Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

APM SD APO 120 90° oculari che vanno e non vanno a fuoco!

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
daisuke
Buon utente
Messaggi: 577
Iscritto il: 15/07/2012, 18:53
Località: Belluno

APM SD APO 120 90° oculari che vanno e non vanno a fuoco!

Messaggio da daisuke » 12/03/2018, 15:38

Apro un thread apposta dedicato al binocolone APM da 120 in versione SD, angolato a 90°.
Mi permetto di fare ciò in quanto nel thread del 120 a 45° c'è mescolata molta informazione anche sul 100 acromatico, e comunque non è la versione 90° (non mi pare di aver trovato altro di specifico con la ricerca sul forum).

Non so se sono il primo qui, ma ho appena ordinato questa versione presso APM, complici 3 concomitanze favorevoli:

1) ho visto e letto (e riletto) le specifiche dell'annunciato 150, che aspettavo molto. Però dopo averci ben pensato su, mi sono reso conto che il peso e il prezzo sono eccessivi, ed ho realizzato che lo "sweet spot" per me -in ambito astronomico- probabilmente è il 120. Quindi ho escluso il 150 e finalmente scelto il 120 senza più esitazione;

2) non lo nascondo, il fatto di essere riuscito a vendere del materiale astronomico che avevo li da un po', e che mi ha ben aiutato a raccimolare i "fondi" necessari per l'operazione;

3) lo "sconto" che APM sta facendo in occasione del cambio di sede.

L'utilizzo sarà astronomico (forse dovrei usare l'aggettivo "esclusivamente", ma non si sa mai, altre prove si possono sempre tentare), da cui la scelta del 90°

Per ora sono in attesa, probabile spedizione a fine settimana.

L'idea sarebbe di condividere qui sensazioni e varie, e fare l'aggancio con aggiornamento periodico degli oculari provati, stevedet-docet-style.

La versione attuale sembra avere i prismi da 28mm, focale 660mm, e la novità è "waterproofed and nitrogen filled", quindi riempito in azoto e resistente all'acqua (che può essere interessante in astronomia sul fronte condensa, anche se non lo ritengo affatto indispensabile... anzi mi chiedo se non possa avere influenza negativa sull'acclimatamento. Boh!).


Spero ci aggiorneremo presto!
Massimo.
Mi piace guardare lontano.

Avatar utente
LorenzoB
Buon utente
Messaggi: 106
Iscritto il: 23/09/2016, 18:31
Località: Palermo

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da LorenzoB » 12/03/2018, 17:47

Complimenti per il super binocolo :thumbup:
Attendiamo aggiornamenti/impressioni&prove

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 550
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da Samuele » 13/03/2018, 8:14

daisuke ha scritto: ... novità è "waterproofed and nitrogen filled", quindi riempito in azoto e resistente all'acqua (che può essere interessante in astronomia sul fronte condensa, anche se non lo ritengo affatto indispensabile... anzi mi chiedo se non possa avere influenza negativa sull'acclimatamento. Boh!)...
Condivido in pieno la scelta, mi piacerebbe molto poterci osservare ma temo che la cosa non sia per nulla fattibile, per cui dovrò accontentarmi delle future recensioni (spero non manchino :) )
Il 90º è più lungo e pesante del 45º e fondamentale è la scelta del supporto: su quale montatura pensi di utilizzarlo?
Quanto all'impermeabilità ed al riempimento di azoto, la cosa era indicata in una tabella riassuntiva pubblicata da APM ed ho visto viene pubblicizzata anche per la versione da 100.
Non conosco gli interventi fatti per ottenere tale risultato (immagino guarnizioni dalla parte dell'obiettivo e non so cosa dalla parte dei prismi), mi auguro solo che non vi sia stata l'introduzione di ulteriori elementi nel cammino ottico (ad es. lastre in vetro piano a chiusura, come credo avvenga nell'Highlander).
Ora siamo in tre in attesa :thumbup:

piero
Buon utente
Messaggi: 3273
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da piero » 13/03/2018, 9:00

intanto complimentoni per l'acquisto: è un bello strumento che dà certamente delle belle soddisfazioni.
Per gli oculari direi che si può tranquillamente continuare su questo topic.
Circa i vari riempimenti di azoto lo ritengo secondario: dopo qualche anno non se ne troverà più traccia e se ben costruito non ci saranno problemi. Il mio Miyauchi 100 non è waterproof né riempito con gas, utilizzato regolarmente da quasi 15 anni in tutte le stagioni, in ogni condizione di temperatura e umidità e non ha mai fatto una minima condensa interna né crescite di muffe. Anche l'acclimatamento non è mai stato un problema dei grossi binocoloni
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

bifo
Buon utente
Messaggi: 199
Iscritto il: 18/09/2011, 18:47

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da bifo » 13/03/2018, 9:16

Ciao Daisuke.... Che dirti supercomplimenti... di mia conoscenza in una quindicina di giorni sei il terzo che avventura nel 120sd strumento indubbiamente molto fascinoso.
Giustamente la richiesta più umana è un incentivo, mi aggiungo a chi è in attesa delle tue impressioni.
Elio
swarovski EL 8.5X42-nikon EDG 7x42-nikon 12x50SE-nikon 8x30EII- leica 8x20 BCA- meopta8x32B1 - kowa gen.8x33- zeiss 7x50 bga- raptor 6.5x32 -zeiss jena 8x32b - nikon 7x35EI-huet 8X30- karl schmidt 7x35 11°-komz 8x30mil-hensoldt 9x63-hensoldt 7x63-sard 7x50-


apm 100ed apo - oberwerk 70 bt ed - kowa 883+ext 1.6-

Avatar utente
stevedet
Buon utente
Messaggi: 828
Iscritto il: 13/10/2014, 23:00

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da stevedet » 13/03/2018, 11:04

Complimenti per l'acquisto! Leggerò con interesse le tue impressioni. :thumbup:

Avatar utente
daisuke
Buon utente
Messaggi: 577
Iscritto il: 15/07/2012, 18:53
Località: Belluno

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da daisuke » 13/03/2018, 12:24

Grazie a tutti, gentilissimi.

Per la questione del supporto sono fortunato ed ho almeno 3 alternative da valutare.
L'ipotesi principale è l'uso su montatura AYO Digi II con encoder passivi, su tripode Avalon T-Pod. E' sicuramente una soluzione stabilissima (ha già portato roba molto più lunga e pensante), il binocolo verrà collegato con una staffa ad L appositamente realizzata da APM.
Svantaggio della soluzione: non è possibile alzare/abbassare il binocolo, quindi l'osservazione sarà relegata ad un sedile regolabile in altezza.

Soluzione alternativa, ma simile, su una montatura Orion AZ-EQG (totalmente equivalente alla AZ EQ6). In questo caso ovviamente il vantaggio sarà il goto (boh, mi interessa poco) e l'inseguimento (potrebbe interessare molto di più).
Svantaggio della soluzione: peso maggiore, pezzi da trasportare, dipendenza dall'energia, non possibile regolare l'altezza dinamicamente.

Altra opzione che devo valutare: treppiede Manfrotto MK161B con forcella. Per ora ho la eLLe duo con encoder passivi. Ludes mi ha avvisato che probabilmente non reggerà bene il peso del binocolo, a meno di stare a bassi ingrandimenti. Eventualmente potrei pensare in futuro di passare alla forcella APM deidicata, SE questa fosse una soluzione ottimale. I vantaggi sarebbero la possibilità di alzare ed abbassare il baricentro del bino (quindi osservazione in piedi, che al binocolo non mi dispiace), ed una maggiore leggerezza del setup (ma non penso sia troppo distante dall'ipotesi iniziale).

Il binocolo verrà fissato su una slitta vixen con il duplice obiettivo di facilitare l'aggancio al buio da un lato, e consentire il bilanciamento anche in base agli oculari dall'altro (facendo scivolare in avanti e indietro la slitta).

Per il discorso del riempimento in azoto, anche per me non è parametro fondamentale di scelta... ho solo segnalato che c'è.

Una cosa che mi ero dimenticato di raccontare è che il binocolo mi è stato garantito collimato fino a 100x (speriamo bene, vedremo! Io sono molto molto sensibile alla scollimazione...), ma se avessi voluto (o se vorrò in futuro) un'azienda esterna può effettuare una "supercollimazione" fino a 180x. Non mi sarebbe dispiaciuto ma, visto il costo e visto che probabilmente userò il binocolo ... come un binocolo ... ho deciso di restare sullo standard.

Ovviamente vi terrò aggiornati man mano che avrò qualcosa da raccontare!

Sarebbe interessante se anche gli altri possessori o futuri tali si agganciassero qui per un confronto...
Mi piace guardare lontano.

Faber
Buon utente
Messaggi: 793
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da Faber » 13/03/2018, 13:09

Grande Daisuke!

L'idea di usare l'altazimutale (io ho una giro III) mi era balenata, ma poi dopo aver provato la forcella di un noto autocostruttore ho deciso che il binocolo era più godibile; trattasi cmq di parere personale.
Magari in futuro potrò ragionare sull'uso di encoder invece che le mappe stellari, chissà.
Il mio binocolo, per inciso un apm apo 100 a 45°,risulta collimato abbastanza bene fino a 110x (usato con Pentax XW 5), mentre un altro esemplare lo era un po' meno. Sono tuttavia intenzionato ad imparare come collimarlo, in modo da poterlo fare da me in caso di urti, viaggi avventurosi e altro. Ottima idea la slitta vixen, che trovo molto utile anche sul mio binocolone. Io ho appena preso un manfrotto 117b sotto consiglio di altri utenti e mi dicono essere valido per mio setup, magari lo è anche per il tuo e in tal caso risparmieresti sul treppiede.
Sono molto curioso delle tue opinioni in merito, giusto per capire il gap con il mio modello, pure lui con prismi da 28 mm and filled with nitrogen.
Saluti e complimenti per l'acquisto.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 550
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da Samuele » 13/03/2018, 14:21

Sconsiglio caldamente la slitta Vixen: troppo stretta rispetto alla base di appoggio del 100, immagino ancor di più del 120.
Detta soluzione è foriera di vibrazioni che sono da evitare come la peste; decisamente meglio la slitta Losmandy
Rispetto alla forcella dedicata APM, che non mi sembra nulla di che, io con metà spesa mi farei costruire una forcella artigianale dal buon Elio, che già ha accumulato tanta esperienza con il formato 100 mm ed immagino non avrebbe grosse difficoltà a trasfondere questa esperienza in una forcella dedicata al 120. :thumbup:

Faber
Buon utente
Messaggi: 793
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da Faber » 13/03/2018, 14:26

Beh la slitta Losmandy è ancora meglio Samuele, siam d’accordo! Sul 120 puoi aver ragione, sul 100 la slitta Vixen non è così male. Io ho optato per questa soluzione e con gli ingrandimenti in mio uso non trovo grossi problemi. Chiaro che più sali, più noti le vibrazioni.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

piero
Buon utente
Messaggi: 3273
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da piero » 13/03/2018, 14:40

brrr..anatema sugli encoder col binocolo che toglie il gusto dello star hopping!!!! (ma io sono di vecchia generazione...)
visto che hai già la elle duo, io due paroline con Giuliano Monti per eventuali modifiche /rinforzi le farei...
valuterei anche la possibilità della forcella Vixen del bt 126 con la sua culla che è in grado di gestire il peso ma non so se come larghezza sia sufficiente

PS: se ti serve un manfrotto 161 ricordati che ne ho uno in vendita pari al nuovo (vedi mercatino); nel caso contattami.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

bifo
Buon utente
Messaggi: 199
Iscritto il: 18/09/2011, 18:47

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da bifo » 13/03/2018, 14:54

Ragazzi... vi sto ' leggendo sulla diatriba vixen o losmandy ... vi voglio ricordare che il piedino dell' apm 120 ha una larghezza di una 50mm e due fori per viti 1/4 unc perciò che appoggi su una barra vixen o losmandy non cambia nulla.... era il piedino appoggio che doveva nascere diverso
swarovski EL 8.5X42-nikon EDG 7x42-nikon 12x50SE-nikon 8x30EII- leica 8x20 BCA- meopta8x32B1 - kowa gen.8x33- zeiss 7x50 bga- raptor 6.5x32 -zeiss jena 8x32b - nikon 7x35EI-huet 8X30- karl schmidt 7x35 11°-komz 8x30mil-hensoldt 9x63-hensoldt 7x63-sard 7x50-


apm 100ed apo - oberwerk 70 bt ed - kowa 883+ext 1.6-

Avatar utente
daisuke
Buon utente
Messaggi: 577
Iscritto il: 15/07/2012, 18:53
Località: Belluno

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da daisuke » 13/03/2018, 15:03

Grazie, farò tesoro dei vostri consigli.
Non ho problemi con la Losmandy, ho (quasi) tutte slitte losmandy per i telescopi ormai, vedrò il da farsi quando avrò in mano il tutto.
(Bifo scrive mentre io sto rispondendo: capito il senso, grazie! Valuto la situazione poi vi saprò dire...)

@piero: il puntamento passivo l'ho incontrato lo scorso anno per la prima volta. E' stato amore a prima vista, ho fatto in modo da averlo "dappertutto". Rispetto al goto, NON fa perdere il contatto diretto manuale con lo strumento. E' velocissimo da impostare, consente una "immersione nella scena" incredibile (so cosa sto scrivendo ;-) : ho apposta abusato della locuzione, che da te ho imparato in ambito ottico binocolare, per traslarla a modo mio sulla ricerca degli oggetti nel cielo).
E' un grande aiuto per trovare le cose in fretta, ma anche semplicemente per "avvicinarsi" parecchio, se serve.
E mi trovo molto ma molto meglio del goto, che tutto sommato è effettivamente "asettico" (ma io sono un pigro di prima categoria, e ci sta comunque).
Però capisco il punto di vista, il bello è proprio che ciascuno di noi possa seguire la sua indole.
Per il treppiede, in verità l'MK161 lo ho già, ma è talmente comodo che un secondo mi potrebbe anche far comodo per un diverso uso... :-D ci penso!
Mi piace guardare lontano.

piero
Buon utente
Messaggi: 3273
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da piero » 13/03/2018, 18:05

:thumbup: il puntamento passivo lo conosco per averlo usato su dobson; ti sarà certamente utile sugli oggetti più elusivi e difficili da cercare :wave:
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1302
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: APM Bino SD APO 120 90°

Messaggio da Giovanni Bruno » 13/03/2018, 19:10

Complimenti vivissimi per l'acquisto del APM ED APO da 120mm e soprattutto la scelta più che logica per un tale bestione dell'angolazione di 90°, non te ne pentirai, se l'uso preminente sarà astronomico.

La forcella L2 TECNOSKY è ottima come costruzione, ma ha un problema insormontabile, già con l'APM da 100mm + slitta VIXEN + morsa VIXEN fisso sulla L2, perchè nonostante la regolazione di profondità, l'APM da 100mm risulta ECCENTRICO verso l'alto, figuriamoci un APM ED APO da 120mm, sarebbe terribilmente eccentrico verso l'alto.

Mentre è buona regola avere un minimo di eccentricità verso il basso. :thumbup: :wave:

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”