima comprensione per chi come OTTAVIANO FERA, indiscusso e prezioso GURU dei binocoli CANON, per primo si è trovato di fronte a quella schifezza appiccicosa, io stesso ho usato l'esperienza fatta da un mio amico disperato, sul suo, ex mio, CANON 12x36 IS II, tale ASTRO61 su COELESTIS.

Dopo aver dato decine di migliaia di consigli ed aiuti ad altri astrofili, questa volta, per il mio CANON 15x50 IS, sono pienamente debitore ad ASTRO61, per il consiglio di usare il semplice ALCOOL DENATURATO e tonnellate di OLIO DI GOMITO. :thumbup: :wave:

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7757
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da -SPECOLA-> » 10/05/2020, 12:10

Esistono soluzioni e compromessi.
Solventi e plastiche non si sposano tanto bene e inoltre non convivono in armonia con eventuali scritte (tampografie e serigrafie comprese).
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

3nzo
Buon utente
Messaggi: 572
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da 3nzo » 10/05/2020, 13:51

L'alcool è un solvente e come tale può fare più danni che bene. Non parliamo poi dello xilolo che scolla immediatamente i mastici per la sua grande capacità di penetrazione.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7757
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da -SPECOLA-> » 10/05/2020, 14:55

Quoto e alla deleterietà dei solventi aggressivi, aggiungo anche quella degli adesivi che producono blooming.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Giovanni Bruno » 10/05/2020, 15:27

Ho capito, entrambi avete la vista di superman ed avete visto il pessimo risultato da me ottenuto. :thumbup: :wave:

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1550
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Usura del rivestimento dei binocoli Canon? Le lamentele dei lettori

Messaggio da Giovanni Bruno » 10/05/2020, 15:27

Ho capito, entrambi avete la vista di superman ed avete visto il pessimo risultato da me ottenuto.

Il mio esemplare era sia raggrinzito che semi colato, se avessi congelato la situazione con quel prodotto, avrei semplicemente congelato quello schifo e nulla più. :thumbup: :wave:

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”