Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

RP-Optix 15x70 Wega HD

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Marco Retucci
Buon utente
Messaggi: 161
Iscritto il: 18/03/2013, 2:15

RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Marco Retucci »

Da qualche giorno mi è arrivato il 15x70 Wega HD della RP-Optix.

Mi sono convinto ad acquistarlo, dopo aver preso, usato il suo fratello maggiore 20x80 che mi ha fatto decisamente un'ottima impressione.
L'idea era quella di sostituire il mio pur ottimo Pentax 20x60 per osservazioni a mano libera, che purtroppo faccio fatica a gestire a mano libera a causa dell'ingrandimento elevato (20X), di mio sono purtroppo decisamente tremebondo...

Che dire, per ora non sono ancora riuscito a testarlo per bene,
ma rispetto al mio precedente 15x70 economico, a livello meccanico è veramente su un'altro pianeta!
Anche otticamente mi sembra decisamente migliore, un bel salto in avanti!

La sensazione avendolo in mano è di notevole robustezza, il peso è ben di 2,2kg il che lo rende molto più affaticante a mano libera del suo predecessore economico. Spero solo di riuscire a gestirlo a mano libera altrettanto bene.

Ulteriori aggiornamenti a breve...
Allegati
Wega HD 15x70.jpg
Marco Retucci
Buon utente
Messaggi: 161
Iscritto il: 18/03/2013, 2:15

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Marco Retucci »

Primi test sul cielo....
relativamente veloce prova comparativa tra i seguenti strumenti:
15x70 Wega HD
15x70 Geoptik
20x60 Pentax
20x80 Wega HD
Pentax PF-80ED con oculare Hyperion 21 (24x) e SWA 24 Maxvision (24x)
Soggetto: Luna calante fase 77,5%

Subito tre considerazioni generali:
UNO nel pf80ed cromatismo quasi assente, decisamente inferiore a tutti i binocoli.
DUE la visione in qualsiasi binocolo del a prova è più piacevole e godibile, sicuramente a causa dell'effetto di tridimensionalità e dell'aumento di dettaglio e contrasto che fisiologicamente garantisce la visione binoculare.
TRE, la visione binoculare offre una sensazione di ingrandimento superiore.

Veniamo ora alle considerazioni comparative:
I due WEGA hanno cromatismo del tutto simile, non molesto, ma evidente, se per il 20x80 me lo aspettavo, pur essendo, come dichiarato un tripletto semiapo, sono rimasto un po' deluso dal 70, dichiarato doppietto ED, anche in considerazione del fatto che l'economico 15x70 Geoptik ha un cromatismo sicuramente NON superiore, per non dire inferiore... Incredibile per un binocolo da 110€...

ora devo andare, il resto a breve...




Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Avatar utente
vincenzo
Buon utente
Messaggi: 1197
Iscritto il: 16/09/2011, 20:07
Località: opera

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da vincenzo »

"Wellcome on board" Marco! ":D troverai tante di quelle sorprese (piacevoli e non) nel testare binocoli ....
Pratico il "voyeurismo ed il feticismo" con tante (lenti) e confesso la mia passione per le "mature" (lenti) ...
Marco Retucci
Buon utente
Messaggi: 161
Iscritto il: 18/03/2013, 2:15

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Marco Retucci »

Continuo sul l'esperienza di una seconda serata osservativa su qualche soggetto deepsky....

Passando dal 20x80 al 15x70, osservando l'ammasso aperto M41 nei pressi di Sirio, in entrambi la visione è decisamente godibile, anche se è evidente il salto di luminosità dal 70 all' 80, forse enfatizzato pure dal maggior ingrandimento.

In questo tipo di osservazioni il residuo cromatico diviene del tutto inapprezzabile e la qualità stellare è decisamente buona sino ad almeno 2/3 dell'intero campo, per poi degradare gradualmente sino agli estremi del campo senza che la cosa deturpi in maniera fastidiosa l'osservazione.

Direi che con braccia ben allenate si potrebbe anche azzardare a osservare a mano libera con il 15x70, direi assolutamente impensabile farlo con il 20x80.

Per il Pentax 20x60, rispetto alla luminosità direi che la differenza dal 70 è marcata, abissale dal 80, mentre rispetto al cromatismo direi che non si notano apprezzabili differenze. La qualità stellare del Pentax è decisamente elevata praticamente in tutto il campo di vista, a onor del vero complice il fatto che il CA del Pentax è di soli 50 gradi, il che rende la visione un po' simile all'osservazione telescopica con qualche buon Plossl d'annata. Confermato il fatto che gestire il Pentax a mano a 20x io non ne sono capace, mentre i 15x del Wega 70 sembrano essere, da me, più gestibili a mano libera, anche se il peso 2,2kg del Wega 70 dopo 5 min di osservazione si fanno sentire.... Tutta un'altra storia osservare con un buon supporto!


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Avatar utente
Monticola
Buon utente
Messaggi: 188
Iscritto il: 29/07/2012, 21:36
Località: GENOVA

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Monticola »

Ciao
volevo risponderti sul Wega 15x70 HD dal punto di vista dell'uso diurno.
Il residuo cromatico c'è e lo si nota ad es nei rapaci in cielo: tuttavia non lo trovo fastidioso.
Anche perché i vantaggi, incluso il costo contenuto, del Wega superano di molto i punti deboli.
Se collimato, trovo godibili l'ottima nitidezza, la resa dei colori, l'eccellente tridimensionalità dell'immagine, l'estrazione pupillare molto buona, fattori influenti in misura superiore a quanto si potrebbe pensare. Montato su un treppiede "marmoreo" con una testa video altrettanto massiccia (Berlebach Report 3022 + manfrotto # 136) è un piacere, almeno per me, osservare di giorno con questo 15x70.
Ovviamente questo è un set che non ti permette molta mobilità per il suo peso notevole, ma puoi sostenere validamente il Wega 15x70 con supporti più leggeri, anche senza questa mia combinazione da "avamposto militare".
Ritengo che sia invece la meccanica il punto debole del Wega, soprattutto la regolazione diottrica ballerina e la messa a fuoco non stabile, difetti non da poco che, sento dire, sono comuni a molte produzioni cinesi.
Otticamente vale più di quello che costa e personalmente a conti fatti mi soddisfa molto.
Ciao
Uso per osservare gli uccelli (a seconda delle situazioni) binocoli Zeiss Victory FL* 7x42, Nikon EDG 7x42, Meopta MeoPro 8x32 HD, Vortex Kaibab HD 15x56; binocolo angolato Oberwerk BT 70-45; spottingscope Nikon Fieldscope ED 82A e Nikon Fieldscope ED 50 diritto + 30(16)x DS, 38(20)x MC, 50(27)x DS e MC, 75(40)x MC, Celestron C5. Treppiedi Berlebach Report 3022 + Manfrotto 501 HDV oppure #136, Velbon GEO N 630 + Manfrotto 701 HDV, Triton FCX-5 + Sirui VH-10.
piero
Buon utente
Messaggi: 3541
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da piero »

due osservazioni di cui la seconda molto personale: 1) un 15x70 è in grado di far vedere tutti i Messier 2) se l'impiego principale è quello dell'osservazione del profondo cielo della presenza di cromatismo non me ne può fregare di meno
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....
Marco Retucci
Buon utente
Messaggi: 161
Iscritto il: 18/03/2013, 2:15

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Marco Retucci »

L'impiego principale in effetti, per ora direi che è, per così dire... ancora indefinito... Mi spiego meglio, è un binocolo che sto imparando a conoscere, per ora ho provato molto piacevole l'osservazione della Luna al binocolo, per due ragioni, la prima gradisco molto la visione tridimensionale che garantisce il binocolo, due il fatto di avere una visione d'assieme di tutto il nostro affascinante satellite anche eventualmente con sullo sfondo qualche panorama terrestre quando è ancora bassa sull'orizzonte: in questo tipo di osservazione, devo dirlo, il cromatismo mi rovina, per così dire... la poesia... essendo abituato all'osservazione telescopica con un sublime tripletto Apo giapponese da 102mm, che da una visione eccellente anche a ingrandimenti elevati ma priva di quell'effetto 3D che sto scoprendo piacermi tanto. Proprio in questo tipo di osservazione sono in trepidante attesa che mi arrivi un Nikon Prostaff 7s 10x42, che seppur senza ottiche ED, sembra abbia una AC molto contenuta, chissà che non finirà per essere quest'ultimo il mio strumento preferito.

Sul profondo cielo, vero che il cromatismo diventa del tutto inapprezzabile, ma apertura ed ingrandimento contano motto, è la differenza con il 20x80 in questo tipo di osservazione è obbiettivamente marcata, quindi il successo del 15x70 dipenderà molto dal fatto che io sia in grado di osservare con profitto a mano libera, altrimenti se finisco per dover osservare con treppiede, testa fluida ecc. ecc. la scelta ricadrà sempre per ovvie ragioni sul 20x80.

Mi stuzzica invece la possibilità di osservazione diurna e crepuscolare...


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 599
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da fulvio_ »

Marco Retucci ha scritto: [... il successo del 15x70 dipenderà molto dal fatto che io sia in grado di osservare con profitto a mano libera, altrimenti se finisco per dover osservare con treppiede, testa fluida ecc. ecc. la scelta ricadrà sempre per ovvie ragioni sul 20x80. ...]
Questa è esattamente la ragione per cui il 70mm l'ho sempre considerato una una misura 'ibrida'... nè carne nè pesce (... opinione la mia maturata 'a tavolino' ossia senza esperienza diretta su questa specifica tipologia di binocoli).
Troppo pesante/ingombrante per poter essere usato 'proficuamente' a mano libera in un'osservazione che non sia una toccata e fuga (... il mio 10x50 già basta e avanza con i suoi 1.6 kg, e questo è il mio metro di paragone), sottodimensionato se l'utilizzo dello strumento prevede un treppiede (... dovendosi portare dietro tutto l'ambaradan, tanto vale salire di diametro).
Certo, orientandosi all'eccellenza i vari Fujinon 16x70 e Nikon 18x70 in astronomico 'parrebbero' strumenti più che degni. Tuttavia le mie perplessità rimangono! Ripeto, se treppiede deve essere tanto vale piazzarci sopra il 20x80 o, meglio, un 28x110 :mrgreen:
Tuttavia, forse sul terrestre le cose stanno diversamente!
Ad ogni modo, auguri per l'acquisto del Wega e buone osservazioni! :thumbup:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - Tasco 110 - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
piero
Buon utente
Messaggi: 3541
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da piero »

fulvio_ ha scritto:Troppo pesante/ingombrante per poter essere usato 'proficuamente' a mano libera in un'osservazione che non sia una toccata e fuga (... il mio 10x50 già basta e avanza con i suoi 1.6 kg, e questo è il mio metro di paragone), sottodimensionato se l'utilizzo dello strumento prevede un treppiede (... dovendosi portare dietro tutto l'ambaradan, tanto vale salire di diametro).
Nel 2008 a proposito dei 70 mm scrivevo (vedi link sotto) " Confesso una certa mia indifferenza verso i bino da 70 mm, almeno relativamente all’impiego astronomico che è per me prevalente: eccessivi per un uso a mano a libera, insufficienti per farmi venire la voglia di tirare fuori un cavalletto; a quel punto tanto vale un 80 o un 90 mm a 20x, ma questa è una mia personalissima opinione"
http://www.binomania.it/70-mm-a-confron ... a6-series/
pur con tutto ciò a distanza di anni mi ha stregato il nikon che utilizzo tutt'ora in virtù del suo campo apparente come "binocolone portatile per la vacanze" terrestre-astronomico ma a fianco di esso impiego anche un vixen 30x80, senz'altro otticamente inferiore, e proprio per questo non riesco a decidermi e li tengo entrambi anche se con un po' di "conflittualità" (l'ideale sarebbe il 30 x 80 ma con la resa del nikon.....)
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 599
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da fulvio_ »

Mi sovviene di aver già letto queste tue considerazioni Piero.
E immagino che, sebbene inconsciamente, la mia odierna valutazione sui 70 mm abbia da esse tratto parziale genesi!
Sono a conoscenza del tuo amore viscerale per il Nikon 18x70, ergo non può certamente essere un binocolo 'ordinario'. E non è detto che prima o poi non senta l'urgenza di godere del suo enorme campo apparente.
Del resto, come scrivevi in altro thread:

[... Nella nostra passione come in tante altre cose è quindi sicura una cosa: c'è un tempo per goni cosa e per qualche strano motivo quel ti appare bianco oggi, domani potrebbe diventare rosso. ...]

Non c'è molto da aggiungere.
Pur tuttavia, ad oggi ho altre priorità, grandi e piccine.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - Tasco 110 - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
Francesco
Buon utente
Messaggi: 331
Iscritto il: 01/04/2013, 13:00
Località: Catania

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da Francesco »

Io invece, in base alla mia piccola esperienza, ho concepito e impostato in modo parzialmente diverso la mia modesta dotazione binocular-astronomica.
- Un classico 50mm (porro!) per una visione per così dire "facile e spensierata" del cielo.
- Dalla parte opposta un 100 mm (Wega) come bocca di fuoco massima gestibile e disponibile (per me!)
- E in mezzo? In mezzo la mia scelta è caduta propria su quella soluzione che gli ottimi Fulvio e Piero riterrebbero meno opportuna: un 70 mm (usm).
Non dico certo che la sua gestione a mano (2,6 kg) sia cosa semplicissima, anzi.
Eppure a mio modesto avviso si può.

Premetto che non sono nè palestrato nè forzuto, ma con un po' di esercizio si può imparare a governare quell'ottimo strumento: una migliore ponderazione di alcuni fattori come eventuali punti di appoggio, l'apertura delle gambe, la respirazione, i punti di presa e di appoggio sul viso, una pre-conoscenza di cosa e dove si va ad osservare, può contribuire a regalare momenti bellissimi di osservazione.
Ovviamente qualche minuto e poi giù a riposar braccia e cervicale.

Magari non sarà questo il modo migliore per andare a caccia di doppie ma campi stellari, oggetti galattici e galassie si potranno offrire in tutto il loro splendore con quella libertà e velocità che permette la gestione manuale dello strumento.

Insomma l'estate scorsa sull'Etna, così facendo, ho trascorso un paio di serate indimanticabili.
Tutto ciò ovviamente è solo complementare a quello che potrà fornire un ottimo stativo.

Un'ultima considerazione di ordine matematico mi sembra interessante.
Rapportando i quadrati dei raggi degli obbiettivi sarà facile accorgersi che il 70mm raccoglie il doppio della luce del 50mm e il 100mm raccoglie ancora una volta il doppio di luce del 70mm.

A questo punto due curiosità: 1) Qualcuno può raccontare se col più semplice dei mordi e fuggi ha mai provato a gestire manualmente un classico 20x80 magari leggero? 2) Qualcuno ha avuto modo di confrontare i due 15x70 wega e usm?
L’ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un’infinità di cose che la sorpassano (Pascal)
giulianb
Messaggi: 48
Iscritto il: 02/09/2013, 9:54

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da giulianb »

Non ho mai provato il 20x80 a mano, pero' ho verificato che con un 11x70 leggero se si ha una appoggio adeguato, ci vorrebbe una sdraio ma mi sono trovato discretamente appoggiandomi alla macchina, si va alla grande a patto di mantenerlo dagli obiettivi. Con maggiori difficolta' ho verificato che e' possibile anche con un 15x80, anch'esso non troppo pesante, ma ero al limite.
Se per te e' importante l'uso a mano libera ti consiglio un 11x70 o 15x70 della versione base dal peso di circa 1,2 kg. Il mio 11x70 e' un astrotech fully broadband multicoated che non ha compromessi in fatto di luminosita', (e' piu' luminoso di un vecchio 15x80 giapponese coated), e come prestazioni ottiche sul cielo e' discreto, l'unico difetto e' il campo apparente ridotto. Per quanto riguarda la meccanica, non e' il massimo ma e' leggero ed e' un pregio, la collimazione regge abbastanza bene ed in ogni caso i grani di collimazione sono facilmente accessibili.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 599
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da fulvio_ »

'Immagino' che in tali valutazioni (uso a mano libera del binocolo) forse ancor più del peso incida il fattore ingrandimenti. Personalmente, da 8x a 10x noto già una differenza sostanziale in termini di stabilità e 'tremolio' dell'immagine. Figurarsi da 11x a 20x (leggo che 15x 'sarebbe' il limite) . Magari poi non è così...
Osservo con: Nikon 8x30 EII - Tasco 110 - William Optics 10x50ed - Vixen BT 126
giulianb
Messaggi: 48
Iscritto il: 02/09/2013, 9:54

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da giulianb »

Ovviamente non c'e' da sperare di vedere come su cavalletto, ad esempio gli ammassi stellari spesso si sgranano solo su cavalletto e quella che era una nebbiolina si trasforma in un insieme di debolissimi puntini.
A mano libera si guadagna immediatezza e comodita' e per molti oggetti la perdita non e' cosi' drammatica.
Il 15x lo avevo su cavalletto ma a volte lo sganciavo per osservare verso lo zenith e, appoggiandomi alla macchina riuscivo ad osservare discretamente. Con l'11x era molto meglio e a tratti riuscivo anche a restare immobile per alcuni secondi.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
piero
Buon utente
Messaggi: 3541
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: RP-Optix 15x70 Wega HD

Messaggio da piero »

un 70 mm con 15-18 ingrandimenti si può ancora riuscire a utilizzare mano libera sul cielo per un periodo abbastanza lungo e con un discreto successo se si usano alcuni trucchetti:
fondamentale stare seduti con testa in appoggio (sdraio) e montare sul binocolo un appoggia-spalla della manfrotto per monopiedi e/o la staffa frontale di cui alla recensione del nikon 12x50 (ultima foto); se si riesce a montarli entrambi ancora meglio; in alternativa niente staffa frontale ma 2 appoggia spalla in contemporanea, dx e sx (i link in calce)
Poi in rete esistono una miriade di accrocchi autocostruiti probabilmente anche più efficaci ma che trovo meno pratici per ingombro pesi, rapidità d'uso etc
PS: personalmente non ho trovato utile invece il monopiede: se non è verticale non scarica un bel niente e comunque bisogna correggere di continuo le inclinazioni dx/sx
http://www.manfrotto.it/prodotti-suppor ... -monopiedi
http://www.binomania.it/nikon-12x50-se/
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....
Rispondi

Torna a “BINOCOLI”