Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Venere 2020

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 19/02/2020, 2:22

Raf584 ha scritto:
18/02/2020, 23:03
Fase 66%, ben evidente la calotta sud mentre più scura mi è sembrata la nord. Comunque nessuna delle due particolarmente brillante, diciamo quanto la tonalità media del disco.
Non erano "particolarmente brillanti" qualche giorno fa? Stime di intensita' ne fai ancora?
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 19/02/2020, 10:31

Sì, erano più brillanti qualche giorno fa. Certo che faccio ancora le stime, appena ho tempo posto una foto del disegnino.
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

maxdrummer61
Buon utente
Messaggi: 423
Iscritto il: 28/10/2011, 16:20

Re: Venere 2020

Messaggio da maxdrummer61 » 19/02/2020, 11:12

ieri pomeriggio ho osservato quasi in contemporanea con Raf ............ il disegno che ho fatto è praticamente la copia della sua immagine presa con il W47; solo la fase mi è sembrata un po' più piccola, io ho stimato 64 %.
ho usato il mio rifrattore acro Celestron Omni XLT 120/1000 (al quale ho fatto riverniciare tubo e paraluce in un bel bianco lucido.......) a 200 ingrandimenti con filtro Baader W56 verde.
Massimo - Montecatini Terme (Pistoia)
batterista e chitarrista di un gruppo rock, gli piace l'astronomia e osserva con: Celestron 8 Schmidt-Cassegrain 203mm F/10, rifrattore acromatico Celestron Omni XLT 120/1000, Coronado PST, binocolo japan 7x50, binocolo Celestron Skymaster 15x70

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 19/02/2020, 12:16

Ottimo, io ero molto indeciso sulla fase perché le sagome UAI sono tagliate un po' troppo col coltello, il terminatore è sempre sfumato...
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 20/02/2020, 5:25

Raf584 ha scritto:
19/02/2020, 10:31
Sì, erano più brillanti qualche giorno fa. Certo che faccio ancora le stime, appena ho tempo posto una foto del disegnino.
Ls variabilita' delle calotte da cosa dipende? Esiste una qualche periodicita'?

Stasera ho dato una fugace occhiata a Venere (non oso chiamarla un'osservazione), nel senso che ho tirato il newton 10" f/7 fuori dal garage appena arrivato a casa poco dopo il tramonto, e sono riuscito a guardare Venere per qualche minuto a 218x prima che finisse dietro l'immenso acero che ho a ovest :evil:

Non c'e' stato modo di fare un disegno, ma non avendo osservato Venere per anni sono rimasto sorpreso dalla facilita' con cui erano visibili varie ombreggiature sul disco. Parlo di luce integrale, il w38 era rimasto nella ruota portafiltri ex-Raf e non ho avuto tempo di montarla. Il seeing era scarso ma non quanto nell'osservazione pomeridiana di qualche giorno fa. Se il tempo tiene per qualche giorno magari riesco a documentare e Raf mi dira' se ho le traveggole.

Il resto della serata l'ho passato a impratichirmi con il go-to (anzi, push-to) dei poveri costituito da cellulare appiccicato vicino al portaoculari con un velcro + SkEye in modalita' indiretta. Si tratta indubbiamente di un'invenzione del Demonio, creata per condurre i visualisti a perdizione. Invece di elevare lo sguardo al cielo per puntare gli oggetti, lo si abbassa su quel malefico schermino. Da proibire assolutamente, tranne che per trovare pianeti di giorno dove stelle tanto non ce ne sono. A Verona in Piazza Dante c'e' ancora una bocca per le "Denontie secrete", appena torno in Italia imbuco (sarebbe per il Consiglio dei X, non proprio per l'inquisizione ecclesiastica, ma vedo se funziona lo stesso).
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 20/02/2020, 10:24

Anni fa Damiano Sarocchi fece uno studio sulla visibilità delle calotte, mi pare fosse correlata all'attività solare, forse aveva anche pubblicato qualcosa su Astronomia UAI, non ricordo, non ho più quei vecchi numeri della rivista. Le schede visuali del programma Venere sono ancora in mio possesso - 25 anni di osservazioni di astrofili italiani e stranieri - mi piacerebbe metterci mano, chi lo sa...

Io ho notato che il seeing è migliore circa un'oretta prima del tramonto, quello è il momento magico in cui osservare e riprendere, almeno dalla mia postazione. Appena il Sole tocca l'orizzonte c'è un repentino peggioramento che dura circa mezz'ora poi l'aria tende di nuovo, lentamente, a stabilizzarsi.
Ivano Dal Prete ha scritto:
20/02/2020, 5:25
sono rimasto sorpreso dalla facilita' con cui erano visibili varie ombreggiature sul disco. Parlo di luce integrale
è successo anche a me, l'ultima volta giusto ieri sera, era troppo tardi per osservare senza filtri e allora ho messo nell'oculare un neutro Meade 09, quindi piuttosto scuro. La calotta e il collare nord si vedevano benissimo, poi c'era un'ombra evidente all'altezza dell'equatore, questo con l'80 mm a 150x e un semplice oculare di Huygens. Il seeing è crollato prima che potessi abbozzare un disegno.
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 21/02/2020, 13:00

Immagini di ieri sera, pianeta al 65% stimato in luce gialla con le sagome UAI. La zona centrale della fase ha un aspetto "caotico" che ho riscontrato anche in altre immagini, in parte può anche essere "rumore" dovuto alla turbolenza oppure il contributo di qualche velo di passaggio, non saprei, ma se fosse solo colpa mia non mi spiego perché sia presente anche in riprese fatte da altri. Seeing III sulla scala Antoniadi.

Come si può vedere non c'è moltissima differenza tra i risultati che si ottengono col W47 e quelli che vengono fuori dal Baader 350nm, ovviamente il filtro violetto richiede un'elaborazione più spinta.
VENUS_2020-02-20_1639UT_W47_BRAGA.jpg
VENUS_2020-02-20_1639UT_W47_BRAGA.jpg (11.42 KiB) Visto 349 volte
VENUS_2020-02-20_1650UT_350nm_BRAGA.jpg
VENUS_2020-02-20_1650UT_350nm_BRAGA.jpg (13.39 KiB) Visto 347 volte
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 21/02/2020, 18:12

Molto interessante, c'e' una casistica? Ricordo di avere visto riprese "caotiche" di quel genere, e a onor del vero anche con qualche conferma visuale (mutatis mutandis).

L'immagine che allego e' un confronto tra un'immagine di Daniele Gasparri nell'IR e un mio disegno con filtro W80 fatti nel maggio 2010 a circa 9 ore di distanza (totalmente indipendenti, non avevo visto l'immagine); se Gasparri aveva ragione sul periodo di rotazione nell'IR, corrispondevano ad uno scarto di circa 20 gradi di longitudine. A onor del vero, avevo visto anche il dettaglio designato con "E" e il ponte che lo congiunge al braccio "B", ma non ero sicuro e avevo deciso di non disegnarli (sto guardando gli appunti dell'epoca, non vado a memoria).

Oggi e' sereno e le previsioni del seeing per questo pomeriggio sono buone, speriamo bene. Ho un pranzo di lavoro poi torno a casa e mi metto all'opera!
Allegati
20100520_dalp-gasp-comp.jpg
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 21/02/2020, 22:29

Mi pare che ci sia un'ottima corrispondenza, non ricordavo questo caso. Ci sono degli articoli di Richard Baum sulla corrispondenza tra dettagli UV e visuali, ma anch'io mi imbatto spesso in qualche corrispondenza però faccio attenzione a osservare prima di riprendere per evitare di farmi condizionare.

Io oggi sono bloccato da un'otite, il tempo è bello ma devo rimanere al caldo :cry:
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

GTI77
Buon utente
Messaggi: 147
Iscritto il: 17/11/2014, 18:02

Re: Venere 2020

Messaggio da GTI77 » 22/02/2020, 12:12

Complimenti Raf, ottime immagini! Anche nelle mie riprese si notano quelle strane macchie... Con quale focale riprendi? Io forse sono leggermente sottocampionato ma la mia qhy 178 ha i pixel minuscoli e se aumentassi la focale andrei troppo oltre...

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 22/02/2020, 15:30

Venere di ieri pomeriggio. Il seeing era cattivo all'inizio, improponibili i filtri blu, poi e' migliorato man mano che il Sole calava. Il w38 risultava anche troppo scuro (con mia sorpresa), in effetti anche al rifrattore da 25 paridiametro usavo un w80A.

Ha funzionato alla grande il GTO XF, che ho preso per qualche dollaro a Stellafane ma onestamente non so neppure cosa sia. Quello che me l'ha venduto diceva che ha una banda passante nel blu e una nel rosso e blocca tutto il resto (il colore tira sul viola). Immagino sia un filtro planetario di contrasto, fatto sta che la densita' era praticamente perfetta, contrasto molto migliorato, e turbolenza parecchio ridotta.

L'ora riportata sul disegno (20:18 UT) corrisponde al momento in cui ho avuto la visione migliore del dettaglio piu' contrastato del disco, vale a dire la parte del collare S a contatto con il terminatore. Ben visibile anche il collare N, la calotta su quel lato mi sembrava piu' brillante e certamente piu' ampia. Non so se abbia senso tutta la roba che ho disegnato, forse alcuni dettagli sono duplicazioni dovute al cattivo seeing. Ho fatto disegni migliori ma devo riprendere la mano. Orientazione telescopica.

Ho usato 218x tranne che per la stima di fase, che ho fatto in luce integrale a 260x con le maschere del manuale UAI. Non sapevo decidermi tra 62% e 64%, diciamo che era 63%.

Stamattina ho fatto una levataccia sperando che Marte si infilasse in un buco tra gli alberi, niente da fare.
Allegati
02200221_2018_dalp.JPG
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1315
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 22/02/2020, 17:42

Dettagli notevoli, e un'idea del colore di Venere con il filtro GTO XF.
Allegati
02200221_2018_dalp_notes.jpg
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 22/02/2020, 21:32

GTI77 ha scritto:
22/02/2020, 12:12
Complimenti Raf, ottime immagini! Anche nelle mie riprese si notano quelle strane macchie... Con quale focale riprendi?
faccio quello che riesco a fare :) mi servirebbe un riflettore più grande ma per ora sono costretto ad accontentarmi. Uso una focale di 5000 con la mia camera coi pixel da 3.75 micron, in realtà dovrebbero essere 5500 col W47 e 6700 a 350nm ma con quest'ultimo filtro l'immagine è molto scura, non posso spingermi oltre i 5 metri. Tempo fa ho venduto il filtro Astrodon e ho fatto male perché fa passare più luce ed è quello con cui ho fatto le mie immagini migliori.
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 22/02/2020, 21:35

Ivano Dal Prete ha scritto:
22/02/2020, 17:42
Dettagli notevoli, e un'idea del colore di Venere con il filtro GTO XF.
non conosco quel filtro ma dai tuoi disegni deduco che funziona :thumbup: dettagli interessanti, tra i più comuni che si osservano visualmente quindi senz'altro plausibili considerando anche la strumentazione usata, ci sono tanti disegni somiglianti nell'archivio UAI. Ottima l'idea di fare un disegno con le indicazioni.
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6779
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 22/02/2020, 21:40

Bottino scarso oggi per via del seeing, a malapena ho ripreso qualche dettaglio di grande scala col filtro violetto, improponibile il filtro Baader. Fase stimata visualmente al 64% a 160x col rifrattore da 115 mm.

Notare le calotte quasi assenti, il contrario di qualche giorno fa, mi pare che anche nei disegni di Ivano si vedano molto piccole.
VENUS_2020-02-22_1617UT_W47_BRAGA.jpg
VENUS_2020-02-22_1617UT_W47_BRAGA.jpg (10.06 KiB) Visto 214 volte
#iorestoacasa

Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini del Sole
Astrotest, strumentazione e osservazione astronomica

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”