Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Giove 2020

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 12/09/2020, 21:27

cosi' va meglio?
Allegati
20200912_0156_dalp_color2.jpg
Ultima modifica di Ivano Dal Prete il 12/09/2020, 22:47, modificato 2 volte in totale.
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Faber
Buon utente
Messaggi: 826
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Giove 2020

Messaggio da Faber » 12/09/2020, 21:49

Dal mio cell un po’ meglio. Forse per renderlo più naturale può provare lo sfumino o l’aerografo su gimp.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 13/09/2020, 13:39

Zacpi ha scritto:
12/09/2020, 14:56
alla faccia di chi afferma che i ritchey chretien se non sono collimati al 100% funzionano male: altra leggenda metropolitana!!!
Non necessariamente, se il seeing e' comunque cattivo e a basso ingrandimento (160x su Giove lo considero "basso" per sfruttare un 20cm) la differenza non si vedra' molto; se il cielo non tiene il telescopio puo' farci poco. In una notte buona e, che so, 300x potrebbe fare parecchia differenza.
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Zacpi
Buon utente
Messaggi: 70
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Giove 2020

Messaggio da Zacpi » 13/09/2020, 22:44

Potrebbe essere, ma qui una notte 'da 300x' sono anni che non la vedo, s u nessun pianeta né luna che sia, probabilmente per un microclima locale avverso.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 14/09/2020, 1:19

Magari e' possibile farci qualcosa, tipo mettere il telescopio fuori un'ora prima di osservare (qualcuno diceva su questo forum che di solito non lo fa, non mi ricordo se eri tu). A volte il microclima avverso puo' essere, che so, osservare in prima serata avendo a sud una strada o un pavimento che hanno assorbito sole tutto il giorno, o avere un condizionatore che scarica un flusso d'aria proprio davanti al telescopio (mi sono capitati entrambi, basta spostare il telescopio di qualche metro problema risolto!)
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Zacpi
Buon utente
Messaggi: 70
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Giove 2020

Messaggio da Zacpi » 14/09/2020, 6:20

Si effettivamente qui di giorno il sole irradia fortissimo , si superano i 30 gradi pur essendo settembre inoltrato; io osservo posizionato su una terrazza esposta a sud e ho davanti una strada che di giorno si surriscaldano, ma data la bassa declinazione di Giove e Saturno non posso osservare dal giardino, che sarebbe anche a sud, perché gli alberi che ci sono impediscono la visuale.
La situazione dovrebbe cambiare con l'autunno e inverno, con un irraggiamento solare molto meno forte;per contro aumentano le giornate ventose, qui molto frequenti.
Per acclimatare il tele attendo in media 40 minuti/ un'ora, essendo un tubo aperto.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 16/09/2020, 15:02

Giove di ieri sera in condizioni di buon seeing, ma trasparenza pessima. Non ho potuto mettere in polare per bene perche... la polare non si vedeva!

L'osservazione e' piu' che altro un testimone dell'importanza della trasparenza, oltre che del seeing. Nonostante la buona stabilita' atmosferica il disco era molto povero di dettagli. L'ombra di Io stava passando al CM, sovrapposta ad una protuberanza. Ho visto visto piu' tardi che Io era sovrapposto a NEB presso il lembo p, ma non l'ho visto proprio :( La rinnovata NTB era forse piu' sottile e piu' vicina a NEB di come l'ho disegnata, e non sono sicuro del tratto precedente il meridiano centrale.

Disegno eseguito a matita e sfumino e ripassato a colori subito dopo. Mi pare che questa tecnica renda meglio i colori tenui di questa apparizione. Purtroppo il disegno digitalizzato non rende mai bene l'originale, anche dopo aver perso un sacco di tempo a lavorare con saturazioni contrasti ecc.
Allegati
20200916_0143_dalp_b.JPG
20200916_0143_dalp_b.JPG (103.94 KiB) Visto 609 volte
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Zacpi
Buon utente
Messaggi: 70
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Giove 2020

Messaggio da Zacpi » 16/09/2020, 21:06

Ho notato però che esiste una forte restrizione sulla 'pesantezza' dei file fotografici su questo forum;io ad esempio non ho potuto postare una foto di un disegno del pianeta fatta con una Olympus xz2, ho dovuto rifarla con un kindle fire che non è neanche paragonabile in quanto a particolari e resa delle sfumature.
Qui la polare si vede più o meno sempre, la grande difficoltà è però sul deep dell' Ursa Maior, tipo M97/M101 praticamente invisibili nell'RC8.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 20/09/2020, 15:59

Giove di ieri sera, buona trasparenza ma seeing scarso. Niente da segnalare, STB appare consistentemente doppia. Ombra di Ganimede presso il lembo p. In questo disegno a matita e sfumino non si vede, ma il SEBs e' sempre orlata da un bordo azzurrino. Le protuberanze in NEBs sono blu scuro, i festoni grigio o azzurro. Il computer non vuole saperne di raddrizzarmi il thumbnail di quest'immagine, se la apro la vedo dritta. :think:
Allegati
20200920_0106_dalp.JPG
20200920_0106_dalp.JPG (114.19 KiB) Visto 521 volte
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 20/09/2020, 16:08

Ricarico anche l'immagine del 16 settembre, che avevo digitalizzato veramente male. Questa e' un po' piu' vicina all'originale (i colori si vedono bene con schermo bright)
Allegati
20200916_0143_dalp_c.JPG
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 21/09/2020, 16:26

Continuo ad approfittare di questo spazio per tenere il mio personale diario di osservazioni, spero che gli amministratori non se ne abbiano a male. Segnalo un brillante ovale in EZ notato ieri sera, che non ricordo di aver visto in altre occasioni ("A" nello schizzo allegato). Ho stimato il suo transito alle ore 1:07ut, L1=201, L2=29. Dimensioni, forma e colore erano simili a quelle dell'outbreak in NTrZ che e' transitato pochissimo dopo sull'altro lato di NEB ("B"). Qualcuno e' in grado di confermare? Posto come riferimento gli sgorbi eseguiti all'oculare, ancora non 'elaborati' :D
Allegati
20200921_0106_dalp_main.JPG
20200921_0106_dalp.JPG
20200921_0106_dalp.JPG (56.65 KiB) Visto 475 volte
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 22/09/2020, 5:22

Ho trovato su ALPO-Japan quest'immagine di Suzuki che riproduce esattamente le stesse longitudini, una rotazione dopo.

Impressionante la differenza con l'apparenza visuale, nonostante l'autore usi un filtro UV/IR cut. In quest'immagine l'ovale A indicato con una freccia) e' enormemente meno brillante dell'outbreak sull'altro lato di NEB. All'osservazione visuale i due oggetti erano del tutto comparabili quanto a luminosita'. Puo' darsi che l'area circostante piu' scura lo abbia fatto sembrare piu' contrastato di B.

La longitudine di A misurata con Jupos e' 201 nel sistema I, apparentemente il mio transito ha spaccato il secondo. sono piuttosto sicuro che ieri sera l'ovale A precedeva leggermente B, qui B sembra leggermente piu' avanti. Non so se abbia potuto spostarsi di tanto nel corso di una singola rotazione, ma ho letto che vanno come schegge.
Allegati
20210921_1107_suzuki.png
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7757
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Giove 2020

Messaggio da -SPECOLA-> » 22/09/2020, 22:35

Molto interessante la sovrapposizione dei particolari principali tra fotografia e disegno.
La visione all'oculare per me è una via di mezzo.
Complimenti al disegnatore e al fotografo!
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 988
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Giove 2020

Messaggio da Andrea75 » 22/09/2020, 23:18

Rompo un silenzio fin troppo lungo, dato - purtroppo - dalla totale mancanza di qualsiasi attività osservativa in ambito planetario: per la prima volta in un decennio riesco a perdermi le opposizioni dei due giganti gassosi, spero almeno di potermi rifare con Marte. E' stato fin qui un anno disastroso, non solo per l'epidemia ma anche per altre vicende personali.
In ogni caso seguo sempre con interesse le osservazioni altrui, specie se di livello come quelle dell'ottimo Ivano!
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 25/09/2020, 13:16

Alla fine, era inevitabile che dovessi affrontare il lato oscuro. Piu' facile... piu' seducente... Non c'e' paragone con l'impegno mentale e anche fisico richiesto dall'osservazione visuale e dal tradurla in un disegno piu' o meno affidabile e realistico, qui fa tutto la camera: inquadri, metti a fuoco, trovi l'esposizione e il guadagno giusti, done...

Questo e' letteralmente il mio primo tentativo, immagine ovviamente sottocampionata (ho usato solo una barlow 2x, 3500mm di focale equivalente) ma tanto la serata era mediocre quanto a seeing e pessima quanto a trasparenza. Ho centrato e sommato il 25% dei frames di un video con Astrostakkert, poi con Registax ho cercato di ricentrare i singoli RGB per correggere la rifrazione atmosferica, e ho mosso a caso un po' di wavelets per vedere cosa succedeva.

La cosa che colpisce di piu' e' la differenza gia' "in diretta" con l'immagine visuale: i dettagli della disturbance in NTrZ erano molto piu' pronunciati sullo schermo, altri l'opposto, altri hanno un aspetto completamente diverso, in EZ l'occhio privilegia i contorni delle forme, la camera esalta il "ripieno" e tenui differenze di colore e toni. Mi lasciano perplesso gli sforzi titanici per dare ai pianeti una colorazione quanto piu' simile all'aspetto telescopico, mi pare che siano due modi e due mondi diversi. Resto dell'opinione che non fa male avere qualche buona osservazione visuale per garantire continuita' con le serie storiche, il digitale non e' direttamente comparabile. Certi dettagli (non tutti) possono apparire completamente diversi.

A proposito, notevole la condensazione scura in SEB a meta' strada tra CM e lembo f. Ho pensato a uno sporco ma non puo' essere, il pianeta ha navigato parecchio in giro per il sensore durante la ripresa e c'e' anche in altri filmati di ieri sera.
Allegati
20200925_0040_dalp.png
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”