Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 778
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Samuele »

Il produttore cinese che realizza i binocoli ad oculari intercambiabili commercializzati da APM ha realizzato il modello da 100 mm con vetro FCD100 al posto di FK61, raggiungendo un più elevato contenimento dell'aberrazione cromatica.
Da quel che si legge in questa recensione (che è in cinese -o simile- e quindi necessita di traduttore), pare che dalla produzione i binocoli verranno fuori già ottimizzati per un ingrandimento di 200x, e con apertura libera dei prismi di 28 mm.
Ludes ha scritto che li offrirà in vendita con oculari UFF da 24 mm ed una valigia dedicata Pelican, valigia che costituirà dotazione ordinaria anche degli altri suoi binocoli.
Non riesco ad immaginare quanto questo nuovo prodotto possa risultare attraente per i consumatori, ma al momento mi viene da dire: W la concorrenza :mrgreen:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Si VIVA LA CONCORRENZA.

L'APM ED APO da 100mm, con un vetro ED leggermente inferiore al FPL-53 , era rimasto da solo a presidiare l'area dei binocoloni da 100mm della APM.

Al cozzo con il molto più economico 100mm OBERWERK, si trovava spiazzato commercialmente, quindi il dotarlo di un vetro ED TOP era necessario per giustificarne il prezzo. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Riprendo questa discussione per ricordare che l'APM SD APO da 100mm ha si una valigia dedicata, ma costa ben 295€, a mio avviso davvero un po troppo, se penso che il mio eccellente binocolone IBIS 20x80ED l'ho pagato solo 250€ e pure spedito da TECNOSKY. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Io ho comprato questa custodia:

https://www.apm-telescopes.de/en/other/ ... ulers.html

Il problema è che non è rigida. Bisogna riempirla con la sagoma in polistirolo a corredo del binocolo. Ho preferito mettere anche un cartone rigido tutt'intorno al polistirolo.
E' una soluzione "alla buona" ma avendo acquistato la collimazione dello strumento fine ho rinunciato alla valigia dedicata.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

FULVIO, avevo già vista quella borsa ultraleggera, ma credevo che l'espanso fosse parte della borsa stessa.

Quindi tu mi dici che senza l'espanso dell'imballo originale, quella borsa floscia non serve a niente? :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Chiedo a chi lo sa, ma l'APM SD da 100mm a 45°, esiste solo con FCD 100, oppure anche con l'FPL-53?

Mi spiego, ho appena comprato un APM SD APO da 100mm a 45° che mi arriva la prossima settimana ed il venditore mi dice che ha una lente FPL-53, cosa devo pensare? :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Non mi risulta che APM abbia in produzione 100 mm in FPL-53.
Ci sono gli ED in FK-61 e gli SD in FCD 100 (che dovrebbe essere "più o meno" l'equivalente HOYA del vetro FPL-53 OHARA).
In FPL-53 ci sono il 120 mm e l'82 mm.
il 150 mm è disponibile in FCD 100.
il settantino "APO" invece è in FK-61, però è un tripletto.
Secondo me, in questa babele di sigle, l'unica è guardarci dentro. :D

Ma presso che venditore l'hai preso?
Ad ogni modo auguri :thumbup:

Si, è una borsa in tessuto (plastico) che arriva ripiegata. Senza l'imballo in polistirolo è inutilizzabile.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao FULVIO, l'APM SD APO da 100mm a 45° l'ho comprato usato da AFD di Genova, alla fine non ho saputo resistere al richiamo della foresta di avere un SD APO da 100mm, avendo avuto in passato molti altri binocoloni, sia diritti che BT da 100mm.

Quando poi ho visto il video di PIERGIOVANNI e CORRADO MORELLI, che mostravano l'APM ED APO da 70mm a 45° e l'APM SD APO da 100mm a 45°, e l'aver trovato un introvabile usato, ogni ulteriore resistenza all'acquisto si è sciolta come neve al sole.

Ringrazio BIFO per avermi segnalato con precisione, il modello ed il venditore del SD APO da 100mm a 45°. :D

La notizia della lente FPL-53 me l'ha data un mio amico di GENOVA, ex proprietario del SD da 100mm da me comprato, ma può darsi che lui abbia associato alla sigla SD, l'FPL-53 in modo atomatico.

Daltronde il mio APM SD APO da 82mm a 45°, ha proprio una lente FPL-53.

Sui cataloghi, l'FDC 100 e l'FPL-53 esibiscono gli stessi numeri di ABBE, ovvero 95, numeri molto vicini alla FLUORITE NATURALE, ma senza alcuni dei problemi tipici della fluorite naturale.

Oggi chiederò meglio al mio amico se è davvero sicuro della sigla FPL-53 , oppure se è una sua presunzione.

Dimenticavo, il mio amico, tale MATTEO di GENOVA, aveva ceduto ad AFD il suo SD da 100mm come parziale pagamento del suo nuovissimo APM SD APO da 120mm a 45°, di cui mi racconta cose semplicemente meravigliose. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Felice che ti sia tolto questo "sfizio".
Purtroppo a noi binofili quando ci prende la scimmia non se ne esce...
Tornando in tema, per il 100 mm dichiarato APO ti basta guardare sullo scafo: Se c'è scritto ED è in FK-61, se c'è scritto SD è in FCD 100. In FPL-53 non è possibile, ammenocchè Ludes non ne abbia prodotto qualche esemplare senza commercializzarlo su vasta scala! Poi, che FPL-53 e FCD-100 siano simili come vetri, non saprei dirtelo. E' ciò che leggo.
Sono comunque vetri di due distinti produttori.
Giovanni Bruno ha scritto: 25/06/2021, 7:51 La notizia della lente FPL-53 me l'ha data un mio amico di GENOVA, ex proprietario del SD da 100mm da me comprato, ma può darsi che lui abbia associato alla sigla SD, l'FPL-53 in modo atomatico.
Lo credo anch'io!


Buon divertimento :thumbup:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2046
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Angelo Cutolo »

Concordo con chi dice che flp53 e fcd100 siano estremamente simili, almeno a guardare le loro specifiche.
fdc 100 ► https://refractiveindex.info/?shelf=gla ... age=FCD100
flp 53 ► https://refractiveindex.info/?shelf=gla ... page=FPL53
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; William Optics 22x70 apo; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.x
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8189
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da -SPECOLA-> »

Tra l'altro il sig. Pino di ADF Genova è una persona veramente molto gentile! :thumbup:
Buon divertimento con il tuo nuovo setup. :D
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Grazie RAGAZZI, dopo il mitico MIYAUCHI da 100mm a 45° e l'efficiente NEXUS da 100mm a 45°.

Alcuni oggetti deep sky a medio campo, oppure la LUNA, sono bellissimi anche con l'APM SD APO da 82mm a 45°, ma con un SD da 100mm a 45°, oggetti tipo il doppio ammasso del PERSEO e la LUNA, appariranno con una maestà un poco superiore, mentre la profondità di magnitudine aumenta di quel tanto che basta a desiderare un 100mm.

L'APM SD APO da 82mm, rimane invece il miglior compromesso in assoluto per il terrestre, come trasportabilità, montabilita e buona tolleranza al cattivo seeing diurno.

Anche se il discorso seeing diurno è facilmente modulabile con vari diaframmi volanti in volgare cartoncino nero, anche su un APM SD APO da 120mm.

Per la somiglianza tra l'FDC 100 e l'FPL-53, ringrazio ANGELO per i due LINK TECNICI, dove si legge con chiarezza che sono dei fratelli gemelli.

Chissà perché pensavo che la HOYA del FDC 100, fosse CINESE, ed invece oggi attraverso il LINK di ANGELO ho scoperto che anche la HOYA è GIAPPONESE come la HOARA. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Appurato che l'FCD 100 ha specifiche comparabili al FPL-53 e che l'FK-61 è comunque un vetro di pregio...
prendendo atto che la seconda lente del doppietto dei binocoloni APM è di ignota natura...
stai a vedere che l'Oberwerk 127:
https://oberwerk.com/product/oberwerk-b ... telescope/
con un tripletto le cui componenti sono in FCD 100 e FK-61, sarà il killer di tutti i binocoloni "concorrenti"?
Il costo (superiore all'APM 120 in FPL-53) lo lascerebbe presupporre.
E, se non ricordo male, Busarow accennava al fatto che lo strumento fosse particolarmente performante tanto da entrare in concorrenza con il 150 APM.
Staremo a vedere!
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Molto interessante davvero, però è un f 5,11, il peso di quasi 12kg è al limite massimo di una accettabile trasportabilità.

Per il peso poi aspetterei una recensione professionale, con tanto di pesata su bilancia.

Un obbietivo tripletto pesa il 50% in più di un obbiettivo a doppietto, in modo particolare per un diametro di ben 127mm.

Ma se uno avesse la fortuna di avere un pezzettino di terreno in un luogo buio, ma sorvegliato, e ci potesse mettere su un micro osservatorio, allora sarebbe una cosa favolosa.

Quello del micro-osservatorio è stato per decenni il mio sogno proibito e mai realizzato.

Quando presi il mio attuale potente ed eccellente C11 CPC HD, speravo proprio di tenerlo in un mini osservatorio, ma ogni ricerca del sito buio ed in quota è stata infruttuosa, nessuno ti vende nemmeno una spanna di terreno sassoso ed incolto. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Giovanni Bruno ha scritto: 29/06/2021, 19:02 Oggi mi è arrivato l'APM SD APO da 100mm a 45°

Prima considerazione, accidenti quanto è grosso.!!!!!

Seconda considerazione, accidenti quanto pesa!!!!

Con solo un slitta VIXEN lunga solo 100mm per poterlo montare su un morsa VIXEN + due leggeri ocular PLANETARY ED da 5mm, usati come TEST ESTREMO, son 8Kg tondi-tondi, al cospetto il non molto dissimile mio APM SD APO da 82mm è una semi-piuma.

Benedico comunque di aver ceduto al 100mm SD APO, perché mi ha brutalmente insegnato che avrei fatto una enorme stupidaggine a prendere un BT da 120mm, perlomeno per la mia non tenera età di 74 anni.

Per rispondere meglio al quesito del titolo, io rispondo che i BT da 82mm e 100mm, rispondono ad una esigenza di avere uno strumento supertrasversale, ma senza pretese, da usare ed abusare su tutti i comparti osservativi in allegria, tra terra e cielo.

Altro pensiero ricorrente è: se per motivi economici, oppure di salute, con quale singolo strumento mi piacerebbe restare ed anche in questo caso la risposta è la stessa, un binocolone da 82mm-100mm, che sia APO, ma solo perché per essere davvero un trasversale totale, in modo del tutto estemporaneo e senza aspettative messianiche, sappia mostrare qualcosina anche su LUNA e PIANETI. :thumbup: :wave:
Ciao Giovanni,
ti rispondo qui per non inquinare il thread da cui ho estrapolato la citazione.
in primis auguri per il nuovo arrivato. Effettivamente è un pò pesantuccio e ingombrante per essere un 100 mm. Credo che dipenda dal fatto che lo scafo sia un "tuttofare" per vari diametri, e si sono dovuti trovare dei compromessi.
E però la cosa non mi dispiace del tutto. Dà un'idea di robustezza.
Volevo chiederti se conti di fare lo star test al binocolo. E' cosa fattibile... soprattutto senza inseguimento?
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao FABIO, grazie per gli auguri, altro difetto imprevisto del APM SD APO da 100mm a 45° è un NASO PESANTE che non mi aspettavo così invadente.

Ma allora l'APM da 120mm sarà insopportabilmente NASO PESANTE, dove il maggior peso degli obbiettivi da 120mm, viene moltiplicato per la loro posizione di 110mm più in avanti.

Credo che anche il TENONE sottostante, obbligatoriamente dotato anche di una slitta VIXEN sottostante, per il montaggio sulla montatura, il tutto inevitabilmente allungato verso gli obbiettivi, aumenta ancora di più l'effetto NASO PESANTE.

Francamente non capisco perché MARK LUDES abbia cosi tanto sottovalutato gli inevitabili problemi di baricentro, costruendo il 120mm sulla stessa base del 100mm.

L'APM SD APO è tanto pesante proprio perché la parte monoblocco è progettata per essere totalmente in comune con il 120mm, ma questa extra robustezza promette però una eccellente insensibilità a piccoli e medi urti accidentali ed a strapazzi da trasporto, per la tenuta della collimazione a tempo quasi indefinito.

Per lo star test, basta un stella artificiale, oppure puntare la polare, ma onestamente non sono interessato a tale test, i prismi di un binocolone angolato non sono certamente un aiuto a mostrare un buon star test con aspetto da manuale. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Confermo che il mio favoloso APM SD APO da 100mm a 45° è davvero molto naso pesante e che il naso pesante amplifica pesantemente la sensazione di binocolo pesantissimo, sebbene pesa poi solo 8Kg, anche se è un peso comprensivo di un RED DOT metallico di tipo militare ed una slitta VIXEN autocostruita in anticorodal a pieno spessore.

Anche i due tappi a vite da 120mm e molto spessi, non sono una piuma, sono macchinosi da avvitare e da svitare e comunque inutilmente pesanti.

La controprova l'ho avuta questa mattina, mentre approntavo una barra + pesi da palestra per 30Kg complessivi.

Ho volutamente soppesato a lungo la sola barra nuda, che pesa proprio 8Kg, ovvero lo stesso peso del BT da 100mm, ma grazie alla presa perfettamente baricentrica, quei 8Kg non mi davano il minimo fastidio anche facendoci un giretto di prova per il cortile, avrei potuto girare per almeno 10 minuti senza avvertire la minima fatica.

Quindi da cliente APM, tiro vigorosamente le orecchie a MARK LUDES :x per la sciatteria progettuale che ha avuto nella collocazione della maniglia, già molto fuori baricentro con il 100mm e gravemente eccentrica per il 120mm. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

A proposito della maniglia eccentrica anche sul APM SD APO da 100mm a 45°, ho prima messo in funzione il cervello e poi trovata una semplicissima soluzione, ho messo in moto anche le mani.

Non ho fatto altro che costruire un ---BUTTAFUORI--- in leggerissimo scatolato anticorodal da 10x20x150mm spesso 2mm che ho fissato con due bulloncini M5 ai due fori sulla maniglia originale, previsti per il montaggio di una basetta per cercatore.

In punta alla barretta, verso gli obbiettivi, ci ho montato una basetta porta cercatore ed infine ci ho montato un RED DOT metallico da fucile, multi-reticolo.

Quindi adesso ho una presa mista tra maniglia originale e barretta, perfettamente baricentrica e subito la sensazione di grande peso si è notevolmente attenuata, era la torsione del polso e la fatica di contrastare quella torsione a dare quella abnorme sensazione di peso.

Inoltre adesso il RED DOT è totalmente fuori dall'interferenza con la mano, mentre se montato sulla maniglia originale, nella sede prevista da APM, il RED DOT interferiva pesantemente con la mano.

Inutile dire che adesso movimentare gli 8Kg del SD da 100mm è finalmente una passeggiata di salute. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ieri sera ho finalmente potuto testare le capacità planetarie del SD APO da 100mm sulla LUNA, come oculari avevo due PLANETARY ED da 5mm/60°, con cui ottenevo ben 110x , una pupilla, anzi, due pupille da 0,9mm ed un campo reale di 0°,54 , guarda caso, la LUNA tutta visibile al pelo.

La LUNA di ieri sera alle ore 22, era ben verso SUD, ma comunque estremamente bassa, anzi!, bassissima e pure già quasi piena.

Ma per fortuna il SEEING era molto buono, nonostante la bassa altezza della LUNA

Punto dunque la LUNA sul terminatore e casualmente inquadro subito il cratere GASSENDI, ragazzi!!!!!! roba da infarto!!!!!!, Gassendi a 110x è mostruosamente inciso e tridimensionale, una prestazione del tutto inattesa ad un livello così alto in un f5,5 sebbene SD.

La LUNA quasi piena è estremamente luminosa, ma per nulla abbagliante e tutti i crateri lontani dal terminatore ben visibili, sebbene insulsamente piatti, secondo logica, cerco della luce diffusa, ma nemmeno l'ombra.

Da subito una certezza, i 110x, apparentemente temerari, appaiono invece godibili in estremo relax, seconda certezza, se avessi avuto ancora i miei due ex PLANETARY ED da 3.2mm/60°, sono certo che li avrebbe retti con soave scioltezza.

Prima considerazione generale, ho ritrovato confermato il convincimento che è meglio uno strumento di alto livello ottico, nella fattispecie SD, abbinato a degli oculari validi, ma non costosi, come i PLANETARY ED , in questo confortato dal giudizio di RAF, invece che la scelta di un'ottica ACRO abbinata a degli oculari TOP, ma anche iper-costosi.

Ovvio che se si abbina una grande ottica SD a degli oculari TOP è ancora meglio.

Ma se al momento cruciale della scelta si sceglie un'ottica ACRO ad f5,5 , nessun oculare TOP potrà sopperire ai limiti dell'ACRO, mentre se si sceglie un'ottica APO, si ha tempo una vita a comprare con calma e magari da usati, degli oculari TOP. :thumbup: :wave:
Ultima modifica di Giovanni Bruno il 21/07/2021, 11:42, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Ciao Giovanni,
Con tutti gli oculari a mia disposizione, il mio esemplare di BT 100 SD presenta un fastidioso filino di cromatismo sulla luna (sul bordo lunare e a bordo campo).
Il tuo esemplare è completamente APO?
Mi conforta sapere che il binocolone regge bene i 110 x su oggetti luminosi. Pensavo anch'io di munirmi di una coppia ad alti ingrandimenti.
Sono però indeciso fra le due focali da 5mm e 7mm.
E' vero che il binocolo regge anche la focale di 4.5mm (coppia di Morpheus di Samuele), ma non vorrei che poi si sia al limite.
In realtà se si decide di utilizzare una coppia a corta focale, lo si fa per osservare il maggior numero di dettagli sull'oggetto. Quindi sarebbe logico spingere il binocolo il più possibile.
Penso però che la rilassatezza osservativa in un binocolo debba rimanere la stella polare.
Hai una coppia da 7mm per un eventuale confronto?
Ultima modifica di fulvio_ il 21/07/2021, 10:27, modificato 1 volta in totale.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Fedele
Buon utente
Messaggi: 50
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Fedele »

E Saturno e Giove???
Spettacolo.mi state convincendo...gli abbino i TOE 4mm e boom
Fedele
Buon utente
Messaggi: 50
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Fedele »

Mark Ludes e' andato in pensione
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Fedele ha scritto: 21/07/2021, 9:52 E Saturno e Giove???
Spettacolo.mi state convincendo...gli abbino i TOE 4mm e boom
Ho osservato al volo Marte e Giove.
In realtà non ho avuto una visione soddisfacente!
Tuttavia le condizioni erano sfavorevoli. Forte umidità per Marte. In entrambi i casi mancato acclimatamento delle ottiche (per Giove addirittura ho osservato dalla finestra di casa).
Fedele ha scritto: Mark Ludes e' andato in pensione
In che senso? :think:
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ciao FULVIO, no, nessun cromatismo a 110x

Ho anche una coppia di PLANETARY ED da 8mm/60° per 68,75x ed ovviamente con loro men che mai nessun cromatismo, essendo meno tirati del 5mm. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Forse sono particolarmente sensibile al cromatismo.
Oppure (nonostante gli accordi col venditore per avere un esemplare a posto otticamente - al netto del discorso collimazione - e relativi soldini extra spesi) mi è toccato in sorte un esemplare "difettato" :lol: (...anche perchè mi pare che nessuno dei possessori di BT lamenti presenza di cromatismo, anche minimo!).
Ultima modifica di fulvio_ il 21/07/2021, 11:54, modificato 1 volta in totale.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

FEDELE, per SATURNO e GIOVE aspetto che siano in opposizione, curioserò anche su di loro con il BT SD da 100mm, ma con lo spirito del curioso, non certo dello studioso.

Dopo oltre 30 anni di osservazione planetaria, ormai sono rovinato dalla visione molto saltuaria di pianeti eccezionali, con grossi diametri ed un seeing eccezionale, che mi procurano una forte insoddisfazione quando vedo pessimi pianeti con un pessimo seeing in un grosso strumento.

Ribadisco per l'ennesima volta, il fatto che l'APM SD APO se la cava con LUNA e PIANETI, non ne fa però uno strumento planetario di primo livello, ma solo uno strumento universale che se la cava anche sui pianeti.

A costo di essere monotono, anche per i pianeti ci vuole del diametro sufficiente, mentre 100mm sono un diametro appena accettabile.

Per chi ha molto coraggio e perfetta forma fisica, forse l'APM SD APO da 120mm, comincerebbe ad essere anche uno strumento PLANETARIO, ma sottolineo l'ANCHE , nel senso che il suo impiego principe sarebbe comunque i medi e grandi campi deep sky. :thumbup: :wave:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8189
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da -SPECOLA-> »

fulvio_ ha scritto: 21/07/2021, 11:22 Forse sono particolarmente sensibile al cromatismo.
Per esperienza personale, ognuno ha la propria percezione di ciò e per appurarlo è sufficiente guardare dentro al binocolo di chi dice di non notare alcunché (almeno questo è quello che è finora mi è capitato).
Premesso che a me il residuo cromatico non infastidisce la visione, non c'è ottica a rifrazione in cui cercandolo non lo trovo, tuttavia ci sono persone che effettivamente non lo notano, se al di sotto di un certo limite.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXVI). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 778
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Samuele »

Giovanni Bruno ha scritto: 21/07/2021, 8:04 ... Da subito una certezza, i 110x, apparentemente temerari, appaiono invece godibili in estremo relax, seconda certezza, se avessi avuto ancora i miei due ex PLANETARY ED da 3.2mm/60°, sono certo che li avrebbe retti con soave scioltezza....
I Planetary ED da 3.2mm li acquistai ma poi li rivendetti poco dopo perché restituivano un'immagine impastata sul mio 100 ED APO. I 5 mm non ho avuto modo di provarli e quindi non saprei dare giudizi.
Quello che invece consiglio caldamente sono i Morpheus 4.5mm ed i Super 3.6 mm che reggono benissimo l'ingrandimento anche sullo strumento aperto f 5.5.
Per il resto, se ci fai caso noterai che al binocolo la turbolenza quasi scompare.

fulvio_ ha scritto: 21/07/2021, 11:22 Forse sono particolarmente sensibile al cromatismo.
Oppure (nonostante gli accordi col venditore per avere un esemplare a posto otticamente - al netto del discorso collimazione - e relativi soldini extra spesi) mi è toccato in sorte un esemplare "difettato" :lol: (...anche perchè mi pare che nessuno dei possessori di BT lamenti presenza di cromatismo, anche minimo!).
Al di là del fatto che tu hai la versione a 90º con prismi diversi da quella a 45º, e non è noto quanto questo incida sulle rispettive prestazioni, è fondamentale far acclimatare lo strumento per un quarto d'ora almeno prima di valutarne le prestazioni, e soprattutto osservare oggetti un po' più alti, perché la diffrazione atmosferica fa molto la sua parte (Marte l'ho osservato la scorsa luna nuova ma era piccolissimo e vicino a Venere).
Ultimo, ma non meno importante, fuocheggiare con precisione è essenziale :thumbup:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

FABIO, di sicuro è sempre un errore osservare ad alto ingrandimento da una finestra, in modo particolare in inverno.

Solo se la temperatura esterna è uguale a quella interna ci è concesso di osservare dalla finestra.

In estate poi bisogna avere la massima attenzione ai getti diaria caldissima dei condizionatori. se di fianco, oppure di disotto abbiamo dei condizionatori, si vedrà non solo male, ma schifosamente male.

Mi è successo proprio la prima sera che ho usato il 100mm, dal balcone di casa esposto NORD, vedo verso OVEST la LUNA che tramontava sulle ALPI OCCIDENTALI, metto gli occhi ai due oculari ed a soli 46x vedo un budino tremolante e nulla più, la cosa mi spaventa moltissimo e già penso di aver preso una fregatura, ci ho messo parecchio a capire che la colpa era del condizionatore del vicino sul balcone di fianco al mio balcone. :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Per quanto riguarda il cromatismo del mio SD da 100mm, a 110x, non l'ho visto assolutamente, ma a dire il vero non l'ho nemmeno cercato, perché la bellezza dell'immagine Lunare mi aveva letteralmente incantato.

Però appena il 100mm è arrivato a casa, ho fatto dei TEST DIURNI severissimi su dei cartelli con scritte NERE su sfondo BIANCO, in genere è test persino crudele e se vi è anche pochissimo cromatismo, esce fuori eccome.

Con l'SD da 100mm assolutamente nulla di nulla, persino con il pessimo seeing diurno che è noto per essere un esaltatore del cromatismo.

Ma per gli amici del FORUM mi riprometto di riprovare sulla LUNA con il mio unico TELEVUE RADIAN da 4mm/60° a 137x, ovviamente in questo caso mi concentrerò al massimo sui bordi della LUNA e sul TERMINATORE e poi ne darò notizia sincera. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

Giovanni Bruno ha scritto: 21/07/2021, 16:06

Ma per gli amici del FORUM mi riprometto di riprovare sulla LUNA con il mio unico TELEVUE RADIAN da 4mm/60° a 137x, ovviamente in questo caso mi concentrerò al massimo sui bordi della LUNA e sul TERMINATORE e poi ne darò notizia sincera. :thumbup: :wave:
Non credo ci sia bisogno di spingere a 137x.
Prova a mettere il bordo lunare a bordo campo di vista. Fuocheggia a centro campo e vedrai che il filino di cromatismo sul bordo lunare salta fuori.
Non invasivo come in questa ripresa:
https://www.youtube.com/watch?v=uFRjJ8wNWkM
ma comunque presente! ;)

In realtà verrebbe da dire ecchissenefrega! :lol:. Anzi, diciamolo!
Perchè non abbiamo acquistato (e pagato) due tubi Takahashi TOA 130 orto-apocromatici uniti in Binoscopio con gomiti di Matsumoto!
Però non possiamo neanche pretendere e pensare che il nostro BT sia perfettamente apocromatico (nei limiti di un'aberrazione comunque presente) come un siffatto strumento da... 20k (ipotizzo)?

PS. Se non sbaglio la versione a 90° del BT APM ha un passaggio vetro/prisma in meno della versione a 45°. Quindi in teoria dovrebbe essere più corretta.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 778
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Samuele »

fulvio_ ha scritto: 21/07/2021, 16:25 ...Prova a mettere il bordo lunare a bordo campo di vista. Fuocheggia a centro campo e vedrai che il filino di cromatismo sul bordo lunare salta fuori. ...
Scusa, ma questa si chiama curvatura di campo non aberrazione cromatica, nel senso che mettere a fuoco il centro campo non significa che anche i bordi siano a fuoco e quella leggera sfocatura ai bordi in uno strumento F 5.5 è più che sufficiente a far comparire un residuo cromatico.
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

:think:
Quindi la "sfocatura" (dovuta alla curvatura di campo) genera cromatismo residuo?
E perchè tale cromatismo residuo si genera solo sul bordo lunare e non nelle immediate vicinanze (comunque soggette a curvatura di campo)?
Ultima modifica di fulvio_ il 21/07/2021, 17:39, modificato 1 volta in totale.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Del tutto ovvio che in uno strumento ad f5,5 non tutti gli oculari sono correttivi della del tutto fisiologica curvatura di campo che è un prodotto dell'obbiettivo del binocolo.

I PLANETARY ED hanno una spiccata capacità di spianare il campo di un'ottica veloce, idem per l'FF TECNOSKY da 12mm che uso molto intensamente.

Tuttavia per delle osservazioni planetarie, luna compresa, ha poco senso concentrasi al bordo del campo, quando la massima nitidezza si ottiene a centro campo.

Ma farò dei test anche osservando al bordo del campo, anche se è una cosa del tutto contro natura a livello fisiologico dell'occhio.

Ragazzi, a cercare il pelo nell'uovo si perde il gusto genuino di una frittata con pancetta e cipolle. :D :thumbup: :wave:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

In ogni caso, quello che mi ha così piacevolmente impressionato non è stata la già attesa apocromaticità sulla LUNA, ma la strabiliante secchezza di immagine percepita e l'abbondanza di particolari osservati dentro il cratere GASSENDI, ricordiamocelo, il tutto attraverso un binocolo con un mare di prismi ed un rapporto focale molto tirato ad f5,5.

L'ammirazione per l'oggetto va mediata attraverso tutti i fattori avversi che il progettista ha dovuto domare, riuscendovi più che bene.

FULVIO, se vuoi toglierti il fastidio del micro cromatismo del nostro SD APO da 100mm, cerca di mettere gli occhi in un CELESTRON alias VIXEN, oppure in un VIXEN 20x100 diritto di quelli senza barra centrale, ripeto, solo un 20x.

Quel 20x100 costava a soldi di oggi, non molto diversamente da cosa costano i nostri BT da 100mm, ma con un'aberrazione cromatica mostruosa. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 778
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Samuele »

fulvio_ ha scritto: 21/07/2021, 17:22 :think:
Quindi la "sfocatura" (dovuta alla curvatura di campo) genera cromatismo residuo?
E perchè tale cromatismo residuo si genera solo sul bordo lunare e non nelle immediate vicinanze (comunque soggette a curvatura di campo)?
In uno strumento con focale corta la profondità del fuoco è inferiore rispetto ad uno strumento di pari diametro con focale lunga, per una questione geometrica di convergenza dei raggi luminosi, come puoi intuire dal disegno allegato in cui ho cercato di schematizzare la questione.
Quindi con un F 5.5 è più facile perdere il punto esatto di fuoco, anche solo per via della turbolenza, rispetto ad un F 7 o più, e fuori dal punto di fuoco tutti gli strumenti a rifrazione (anche i blasonati Takahashi) mostrano cromatismo: quello che cambia è quanto bisogna sfocare per notare il fenomeno. :thumbup:
Allegati
Immagine.png
Immagine.png (4.22 KiB) Visto 690 volte
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Proprio così SAMUELE, la magia dei così detti rifrattori lunghissimi, ovvero roba anche ad f15, risiede proprio nella acutezza del cono ottico, che a sua volta genera una grande profondità di campo, che a sua volta porta in dote con se anche una --NON-- sfocatura da cattivo seeing.

Ad APM costerebbe davvero poco fare dei BT SD da 100mm ad f7--f8, ma sarebbero così lunghi e pesanti che non li comprerebbe più nessuno.

Senza considerare che un BT SD da 100mm ad f8 avrebbe molto meno campo reale massimo raggiungibile.

Insomma, tutto è un compromesso.

:thumbup: :wave: :thumbup: :wave:
Fedele
Buon utente
Messaggi: 50
Iscritto il: 07/04/2021, 12:06

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Fedele »

ieri sorprendente prestazione di un Konus 60 f15 sulla luna.
Addirittura ha retto, UDITE UDITE, il mio ultimo arrivo TAKAHASHI TOE 4 mm. Proprio così, non credevamo ai nostri occhi, con 4 mm l immagine ancora era li a dire la sua.
221293232_10222597859529301_1739315964851954473_n.jpg
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 2054
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da Giovanni Bruno »

Ci credo eccome, un f15 lavora paciosamente in discesa, mentre un f 5,5 lavora faticosamente in salita.

Se poi un rifrattore ad f15 ha anche un piccolo diametro come un 60/900mm, si comporta sostanzialmente come un'APO di quel diametro anche a 225x.

Ovviamente la risoluzione sarà quella tipica di un 60mm, come pure sarà molto scarsa la luminosità a causa di una singola pupilla di uscita di soli 0,26mm .

Da una vita faccio esperimenti diaframmando dei rifrattori e dei binocoloni anche a soli 30mm di diametro di apertura, ed applicando pure dei discreti ingrandimenti, con risultati a volte sorprendenti. :thumbup: :wave:
Avatar utente
fulvio_
Buon utente
Messaggi: 776
Iscritto il: 11/03/2014, 20:31
Località: Cosenza

Re: Nuovo Binocolo APM 100 con ottiche SD

Messaggio da fulvio_ »

A vostro avviso un BT APM da 100 mm può gestire una coppia di Vixen LVW da 5 mm?
https://www.vixenoptics.co.uk/Pages/lvw ... rchive.htm
Si tratta di oculari pesanti (quasi 450 g - è anche vero però che, ad esempio, una coppia di Docter/Noblex è ancora più pesante e viene utilizzata con profitto sul binocolone) e lunghi (quasi 13 cm).
Ho trovato un'opportunità sull'usato ma sono indeciso. Anche perchè c'è l'incognita del fuoco. Il LVW da 22 mm andava a fuoco sullo strumento, ma non è detto che per le altre focali sia così.
Osservo con: Nikon 8x30 EII - APM 100 SD 90°
Rispondi