Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Avatar utente
Angelo Cutolo
Buon utente
Messaggi: 2001
Iscritto il: 22/09/2011, 16:58
Località: Milano

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Angelo Cutolo »

Tornando a parlare del binocolo in oggetto, quello che mi ha sorpreso (negativamente) è il fatto che se lo si utilizza senza la stabilizzazione attiva, uno dei tubi viene chiuso da un diaframma e lo si utilizza di fatto in monoculare.
Se la cosa è confermata, onestemente non mi piace molto; la possibilità di utilizzare questi stabilizzati, come "normali" binocoli, in caso non si possa o voglia utilizzare la stabilizzazione, penso dovrebbe essere caratteristica non in discussione.
Associazione Astronomica Mirasole
Homepage ◄ - ► Facebook
------------------------------------------
binocoli: Vixen ARK 30x80; Vixen Ultima 8x56; Vortex Diamondback 8x42; Canon 10X30 is II; Vortex Vanquish 8x26; Pentax Papilio 6,5x21; Ibis Horus 5x25.
Strumenti: dobson 410/1850 autocostruito; newton 200/1650 vintage; Celestron C8 xlt; newton 114/1000 "solarizzato"; rifra apo 80/480; rifra acro 76/1400 e 60/700.
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 678
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Samuele »

Condivido.
Il fatto è che, da quel che mi sembra di capire da vari indizi, in Giappone questa tipologia di strumenti è ambita per osservare spettacoli dal vivo, per cui le case produttrici tendono ad esaltare le caratteristiche che più soddisfano questa specifica esigenza.
Questo, forse, spiega il modesto ingrandimento e l'utilizzo di ottiche non sofisticate, necessari per offrire un campo più ampio ed un prezzo contenuto, in modo da rendere più appetibile l'acquisto ad un potenziale parco acquirenti che sicuramente è più ampio degli appassionati di natura (se consideriamo anche i giovani che frequentano concerti o eventi pubblici in genere)
Per la stessa ragione, ho il sospetto che il binocolo in questione possa non essere commercializzato fuori dal Giappone.
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Giovanni Bruno »

Prima di esprimere qualsiasi giudizio definitivo sul novello NIKON 10x25, si dovrebbe conoscere il grado di stabilizazione espresso in gradi.

Vedendo lo spaccato postato, sembrerebbe e sottolineo ......sembrerebbe...... che il sistema del NIKON 10x25 sia simile a quello dei nuovi CANON 10-12-16x32 e 8-10x20.

Non ci resta che attendere per dei dati più precisi.

Concordo anche io che un NIKON 12x25 sarebbe stato più interessante.

Ho avuto brevemente in possesso il CANON 8x25 IS e francamente, ottica eccelsa a parte, gli 8x mi sono sembrati davvero pochini per uno stabilizzato, forse se fosse stato il 10x20, lo avrei ancora con me.

Ma siccome chi me lo aveva venduto usato, me lo ha richiesto indietro, io l'ho reso senza eccessivi rimpianti anche se ne conservo un'ottimo ricordo.

Per me è chiaro come il sole che la potenza ottica di un binocolo diurno è rappresentata dal prodotto tra la radice quadrata del diametro per l'ingrandimento.

Lo vedo tutti i giorni con i miei CANON IS 12x36 e 15x50.

Se confronto il CANON 12x36 IS con il mio ZEISS 10x50 JENOPTEM, il CANON 12x36 è il chiarissimo vincitore.

Mentre se confronto il mio CANON 15x50 IS con lo JENOPTEM 10x50, la differenza si fa abissale.

Non parliamo di crudeli confronti fatti tra vari discreti 7x50 PORRO ed il truculento CANON 15x50, evito di descrivere le mostruose differenze. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Westley
Buon utente
Messaggi: 221
Iscritto il: 11/02/2014, 19:49
Località: Perugia

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Westley »

Angelo Cutolo ha scritto: 13/09/2020, 7:53 Tornando a parlare del binocolo in oggetto, quello che mi ha sorpreso (negativamente) è il fatto che se lo si utilizza senza la stabilizzazione attiva, uno dei tubi viene chiuso da un diaframma e lo si utilizza di fatto in monoculare.
Se la cosa è confermata, onestemente non mi piace molto; la possibilità di utilizzare questi stabilizzati, come "normali" binocoli, in caso non si possa o voglia utilizzare la stabilizzazione, penso dovrebbe essere caratteristica non in discussione.
Infatti si è una caratteristica che limita alla sola stabilizzazione.
Trovo riduttivo dare giudizi complessivi su strumenti, valutando solo l'efficienza della stabilizzazione.
Ho le batterie originali ancora nel mio.. Mai sostituite..
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7949
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da -SPECOLA-> »

Questo nuovo Nikon 10x25 stabilizzato è evidentemente uno strumento che è stato progettato per essere utilizzato unitamente allo stabilizzatore.

La cosa è chiaramente esposta da NIKON, che infatti ne sconsiglia l'utilizzo a stabilizzazione spenta.

Fermo restando la precisione/bontà della traduzione automatica, resta da capire a cosa si riferisca il termine "sicurezza" nella frase:
"Quando l'alimentazione è spenta, l'otturatore all'interno del barilotto dell'obiettivo sinistro si chiude per motivi di sicurezza".

E anche approfondire meglio la questione del parallelismo degli "assi ottici":
"Questo perché gli assi ottici sinistro e destro non sono paralleli e possono essere scomodi durante l'osservazione".

Al momento comunque, il dato mancante più importante, è il grado di stabilizazione espresso in gradi.

Aspettiamo di avere a disposizione il prodotto in questione, o per lo meno dati tecnici più precisi, per poter elevare il livello della discussione.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Giovanni Bruno »

Per quanto mi riguarda, se davvero a stabilizazione spenta si usa solo in mono-oculare, per me quel binocolo è come se non esistesse.

Parere strettissimamente personale. :thumbup: :wave:
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 678
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Samuele »

Riflettevo sul fatto che sin'ora -salvo mio errore- tutti i binocoli stabilizzati sono stati concepiti con obbiettivi inglobati in un unico corpo, e credo che tale scelta sia dovuta alla necessità di rendere meccanicamente solidale il sistema di stabilizzazione per entrambi gli oculari.
Questi Nikon invece, con i cilindri ottici richiudibili, non possono che avere la stabilizzazione svincolata del destro dal sinistro, per cui è intuitivo che a sistema spento la collimazione binoculare possa andar persa, con conseguente necessità del costruttore d'introdurre un diaframma che impedisca di osservare con lo strumento scollimato.
Sbaglierò ma questa è l'unica spiegazione che riesco ad immaginare per una caratteristica così singolare...sempre che tutti noi non abbiano compreso male quanto scritto sul sito giapponese :oops:
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7949
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da -SPECOLA-> »

Può essere, però per sincronizzare la stabilizzazione nei due oculari all'unisono, non credo che sia indispensabile che i due meccanismi di stabilizzazione siano per forza solidali fra loro.
Esistono anche dei monocoli stabilizzati (come per esempio il VIXEN ATERA H6-12x25 che ha recensito BINOMANIA) e accoppiandoli ne uscirebbe un binocolo.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 678
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Samuele »

Solidali certo no (altrimenti il sistema non funzionerebbe), ma con la stabilizzazione necessariamente accesa, sì....
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7949
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da -SPECOLA-> »

In un binocolo i tubi sono paralleli, in asse e collimati, ovvero tutte cose a prescindere dalla stabilizzazione.
La scelta di un utilizzo dello strumento soltanto con lo stabilizzatore attivo operata da NIKON, premesso che un certo margine di interpretazione esiste, trattandosi di una traduzione automatica dal giapponese, a quanto pare però è dovuta ad non meglio precisato discorso di sicurezza.
Sicuramente si capirà meglio come stanno precisamente le cose, quando verranno rilasciate comunicazioni e spedcifiche tecniche in altre lingue.
Un'altra cosa da approfondire sarà la paternità della tecnologia impiegata su questo nuovo prodotto, visto che per quanto ne so, il binocolo stabilizzato NIKON 14x40 altro non è che un FUJINON rimarchiato.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Samuele
Buon utente
Messaggi: 678
Iscritto il: 29/07/2015, 20:22

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Samuele »

Prima breve recensione del binocolo su birdforum.
Pare che le ottiche siano di qualità e che la stabilizzazione funzioni come nei nuovi Canon IS.
Chissà se e quando Nital deciderà di importarlo :think:
Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da Giovanni Bruno »

Quindi, quando il giorno 13-09 ho affermato che la stabilizazione del nuovo NIKON 10x25 mi sembrava simile ai CANON IS, ci ho preso in pieno. :thumbup: :wave:
piero
Buon utente
Messaggi: 3545
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da piero »

Ho notizie ufficiali da Nital , sezione sport optics, che la casa madre nipponica ha stabilito la commercializzazione di questo binocolo esclusivamente per America e Russia e non è prevista per l'Europa, anche per il futuro, quindi chi lo vuole dovrà per forza procurarselo tramite le reti di e-commerce estero.
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 7949
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Nuovo Nikon 10x25 stabilizzato

Messaggio da -SPECOLA-> »

Grazie Piero per la notizia.
Che strana decisione commerciale... :think:
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Rispondi

Torna a “BINOCOLI”