Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Ali di farfalla e falena microscopica.

Fotografie, filmati e descrizioni del micromondo animato e inanimato
Rispondi
Avatar utente
500paolo
Buon utente
Messaggi: 1279
Iscritto il: 29/01/2014, 15:10
Località: Prov. Teramo

Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da 500paolo » 23/08/2016, 22:41

In un contenitore in cui tengo la melma con le diatomee ho rinvenuto il cadavere di una farfallina (credo una falena) molto piccola intorno al centimetro di lunghezza e ho messo tutto sotto il micro.
Con mia enorme sorpresa non ho visto le righe orizzontali sulle scaglie come in questo post e mi sono preoccupato...
falena 2.jpg
Campo chiaro leitz 20x (tot 250x)
falena 1.jpg
Campo oscuro leitz plan 20x (tot 250x)
Anche esasperando il tutto si notano dei fori e le righe appena che si intuiscono ma siamo ben lontani dalle foto di Guido:
falena3.jpg
Campo chiaro obliquo zeiss apo 100x 1.32 (tot 1250x) filtro verde e camera in B/N
Questa mattina sono andato quindi a caccia di una vera cavolaia per togliermi il dubbio. La mia sensibilita' verso ogni forma di vita mi impediva di fargli del male e cosi ho deciso di infilarla in uno di quei contenitore per obiettivi con un dito di acqua e ho agitato delicatamente, quindi l'ho subito liberata ormai avevo qualche scaglia nell'acqua del contenitore.

Ed ecco la sorpresa:
cavolaia2.jpg
Campo chiaro leitz 20x (tot 250x)
cavolaia 1.jpg
Campo chiaro leitz 20x (tot 250x) filtro verde e camera in B/N
L'ultima (la prossima) mi ha messo pero' qualche dubbio...realmente si possono vedere le righe col micro ottico? O a bassi ingrandimenti siamo vittime di artefatti?
cavolaia 3.jpg
Campo chiaro obliquo zeiss apo 100x 1.32 (tot 1250x) filtro verde e camera in B/N
Sono tutte foto non elaborate da programmi di foto ritocco se non per aggiungere in alcune l'ingrandimento a lato.

:wave:

Avatar utente
Guido Gherlenda
Buon utente
Messaggi: 1005
Iscritto il: 24/08/2012, 14:14
Località: Oderzo (Treviso)

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Guido Gherlenda » 24/08/2016, 1:32

Mi sembrano ottime, ho dei dubbi sul filtro verde: di norma migiora le prestazioni degli acromatici mentre per gli apo e fluorite si usa il blu, potrei sbagliarmi. :thumbdown:

Mi era sconosciuta la diffenza della struttura delle scaglie delle ali, pensavo si differenziassero solo per forma, colore e dimensioni, evidentemente in trasmessa ho osservato solo cavolaie, mi consolo pensando che un pezzo grosso di questo forum asseriva che la sua pellucida era liscia come una lumaca dal momento che non vedeva ne strie e tantomeno dots...
Guido Gherlenda
45°46'38.85"N 12°28'59.46"E

Avatar utente
500paolo
Buon utente
Messaggi: 1279
Iscritto il: 29/01/2014, 15:10
Località: Prov. Teramo

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da 500paolo » 24/08/2016, 6:04

Salve Guido.
Le righe ci sono eccome in tutte le scaglie delle loro ali (ci sono foto meravigliose al SEM), quello che mi meraviglia e' come siano evidenti fino al 63x poi a me scompaiono sui 100x...
Perche' non fai una prova tu così mi fai passare qualche notte insonne? LOL! :lol:

Per il filtro verde hai ragione, ma avevo sottomano quello e mi interessava rendere la luce monocromatica, ho altre scaglie e tornero' a fare prove comprese con filtri di svariati colori.

Un saluto, a presto.

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 952
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Dunadan » 24/08/2016, 12:11

Bella risoluzione! Non ho mai provato a guardare scaglie ad alti ingrandimenti. Mi sto procurando un po' di ali per fare dei vetrini in futuro. Forse un giorno avrò la pazienza di tirare fuori l'olio e imbrattare gli alti ingrandimenti :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

Avatar utente
Salvatore
Buon utente
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/04/2015, 22:03
Località: Prov. ME

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Salvatore » 24/08/2016, 19:05

Nella pyralis e in tante altre falene non ci sono proprio delle linee trasversali....
cmq l'argomento se ricordate bene era stato trattato proprio un anno fa, quando ero
impegnato col biolux . viewtopic.php?f=84&t=7524&hilit=pyralis
:wave:

Avatar utente
500paolo
Buon utente
Messaggi: 1279
Iscritto il: 29/01/2014, 15:10
Località: Prov. Teramo

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da 500paolo » 24/08/2016, 20:06

Queste sono le ultime:

Zeiss apo 40x 0.95 (tot 425x):
japo40x.jpg
Zeiss Fl 95x 1.32 (tot circa 1800x):
jmy_photo-38.jpg
Nell'ultima ho seguito il consiglio di Guido e ho inserito il filtro blu quindi ripreso in B/N, comunque anche col verde non cambiava di molto. Quello che invece cambia e' tra fluorite e apo, a mio parere, in questo caso ha reso di piu' la fluorite. (tra l'altro e' un obiettivo che mi ha venduto un utente del forum ed e' perfetto :thumbup: )

@Dun che aspetti a immergerti nell'olio? Ci aspettiamo grandi cose!
@Salvatore anche tu che aspetti? Ormai hai un micro serio da mettere sotto!

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 952
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Dunadan » 24/08/2016, 20:30

500paolo ha scritto:@Dun che aspetti a immergerti nell'olio? Ci aspettiamo grandi cose!

.......la voglia! :shifty:
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

Avatar utente
Salvatore
Buon utente
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/04/2015, 22:03
Località: Prov. ME

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Salvatore » 24/08/2016, 21:58

Le scaglie della cavolaia sono stati tra i primi soggetti che ho messo sotto il nuovo micro appena arrivato, se non ricordo male ma potrei anche sbagliarmi, le linee trasversali li risolveva anche il 4x,
sicuramente gli altri tre ce la facevano senza nessuna difficolta' sia con montante che dry, anzi col 100x si risolvevano meglio in dry e riuscivo a vederle anche senza immersione;
appena ritrovo il vetrino verifico meglio.
in questo momento vado coi pollini.......
Allegati
1.jpg
campo chiaro ob.10x
2.jpg
campo QUASI oscuro (dischetto legggggermente decentrato)
ziel.jpg
Micro quasi completato

Dunadan
Buon utente
Messaggi: 952
Iscritto il: 09/02/2015, 21:51

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Dunadan » 25/08/2016, 1:47

Quei granuli sembrano orecchiette pronte per essere impiattate :lol: :dance:
Il mio blog di microscopia ottica ed elettronica: https://nidhoggmicroscopy.wordpress.com/

Avatar utente
Salvatore
Buon utente
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/04/2015, 22:03
Località: Prov. ME

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Salvatore » 25/08/2016, 11:50

Grande DUNA :lol: :lol: :lol:
impiattarle mi sa che non e' tanto conveniente.
ma ti assicuro che mentre le "condivo" con olio sul vetrino facevano un buon odore.. :lol: :lol:
:wave:

Avatar utente
Salvatore
Buon utente
Messaggi: 253
Iscritto il: 24/04/2015, 22:03
Località: Prov. ME

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Salvatore » 27/08/2016, 13:39

Smentisco... ho fatto un paio di prove veloci e col 4x le linee trasversali della cavolaia non le risolvo, confermo invece la risoluzione a partire dal 10x, non ho fatto altre prove per non oliare vetrino, ob....
A questo punto mi si ripresenta un dubbio, non sarebbe meglio sostituire il 4x con un 20x?
anche per avere degli ingrandimenti piu' esponenziali?
Certamente in un rotore ad almeno 5 posizioni il problema non sussiste;
Ma il 4x voi per che cosa lo utilizzate?
Lo so, magari per dare una prima occhiata a gran parte se non a tutto il campione,
ma io lo faccio lo stesso benissimo anche col 10x,
quindi cosa consigliate, sostituire il 4x con un 20x oppure no?
:wave: :wave:

Avatar utente
Dante
Buon utente
Messaggi: 292
Iscritto il: 09/06/2014, 12:17
Località: Forlì FC
Contatta:

Re: Ali di farfalla e falena microscopica.

Messaggio da Dante » 01/09/2016, 21:51

Salvatore ha scritto: quindi cosa consigliate, sostituire il 4x con un 20x oppure no?
:wave: :wave:
Ciao Salvatore.
Dipende dai tuoi soggetti abituali! Nel mio caso sono indispensabili sia il 4x che il 20x.
Con soggetti relativamente grandi come Idre o altri idrozoi il 4x permette una visione d'insieme dove gli ingrandimenti maggiori consentono solo i particolari.
Anzi a volte devo smontare il 4x per mettere il 2,5x ma qui siamo al limite degli steroscopi.
Il 20x lo uso moltissimo, quando un 40x è troppo ed 10x troppo poco come nel caso di questo uovo di pidocchio :)
IMG_0004.JPG
Un amico invece che tratta professionalmente solo campioni ematologici o batteri usa quasi esclusivamente il 100x ed anche i micologi quasi solo il 40x e 100x.
Molti ginecologi solo in 60x a secco (strano ingrandimento, forse perchè è sufficiente per individuare le diverse micosi, ma evita il tedio dell'immersione) Sempre alcuni micologi vanno matti per il 50x ... insomma penso che se vuoi sostituire il 4x con il 20x dipende dall'uso che fai del mic. Per un uso universale la combinazione 4-10-40-100 è naturalmente la meglio congeniata.

Il revolver dello Axioskop monta sei obiettivi che non mi bastano mai (monto anche due 100x, uno per il contrasto di fase e l'altro per il chiaro) Fortunati quelli che hanno microscopi con il revolver facilmente smontabile così che possono montare un settaggio adatto di volta in volta.
"Ciascuna specie merita che dei ricercatori vi dedichino la loro carriera e storici e poeti la celebrino... poichè noi ne facciamo parte, il destino della creazione è tutt'uno con il destino dell'umanità."
E.O. Wilson

[web_site]http://www.tiandihe.org[/web_site]

Rispondi

Torna a “La natura attraverso il microscopio”