Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Venere 2020

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1366
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Kappotto » 25/03/2020, 9:53

Ecco il mio venere di ieri.
Fase 48%.
Il collare nord mi è parso meno netto, diverso nella forma nei tre filtri.
Ombreggiatura al terminatore.
A sud, con filtri diversi ho visto cose diverse:
con il filtro azzurro ho visto una vasta zona scura, a nord del collare sud;
con il filtro rosso ho visto una banda orizzontale poco intensa;
con il filtro verde ho visto una banda orizzontale più spessa.

Solo con il filtro verde ho notato la calotta nord molto luminosa, valutata 1, e una zona equatoriale vicino al bordo, valutata anch'essa 1.
v20200324_1406_VALENTE.JPG
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 25/03/2020, 10:25

Vdellavecchia ha scritto:
25/03/2020, 7:38
Sono riuscito a ricostruire la vicenda, almeno in parte. E' Manos Kardasis (C14) ad aver lanciato l'alert in un report del 21 marzo scorso su ALPO J. (v. allegato, dove c'è anche un'altra ripresa con un C11 del giorno 16). A giudicare dalla fase, che è abbastanza integra, la sua immagine non dovrebbe aver subito un processing pesante, è vero anche che nello stesso giorno le riprese di validi imager nostrani (Sedrani, Olivetti) non mostrano nulla e che la sua ripresa non ha una dinamica eccezionale. Però il fatto di aver ripreso una struttura a 5 giorni di distanza potrebbe essere consistente con il periodo di rotazione delle nubi a bassa quota! Se è così, dovrebbe ricomparire domani.
Tanto per capirci, quello di cui parli e' questo? Molto intrigante.
Allegati
Venus latitudinal wave.jpg
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Vdellavecchia
Messaggi: 22
Iscritto il: 25/02/2020, 15:19
Località: Aversa

Re: Venere 2020

Messaggio da Vdellavecchia » 25/03/2020, 10:26

Sì Ivano è quella. :thumbup:

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6812
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 25/03/2020, 10:47

Ivano Dal Prete ha scritto:
25/03/2020, 3:16
Se ti riferisci a questo, per me non ha minimamente l'aria di un artefatto. Tra l'altro ce l'hanno tutte le immagini di quel giorno.
no, non è quello, è una struttura che è visibile soprattutto nell'IR, sembra sia quasi-stazionaria e quindi abbia un periodo di rotazione compatibile con il ritorno nelle immagini CCD. Vincenzo è stato bravo a evidenziarla, mi era sfuggita, non guardo spesso l'ALPO-J, pieno di spazzatura com'è.

Per chi è interessato qui c'è una descrizione interessante. E' comunque un dettaglio difficile da riprendere, anche se mi sovviene che nel lontano 1996 o 1997 un astrofilo italiano riprese un "bulge" sopra il lembo di Venere usando un filtro rosso scuro, c'era la foto su un vecchio numero di Astronomia UAI.

Kapp, sei riuscito a osservare ? io ieri ho visto un seeing orrendo e ho dato forfait.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Kappotto
Buon utente
Messaggi: 1366
Iscritto il: 18/03/2012, 11:25
Località: Milano
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Kappotto » 25/03/2020, 11:23

Raf, per brevi tratti la figura si ricomponeva e risultava leggibile.
kappellate Astronomiche!
Dobson 16,5", CPC11, 100ed
e una marea di ocularacci...

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 26/03/2020, 1:07

Raf584 ha scritto:
25/03/2020, 10:47
Ivano Dal Prete ha scritto:
25/03/2020, 3:16
Se ti riferisci a questo, per me non ha minimamente l'aria di un artefatto. Tra l'altro ce l'hanno tutte le immagini di quel giorno.
Per chi è interessato qui c'è una descrizione interessante. E' comunque un dettaglio difficile da riprendere, anche se mi sovviene che nel lontano 1996 o 1997 un astrofilo italiano riprese un "bulge" sopra il lembo di Venere usando un filtro rosso scuro, c'era la foto su un vecchio numero di Astronomia UAI.
Sempre molto interessanti i tuoi link, purtroppo non ho tempo in questi giorni di leggere piu' che gli abstract e dare un'occhiata alle immagini, ma sono grato di quest'occasione per studiare Venere che negli ultimi 25 anni avevo sempre un po' snobbato.
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6812
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 26/03/2020, 10:20

E' un pianeta che snobbano tutti a meno che non sia l'unico ben osservabile in un dato momento.

Ricordiamoci di proseguire con le stime di fase, ne occorrono ancora almeno fino a metà aprile per poter ricavare l'entità dell'anomalia di fase.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 27/03/2020, 2:05

Nuovo giorno, nuova Venere, sempre diversa a seconda di come la guardi. I collari sono sempre li', anche se ultimamente quello S lo vedo un po' piu' rettilineo (quello N sempre curvo ad abbracciare il polo, abbastanza chiaramente direi).

Star della serata una chiazza brillante nell'emisfero S simile a quella che avevo gia' visto qualche settimana fa (ho azzardato lo "0" nella scala delle intensita'), e una specie di "V" che circoscrive una regione brillante dell'equatore, forse non incompatibile con la mia osservazione del 22. La struttura a bande dell'atmosfera era specialmente "pulita" nell'emisfero N, evidente anche in quello S ma un po' piu' caotico.Trattandosi di Venere, invoco come sempre le attenuanti generiche.

Disegno eseguito con filtro 80A, che funzionava particolarmente bene con il cielo velato di questo pomeriggio. Stime di intensita' a di fase allegate. Piu' 46 che 48% con filtri 80a, 23A, 15 e 58, ma non in luce integrale.
Allegati
20200326_2130_dalp.JPG
20200326_2130_dalp_int.JPG
20200326_2130_dalp_int.JPG (86.94 KiB) Visto 486 volte
20200326_2130_dalp_phase.JPG
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
GiulianoT
Buon utente
Messaggi: 486
Iscritto il: 25/06/2013, 1:01

Re: Venere 2020

Messaggio da GiulianoT » 27/03/2020, 13:55

Tutto molto interessante. Con i miei rifrattori non riesco a vedere un gran che...
Osservo il cielo con: Carl Zeiss Jena Reisenfernrohr E 60/850, Telementor e AS 63/840, Carl Zeiss Jena "Kometensucher" C 110/750, C 80/500 e C 50/540, Zeiss AS80/1200, Zeiss AS135/1750, Meade-Geoptik Newton 254/1140 mm, LXD75, Losmandy G11, Girofonta ed una quantità di oculari - soprattutto "vintage" Meade, Vixen, Zeiss, Clavé. Osservo la terra con: Carl Zeiss Jena Jenoptem 10x50 e 8x30 e Asiola 63/420.

Ci sono più cose in cielo e in terra, Orazio, di quante non ne sogni la tua filosofia.
William Shakespeare, da “Amleto” [atto I, scena IV]

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6812
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 27/03/2020, 14:28

Ivano Dal Prete ha scritto:
27/03/2020, 2:05
Nuovo giorno, nuova Venere, sempre diversa a seconda di come la guardi. I collari sono sempre li', anche se ultimamente quello S lo vedo un po' piu' rettilineo (quello N sempre curvo ad abbracciare il polo, abbastanza chiaramente direi).
Ho provato a cercare sull'ALPO-J qualche corrispondenza col tuo disegno, ma non è facile. C'è una cosa che mi lascia perplesso di molti disegni di Venere, non solo i tuoi, ed è la curvatura di dettagli come questi
20200326_2130_dalp_int arr.jpg
20200326_2130_dalp_int arr.jpg (52.12 KiB) Visto 458 volte
che non ritrovo né nelle immagini CCD né nei disegni di Gray, mi aspetterei che fossero curvi nell'altro senso, verso l'equatore, o almeno diretti verso il lembo. Non so, c'è da rifletterci su.

Usando filtri più scuri li vedi lo stesso ?
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

Zacpi
Messaggi: 38
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Venere 2020

Messaggio da Zacpi » 27/03/2020, 17:48

Scusa Ivano, nel tuo post di oggi delle 2:05 hai osservato usando filtri diversi 'ma non in luce integrale ', cosa intendi esattamente, forse una ulteriore filtrazione?

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 27/03/2020, 18:23

Zacpi ha scritto:
27/03/2020, 17:48
Scusa Ivano, nel tuo post di oggi delle 2:05 hai osservato usando filtri diversi 'ma non in luce integrale ', cosa intendi esattamente, forse una ulteriore filtrazione?
"luce integrale" vuol dire senza filtri, corrisponde al segno "/" nella casella "light" delle stime di fase.
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1461
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 27/03/2020, 19:26

Raf584 ha scritto:
27/03/2020, 14:28
Ho provato a cercare sull'ALPO-J qualche corrispondenza col tuo disegno, ma non è facile. C'è una cosa che mi lascia perplesso di molti disegni di Venere, non solo i tuoi, ed è la curvatura di dettagli come questi che non ritrovo né nelle immagini CCD né nei disegni di Gray, mi aspetterei che fossero curvi nell'altro senso, verso l'equatore, o almeno diretti verso il lembo. Non so, c'è da rifletterci su.

Usando filtri più scuri li vedi lo stesso ?
Anch'io non mi ci raccapezzo. Ultimamente, e nei momenti di seeing migliore, vedo il collare S parallelo all'equatore piuttosto che curvo come qualche settimana fa, ma il collare N piega ancora attorno al polo. Ho spesso l'impressione di vedere come due sistemi distinti, uno con bande rivolte verso l'esterno, un altro in cui corrono nell'altro senso. Di solito il primo mi sembra piu' consistente, e finisco per disegnare quello.

Non e' assolutamente un'impressione di quest'anno, tant'e' che 10 anni fa avevo fatto un esperimento e provato a disegnarli entrambi, il risultato e' l'immagine che allego. Se vedi i miei disegni dell'1, 8, e 9 marzo ho riportato anche delle bande che corrono parallele al lembo, specialmente una nell'emisfero N che sembra corrispondere abbastanza con una tua immagine del 4 marzo (vedi qualche pagina piu' su).

Con un filtro piu' scuro tipo il w38 sparisce tutto, a parte collari e ombreggiature al terminatore. Stando almeno all'osservazione del 9 marzo, quelle deboli bande che si possono percepire tendono ad essere parallele al lembo. Non me la sento pero' di scartare tutto il resto, e' troppo evidente che "c'e' qualcosa" a parte i collari, specialmente in luce azzurra e verde.

Forse le tecniche e i criteri che funzionano per Marte, Giove, e Saturno non sono direttamente applicabili a Venere.
Allegati
20100525_2145-2210_dalp_red.jpg
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6812
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere 2020

Messaggio da Raf584 » 28/03/2020, 10:57

Sono andato a vedermi qualche dozzina dei miei disegni e schizzi di Venere, l'unica cosa che mi sento di dire è che calotte e collari sono dettagli stabili e con tutta probabilità non illusori. Bande sul disco io ne ho sempre disegnate poche, ma potrebbe essere un limite del mio sistema visivo o degli strumenti che ho usato, e quelle poche hanno sempre un andamento secondo i paralleli, non ne mai viste di arcuate se non i collari che a un certo punto sembrano curvarsi a seguire il lembo in direzione del centro della fase. Le immagini CCD mi hanno sempre più o meno confermato questo aspetto anche se non ho la pretesa di trovare a tutti i costi una corrispondenza.

I disegni di Gray sono sbalorditivi ma nemmeno quelli corrispondono alle riprese CCD, anzi per come la vedo io sono sempre un po' troppo uguali tra loro, come se a un certo punto il sistema visivo, in mancanza di dettagli a contrasto elevato come quelli degli altri pianeti, tendesse ad autogenerare un pattern di strutture che a un certo punto diventano "stabili" nel cervello dell'osservatore perché mancano dettagli più contrastati che possano rompere lo schema. E' il motivo per cui tendo a usare filtri scuri, che fanno sopravvivere solo quei dettagli che hanno un contrasto apprezzabile. Ma potrei anche sbagliarmi.

Oggi a vado a rivedermi il volume di Scientia Astronomica dove ci sono gli esperimenti con i palloni per simulare l'aspetto di Venere al telescopio.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie

maxdrummer61
Buon utente
Messaggi: 440
Iscritto il: 28/10/2011, 16:20

Re: Venere 2020

Messaggio da maxdrummer61 » 28/03/2020, 11:23

ribadisco il mio punto di vista: i dettagli di Venere, pure se reali, sono così indeterminati e così poco contrastati che ognuno può vederci quello che vuole........ bande arcuate, bande diritte, spot isolate, collari alle cuspidi, e via dicendo............ Percival Lowell su Venere ci vedeva anche i canali come su Marte, ma forse questo è un caso limite..... :lol: :lol: :lol: ...... io cerco in qualche modo di dare una forma ai sottili chiaroscuri che vedo sul pianeta, ma la cosa mi riesce estremamente difficile e qualche volta temo di essere inconsciamente influenzato da altri disegni e immagini viste in precedenza; tuttavia in una osservazione di qualche giorno fa ho visto qualcosa di simile a due bande disposte nel senso dei paralleli, che invece di incurvarsi dal basso verso l'alto (visione telescopica) si incurvavano verso l'equatore fino a ricongiungersi tra di loro........ ma potrebbe essere una casualità.
i disegni di Gray, pur tenendo conto del buon diametro del telescopio di cui dispone, mi sembrano TROPPO particolareggiati......... ma anche questa è solo una mia opinione.
Massimo - Montecatini Terme (Pistoia)
batterista e chitarrista di un gruppo rock, gli piace l'astronomia e osserva con: Celestron 8 Schmidt-Cassegrain 203mm F/10, riflettore newton Celestron 130mm F/5, rifrattore acromatico Skywatcher BD 100mm F/10, Coronado PST, binocolo japan 7x50

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”