Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Nikon WX

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
codarossa
Buon utente
Messaggi: 143
Iscritto il: 15/01/2014, 10:08

Re: Nikon WX

Messaggio da codarossa » 16/10/2019, 17:35

Ovviamente rimane il fatto che possano piacere o non piacere, "De gustibus non est disputandum".

ciao a tutti da codarossa
Alessio (utente codarossa nel forum)


Tutti stiamo sulla terra, ma qualcuno di noi guarda le stelle.

PiVo
Messaggi: 27
Iscritto il: 11/04/2019, 19:06

Re: Nikon WX

Messaggio da PiVo » 17/10/2019, 0:33

Tecnicamente, sottolineo tecnicamente, il WX è fenomenale. Penso che chiunque concordi che produrre uno strumento con lenti ED e un campo visivo di quel tipo e metterlo in produzione (a proposito, lo producono ancora?) sia stata un’operazione assai complicata (anche per un’azienda grande e piena di risorse come Nikon). Il prezzo ne è la ovvia conseguenza, anche se enormemente elevato (troppo a mio avviso) per un binocolo di soli 50 mm di apertura.
Ne vale la pena? Proprio qui sta il problema ed entrano in gioco la soggettività e i gusti personali. Per quel che mi riguarda ho peccato di presunzione credendo di saper-poter apprezzare uno strumento super-tecnico senza forse avere la necessaria esperienza e competenza che mi avrebbe fatto (forse) dire: wow! Ancora non riesco a dirlo wow! e forse mai lo dirò...
Devono essere grati gli appassionati di binocoli e ottiche sportive a Nikon per quanto fatto con il WX? Se l’intento era solo quello di creare uno strumento di propaganda della loro capacità di ricerca e sviluppo (e mi sembra proprio che questo sia stato il caso), a mio avviso no. Bastava un prototipo da mettere in un museo e farci un pò di pubblicità. Riesco, come semplice consumatore e compratore, ad essere grato a Nikon per aver realizzato questa impresa tecnica? Prima di acquistarlo giuravo ad occhi chiusi di si, era un capolavoro e avrei dato qualunque cosa (più o meno dai, non esageriamo...) per averlo. Dopo averlo provato in lungo e in largo negli ultimi mesi (e sopratutto pagato....) dico con determinazione di no. Mi sa che un pò di tecnica in meno (con relativi minori compromessi) e un pò di sostanza e praticità in più facciano maggiormente il mio caso (eufemisticamente parlando) e quello credo del 99% delle persone. L’ho capito tardi ahimè, mea culpa. Ma questa è un’altra storia...
Come sempre, a parte il giudizio su me stesso (un mero dato di fatto), tutte le altre affermazioni rappresentano solo personalissime e obiettabilissime opinioni.
Paolo

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 550
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nikon WX

Messaggio da Samuele » 17/10/2019, 8:33

In questi giorni sto seguendo su Birdforum (credo di non essere il solo di questo forum) una discussione sui nuovi Kowa BDII-XD.
Restando in tema di quanto scritto da PiVo, è naturale considerare che i 10º di campo del nuovo 6,5x32 Kowa sono assimilabili ai 10,7º del 7x50 WX.
Ed indipendentemente dalle prestazioni ottiche del nuovo modello, che per inciso pare siano alquanto buone, è un dato di fatto che il Kowa costa una frazione minima del prezzo del Nikon ...
Non ho ancora ben chiaro quali conclusioni trarne, perché mi rendo conto che il fascino dell'esclusività gioca un ruolo non secondario nei ragionamenti, ma la cosa non mi lascia indifferente.

Avatar utente
codarossa
Buon utente
Messaggi: 143
Iscritto il: 15/01/2014, 10:08

Re: Nikon WX

Messaggio da codarossa » 17/10/2019, 11:13

Samuele ha scritto:
17/10/2019, 8:33
In questi giorni sto seguendo su Birdforum (credo di non essere il solo di questo forum) una discussione sui nuovi Kowa BDII-XD.
Restando in tema di quanto scritto da PiVo, è naturale considerare che i 10º di campo del nuovo 6,5x32 Kowa sono assimilabili ai 10,7º del 7x50 WX.
Ed indipendentemente dalle prestazioni ottiche del nuovo modello, che per inciso pare siano alquanto buone, è un dato di fatto che il Kowa costa una frazione minima del prezzo del Nikon ...
Non ho ancora ben chiaro quali conclusioni trarne, perché mi rendo conto che il fascino dell'esclusività gioca un ruolo non secondario nei ragionamenti, ma la cosa non mi lascia indifferente.
A mio parere i due binocoli non sono confrontabili.

Prima considerazione, il Nikon WX ha una pupilla di ingresso di 50 mm mentre il Kowa ne ha una di soli 32mm. La differenza e' quindi enorme.

Seconda considerazione, il Nikon WX ha dei prismi di dimensioni estremamente maggiori rispetto al Kowa. Ma questo e' naturale viste le differenze di dimensioni geometriche e fisiche dei due binocoli e la loro destinazione d'uso (il primo su cavalletto il secondo a mano libera).

Tali differenze fra il Nikon e il Kowa fanno si' che il campo di vista nel Nikon sia molto meglio illuminato rispetto al Kowa determinando, quindi, un effetto di immersione nella scena nel Nikon estremamente superiore rispetto al Kowa. Vorrei chiarire che questo non dipende dalla bonta' dei materiali o del progetto, ma semplicemente dalle dimensioni geometriche dei vari elementi ottici. Infatti posso serenamente fare queste osservazioni senza aver bisogno di aver provato il Kowa. Cosa fra l'altro che vorrei fare perche' il Kowa BD II 6.5x32 mi incuriosisce molto.
A mio parere, quindi, non e' questione di esclusivita' ma bensi' di dimensioni geometriche degli elementi ottici che determinano prestazioni necessariamente differenti e anche differenti difficolta' di costruzione e progetto.

Come da me asserito prima, un 7x50 a 10 gradi di campo va confrontato con un altro 7x50 a 10 gradi di campo, questo' perche' i due binocoli hanno i medesimi parametri geometrici. Altrimenti avrei potuto citare i numerosi 7x35 a largo campo prodotti dagli cinquanta fino agli settanta del secolo scorso (taluni estremamente pregevoli, ma mai raffrontabili con un 7x50), o avrei potuto anche citare il Leitz/Leica Trinovid 6x24 a 12,5 gradi di campo e molti altri.

ciao a tutti da codarossa
Alessio (utente codarossa nel forum)


Tutti stiamo sulla terra, ma qualcuno di noi guarda le stelle.

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1851
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Nikon WX

Messaggio da Angelo Cutolo » 17/10/2019, 12:22

PiVo ha scritto:
17/10/2019, 0:33
Per quel che mi riguarda ho peccato di presunzione credendo di saper-poter apprezzare uno strumento super-tecnico senza forse avere la necessaria esperienza e competenza che mi avrebbe fatto (forse) dire: wow!
A questo livello non si tratta ne di esperienza ne di competenza, ma di pura e semplice passione di avere il massimo di qualcosa (qualunque cosaa sia).

Un consiglio spassionato, nonostante la delusione, mi raccomando, NON venderlo subito, trattalo come un investimento.
Di appassionati che vogliono avere "il massimo", che ne sono molti in giro; questo strumento già ora esclusivo (se non sbaglio sono numerati), tra qualche anno sarà come un "Sard" o un "APQ", vendibile a una cifra ben maggiore rispetto a quella dell'acquisto, basta solo avere un po di pazienza.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7275
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nikon WX

Messaggio da -SPECOLA-> » 17/10/2019, 12:51

PiVo ha scritto:
17/10/2019, 0:33
Per quel che mi riguarda ho peccato di presunzione credendo di saper-poter apprezzare uno strumento super-tecnico senza forse avere la necessaria esperienza e competenza che mi avrebbe fatto (forse) dire: wow! Ancora non riesco a dirlo wow! e forse mai lo dirò...
Ciao Paolo,
per pura curiosità, giusto per capire meglio; con quale binocolo ti è mai capitato, se ciò è accaduto, di proferire quel wow! ?
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIV). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 550
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nikon WX

Messaggio da Samuele » 17/10/2019, 17:10

@ codarossa,
quello che scrivi è ragionevole e condivisibile, in particolare quando fai notare il sovradimensionamento dei prismi del WX.
C'è però qualcos'altro che forse dovrebbe essere valorizzato, ed è il rapporto fra la pupilla di uscita dei due binocoli e quella di una persona di giorno.
Il Kowa 6,5x32 ha una pupilla di uscita di 4,9 mm, mentre il WX 7x50 di 7,1 mm. Entrambe le pupille sono tipiche di un'osservazione serale, se non proprio notturna quella del WX, perché di giorno la pupilla umana si restringe anche a valori inferiori ai 2mm sotto luce brillante (almeno così riporta Wikipedia :mrgreen: ).
Questo potrebbe significare che in pieno giorno le differenze d'illuminazione di campo fra i due binocoli sarebbero irrilevanti, mentre il discorso "immersione nella scena" credo dipenda molto dall'estrazione pupillare e dal progetto degli oculari.
Sotto questo aspetto anch'io sono curioso di leggere la prova del piccolo Kowa. :thumbup:

PiVo
Messaggi: 27
Iscritto il: 11/04/2019, 19:06

Re: Nikon WX

Messaggio da PiVo » 17/10/2019, 21:39

Effettivamente non ho mai provato un effetto “wow” in nessuno dei binocoli da me testati sinora. Non sono nemmeno sicuro a questo punto che un binocolo possa mai farmi provare un “wow”. Forse devo resettare una volta per tutte le mie aspettative. Comunque, tra i binocoli che ho posseduto nella mia vita, quello che più mi è piaciuto e che più uso con profitto e soddisfazione è quello che giá possiedo: lo Swarovski EL 10x50 WB. Al momento il WX rimarrá certamente nelle mie mani, cercherò di “spremerlo” al massimo ancora per un bel pò di tempo, come giá detto in questa fase soprattutto nell’osservazione astronomica data la possibilità di frequentare assiduamente nei prossimi mesi invernali un sito “abbastanza” scuro (almeno per i canoni italiani...). Poi si vedrá...
Un saluto a tutti!
Paolo

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”