Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
Born to... Zeiss
Buon utente
Messaggi: 4885
Iscritto il: 29/10/2011, 16:56
Località: Padova

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Born to... Zeiss »

due passi avanti... :violin: :violin: :violin:
Claudio Todesco

Il cielo...la natura...sono concetti semplici...per chi ha il vizio di sognare.
Avatar utente
piergiovanni
Amministratore
Messaggi: 9346
Iscritto il: 13/09/2011, 22:01
Località: Valganna
Contatta:

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da piergiovanni »

e..domani faremo un altro passo...rimante sintonizzati :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Piergiovanni Salimbeni
Iscrivetevi al nuovo canale Youtube! https://www.youtube.com/c/binomania/?sub_confirmation=1

Responsabile di Binomania.it
La rivista on-line dedicata al mondo delle ottiche sportive.
www.binomania.it
SIto personale di fotografia
www.piergiovannisalimbeni.com.it
giulianb
Messaggi: 48
Iscritto il: 02/09/2013, 9:54

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da giulianb »

Io non avrei dubbi, lo scopos 66/400 è versatile, ha una qualità ottica notevole in astronomia e nel terrestre, lo uso con un prisma a 45° di bassa qualità e regge bene fino a 100 ingrandimenti, (con un diagonale a specchio li supera agevolmente). Con lo stesso prisma permette di mettere a fuoco a circa 5 m e rende possibile osservazioni ravvicinate con notevole qualità. Certo non è adatto per uso intensivo o in presenza di pioggia e necessita di alcune attenzioni.
Per osservazioni astronomiche da il meglio di se nel largo campo, dove è fenomenale da cieli bui e sulla luna dove resta nitido anche a 200X. Scarterei del tutto il maksutov che, con un campo massimo di circa 1°, non può rivaleggiare con i circa 4° offerti dal 66, tra l'altro ben corretti fino al bordo usando un oculare Hyperion da 24 mm.
Avatar utente
Karl
Buon utente
Messaggi: 81
Iscritto il: 21/04/2012, 10:31
Località: HOLLYWOOD
Contatta:

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Karl »

@giulianb quali oculari usi sullo Scopos66? sul terrestre il max usabile qual'è?
giulianb
Messaggi: 48
Iscritto il: 02/09/2013, 9:54

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da giulianb »

Con gli hyperion va alla grande, stelle corrette su tutto il campo.
Il massimo ingrandimento sul terrestre lo ottengono con un 8 mm barlowato a 2,4 x per 120 ingrandimenti. Lo trovo ancora ben usabile per l'osservazione degli insetti. Con il prisma di amici devo limitarmi a massimo 100x ed ottengono risultati comunque leggermente inferiori. Per osservazioni a distanza non ho mai superato il 5 mm hyp (80 x).
Vviamente sono considerazioni soggettive.
Avatar utente
Karl
Buon utente
Messaggi: 81
Iscritto il: 21/04/2012, 10:31
Località: HOLLYWOOD
Contatta:

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Karl »

thnks. :thumbup:
nurra
Buon utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 18/10/2012, 15:47
Località: catanzaro

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da nurra »

Angelo Cutolo ha scritto:Come ha detto Pier le differenze stanno soprattutto nella meccanica, il tele è piu versatile (come oculari, ed accessori impiegabili) ma utilizabile in condizioni osservative e meteo relativamente limitate, lo spotting (salvo forse i top di gamma, con la loro accessoristica) sono un po limitati (magari con zoom non sostituibile o non provvisto di adattatori, ecc) ma utilizzabili praticamente sempre,ovunque e comunque.
Quindi è Paul che deve valutare quali sono le tipologie di osservazione che predilige ed in quali si dovrà "accontentare"; naturalmente se ha un ampio budget, invece si prende uno spotting top di gamma completo di tutta l'accessoristica (vari oculari, adattatori per quelli astronomici, set per digiscoping, ecc) ed è a posto per (quasi) tutti i tipi di osservazione. :mrgreen:
thread molto interessante
permettete una domanda molto generica: come vanno gli spotting scope sul cielo stellato?
Se dessero una visione decente a patto di sacrificare la visione binoculare, potrebbero vicariare l'uso dei ben meno pratici binocoloni, almeno come ingrandimenti vanno forte
Cosa ne pensate?
Ps : non so nemmeno come è fatto uno spotting scope e non ci ho mai messo l'occhio sopra
Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude......
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2000
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Angelo Cutolo »

Personalmente trovo che non ci sia sostituto alla visione con due occhi, però se si hanno necessità osservative che trovano giovamento dagli alti ingrandimenti in poco peso ed ingombro allora lo spotting od (rinunciando ad alcune delle caratteristiche descritte precedentemente) il telescopietto hanno una loro ragion d'essere.

Come spotting ho personalmente provato due di quelli "buoni" (degli svaro) ed anche sul cielo si sono comportati piu che bene come qualità e pulizia di immagine, comparabili con i migliori telescopi ma hanno due difetti rispetto a questo (inteso come rifrattore simil/pari diametro), sono limitati dai loro oculari (zoom e fissi) anche recenti (vedi lo zoom leica o il nuovo kowa grandangolare) nei campi larghi rispetto a quelli astronomici, seplicemente perché i "tele" hanno ormai tutti il focheggiatore da 50,8 mm, ben superiore a qualsiasi barilotto/baionetta degli spotting (top di gamma compresi) che permettono campi reali ovviamente maggiori e sempre per via dei loro attuali oculari (chissà che per il futuro non ne facciano di piu "corti") non si possono "tirare" gli ingrandimenti (salvo adattarvi se possibile prioprio degli oculari astronomici), io ad esempio con l'attuale dotazione del mio 80ino posso andare dai 12x (con 5,75° di TFOV) ed osservarmi ad esempio l'intero trapezio della Lira in un solo colpo d'occhio, fino ai 240x (il TFOV qui non è importante) per tirar fuori qualche doppia al limite o qualche dettaglio sulla Luna, mentre con gli spotting si puo arrivare massimo (sempre con i loro oculari "ufficiali") ai 75x mi pare di un kowa con suo nuovo zoom o (se ricordo bene) di qualche zeiss.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
monpao
Buon utente
Messaggi: 1679
Iscritto il: 15/09/2011, 13:37

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da monpao »

In aggiunta a quanto già detto da Angelo posso aggiungere che alcuni spotting di produzione cinese, variamente rimarchiati, permettono di usare oculari astronomici "semi- dedicati", che si attaccano con una ghiera a vite a da 35mm (la qualità è da valutare): http://www.teleskop-express.de/shop/pro ... isual.html
Ci si può spingere così un poco più in la di quello che consentono gli zoom.
"Un bel tacer non fu mai scritto"
Mo ci provo...
nurra
Buon utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 18/10/2012, 15:47
Località: catanzaro

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da nurra »

Vi ringrazio molto per le spiegazioni ma sul cielo stellato a 40-50 o al massimo 60x senza volersi spingere oltre , come vanno gli spotting scope?
Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude......
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2000
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Angelo Cutolo »

Solitamente vanno piu che bene, essendo nel range di ingrandimenti per cui sono ottimizzati.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7947
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da -SPECOLA-> »

Sul cielo non è detto che un cannocchiale terrestre renda sempre alla stregua di un telescopio astronomico.
Ci sono strumenti che usati di giorno vanno benissimo, ma che di notte su stelle e pianeti...
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
nurra
Buon utente
Messaggi: 234
Iscritto il: 18/10/2012, 15:47
Località: catanzaro

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da nurra »

Quindi sul planetario senza grosse pretese, rispetto al mio skywatcher mak 90 mm , da uno spotting da 60mm angolato oltre al più agevole puntamento allo zenit e alla da me presunta maggior semplicità d'uso e set up, cosa mi posso aspettare?
Sempre caro mi fu quest’ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
dell’ultimo orizzonte il guardo esclude......
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7947
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da -SPECOLA-> »

Nulla, visto che lo strumento più grande lo farai lavorare a max 60x.
IMHO.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Alfiere
Buon utente
Messaggi: 685
Iscritto il: 02/05/2013, 11:54

Re: Migliore strumento per l'astronomia- birdwatch

Messaggio da Alfiere »

Un telescopio è fatto per guardare il cielo, funziona anche in "terrestre" ovviamente ma dà il meglio in cielo.
Viceversa lo spotting.
Una berlina è fatta per andare sull'asfalto, ma se trova lo sterrato lo affronta in ogni caso, magari meno agevolmente di una jeep, che si troverà viceversa meno a suo agio sulle lunghe statali asfaltate.

@Angelo Cutolo: Non tutti i telescopi di ultima generazione hanno fok da 2", tanti entry level/medio, oserei dire la maggior parte di ciò che attualmente è in commercio hanno fok da 1,25", per limitare costi in primis, e molti prodotti validissimi sono da 1,25".
In ogni caso, tornando alle tue parole, credo che i 240x tirati fuori da un 80mm (che focale poi? Acro? Apo? Semi-Apo? doppietto? tripletto?) saranno più turbolenza che altro, a prescindere dall'oculare usato.
Astronomia: SW Mak 127 + USM 15x70
Natura: EL 8.5x42 Swarovision, GHT 10x42 ED, Habicht 7x42 GA, Kowa 8x32 BD, Sportstar 8x25, Terra pocket 8x25 ED, Techno 12x50 coated optics, Spotting Auriol 20-60x60.
Fotografia: Panasonic lx100, Canon EOS 350d, Canon 18-55, Tamron 70-300.

"Be the change you wanna see in the world..."
Rispondi

Torna a “BINOCOLI”