Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Mauro81
Buon utente
Messaggi: 144
Iscritto il: 15/07/2014, 23:59

Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Mauro81 » 02/07/2020, 14:49

Ciao a tutti!
Nuovo dilemma:
Voglio fare l'upgrade del mio bino da trekking Zeiss terra 8x25 e sono indeciso fra il Victory 8x25 ed il Nikon HG 8x30....
Il Terra è ottimo, vale la pena? Voi che consigliate?
Ovviamente li proverò prima (se riesco) ma volevo una vostra opinione.

blake 69
Buon utente
Messaggi: 574
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da blake 69 » 02/07/2020, 17:23

Victory avuto,con gli occhiali ricordo,il che cambia le carte in tavola per i parametri di giudizio e scelta.A mio modo di vedere e' il top degli 8x25 attuali.L 'unica cosa che me lo ha fatto detestare e' la regolazione diottrica che si spostava ogni volta che lo riponevo nella custodia,un fattore da tenere in considerazione.

Il Nikon HG 8x30 resta un bel punto interrogativo molto interessante ,e, piu' di qualche volta ci ho fatto un pensierino.

Se hai i due papabili nn resta che prenderli entrambi e restituire il meno piacente.Le opinioni degli altri,appunto,sono opinioni degli altri.
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

marco-prunotto
Buon utente
Messaggi: 183
Iscritto il: 03/04/2015, 15:42

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da marco-prunotto » 02/07/2020, 22:27

Io ho preso il Terra 8x25 ED a 305 franchi.
Ottimo e sempre nello zaino ora.

Ciao, Marco


Sent from my iPad using Tapatalk

maurip00
Messaggi: 23
Iscritto il: 12/06/2020, 16:27

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da maurip00 » 03/07/2020, 0:52

Non ho provato direttamente i due candidati quindi non posso consigliarti direttamente ma al tuo posto valuterei quali caratteristiche desideri upgradare del terra... Immagino non di certo la nitidezza al centro visto che è ottima, forse il campo o l'ergonomia e la facilità d'uso (quelle conchiglie oculari così strette almeno a me non piacciono).
In cosa di preciso il Terra ti sta un po' stretto?

Mauro81
Buon utente
Messaggi: 144
Iscritto il: 15/07/2014, 23:59

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Mauro81 » 03/07/2020, 14:03

maurip00 ha scritto:
03/07/2020, 0:52
In cosa di preciso il Terra ti sta un po' stretto?
Il Terra è ottimo, la mia è solo voglia di migliorare, ho provato il nuovo Swaro companion cl 8x30 e devo dire che è tanta roba, molto nitido, lo definirei "cristallino" il Nikon come ingombri e peso è simile ed ha un campo maggiore per questi motivi ho interesse per lui.
Mentre per il victory diciamo semplicemente perchè è un Victory :D

Faber
Buon utente
Messaggi: 818
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Faber » 03/07/2020, 14:44

A me sinceramente il nuovo cl 8x30 non è dispiaciuto ma non lo ho provato in condizioni critiche di illuminazione. Ho notato che è bello denso ma maneggevole.
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

Mauro81
Buon utente
Messaggi: 144
Iscritto il: 15/07/2014, 23:59

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Mauro81 » 03/07/2020, 14:55

Faber ha scritto:
03/07/2020, 14:44
A me sinceramente il nuovo cl 8x30 non è dispiaciuto ma non lo ho provato in condizioni critiche di illuminazione. Ho notato che è bello denso ma maneggevole.
Si, anche a me è piaciuto, infatti ho scritto che è "tanta roba"

piero
Buon utente
Messaggi: 3434
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da piero » 03/07/2020, 20:15

Mauro81 ha scritto:
03/07/2020, 14:03
maurip00 ha scritto:
03/07/2020, 0:52
In cosa di preciso il Terra ti sta un po' stretto?
Il Terra è ottimo, la mia è solo voglia di migliorare, ho provato il nuovo Swaro companion cl 8x30 e devo dire che è tanta roba, molto nitido, lo definirei "cristallino" il Nikon come ingombri e peso è simile ed ha un campo maggiore per questi motivi ho interesse per lui.
Mentre per il victory diciamo semplicemente perchè è un Victory :D
è una bella sfida, persino imbarazzante e difficile: li ho provati tutti e tre e sono stupendi tutti e 3. Direi che nessuno ti può aiutare e nessuno dei 3 è oggettivamente consigliabile perchè a questi livelli uno strumento può essere solo soggettivamente preferibile e quindi dirti quello che preferisco io ha un valore nullo.
Buona scelta, ma con il conforto di sapere che con ognuno dei 3 cadrai comunque in piedi e sempre su un livello superiore al tuo.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

blake 69
Buon utente
Messaggi: 574
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da blake 69 » 03/07/2020, 20:22

Piero,come nitidezza/microcontrasto in asse quale prevaleva tra il nikon e lo swaro x30?!

gli 8x25 ormai son pronto ad abbandonarli,centrare la pupilla d'uscita con gli occhiali e' funambolismo.
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

piero
Buon utente
Messaggi: 3434
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da piero » 03/07/2020, 20:54

la memoria è appannata però nello specifico da te indicato mi sembra che lo swaro avesse qualche punto in più, anche in termini di "cristallinità", ma in generale erano abbastanza sovrapponibili; certamente per l'osservazione diurna generica l'HG, sia 30 che 42 mm, è in grado di reggere il confronto con l'EDG che risulta essere migliore solo in condizioni di luce precarie (luce crepuscolare, nebbia, foschia, maltempo) e che io consiglio solo più a chi ne ha davvero esigenza (cacciatori, birdwatcher esigenti etc)
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

3nzo
Buon utente
Messaggi: 487
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da 3nzo » 04/07/2020, 14:18

Restando del parere che, grosso modo parafrasando l'indimenticabile Enotria, il binocolo migliore è quello che in quel momento si ha con sé, questa discussione e molte altre mi sembra surreale.
Si tratta in primo luogo di decidere se il binocolo serve come strumento durante il trekking o se il trekking serve per testare i binocoli.
Partendo dal primo presupposto, come sarebbe ragionevole, e cioè che il trekking sia lo scopo primario mentre il binocolo o altro strumento ottico debba servire per osservare qualche oggetto, animale, cima o paesaggio lontano, di solito per soddisfare la propria curiosità, piuttosto che per trovare la strada in una zona inesplorata, direi che converrebbe affidarsi a uno strumento di sufficiente qualità, il cui requisito principale dovrebbe essere il minimo peso, minimo ingombro e nei limiti del possibile, ma questo dipende dalle possibilità economiche, minimo prezzo per i requisiti di cui sopra. Riserverei invece la ricerca dell'ottimo e del caro a un binocolo da usare in pantofole :)
In altre parole, avendo fatto anche un po' di trekking, per mia esperienza, non ho usato quasi mai il monoculare cinese che portavo in tasca e non per motivi prestazionali.
Il binocolo deve essere uno strumento da usare e strapazzare e non farsi magoni se cade di sotto da una roccia, è un mezzo di consumo, come gli scarponi o il sacco, non deve essere un oggetto di culto.
Diversamente, se si pratica qualcosa più vicino alle pantofole, come le passeggiate al rifugio dove poi rimpinzarsi o si fa birdwatching all'oasi, allora il binocolo potrà esser meno bistrattato, e meglio apprezzato e in quel caso questa discussione diventa appropriata.
Scusate il parere non richiesto, ma in conclusione volevo dire al proprietario dell'8x25, che ho usato molto anche io, che forse non è il caso di sostituirlo per il trekking, ma di affiancarlo eventualmente con un altro più performante e da trattare con più riguardo :)

Mauro81
Buon utente
Messaggi: 144
Iscritto il: 15/07/2014, 23:59

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Mauro81 » 04/07/2020, 16:28

3nzo ha scritto:
04/07/2020, 14:18
Restando del parere che, grosso modo parafrasando l'indimenticabile Enotria, il binocolo migliore è quello che in quel momento si ha con sé, questa discussione e molte altre mi sembra surreale.
Si tratta in primo luogo di decidere se il binocolo serve come strumento durante il trekking o se il trekking serve per testare i binocoli.
Partendo dal primo presupposto, come sarebbe ragionevole, e cioè che il trekking sia lo scopo primario mentre il binocolo o altro strumento ottico debba servire per osservare qualche oggetto, animale, cima o paesaggio lontano, di solito per soddisfare la propria curiosità, piuttosto che per trovare la strada in una zona inesplorata, direi che converrebbe affidarsi a uno strumento di sufficiente qualità, il cui requisito principale dovrebbe essere il minimo peso, minimo ingombro e nei limiti del possibile, ma questo dipende dalle possibilità economiche, minimo prezzo per i requisiti di cui sopra. Riserverei invece la ricerca dell'ottimo e del caro a un binocolo da usare in pantofole :)
In altre parole, avendo fatto anche un po' di trekking, per mia esperienza, non ho usato quasi mai il monoculare cinese che portavo in tasca e non per motivi prestazionali.
Il binocolo deve essere uno strumento da usare e strapazzare e non farsi magoni se cade di sotto da una roccia, è un mezzo di consumo, come gli scarponi o il sacco, non deve essere un oggetto di culto.
Diversamente, se si pratica qualcosa più vicino alle pantofole, come le passeggiate al rifugio dove poi rimpinzarsi o si fa birdwatching all'oasi, allora il binocolo potrà esser meno bistrattato, e meglio apprezzato e in quel caso questa discussione diventa appropriata.
Scusate il parere non richiesto, ma in conclusione volevo dire al proprietario dell'8x25, che ho usato molto anche io, che forse non è il caso di sostituirlo per il trekking, ma di affiancarlo eventualmente con un altro più performante e da trattare con più riguardo :)
Non ti seguo, non devo decidere se serve per il trekking o per testare binocoli facendo trekking, l'uso è escursionistico, con le pantofole ho già altro.....
I'utilizzo escursionistico è del 90% e più, osservo canaloni, passaggi, cime, selvatici panorami, ecc ...Il bino sta sempre al collo, nei tratti impegnativi, in cordata o nelle ferrare lo ripongo nello zaino, un binocolo di qualità ti assicuro che fa la differenza, e cmq regala immagini migliori e rilassanti...
Pensa che in passato mi portavo un Minox BV 42, ottimo bino entrylevel, ma pesante ed ingombrante...... si cerca sempre di migliorare

3nzo
Buon utente
Messaggi: 487
Iscritto il: 13/09/2018, 21:15

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da 3nzo » 04/07/2020, 22:37

Certo, si tende a migliorare, ma con un Zeiss terra 8x25 ne senti il bisogno?

Mauro81
Buon utente
Messaggi: 144
Iscritto il: 15/07/2014, 23:59

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da Mauro81 » 05/07/2020, 0:18

3nzo ha scritto:
04/07/2020, 22:37
Certo, si tende a migliorare, ma con un Zeiss terra 8x25 ne senti il bisogno?
Ovvio che si, se pur ottimo son consapevole che il mercato offre di meglio.......
Se no che senso ha il quesito!?

blake 69
Buon utente
Messaggi: 574
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Nuovo dilemma per Bino da Trekking...

Messaggio da blake 69 » 06/07/2020, 20:39

piero ha scritto:
03/07/2020, 20:54
la memoria è appannata però nello specifico da te indicato mi sembra che lo swaro avesse qualche punto in più, anche in termini di "cristallinità", ma in generale erano abbastanza sovrapponibili; certamente per l'osservazione diurna generica l'HG, sia 30 che 42 mm, è in grado di reggere il confronto con l'EDG che risulta essere migliore solo in condizioni di luce precarie (luce crepuscolare, nebbia, foschia, maltempo) e che io consiglio solo più a chi ne ha davvero esigenza (cacciatori, birdwatcher esigenti etc)

Giusto ieri ho provato fianco a fianco EDG/HG 8x42. L'HG mi ha sedotto nell'immediatezza,piu' colpo scenico, ma la sera l'EDG si e' impadronito della mente. Piu' raffinato.

Ad ogni modo derraglierò l'acquisto su di un porro, la magia che possiedono e' qualcosa che ha del mistico.

Grazie intanto :thumbup:
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”