Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Principi di funzionamento, manutenzione, modifica e autocostruzione dei microscopi e dei loro accessori

Moderatore: Enotria

Rispondi
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

Buonasera a tutti, in questo post metto a confronto due obiettivi Zeiss piuttosto comuni: uno Zeiss neofluar 40x 0,75 e uno Zeiss 40x plan ph2 0,65. Entrambi sono per tubi da 160mm. Come è noto, gli obiettivi con anello di fase offrono un contrasto minore rispetto ai semplici acromatici, questo perché il loro principale utilizzo è in contrasto di fase(cdf). Gli Zeiss neofluar invece dovrebbero offrire non solo un maggiore contrasto ma una correzione cromatica di poco inferiore agli apocromatici. L'apertura numerica tra i due differisce di "soli" 0,10. Ho utilizzato un microscopio Zeiss standard 16, con condensatore DIC 2° versione in campo chiaro, lente apl. acr. da 1.4, diaframma completamente aperto e illuminazione secondo Kohler (settata per ogni obiettivo). Ho scelto di usare il diaframma completamente aperto per non falsare troppo il confronto, e poter testare questi due obiettivi in modo oggettivo(chiudendo il diaframma il contrasto aumenta considerevolmente, ma in modo differente tra i due).
I due obiettivi
I due obiettivi
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

Prima del risultato del mio test, devo fare un piccolo appunto a proposito dello Zeiss neofluar. Questo obiettivo l'ho trovato su ebay ad un prezzo molto conveniente, a causa delle sue condizioni estetiche. Sicuramente è molto vecchio, ed è stato anche conservato male, tanto che il barilotto aveva perso la sua cromatura lucida. Per sistemarlo ho usato lo stesso metodo che usavo per "rinnovare" la cromatura degli ammortizzatori delle biciclette: carta stagnola leggermente bagnata (con acqua demineralizzata). Il tutto in scala più piccola, e facendo molta attenzione a non fare finire l'acqua sporca sulle fenditure. Il risultato mi ha molto sorpreso. Non posso dire lo stesso della situazione delle lenti interne. Ho ispezionato usando l'oculare d'ispezione, non credo sia delaminazione, ma sicuramente non è pulito.
Lente interna sporca del neofluar
Lente interna sporca del neofluar
Prima e dopo il trattamento
Prima e dopo il trattamento
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

Questa è la fase del trattamento con i semplici strumenti casalinghi.
IMG_20221215_213313.jpg
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

Chiusa la parentesi sul restauro dello zeiss neofluar, torniamo al test. In questa prima foto il soggetto è la seconda diatomea del famoso 8 test slide di K. Kemp. Ovviamente non è il soggetto più idoneo per far risaltare quello 0,10 di apertura numerica di differenza. L'unica differenza infatti è la luminosità, il neofluar, a parità d'intensità è più luminoso.
Navicula lira
Navicula lira
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

La terza diatomea del test di Kemp è quella più adatta per questo tipo di obiettivi: la Stauroneis sp. Questo soggetto è il confronto più determinante per il mio test. Dalla foto, che non ho editato, si vede la differenza (per quanto minima) tra questi due obiettivi. Il plan 40x ph2 dimostra tutto il suo scarso contrasto condito dalla sua incapacità di correggere il colore (tra i dot si vede una forte componente verde). Il neofluar invece, nonostante gli anni e le condizioni non eccelse, ha un contrasto ed una correzione cromatica maggiore.
Stauroneis
Stauroneis
Bellotti E.
Messaggi: 35
Iscritto il: 05/03/2022, 22:53

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da Bellotti E. »

Riconosco il fatto che sto decisamente cercando "il pelo nell'uovo", le differenze sono minime. Nell'ultima immagine il soggetto è un vetrino micrometrico, ogni tacca è 0,01 mm. La differenza che si nota subito è che il neofluar ingrandisce leggermente meno. Nell'ingrandimento ho evidenziato le tacche ai limiti dell'inquadratura, dove le frange blu/verdi sono più marcate.
Tacche
Tacche
Conclusione? Le prestazioni sono molto simili, il neofluar lo trovo un po' più "semplice" da utilizzare in quanto riesco ad ottenere immagini migliori in meno tempo rispetto al plan ph2, soprattutto utilizzando il contrasto interferenziale. Quest'ultima immagine è in DIC, e col neofluar ho impiegato pochi secondi a trovare il setup ideale, mentre ho dovuto regolare più volte il condensatore per tirare fuori il "medesimo" risultato col plan ph2.
Dic
Dic
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8868
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Zeiss 40x neofluar Vs Zeiss 40x plan ph2

Messaggio da -SPECOLA-> »

Grazie per l'interessante e precisa disanima.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVII). http://www.specola.altervista.org/
Rispondi

Torna a “Ottica, meccanica, manutenzione e riparazione del microscopio”