Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Giove 2020

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Faber
Buon utente
Messaggi: 826
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Giove 2020

Messaggio da Faber » 25/09/2020, 13:34

Grande Ivano.
Con un po’ di pratica e con il tuo tele potrà ottenere risultati decisamente superiori, certo il seeing farà da padrone. Per facilità uso e potenza potresti considerare il processing con il software ASTROSURFACE , che è gratuito, fatto da Astrofilo francese, molto disponibile, pure a modificare il programma secondo esigenze degli utenti. Saluti
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 988
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Giove 2020

Messaggio da Andrea75 » 25/09/2020, 14:16

Trovo estremamente interessante, Ivano, il tuo confronto tra la ripresa e la lunghissima ed approfondita esperienza visuale che hai. E sarà altrettanto interessante vedere come questa esperienza influirà sul tuo modo di riprendere: è vero, sono due modi di osservare non direttamente confrontabili. Perlomeno non in modo quantitativo: ma in questi anni sto sempre continuando a domandarmi se davvero non possano essere resi "complementari". Forse una chiave potrebbe essere l'osservazione visuale contestuale alla ripresa? :think:
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 25/09/2020, 15:28

Sono sicuramente complementari, e ampiamente sovrapponibili, ma non interamente. In altre parole, la camera non vede solo di piu' e meglio, vede proprio diversamente e non in maniera consistente su tutto il pianeta ma a seconda del tipo di dettaglio.

No problem quando si tratta di misure di posizione, quelle storiche visuali di Giove non erano per niente male in longitudine, specialmente se mediate tra osservatori esperti dall'equazione personale nota. Ovviamente solo per dettagli a larga scala, e chiaramente comparabili (che so, outbreaks come quelli di queste settimane). Colori e forme... boh EZ e' proprio un altro paio di maniche. L'esempio dei due ovali che ho osservato qualche sera fa continua a darmi da pensare, simili in visuale, totalmente diversi nelle immagini digitali.

Questa la mia personale opinione, basata su parecchio lavoro visuale ma pochissimo digitale e quindi forse sono fesserie :P
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 25/09/2020, 15:44

Faber ha scritto:
25/09/2020, 13:34
Grande Ivano.
Con un po’ di pratica e con il tuo tele potrà ottenere risultati decisamente superiori, certo il seeing farà da padrone. Per facilità uso e potenza potresti considerare il processing con il software ASTROSURFACE , che è gratuito, fatto da Astrofilo francese, molto disponibile, pure a modificare il programma secondo esigenze degli utenti. Saluti
Grazie della dritta, so che lo usa anche Raf adesso me lo scarico. Non lo avevo fatto prima perche' sto usando il libro di Daniele Gasparri che non ne parla ancora (ma Daniele lo sta aggiornando).
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 988
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Giove 2020

Messaggio da Andrea75 » 25/09/2020, 16:08

Data la tua esperienza dubito fortemente che possano essere fesserie, e sono curiosissimo di come farai interagire le due tecniche. Come sappiamo bene l'elaborazione enfatizza i contrasti, e quindi è assolutamente plausibile che forme e colori siano anche molto diversi dal visuale. Credo dipenda da come si elabora: ci sono una valanga di variabili che i programmi permettono di gestire. L'anno scorso, spinto da Angelo, avevo aperto questa discussione: forse può essere di qualche utilità anche se la mia esperienza visuale è davvero molto limitata - ma nel mio piccolo avevo proprio cercato di "fissare" almeno l'aspetto generale che i pianeti hanno in visuale per poi provare ad avvicinare in qualche modo la ripresa, pur nelle inevitabili differenze connaturate al diverso modo di "vedere" tra occhio e sensore.

... Dimenticavo: anch'io sto scoprendo in questi giorni Astrosurface e credo abbia delle buonissime potenzialità! Lo trovo più "controllabile" nello spremere le immagini senza tradirle - non so se mi spiego.
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 25/09/2020, 17:10

Andrea75 ha scritto:
25/09/2020, 16:08
Data la tua esperienza dubito fortemente che possano essere fesserie, e sono curiosissimo di come farai interagire le due tecniche. Come sappiamo bene l'elaborazione enfatizza i contrasti, e quindi è assolutamente plausibile che forme e colori siano anche molto diversi dal visuale
Si, quello che mi sorprende e' come dettagli che hanno un aspetto simile in visuale vengano trattati in modo molto diverso dagli algoritmi di elaborazione. Inoltre, certe differenze erano ovvie gia' in fase di ripresa. Le condensazioni scure in NTrZ erano cospicue gia' sui singoli fotogrammi, al telescopio erano MOOOLTO piu' delicate e difficili, ma per altri dettagli non era cosi'.

Ovviamente la camera ha una sensibilita' estesa nell'infrarosso, ma quella che ho usato (se i grafici forniti dal produttore sono corretti) ha un filtro IR-cut che taglia praticamente tutto sopra i 700nm. Forse il residuo e' sufficiente a spiegare la differenza, o il mio occhio perde sensibilita' ben prima dei 700nm mentre la camera ci vede ancora benissimo. In questo caso, le differenze avrebbero un significato fisico, nel senso che per esempio gli ovali A e B si assomigliano in visuale ma uno irradia molto piu' dell'altro a quelle lunghezze d'onda che io non vedo. Ho fatto un'immagine, e gia' quasi mi pento di non aver preso la mono e speso i soldi per i filtri :?

Detto tra noi, io credo che ci sia troppo focus su software ed elaborazioni post-ripresa, e troppo poco su quello che arriva sul sensore e cosa significa. La mia idea e' di rimanere eminentemente un visualista, e arrivare a un livello minimo di competenza che mi permetta di fare immagini utili quando serve.
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 988
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Giove 2020

Messaggio da Andrea75 » 25/09/2020, 18:01

Ivano Dal Prete ha scritto:
25/09/2020, 17:10
Detto tra noi, io credo che ci sia troppo focus su software ed elaborazioni post-ripresa, e troppo poco su quello che arriva sul sensore e cosa significa. La mia idea e' di rimanere eminentemente un visualista, e arrivare a un livello minimo di competenza che mi permetta di fare immagini utili quando serve.
Perfettamente d'accordo, questa osservazione è estremamente interessante. Non solo "come vede" il sensore, ma anche come, in acquisizione, "legge" i contrasti in base alle impostazioni - tempo di esposizione, guadagno, gamma, bilanciamento cromatico... - che gli appioppiamo mentre riprende...
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1948
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Giove 2020

Messaggio da Angelo Cutolo » 26/09/2020, 11:53

Interessante questo software, al momento sto vedendo i filmati presenti sulla sua pagina web, Andrea secondo te è più semplice (nelle impostazioni) di registax e/o autostakker?
Ora che ho il C8 volevo ri-provare qualche ripresa (ho perso tempo provando ad adattare la cam all'Obice, ma senza risultati) sul gigante, appena passano i "monsoni" spero di beccare le solite serate di seeing buono.

Per quel minimo di esperienza in ripresa che ho, posso confermare anche io la differenza di "percezione" tra visuale e ripresa; infatti anche io noto in visuale una maggior definizione dei confini tra bande rispetto a quello che vede la cam, ma rispetto a lei, una maggior difficoltà a percepire i dettagli "interni" alle bande (quindi i festoni, che "sbordano" sono fuori da questo ambito).
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 988
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Giove 2020

Messaggio da Andrea75 » 26/09/2020, 13:43

Lo sto provando da pochissimo e quindi non so essere più preciso, ma come prima impressione direi di sì. E soprattutto si può contare su un completo supporto da parte dello sviluppatore, tra l'altro attivo su Astrofili.org. Ma... da quando hai un C8? Non fa doppione con l'Obice?
Mi è spiaciuto tantissimo perdere l'opposizione corrente del gigante: purtroppo mi è diventato pressoché impossibile osservare qui da casa... Comunque sono sempre interessatissimo all'approccio alla ripresa da parte di chi ha una lunga esperienza visuale, grazie dei vostri contributi!
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 26/09/2020, 15:18

Giove di ieri sera, il seeing non sarebbe stato cattivo ma trasparenza pessima, a tratti impossibile. Non si poteva andare sopra i 260x, immagine troppo buia .Treno di ovali chiari in EZ e uno o due degli outbreaks in NTrZ, preceduti e seguiti da condensazioni scure sfumate e bordati a N dalla rediviva NTB. Avrei giurato che l'ovale presso il MC era quello osservato l'ultima volta, ma le longitudini con coincidono quello era a 201 (I) questo a 255 (I) se ho misurato bene il transito (stimato alle 00:42). Eppure era estremamente simile, pure lui appoggiato ad un'enorme protuberanza bluastra, bordato da un festone a N e con una forma bilobata chiaramente distinguibile. Il 17 settembre David Gray aveva identificato un rift spettacolare in NEB piu' o meno a queste longitudini (doveva precedere l'ovale presso in CM), io non ho visto niente.


Stavolta ho aggiunto le dovute stime di intensita', cosa che d'ora in poi faro' sempre. Ho usato come riferimento STrZ, stimata 2.

Ho provato a disegnare direttamente a colori e ho fatto male, le matite colorate non consentono lo stesso controllo dei dettagli fini, lasciamo perdere se tocca cancellare. I colori poi sono venuti troppo sparati. Ho ripassato il tutto su una tavoletta grafica per renderlo piu' decente, di qui l'aspetto "sintetico".
Allegati
20200926_0055_dalp.JPG
20200926_0055_dalp_int.JPG
20200926_0055_dalp_int.JPG (65.64 KiB) Visto 491 volte
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Zacpi
Buon utente
Messaggi: 69
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Giove 2020

Messaggio da Zacpi » 26/09/2020, 15:43

Disegno comunque ottimo, però visto che hai pensato di fare anche riprese in digitale, ti dirò che probabilmente non sarà semplice avere risultati paragonabili; lo dico perché le telecamere sono ' brutte bestie' da trattare, io l'ho sperimentato in microscopia, non si riesce mai ad avere una ripresa risolta come la visione, comunque la si elabori a meno di non fare grossi investimenti per acquistare telecamere di alto livello qualitativo, e parlo di più di un migliaio di euro in generale.
Questo penso valga anche per l'astronomia, dato che le camere sono più o meno le stesse.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 26/09/2020, 20:25

Zacpi ha scritto:
26/09/2020, 15:43
Disegno comunque ottimo, però visto che hai pensato di fare anche riprese in digitale, ti dirò che probabilmente non sarà semplice avere risultati paragonabili; lo dico perché le telecamere sono ' brutte bestie' da trattare, io l'ho sperimentato in microscopia, non si riesce mai ad avere una ripresa risolta come la visione, comunque la si elabori a meno di non fare grossi investimenti per acquistare telecamere di alto livello qualitativo, e parlo di più di un migliaio di euro in generale.
Questo penso valga anche per l'astronomia, dato che le camere sono più o meno le stesse.
No, per l'astronomia e' esattamente il contrario. Il divario tra digitale e visuale e' enorme, non c'e' proprio paragone a favore del primo. Mediando centinaia o migliaia di frames si possono abbattere sia il rumore strumentale che le distorsioni indotte dalla turbolenza atmosferica. Poi si esaltano i contrasti via software.
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 1948
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Giove 2020

Messaggio da Angelo Cutolo » 27/09/2020, 11:16

Ivano Dal Prete ha scritto:
26/09/2020, 15:18
Giove di ieri sera, il seeing non sarebbe stato cattivo ma trasparenza pessima, a tratti impossibile. Non si poteva andare sopra i 260x, immagine troppo buia .
Ieri da me il contrario, schiarita dopo i "monsoni" dei giorni scorsi, cielo trasparentissimo ma seeing antoniadi V, anche col 76 mm "lungo" non sono riuscito a superare i 112x (inutile apparecchiare il C8), quindi visto solo i principali e "soliti" dettagli, il minimo sindacale insomma.
Secondo previsioni, mi toccherà aspettare almeno metà della prossima settimana.

Andrea75 ha scritto:
26/09/2020, 13:43
Ma... da quando hai un C8? Non fa doppione con l'Obice?
L'ho preso da Davide, oltre ad essere un mio cruccio da anni, mi serviva qualcosa di più "potente" e portatile come il Nano per l'associazione e le osservazioni pubbliche (almeno per quando potremo di nuovo farle). :(
E comunque in hi-res, l'Obice (in visuale) è sostanzialmente più "stabile" nelle performance del C8 (oltre che superiore nel micrcontrasto), in serata con Antoniadi I stabile ho fatto un doppio confronto 200 vs 203 e 76 vs 80.

Quartetto 2.jpg
Quartetto 1.jpg
Quartetto 4.jpg
Quartetto 3.jpg
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 11/10/2020, 17:16

Un altro Giove di qualche giorno fa che sono riuscito a fotografare solo oggi. Forse l'ultimo della stagione. Notevolissima l'interazione tra NEB e la rinata NTB, che in condizioni di seeing migliore sarebbe stato interessante esplorare piu' in dettaglio. Nel poco tempo concesso dalla rotazione di Giove credo che avrebbe senso a volte disegnare solo un intervallo di latitudini invece di voler ritrarre l'intero pianeta.

Allego stime di intensita' e colore, anche se queste ultime fatico a leggerlo pure io dopo qualche giorno.
Allegati
20201007_0015_dalp.JPG
20201007_0015_dalp.JPG (86.53 KiB) Visto 238 volte
20201007_0015_dalp_int.JPG
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1578
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Giove 2020

Messaggio da Ivano Dal Prete » 15/10/2020, 17:17

Altra osservazione di Giove, con seeing purtroppo molto scadente. Quest'estate non era granche' piu' alto, ma era tutta un'altra vita. La cosa piu' interessante e' forse la regione in NEB che precede il MC, che ho interpretato come un rift specialmente in luce rossa che rinforza molto i contorni delle bande.

La macchia rossa ha sempre il solito colore arancio brillante, e ho avuto l'impressione che ci sia ora molto piu' spazio tra il punto in cui SEB(S) comincia a piegare verso N per congiungersi a SEB(N) prima della macchia e la macchia stessa. Mi sono stupito di aver colto facilmente l'ovale BA nonostante il pessimo seeing, si vede che e' in buona forma.

Solito Newton 250/7, 260x. Ho usato talvolta il filtro rosso 23A.
Allegati
20201014_2326_dalp.JPG
20201014_2326_dalp.JPG (51.02 KiB) Visto 183 volte
20201014_2326_dalp_int.JPG
20201014_2326_dalp_int.JPG (95.39 KiB) Visto 183 volte
"I am a historian. Only Trump shocks me."

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”