Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Galassie di primavera

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Rispondi
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1418
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Galassie di primavera

Messaggio da Ivano Dal Prete » 22/05/2020, 18:14

Ogni tanto mi viene voglia di vedere un cielo con piu' di 4 o 5 stelle, cosi' ho approfittato dell'assenza di un certo moderatore fanatico di hi-res per dedicarmi al deep sky senza timore di essere bannato :) Niente di eccezionale per carita', sara' stato al massimo di sesta ma questo passa il convento se vuoi andare e tornare in nottata (niente montagne in Connecticut).

Il mio 10" mi aveva dato parecchia soddisfazione l'estate scorsa a Stellafane, ma il cielo era nettamente piu' buio e in agosto ci sono un sacco di oggetti brillanti che mostrano dettagli intricati anche in telescopi medi. Il cielo primaverile e' un po' piu' avaro, ma ho spesso notato che l'addestramento all'osservazione planetaria torna comodo anche sul deep-sky. Alla fine si tratta pur sempre di distinguere contrasti molto deboli.

Nell'ammasso della Vergine si notavano galassie a grappoli, tutte molto deboli comunque ho provato a disegnare un paio di soggetti. Il primo e' una specie di catena di batuffoli appena distinguibili sopra la soglia del fondo cielo, potrebbe essere la catena di Markarian (terzo disegno)? Il contrasto e' nettamente superiore nel disegno rispetto a quanto effettivamente visibile. Il secondo era, boh, sembrava una galassia posta di taglio con un paio di nuclei distinti o forse un singolo nucleo allungato (secondo disegno). Qualche profondocielofilo ha idea di che oggetti siano?

Dopo un po' mi sono stufato e ho cominciato a cercare oggetti brillanti. M109 un po' deludente, l'avevo disegnata anni fa con un 1/2 metro in cui mi ricordava una tarantola, le sue spirali davano quasi l'impressione del movimento.

Decisamente piu' simpatica M51, ma va'. Purtroppo il disegno non e' venuto benissimo perche' a quel punto la carta stava assorbendo umidita' (anche se la notte non era male da questo punto di vista, purtroppo l'umidita e' rimasta in alto a velare il cielo). Ho osservato altri oggetti ma senza disegnarli. Non ce l'ho proprio fatta ad aspettare l'alba per osservare Giove Marte e Saturno.

In tutti i casi, ho disegnato con matita su carta bianca e invertito i colori con GIMP.
Allegati
M51inv.jpg
IMG_20200522_112438.jpg
IMG_20200522_112355.jpg
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Ralph86
Messaggi: 15
Iscritto il: 18/01/2020, 18:18

Re: Galassie di primavera

Messaggio da Ralph86 » 22/05/2020, 19:32

Ciao! Ti puo essere di grande aiuto l app per cellulare “mappa stellare” da anke tt i messier

Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1418
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Galassie di primavera

Messaggio da Ivano Dal Prete » 23/05/2020, 0:11

Ralph86 ha scritto:
22/05/2020, 19:32
Ciao! Ti puo essere di grande aiuto l app per cellulare “mappa stellare” da anke tt i messier
Si, avevo una app appiccicata al portaoculari che usavo assieme al telrad. E' molto utile ma non abbastanza accurata per dirmi esattamente che galassia stavo puntando. Di fatto l'ho usata come atlante stellare a bassa risoluzione, quello che l'ha creata dice che dovrebbe avere una precisione sui 15' (piu' che sufficiente), ma ho un focheggiatore elettrico che manda in tilt i sensori.

L'alternativa era usare il cercatore e fare il classico star hopping anziche' andare a casaccio ma ormai avevo montato il telrad e non avevo voglia di cambiare (uso l'uno o l'altro perche' ho newton lungo molto sensibile al peso vicino al secondario)
"Consider the impact your proposed telescope could have on your life. Talk to your spouse, your kids, and your friends. Does it fit the way you live? If you have doubts, reduce the planned aperture by one third and repeat this step."
(Kriege and Berry, "The Dobsonian Telescope")

"I am a historian. Nothing shocks me."

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7458
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Galassie di primavera

Messaggio da -SPECOLA-> » 23/05/2020, 14:07

Anch'io mi sono dedicato un po' al profondo cielo, nella notte tra il 22 e il 23 maggio, con il mio LX90 GPS LNT da 8", sebbene il cielo fosse piuttosto foschioso.
Per ovviare alla poca trasparenza del cielo, mi sono concentrato su oggetti facili, però alla fine M51 e le galassie del Leone sono state piuttosto deludenti.
Di M81, M82, M101 e M108 nemmeno l'ombra...
M97 idem.
M27 fiochissima e M56 non pervenuto...

:(

Che strano??? :?:

Poi dopo un po' però ho capito perché.
La lastra correttrice era appannata all'interno. :)
Dal 1979 ad oggi, non mi era mai mai capitata una cosa del genere. :!:

Ho tolto l'oculare e posizionato il tubo del telescopio in modo da poter sfruttare una sorta di effetto camino, impiegando il tempo necessario affinché l'appannamento scomparisse, per puntare il piccolo rifrattore TECHNO 50/630 su gamma Leonis per sdoppiarala.

Ripristinata la trasparenza del catadiottrico da 8", M3 e M57 mi hanno ripagato abbondantemente della precedente delusione. :D
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIV). http://www.specola.altervista.org/

Zacpi
Messaggi: 24
Iscritto il: 06/11/2019, 10:50

Re: Galassie di primavera

Messaggio da Zacpi » 23/05/2020, 14:26

Ottime osservazioni! Qui da me non c'è verso di avere una sola giornata sufficientemente limpida per il deep, o Piove o c'è vento;
Comunque col Newton 150/750 che possedevo avevo visto bene m81 m82 in rare occasioni, ma mai scorto m97,proverò ora col RC8, ma è una planetaria molto difficile, servirebbe un cielo più buio, o forse il filtro OIII, penso.

Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7458
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Galassie di primavera

Messaggio da -SPECOLA-> » 23/05/2020, 14:58

M81 e M82 qui da me sono facili in un binocolo 20x80.
Fino ai primi anni '90, M51 si vedeva già al binocolo TENTO 7x50.
M97 si vede facilmente anche nel KONUS RIGEL 80/1200.
Quando nel 1990 puntai per la prima volta il Leone con il riflettore newtoniano KONUS VEGA 114/900 appena acquistato, più che di stella in stella, mi spostavo di galassia in galassia.
Bei tempi!
Sicuramente il cielo di oggi non è più lo stesso, per cui se non si può spostarsi, bisogna accontentarsi.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXIV). http://www.specola.altervista.org/

Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”