Baader Classic Orthoscopic

Telescopi, accessori, montature per l'astronomia
Rispondi
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Salve a tutti, sto cercando dei buoni oculari planetari nella gamma tra i 20 e i 10 mm e mi sono imbattuto in questi Baader Classic Orthoscopic a prezzo molto invitante (solo 18 e 10mm, il 6 non mi interessa come pure oculari a largo campo)

https://agenaastro.com/eyepieces/1-25-e ... t_dir=desc

So che la marca ha una certa reputazione e mi aspettavo fossero piu' costosi, qual e' il motivo? Qualita' un po' inferiore rispetto a una volta? Schema ottico piuttosto semplice per gli standard attuali e facile da produrre? Sono un buon acquisto secondo voi?

:wave:
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
giodic
Buon utente
Messaggi: 228
Iscritto il: 05/12/2018, 0:40
Località: Roma

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da giodic »

Giorgio Di Cesare
Osservo con: Takahashi Mewlon 180 - W.O. Megrez 120 ED - Takahashi FC-100DZ - Tele Vue TV85 - Vixen FL70s - APM 100/45 ED APO - Miyauchi Saturn II - Zeiss Victory HT 8x42 - Nikon Monarch-7 8x30 - Daystar Quark Chromosphere - Prisma di Herschel Baader Cool Ceramic
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

:thumbup:
Mi sembra di sentire Piergiovanni... "La tua mancanza di fede mi irrita..."
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Letto, bella recensione, sono rimasto con dei dubbi. Una cosa che mi interessa molto e' l'abbattimento della luce diffusa (mi pare che in questo i Baader Ortho non eccellano), mentre non mi interessa un mezzo grado in piu' di campo apparente. Come si paragonano ai TeleVue Plossl che costano solo una quindicina di dollari in piu? Magari Piergiovanni e' in ascolto :P
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Fedele
Buon utente
Messaggi: 63
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Fedele »

Riporto questo report che scrisi a febbraio scorso:
“ In questi giorni ho avuto modo di provare questi due differenti oculari, Baader Classic Ortho 10 mm e Takahashi MC Abbe 6 mm.
Vi dico subito che mi piacciono entrambi...
I Takahashi è un'emozione anche solo riceverli e aprire il pacco. E' un piacere toccarli, annusarli e se volete scommetto anche assaggiarli. Non mi piacciono i copri ottiche. Il trattamento è di un intenso e bello colore violaceo. La qualità costruttiva è elevata. L'interno del barilotto è annerito perfettamente. Attenzione non è il nero dei materiali, è proprio una spruzzata di qualcosa che ricorda la consistenza di una leggera grafite anodizzata (che non vedi granulare, ne si sbriciola), altamente uniformemente distribuita. Non esistono riflessi guardando all'interno del barilotto.
Iòl Baader si vede e si sente subito che è di qualità inferiore (rispetto al primo dico). I materiali non danno una sensazione di "eternità" come nei takahashi. L'interno del barilotto non è trattato ma sono semplicemente materiali neri. Guardandoci dentro (al barilotto) noti riflessi di luce che se ne vanno a passeggio e hai immediatamente la contezza della differenza con i primi.
Guardandoci dentro.... si rispecchia quello che si vede fuori.
Gli ho provati sia con il Baby-Mu (Mewlon 180c) che con il serie ORO SW 120ED.
Non sono focali comparabili ovviamente. Il 6 mm è tanto per il Baby-Mu, molto sensibile alle variazioni di seeing. Ma quando il seeing rende, vengono fuori le potenzialità dell'oculare anche a questi rapporti di grandezze.
Le immagini sono di ALTO CONTRASTO. Si ha la netta sensazione che si va ai limiti di risoluzione strumentale. Cioè capisci praticamente che oltre non puoi con taluni dettagli. Anche ad alti ingrandimenti si percepiscono le rugosità e variazioni di albedo della superficie selenica.
Sulle stelle riesce a restituire comunque una immagine piccola, ma non più refractor style come piace a me....ripeto, sempre e comunque piccola, ma sono troppi. Qui ci vuole davvero un seiing perfetto.
In torretta tutto migliora, non mi stanco mai di ripeterlo, anche con questi.
Guardare dentro gli ortho 6 mm non è facile. Io sono stato sempre molto infastidito dagli ortho per via della corta estrazione pupillare nelle corte focali. Puoi raggiungere un equilibrio spingendo l'occhio all'interno del paraluce (perfettamente realizzato) con il rischio di sporcare l 'oculare in varie situazioni.
Quando metto il Baader 10 mm, a primo colpo (dato i 10 mm) dici "AH...". Maggiore estrazione pupillare, immagine molto più brillante e chiara. La luna è più fredda e chiara rispetto ai Taka, i particolari ci sono lo stesso e la differenza non è che sia poi così elevata, sia chiaro. Ma c'è...
Il lato negativo è che vedo maggiore luce diffusa, un fondo cielo più chiaro e nel mewlon, oppure nel rifrattore con la barlow, nei baader si innesca un problema secondario che a me ha dato sempre gfastidio: compaiono le macchie, polveri, umido, etc della lente, in primo piano e le macchie dell'occhio (non so se avte presente quelle macchiolione nere che sguizzano sul bulbo).
Questo con i Taka non accade.
La morte loro e sul rifrattore ovviamente. Quando ho messo su il 120Ed ho esclamato "deo Grazia."... è inutile. Il Baby-Mu è una macchina da guerra, una lama di rasoio apo style nelle condizioni ottimali...ma io preferirò sempre una lente ad uno specchio (per visuale).
Qui le differenze si fanno meno critiche, dato le differenti focali e la focale del rifrattore non elevata, ma anche qui il Taka ha una marcia in più.
Con il 10 mm la luna è luminosa e contrastata. Dati i minori ingrandimenti la godi di più. Quando metti il Taka tutto si scurisce e si ingiallisce un po (ma onestamente credo che sia quest'ultimo il colore che debba vedere), ma qui veramente anche sui 6 mm ha tanto da dire. Il contrasto è elevato e siamo davvero a livelli di Hires. Rimangono solo i limiti dello strumento.
Immagino cosa possano fare i fratelli (che prenderò) maggiori dedicati all 'alta risoluzione per i loro apo.
I crateri ai bordi dei Baader sono distorti. nei Taka, l'immagine è perfetta al centro come ai bordi: Punto. Su questo non ci piove.
Direi che i Baader possano essere promossi e valgono ampiamente il loro prezzo. Purtroppo dovrei confrontarli con focali simili degli Abbe per capire se ne vale la pena l 'esborso di soldi. Ho tra l'altro una focale molto difficile (6 mm) e sopratutto la spesa è stata doppia (costo di un abbe x 2)...
Ma posso dire che n'è valsa la pena, sia in mono che anche addirittura in torretta, dove non ho percepito "disastri luminosi" avendo di contro, enormi benefici.
Le differenze ci sono e se, come me, non amata la benché minima imperfezione....allora dovete rassegnarvi a prosciugare il vostro conto in banca, nel mio caso limitato.
Intanto ho ordinato I Taka LE 18 mm (x2) e i Taka LE 7.5 mm (x2). Credo di aver fatto una cazzata con i 18 mm. dapprima avevo ordinato i semplici Abbe, poi questi. In realtà ho pensato che a quegli ingrandimenti, sia nel rifrattore che nel mewlon un po di campo in più avrebbe fatto comodo, accettando l'esbroso in più.
Per i 7.5, avendo visto l'esperienza catrante dei 6 mm ho pensato che mi avrebbe fatto comodo una estrazione migliore... vedremo. Di sicuro comprerò anche le altre focali dei Taka Abbe.”
9C8D5235-D6D8-47CD-BB56-7707A2FC6DCC.jpeg
EB94C558-4A7E-4CF5-8C50-7D84B3AB40C5.jpeg
Fedele
Buon utente
Messaggi: 63
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Fedele »

14F8D8C2-7D16-48A0-9687-F73C5DE6A404.jpeg
Annerimento
Fedele
Buon utente
Messaggi: 63
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Fedele »

6514F287-FBFD-4D85-9275-6C50399E3E75.jpeg
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6886
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Acronauta »

Ivano Dal Prete ha scritto: 20/09/2021, 22:46So che la marca ha una certa reputazione e mi aspettavo fossero piu' costosi, qual e' il motivo?
non sono prodotti in Giappone e la costruzione è un po' meno curata
Ivano Dal Prete ha scritto: 20/09/2021, 22:46Qualita' un po' inferiore rispetto a una volta?
dipende da cosa si intende per qualità, direi che sono oculari dignitosi ma nulla più
Ivano Dal Prete ha scritto: 20/09/2021, 22:46Schema ottico piuttosto semplice per gli standard attuali e facile da produrre?
il progetto dei Baader è di derivazione Zeiss e non è difficile da produrre ma non è quello a determinare il prezzo
Ivano Dal Prete ha scritto: 20/09/2021, 22:46Sono un buon acquisto secondo voi?
per quello che costano direi proprio di sì, il prezzo è onesto
Ivano Dal Prete ha scritto: 20/09/2021, 22:46Come si paragonano ai TeleVue Plossl
sono nettamente meglio i TeleVue, più nitidi, meno luce diffusa, sono anzi i miei oculari planetari preferiti tanto che ho venduto i Taka Abbe e mi sono tenuto i TV. Hanno delle focali un po' inusuali ma se ti possono andare bene al tuo posto non avrei dubbi visto che puoi acquistarli senza subire i costi di importazione.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Grazie a tutti, molto utile e felice di risentire Raf :wave:

Considerato che fra un po' e' il mio compleanno e visto il conto del parrucchiere di mia moglie, mi sento autorizzato ad alzare il budget :thumbup:
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8288
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da -SPECOLA-> »

Non puoi, perché tua moglie lo fa per te. :lol:
Egoista! :P
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 139
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Zacpi »

Faccio una domanda provocatoria: non è che comprando torrette e molti oculari forzatamente tutti in coppia e di gran marca aggiungendo il valore attuale del nostro telescopio si spenderebbe come a comprare un'altro telescopio di apertura piu' grande raggiungi endo un risultato migliore?
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6886
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Acronauta »

Non è una domanda provocatoria, la torretta non può essere un surrogato di un telescopio più grande visto che assorbe luce, il vantaggio della torretta è la visione binoculare.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 139
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Zacpi »

Il senso della.mia domanda è che torrette più oculari, sommati al valore del telescopio permetterebbero l'acquisto di un telescopio di maggior apertura che permette comunque maggior risoluzione e quindi visione migliore e più soddisfacente, contrapposta ad una visione b inoculare su un tele più piccolo.
Faccio un esempio: se ho un C8 e.mi compro una torretta binoculare con diversi oculari spendo come comprare un C9,25 e forse di più.
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6886
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Acronauta »

Zacpi ha scritto: 24/09/2021, 21:47Faccio un esempio: se ho un C8 e.mi compro una torretta binoculare con diversi oculari spendo come comprare un C9,25 e forse di più.
certo ma non è questo il punto. Se pratichi l'osservazione binoculare non ragioni in questi termini, non rinuncerai al C9 per osservare in binoculare col C8, prenderai il C9 e lo userai con la torretta. E' un impegno economico in più, naturalmente, perché oltre alla torretta occorre prendere gli oculari in coppia, ma ha dei grossi vantaggi e per quanto mi riguarda è molto più soddisfacente che guardare nel telescopio con un occhio solo.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Alla fine ho preso il plossl TeleVue da 15mm, che mi e' arrivato qualche giorno fa e ho potuto provare ieri sera. Con la Magic Daikin 1.5x + ADC (o ruota portafiltri) mi da' circa 300x che di solito sono ottimali su Giove se il seeing e' appena decente, o 360x aggiungendo una piccola prolunga. Incisione e contenimento della luce diffusa in linea con le aspettative, pure meglio :thumbup:

Il seeing era scadente ma la trasparenza ottima, a 360x tra una nuvola e l'altra ho osservato un puntino luminoso presso l'ansa W di Saturno; incuriosito ho consultato WinJupos che in quella posizione mi dava Mimas. A me sembra strano averlo visto con un 10" sotto un cielo trasparente ma che sara' stato si e no di quarta causa IL, a voi sembra possibile? Ho pensato a qualche stellina di 11-12 nei paraggi ma non ho potuto controllare (come planetario uso solo Cartes du Ciel ma non ho mai installato i cataloghi piu' pesanti perche' normalmente non li uso).

Tornando al discorso oculari, devo dire che un plossl Meade 26mm che mi e' costato un terzo la sua figura la faceva, anche se a 212x aveva una lavoro molto piu' facile. Anche l'altro TeleVue che possiedo, un plossl 8mm, pur essendo ottimo non mi e' mai sembrato anni luce superiore a un paio di Meade Plossl 3000 da 5 e 6.7mm che ho preso piu' di 25 anni fa. Qualche volta nell'osservazione di Marte ricordo di avergli preferito il 6.7; magari sono stato fortunato o magari quegli oculari non erano poi male. In effetti ai loro tempi non costavano meno dei TeleVue di oggi. O forse non sono abbastanza un purista per apprezzare in pieno le differenze (se i bordi sono un po' distorti... beh lo metto al centro :lol:)
Allegati
Saturn20211001-0158.jpg
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Acronauta
Buon utente
Messaggi: 6886
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Acronauta »

Mimas non l'ho mai osservato, troppo debole per la mia location.

I Plossl Meade 3000 Japan sono eccellenti oculari, ancora oggi molto ricercati, avevo la serie completa e ne ero molto contento, non mi meraviglia che siano poco distinguibili dai TeleVue.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Una volta ho visto Encelado senza il minimo problema, ma con un dobson Reginato da 1/2 metro da un sito di collina. Era un secchio per la luce, immagino che un telescopio per alta risoluzione ben collimato e acclimatato possa far guadagnare qualche decimo di magnitudine rispetto alla differenza teorica. Still... Ancora mi ricordo quant'era piu' luminoso Saturno nel mio telescopio da Stellafane, a non piu' di 400 metri di quota.

Magari mando l'osservazione al Vaticano per essere aggiunta agli altri possibili miracoli di Nagler quando si aprira' il processo di beatificazione :)
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Comunque ho riguardato nelle sere successive, nessuna traccia di Mimas o Encelado com'e' normale. Chissa' che ho visto, forse non e' il caso che osservi dopo aver mangiato 1/2 chilo di pizza con birra in proporzione. Purtroppo da quando ho il forno a legna non c'e' modo di limitarsi :lol:
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 139
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Zacpi »

Un cielo di quarta mag. con IL ?? Qui non arriva neanche alla terza; della Lira vedo solo Vega e con un bino 10x50 wide da 7.8 gradi enormi difficoltà a trovare perfino gamma e beta Lirae e di conseguenza M57.
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1809
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Zacpi ha scritto: 04/10/2021, 8:00 Un cielo di quarta mag. con IL ?? Qui non arriva neanche alla terza; della Lira vedo solo Vega e con un bino 10x50 wide da 7.8 gradi enormi difficoltà a trovare perfino gamma e beta Lirae e di conseguenza M57.
Era una serata con trasparenza molto superiore alla media, di solito sono anch'io attorno alla terza. Avevo preso un telrad ma non lo uso mai, semplicemente non si vedono stelle di riferimento.
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Zacpi
Buon utente
Messaggi: 139
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Baader Classic Orthoscopic

Messaggio da Zacpi »

È proprio così, l' IL sta mettendo fuori combattimento cercatori e telrad, sul profondo cielo; penso che ormai sia auspicabile i l puntamento automatico, sul genere Meade o Celestron che equipaggia gli SCT se non si vuole stare gran parte delle osservazioni a cercare oggetti.
Rispondi