Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1295
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Kappotto » 17/09/2019, 17:20

E' due sere che combatto con questa doppia che non riesco a sdoppiare.

Si trova nel cavallino, ecco la scheda di stelledoppie.it:
https://www.stelledoppie.it/index2.php?iddoppia=94319

Per chi c'ha il goto, SAO 107015.

La primaria è di 7,3 mentre la secondario di 8,8. La separazione è 0,9" ad un angolo di 77 gradi.

La prima sera niente da fare. La seconda sera, ieri, pensavo di averla osservata, ma mi sono accorto di vederla ad un angolo di 250 circa :?

Niente da fare dunque, per ora. Ah, tutte le osservazioni fatte con il 150ed skywatcher.

Appena posso la ritento e intanto lancio il guanto di sfida: chi ci riesce? :)
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", 150ed, 150 acro, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Raf584
Amministratore
Messaggi: 6612
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Raf584 » 17/09/2019, 18:04

Adesso che hai lanciato il guanto di sfida mi tocca raccoglierlo :lol:

comunque non puoi farcela, Kapp, secondo l'algoritmo di Napier-Munn hai solo il 2% di probabilità, e pure in seeing assolutamente perfetto. Con un 210 mm mi da il 7%, ancora troppo poco ma posso provarci. Potrebbe riuscirci Dob col suo dobson oppure Francesco con uno dei suoi rifrattoroni.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Mario De Caro
Messaggi: 38
Iscritto il: 29/08/2019, 12:23

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Mario De Caro » 17/09/2019, 18:45

20190917_184141-600x800.jpg
L'angolo che hai osservato sembra corretto...
La separazione è di 0.8" ...forse un po' troppo al limite.
Stasera ci provo anch'io.

Mario De Caro
Messaggi: 38
Iscritto il: 29/08/2019, 12:23

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Mario De Caro » 17/09/2019, 21:29

Primo tentativo stasera per sdoppiare beta equi fallito :D
Rifrattore 152f8 torretta e coppia di naglerzoom 2/4 , anche alla focale minima di 2mm per 600x non vi era traccia della compagnia. A parziale giustificazione un seeing mediocre valutato lll / lV Antoniadi.
Ciao!!

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1160
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Ivano Dal Prete » 18/09/2019, 4:37

Raf584 ha scritto:
17/09/2019, 18:04
Adesso che hai lanciato il guanto di sfida mi tocca raccoglierlo :lol:

comunque non puoi farcela, Kapp, secondo l'algoritmo di Napier-Munn hai solo il 2% di probabilità, e pure in seeing assolutamente perfetto. Con un 210 mm mi da il 7%, ancora troppo poco ma posso provarci. Potrebbe riuscirci Dob col suo dobson oppure Francesco con uno dei suoi rifrattoroni.
E per un 25? Ah, se ci vuole seeing perfetto manco ci provo... Non conosco quest'equazione, come si definisce la "probabilita'" di sdoppiare osservare una doppia?
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1160
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Ivano Dal Prete » 18/09/2019, 4:38

Kappotto ha scritto:
17/09/2019, 17:20
E' due sere che combatto con questa doppia che non riesco a sdoppiare.

Ti mando una bottiglia di Amarone :lol:
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1295
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Kappotto » 18/09/2019, 9:14

Effettivamente Mario, non avevo notato che il double star atlas riportasse quell'angolo di posizione.

Provo a chiedere delucidazioni a Gianluca, il creatore di stelledoppie.it
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", 150ed, 150 acro, 100ed
e una marea di ocularacci...

Mario De Caro
Messaggi: 38
Iscritto il: 29/08/2019, 12:23

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Mario De Caro » 18/09/2019, 9:34

Tiragli le orecchie! :D
Sull'amarone convergo anche io!
Ho giusto una buona riserva di Tommasi....
Dopo due bicchieri altro che doppie....
Ciao

Avatar utente
Raf584
Amministratore
Messaggi: 6612
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Raf584 » 18/09/2019, 10:28

Ivano Dal Prete ha scritto:
18/09/2019, 4:37
E per un 25? Ah, se ci vuole seeing perfetto manco ci provo... Non conosco quest'equazione, come si definisce la "probabilita'" di sdoppiare osservare una doppia?
c'è un algoritmo che era stato pubblicato qualche anno fa sul JDSO, ne ho fatto un Excel se vuoi te lo mando. Per un 250 mm darebbe 23.5% in condizioni di seeing buono ma non eccezionale. E' ovviamente una stima, serve solo a dare l'idea della difficoltà.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1160
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Ivano Dal Prete » 18/09/2019, 12:36

OK, ma ancora non ho capito come si definisce questa "probabilita'". Cosa ti fa cadere nel 20% di quelli che la risolvono anziche' nell'80% di quelli che non possono? Inoltre, qual e' il criterio? Immagine allungata in una direzione misurabile? Due dischi di Airy chiaramente risolti? Soprattutto, cos'e' questa storia di rimpiazzare lo Schiapa con Lowell?
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Amministratore
Messaggi: 6612
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Raf584 » 18/09/2019, 12:41

Troppe domande, ti mando il papiro originale e te lo leggi :lol:

Ogni tanto anche Schiapa deve riposarsi... non può mica continuare per sempre a fare l'avatar, poi a me piace tanto Lowell, era un sognatore... :D
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1160
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Ivano Dal Prete » 18/09/2019, 12:58

Raf584 ha scritto:
18/09/2019, 12:41
Troppe domande, ti mando il papiro originale e te lo leggi :lol:

Ogni tanto anche Schiapa deve riposarsi... non può mica continuare per sempre a fare l'avatar, poi a me piace tanto Lowell, era un sognatore... :D
OK per il papiro, manda pure (o un link).
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1295
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Kappotto » 19/09/2019, 18:52

Andando a fondo nella questione, ho scoperto che effettivamente l’angolo di posizione dovrebbe essere 258, molto vicino a quello che ho osservato.
Uso il condizionale perchè ho chiesto conferma a Gianluca di stelledoppie.it

Ho trovato questo papiello di Scardia in cui ci sono correzioni di circa 260 doppie con errori nell’angolo di posizione di circa 180 gradi.
ftp://ftp.ast.cam.ac.uk/pub/rwa/outgoin ... 0a_OC6.pdf

Effettivamente anche il sito di Gianluca quando cita le ultime misurazione ce ne sono 6 da 258 circa e 1 da 78:
https://www.stelledoppie.it/index2.php?iddoppia=94319
(Vedi in fondo)
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", 150ed, 150 acro, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Raf584
Amministratore
Messaggi: 6612
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da Raf584 » 19/09/2019, 20:35

Si tratta del tipico errore con inversione di quadrante. Strano, però, di solito succede quando le due stelle hanno luminosità quasi identica.

Comunque stasera sono riuscito a vederla, con fatica perché il seeing è ballerino, usando il Mewlon a 302x. L'angolo di posizione, stimato a occhio, mi sembra attorno a 260°. Per trovarla ho rispolverato l'Uranometria 2000 perché il GOTO dello Starbook è settato per un altro tubo, e ho scoperto che l'avevo già esaminata perché in questa zona ho segnato sulla mappa tutte le doppie del Cavallino, devo ritrovare i miei appunti ma è roba di almeno vent'anni fa.

Sorprendente la differenza che fa l'oculare in queste osservazioni al limite: doppia difficile con lo zoom Seben, quasi facile col Plossl Tele Vue da 8 mm, decisamente più nitido.

Mi riprometto di riosservarla in queste sere per "digerirla" meglio, grazie per lo spunto, Kapp.

EDIT: dimenticavo, si vede un sottilissimo spazio scuro tra le due componenti, quindi secondo me la separazione è più sullo 0.9 che lo 0.8, ma è proprio solo un'impressione. La principale mi sembra decisamente giallastra.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

marco-prunotto
Buon utente
Messaggi: 182
Iscritto il: 03/04/2015, 15:42

Re: Il guanto di sfida: BU 163, una doppia ostica

Messaggio da marco-prunotto » 23/09/2019, 23:48

Caro Kappotto,

io ci ho provato questa sera (apo da 8” F/8) e, caspita, coppia complicata anche con il bestione (vedi foto) fluttuavano da baciate a divise. Ma tornero’ a vederle con seeing migliore. Qui stasera doveva piovere...io sono salito sino al 2mm di focale ma veramente sfruttabili sono i 300x stasera. Ritentero’

saluti dal suolo elveticoImmagine




Sent from my iPad using Tapatalk

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”