Gentili NUOVI UTENTI,
si AVVISA che per problemi personali le ATTIVAZIONI DEI NUOVI ACCOUNT avverranno SOLO nella giornata di GIOVEDI'

Grazie per la comprensione e la pazienza. Piergiovanni

Bino “ alti ingrandimenti”

binocoli moderni, binocoli vintage, binocoli classici, binocoli militari, binocoli compatti, binocoli giganti ed altro ancora. Questo settore è dedicato totalmente agli appassionati del binocolo a 360°
Rispondi
blake 69
Buon utente
Messaggi: 607
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da blake 69 » 21/09/2020, 21:08

Buona sera,

Ho deciso di separarmi, nn senza tuffi al cuore, dal mio Swarovision 10x50 per una nuova avventura esplorativa .

Al suo posto , sul cavalletto, vorrei piazzarci un calibro d artiglieria più corposo. Avevo pensato al 12x50 ma il passo è troppo breve. 2 x in più son pochi. Quindi punterei all’SLC 15x56 che però nn ho provato e nn so come si sposa con gli occhiali.

Oltre il 15X nn andrei , ma potrei anche sbagliarmi. Merita oltrepassare quel limite per uso terrestre e a tratti astronomico?!

Le vostre esperienze che consigliano ?!
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎


Swarovski NL8x42- ad un passo dal vetro perfetto.

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1549
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da Giovanni Bruno » 22/09/2020, 7:46

15x, per un'apertura di alta qualità di 56mm, genera una generosa pupilla di uscita di 3,75mm, ottima sia per il terrestre che per l'astronomico.

Unico difetto gravissimo!!!!, se l'uso sarà anche terrestre-architettonico a media-lunga distanza, dopo aver osservato con un 15x, sullo stesso oggetto sarà molto deludente un 7x-8x.

Sul cielo la differenza sarà ancora più esplosiva, perché una pupilla di uscita più piccola scurisce positivamente il fondo cielo. :thumbup: :wave:

Avatar utente
corax
Buon utente
Messaggi: 366
Iscritto il: 18/09/2011, 18:22
Località: Prealpi Gardesane

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da corax » 22/09/2020, 8:05

Blake,
ti ricordo che con la tua d.i.p. (nemmeno 60 mm, se non ricordo male) non puoi usare un binocolo con prismi a tetto e obbiettivi da 56 mm: questo è il diametro della sola lente, al quale va aggiunto il doppio spessore della “carrozzeria” più quello della gommatura, quindi...
Per te ci vorrebbe un binocolo, di quel calibro, con prismi di Porro, tipo Docter, ecc....pensaci e intanto ti auguro fantastiche visioni con il tuo nuovo acquisto!
Un cordiale saluto.
A seconda delle esigenze, degli ambienti da esplorare e delle ...voglie, posso scegliere tra otto binocoli, da 6,5x32 a 15x56, e tra due cannocchiali: 20x/40x50 o 30/20-60x65.

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1549
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da Giovanni Bruno » 22/09/2020, 10:07

Giusta osservazione CORAX, non ci avevo mai pensato, perché ho sempre avuto dei grossi binocoli con dei prismi di porro, tranne un piccolo ed eccellente LEICA TRINOVID 10x25 con prismi a tetto.

Trovavo strana la diffusione dei binocoli con apertura da 56mm, invece della più classica apertura da 60mm.

Adesso ho capito che la massiccia diffusione dei binocoli di alta gamma con prisma a tetto, trova nei 56mm il limite fisico massimo per chi ha un'apertura interpupillare media, ma già troppo larga per chi ha un'apertura interpupillare più bassa. :thumbup: :wave:

blake 69
Buon utente
Messaggi: 607
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da blake 69 » 22/09/2020, 10:17

Sulle specifiche dell’SLC 15x56 avevo letto di 56 mm di DIP come minima, io ho un 58.


Per i vari a porrò quali sono i più papabili?! Così intanto sviscero le loro intimità attraverso la lettura??
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎


Swarovski NL8x42- ad un passo dal vetro perfetto.

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

Avatar utente
corax
Buon utente
Messaggi: 366
Iscritto il: 18/09/2011, 18:22
Località: Prealpi Gardesane

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da corax » 22/09/2020, 12:14

Mah, caro Blake, io la verificherei di persona, quella d.i.p. di 56 mm dello Swarovski SLC: come fa ad avere questo valore quando il solo diametro della lente dell'obbiettivo è 56 mm?! Allora barano su quest'ultimo….
Anche per il mio Kaibab HD 15x56 di prima generazione la Vortex riportava tale valore: lo feci notare all'importatore italiano, pregandolo d'informare la casa madre di tale incongruenza e che la reale minima d.i.p., misurata accuratamente dal sottoscritto, era 60 mm, oltretutto ottenibile solo togliendo i copriobbiettivi e senza poter usare l'ingegnoso e comodo accessorio di collegamento rapido al treppiede Uni-daptor! Pensa che con la mia d.i.p. di 62 mm non posso ancora lasciare montati i copriobbiettivi e ho dovuto ricostruire io un altro Uni-Daptor: grave mancanza dei progettisti Vortex, questa (che ho segnalato, comunque), nel non prevedere l'uso del raccordo alla minima d.i.p. …spero che ora ci abbiano messo una pezza! Ora, se guardi il catalogo Vortex, vedi che il nuovo Kaibab HD 18x56 cita la minima d.i.p. a 60 mm, mentre leggo ancora, con perplessità, invece, che l'equivalente modello superiore, il Razor UHD, riporta 56 mm!
Morale della favola: di 15x-18x a prismi di Porro in produzione ne sono rimasti pochissimi (Nikon? Canon IS, ma l'estrazione pupillare è infima!) e molti di più sono con i prismi a tetto, e anche per questi, oltre al parametro d.i.p., bisogna verificare di persona se l'estrazione pupillare è sufficiente. Purtroppo, io conosco solo il mio Kaibab HD 1gen.: già la 2gen., che possiede l'amico Monticola, ha l'e.p. più corta, quindi… mettiti alla ricerca e tienici informati, buona fortuna, ciao.
A seconda delle esigenze, degli ambienti da esplorare e delle ...voglie, posso scegliere tra otto binocoli, da 6,5x32 a 15x56, e tra due cannocchiali: 20x/40x50 o 30/20-60x65.

Faber
Buon utente
Messaggi: 825
Iscritto il: 16/06/2012, 17:34

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da Faber » 22/09/2020, 16:06

Trovare un bel docter nobilem 15x60 usato?
Fabio Bergamin

Osservo con binocolo:
Kowa XD 8.5x44
Osservo con telescopio:
Telescopi Takahashi e oculari (Pesanti e leggeri...)
Osservo con microscopio
Leitz SM-LUX

Avatar utente
corax
Buon utente
Messaggi: 366
Iscritto il: 18/09/2011, 18:22
Località: Prealpi Gardesane

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da corax » 22/09/2020, 20:18

Il guaio, Faber, è che il Nobilem 15x, che a suo tempo presi in considerazione anch'io, ha miseri 10 mm di estrazione pupillare effettiva, e Blake ha "protesi oftalmiche" simili alle mie!
Un cordiale saluto.
A seconda delle esigenze, degli ambienti da esplorare e delle ...voglie, posso scegliere tra otto binocoli, da 6,5x32 a 15x56, e tra due cannocchiali: 20x/40x50 o 30/20-60x65.

Avatar utente
vale75
Buon utente
Messaggi: 496
Iscritto il: 07/05/2012, 18:56

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da vale75 » 22/09/2020, 20:39

Ciao, ho appena misurato la minima distanza interpupillare del mio minox 15x58 a tetto.
É circa 58mm.
Gli oculari sono leggermente sfalsati verso l'interno rispetto agli obbiettivi, immagino dovuto all'uso dei prismi abbe-koenig ,che danno una leggera deviazione rispetto ai schmidt-pechan perfettamente in asse.

Giovanni Bruno
Buon utente
Messaggi: 1549
Iscritto il: 09/04/2015, 20:05

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da Giovanni Bruno » 23/09/2020, 7:38

Salendo di diametro ed ingrandimento e accettando l'uso su cavalletto, con pochi euro si può chiudere la partita con un PORRO otticamente molto valido, l'IBIS 20x80ED, con un'ottica più che SEMI-APO, ottima EP, ma anche con un focheggiatore poco fedele nel mantenere la correzione diottrica su diversi e ripetuti focheggiamenti.

Per un focheggiatore marmoreo come il mio ZEISS JENOPTEM 10x50 avrei pagato volentieri il doppio del prezzo. :thumbup: :wave:

blake 69
Buon utente
Messaggi: 607
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da blake 69 » 23/09/2020, 20:25

E.P. insufficiente.Grazie lo stesso Giovanni Bruno.

Comunque terro' ,su consiglio di tutti,lo Swarovision 10x50.Avrei fatto un errore a venderlo.Con calma,aggiungero' qualcos'altro alla collezione :thumbup:
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎


Swarovski NL8x42- ad un passo dal vetro perfetto.

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

piero
Buon utente
Messaggi: 3455
Iscritto il: 18/09/2011, 23:37
Località: Torino

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da piero » 24/09/2020, 12:33

cerco di dare qualche informazione alle tue domande per esperienza diretta ( i binocoli citati li ho o li ho avuti tutti tranne uno, come leggerai, ma non ricordo le DIP e le EP che dovrai andarti a controllare):
12x50: se opti per questo non dimenticare il Nikon SE, fuori produzione, ancora discretamente usabile a mano libera; è un'eccellenza dimenticata che sul cavalletto raddoppia le sue prestazioni
56 mm: il 15x swaro rimane il mio preferito; sul cielo non sono molti ma l'eccellenza del treno ottico potrebbe supplire al diametro
15x vs maggiori ingrandimenti: sì, ne vale la pena: ho accostato il kaibab 18x56 allo swaro 15x e la differenza di ingrandimento si sente significativamente; in questo senso se l'impiego astronomico non è occasionale, senza essere costante, valuterei anche il Nikon 18x70 "anelli rossi" ; se l'impiego terrestre non è solo paesaggistico ma anche su fauna ha lo svantaggio di non avere la messa a fuoco centrale e il generale svantaggio del maggior ingombro (il peso è invece contenuto); su cielo e paesaggi è uno spettacolo. Un'altra possibilità di compromesso tra ingrandimento e diametro è il nuovo razor 18x56 UHD di cui però non ho alcuna esperienza (a quando un bel 20x60 top di gamma a tetto con schema Abbe-Koenig?); al momento sto usando un kaibab 18x56 HD ma solo per terrestre/faunistico a lunga distanza.

buona scelta

PS: ciao Alessandro, sempre un grandissimo piacere leggerti :wave:
osservo con:....due occhi, perché two is meglio che one..... e quando fa freddo mi metto berrettone, guanti, piumino e bevo the caldo....

Avatar utente
corax
Buon utente
Messaggi: 366
Iscritto il: 18/09/2011, 18:22
Località: Prealpi Gardesane

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da corax » 24/09/2020, 13:50

@ Piero:
lo stesso per me: ti seguo sempre...da lontano!
Stammi bene, e alla larga dai virus, ciao.
A seconda delle esigenze, degli ambienti da esplorare e delle ...voglie, posso scegliere tra otto binocoli, da 6,5x32 a 15x56, e tra due cannocchiali: 20x/40x50 o 30/20-60x65.

blake 69
Buon utente
Messaggi: 607
Iscritto il: 24/12/2016, 12:40

Re: Bino “ alti ingrandimenti”

Messaggio da blake 69 » 30/09/2020, 23:10

Eh! focus centrale (no assolutamente individuale) con sufficiente EP per occhialuti e DIP minima inferiore sotto i 58. Se i dati dichiarati son quelli reali ,lo swaro 15x56 e' l'incrocio dei dati perfetto. Gentilmente qualcuno che lo possiede che possa misurare realmente EP e DIP c'e'?! altri candidati che rientrino nei requisiti per cui sopra?!
Swarovski Swarovision 10x50 - la pace dell’occhio pago che si riposa scrutando l’orizzonte sopra la valle una volta arrivato in vetta 😎


Swarovski NL8x42- ad un passo dal vetro perfetto.

Zeiss FL 7x42 T- la vista calma,comoda,imperturbabile.

Rispondi

Torna a “BINOCOLI”