Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Microscopi Cinesi

Descrizioni, prove, caratteristiche tecniche e modalità di utilizzo dei microscopi di ieri e di oggi e dei loro accessori
Avatar utente
500paolo
Buon utente
Messaggi: 1279
Iscritto il: 29/01/2014, 15:10
Località: Prov. Teramo

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da 500paolo » 13/08/2020, 23:06

Beh, anche io nei miei modesti Ballplan della Bausch & Lomb mi sono accorto di cos'e' una meccanica precisa senza punti morti, a tal punto di modificarne uno per poterci utilizzare obiettivi a ottica finita.

Avatar utente
Guido Gherlenda
Buon utente
Messaggi: 1005
Iscritto il: 24/08/2012, 14:14
Località: Oderzo (Treviso)

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Guido Gherlenda » 13/08/2020, 23:25

La marca per i vintage ha un'importanza relativa, (comunque Baush&Lomb non è proprio l'ultima arrivata) sino a quasi la fine del secolo scorso la meccanica era sempre di precisione e ben fatta, purtroppo adesso sarebbe antieconomico replicare quelle finezze se non sui modelli di fascia molto alta, io uso spesso lo stand di un Leitz Orthoplan per far macro con il tavolino motorizzato, non ho visto nulla della produzione attuale di pari caratteristiche se non a prezzi per me irragiungibili.
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 952
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Dunadan » 14/08/2020, 0:13

Microscopi cinesi? Meglio evitarli come la peste! :naughty:
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

danilo62
Messaggi: 10
Iscritto il: 09/03/2018, 23:41

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da danilo62 » 14/08/2020, 19:26

3nzo ha scritto:
13/08/2020, 21:07
Ormai certe cose a un livello di media qualità, adatto per chi si diletta di queste cose, le sanno fare tutti e specialmente i cinesi.
Per un uso intenso professionale non saprei dire. Potrebbe essere una buona opzione, però certe cose bisognerebbe provarle prima per evitare delusioni, ma come si fa?
Penso che per chi si diletta di queste cose l’acquisto di un microscopio nuovo adesso e probabilmente anche nei prossimi anni possa essere solo di produzione cinese, che sia un marchio conosciuto o meno
Con l’usato le cose cambiano.
Circa dieci anni fa ho acquistato in una occasione più unica che rara da un lotto di strumenti nuovi un Lomo Bimam R-13 prodotto venti anni prima e qualche anno dopo un Leitz Sm-lux proveniente da un laboratorio e talmente vissuto che la vernice del basamento era consumanta in corrispondenza della mano di appoggio dell’operatore.
Il Lomo più massiccio e dai movimenti più grossolani, il Leitz ancora incredibilmente preciso in tutta la sua meccanica.
Io non conosco la qualità dei materiali utilizzati ma da quel che posso vedere di parti plastiche a vista non ne vedo e la sensazione che trasmettono è di strumenti ben fatti per durare nel tempo e non morire mai.
La stessa cosa non la posso dire per i microscopi cinesi.
Mi è successo più di una volta di osservare attraverso questi microscopi e la qualità delle immagini è sempre stata molto buona, non si spiegherebbe altrimenti come ci siano nei loro cataloghi strumenti professionali per una utenza che non si diletta a guardarci dentro.
Per l’utilizzo che ne faccio io sono strumenti forse anche più performanti dei miei due e l’usura sarebbe così modesta da farli sopravvivere a lungo.
Però vivo la microscopia con aspetti che vanno oltre la qualità delle immagini, a volte “ perdo” solo del tempo a osservare, muovere leve e controllare movimenti senza che ci sia un vetrino sul tavolino.
Ecco, davanti a un microscopio cinese di oggi questo non lo farei

3nzo
Buon utente
Messaggi: 604
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da 3nzo » 14/08/2020, 20:32

OT per il moderatore: che schifo GetProBFresh.com!

Avatar utente
Guido Gherlenda
Buon utente
Messaggi: 1005
Iscritto il: 24/08/2012, 14:14
Località: Oderzo (Treviso)

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Guido Gherlenda » 14/08/2020, 20:54

Concordo, la produzione di gamma medio bassa non può che essere cinese, per la gamma alta le cose vanno un po' diversamente, la Cina ha una produzione propria di apparecchiature professionali di ottima fattura ovviamente le cifre sono prossime alla concorrenza, nel pensare comune la Cina produce solo porcherie ma non si pensa mai al prezzo, è ovvio che uno strumento che costa un decimo dell'equivalente europeo non può essere uguale, ma a prezzi simili la qualità è la stessa, basta pensare a tutte le apparecchiature elettroniche che abbiamo in casa, ad esempio la la Sony alpha 7 III è prodotta in Cina e non mi sembra una schifezza così le Nikon mirrorless, la qualità dei made in Cina dipende solo dalle specifiche richieste, quello che trovo invece assurdo è acquistare oggetti cinesi spacciati per Europei a dieci volte il valore effettivo.

Per i microscopi io rimango della mia idea: se non si hanno migliaia di euro da spendere e si possiede un minimo di manualità per i piccoli interventi non esiste alternativa al vintage.
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E

Stolcius
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 06/08/2020, 18:36

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Stolcius » 14/08/2020, 22:20

Guido Gherlenda ha scritto:
14/08/2020, 20:54
Per i microscopi io rimango della mia idea: se non si hanno migliaia di euro da spendere e si possiede un minimo di manualità per i piccoli interventi non esiste alternativa al vintage.
Ti invidio, Guido, il sottoscritto ha la manualità di un bradipo col delirium tremens che si cimenta a suonare il Rach 3 al piano! :dance:

Avatar utente
Guido Gherlenda
Buon utente
Messaggi: 1005
Iscritto il: 24/08/2012, 14:14
Località: Oderzo (Treviso)

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Guido Gherlenda » 15/08/2020, 0:02

Non me la sentirei mai di consigliare un vintage se prima non ho occasione di provarlo, ho assistito al delirio di una "microscopista" che dopo aver acquistato per una pipa di tabacco un Reichert Zetopan completo di tutto è riuscita ad assassinarlo cercando di smontarlo per sostituire il grasso indurito, imbestialita con chi (non io) l'aveva consigliata. Se si ha occasione di provarlo si corrono pochi rischi, hanno meccaniche indistruttibili, oppure per rischiare bisogna proprio che siano dei veri affari, piuttosto difficli da trovare perchè nessuno regala, fanno eccezione alcuni svuotacantine che si accontentano ma sono sempre più rari.
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E

Stolcius
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 06/08/2020, 18:36

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Stolcius » 15/08/2020, 0:17

Guido Gherlenda ha scritto:
15/08/2020, 0:02
Non me la sentirei mai di consigliare un vintage se prima non ho occasione di provarlo...
Guido, però tu hai la competenza per capire se il microscopio vintage sia un tarocco o un affarone...

Mettiti nei miei panni: una goffa burba in procinto di scavalcare i parapetti della Somme nel primo luglio del 1916!

Mi sono iscritto a questo forum proprio poter ricevere i consigli di persone come te, come Enzo e come tutti i veterani che pullulano da queste parti... :-)

Un saluto e buona Ferragosto :-)

Avatar utente
Guido Gherlenda
Buon utente
Messaggi: 1005
Iscritto il: 24/08/2012, 14:14
Località: Oderzo (Treviso)

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Guido Gherlenda » 15/08/2020, 0:47

Se non te la senti di affrontare un vintage vai su un micro magari cinese ma perlomeno controllato in europa, Optika in primis che tra l'altro ha un outlet dove vende i modelli appena andati fuori produzione con sconti a volte astronomici (70%) non ti pentirai, magari macherà la soddisfazione del tatto sulle manopole in metallo ma la parte ottica non è affatto male e comunque gli obiettivi, scegliendo il micro a coniugata finita, sono facilmente sostituibili, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Buon ferragosto anche a te.
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E

Stolcius
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 06/08/2020, 18:36

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Stolcius » 15/08/2020, 1:36

Guido Gherlenda ha scritto:
15/08/2020, 0:47
Se non te la senti di affrontare un vintage vai su un micro magari cinese ma perlomeno controllato in europa, Optika [...]
Seguirò il tuo consiglio, Guido...
Ma prima mi (ri)farò le ossa con lo swift 350T...

Pensa che barattai un fucile a gommini arrugginito per un microscopio da quattro palanche intorno al 1971...ero un bambino...

Con quel frusto microscopio ci guardai di tutto(ma proprio tutto tutto!)

Diventò la mia ossessione(specialmente dopo la lettura del capolavoro di Paul De Kruif "I cacciatori di microbi" - 1926)...

Ricordo di essermi divorato una lunghissima teoria di libri come:
"Microscopia per il naturalista dilettante " ; "Microscopi e vita al microscopio" di Helay e lunga compagnia cantando...

Lessi addirittura, comprendendo molto poco, un tomo sulla Microscopia di Angelo Celli dei primi del 900 appartenente alla collezione di mio nonno, con tutte le tecniche dell'epoca, sponsorizzante microscopi Koristka(che tu forse conoscerai), se non erro...)!


Alla fine, forte astigmatismo a parte, non so perché mi sia ripresa la passione dopo il mezzo secolo...

Sto mentendo :-) lo so il perché(la tecnologia digitale aiuta...)! :-)
Guido Gherlenda ha scritto:
15/08/2020, 0:47
Buon ferragosto anche a te.
Grazie dell'augurio e grazie ancora per i consigli, Guido! :-)

3nzo
Buon utente
Messaggi: 604
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da 3nzo » 15/08/2020, 7:31

Grazie per la patente di esperto non meritata :D
Koristka, che ricordi! Ne avevamo due al laboratorio del liceo. Non è la sola gloriosa marca a essere scomparsa: Galileo, PZO, Zeiss Jena e in pratica la stessa Lomo...
Ottimo il consiglio relativo a Optika.
Per ora divertiti con quello che hai, in fondo la microscopia è fatta soprattutto di buoni preparati.
Come libri posso sconsigliarti caldamente "Guida completa al microscopio" edizioni Usborne.

Stolcius
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 06/08/2020, 18:36

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Stolcius » 15/08/2020, 12:45

3nzo ha scritto:
15/08/2020, 7:31
Grazie per la patente di esperto non meritata :D
Enzo,
ultimamente mi sono centellinato video su video sulla manutenzione dei microscopi, girati in genere da professori di college USA o da tecnici di laboratorio.
Solo uno su 10 manifesta lo scrupolo che ho notato in te e altri frequentatori di questo forum...

Pertanto imho è meritatissima...

Per quanto riguarda i Koritska, non posso fare a meno di rimanere estasiato di fronte a simili meraviglie!
https://www.bononiaemicroscope.com/26-i ... rcito.html

Come già scrissi, mi chiedo come mai non ci sia nessuna azienda che riproduca repliche funzionanti di questi gioielli(Koristka come gli Zeiss/Abbe del 1882 etc.).

Sarei il primo a procacciarmene una!

Trovo davvero intrigante poter osservare, che so, una goccia di lievito, uno striscio di sangue e avere la stessa identica prospettiva di Pasteur, Koch, Kitasato, Mečnikov e altri eroi del microscopio allorquando fecero queste osservazioni per per la prima volta...

https://www.youtube.com/watch?v=uxx8sJBMFi8
(Video stupendo!)

D'altronde il mercato delle repliche funzionanti è fiorente in altri settori, per esempio quelli delle armi ad avancarica.
Puoi tranquillamente acquistare un "Pennsylvania Rifle(1750 - terrore delle Giubbe Rosse) o un "Brown Bess"(terrore dei soldati di Bonaparte) e andare al poligono provando le stesse sensazioni dei formidabili Trapper o dei sodati di Welly(mi scuso per il breve OT...)

Mi è venuta la stramba idea di scrivere alla Zeiss(comparto microscopia) e proporgli di percorrere questa strada... :lol:
(Per carità, probabilmente sarà un buco nell'acqua! :lol: )
3nzo ha scritto:
15/08/2020, 7:31
Per ora divertiti con quello che hai, in fondo la microscopia è fatta soprattutto di buoni preparati.
Come libri posso sconsigliarti caldamente "Guida completa al microscopio" edizioni Usborne.
Grazie, a buon rendere! :-)

3nzo
Buon utente
Messaggi: 604
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da 3nzo » 15/08/2020, 15:23

Hai sentito che botto fanno quei fucili ad avancarica?
Grazie per i link davvero interessanti. Mandami quelli sulla manutenzione.
Grande e fine manutentore è il professor Sini che ora è in pensione e del quale conoscerai gli interessanti articoli.
Provaci pure con la Zeiss, ma ormai è come un ministero. Comunque potresti incappare in qualche persona ancora umana, come è capitato a me per un acquisto che diversamente non avrei potuto fare, visti i costi di spedizione, calibrati per grosse quantità.

Stolcius
Buon utente
Messaggi: 51
Iscritto il: 06/08/2020, 18:36

Re: Microscopi Cinesi

Messaggio da Stolcius » 15/08/2020, 15:51

3nzo ha scritto:
15/08/2020, 15:23
Hai sentito che botto fanno quei fucili ad avancarica?
Sì botto e fumo! :lol:
Come osservatore frequentai per qualche tempo i formidabili avancarichisti del poligono di tor di Quinto...
Grazie per i link davvero interessanti. Mandami quelli sulla manutenzione.
Sì, lo farò... :thumbup:
Grande e fine manutentore è il professor Sini che ora è in pensione e del quale conoscerai gli interessanti articoli.
Impossibile non averli letti...Mi rincresce di non aver frequentato questo forum quando postava con frequenza...
Provaci pure con la Zeiss, ma ormai è come un ministero. Comunque potresti incappare in qualche persona ancora umana, come è capitato a me per un acquisto che diversamente non avrei potuto fare, visti i costi di spedizione, calibrati per grosse quantità.
Ci proverò, chissà... :thumbup:

Buon Ferragosto!

Rispondi

Torna a “Microscopi e tecnica microscopica”