Venere e Mercurio 2021

Osservazioni del Sole e del Sistema Solare, del cielo profondo, di comete e quant'altro sopra le nostre teste
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Archiviata un paio di settimane fa l'opposizione marziana, non per diametro angolare inarrivabile ma per alternanza di pioggia o seeing impossibile (dettagli se ne vedevano ancora), ho aperto ieri pomeriggio quella di Venere. Conto di dare qualche occhiata anche a Mercurio di tanto in tanto, ma non credo valga la pena aprire un thread apposito.

Non ho fatto un'osservazione come si deve perche' il seeing era raccapricciante e avevo anche poco tempo, usando come paraluce la casa devo osservare prima che anche Venere "tramonti". Non ci vuole molto con elongazione 9.4 gradi. Fase calcolata 98.7%, eppure si notava gia' un difetto a 220x (plossl TeleVue 8mm), esattamente dove riportato da WinJupos. Ho controllato solo dopo l'osservazione, difficile pensare a un'illusione da aspettativa. Non so se sia normale o se si possa gia' parlare di anomalia di fase, cosa di cui dubito ma forse Raf potrebbe illuminarci.

Disco di un bellissimo bianco avorio ma non perfettamente uniforme, pareva di vedere un paio di bande ricurve una attorno alla regione polare S e una piu' larga a N dell'equatore. Magari dopo posto uno schizzo tanto per dare l'idea.
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Toh, era una roba cosi'.
Allegati
20210501_1920_dalp_venus_color_small.jpg
20210501_1920_dalp_venus_color_small.jpg (11.47 KiB) Visto 537 volte
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6973
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Raf584 »

Bel disegnino, con cosa l'hai fatto ?

io non ho ancora iniziato, ogni anno che passa la voglia è sempre meno, ma si vedrà...
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Beh, ti capisco anch'io mi sono abbastanza stufato di Saturno. Degli altri no pero' :)

Il disegno e' un banalissimo schizzo con sfumino, fotografato e messo su uno sfondo azzurro chiaro in PowerPoint :P Ho smanettato con luminosita' e contrasti finche' gli e' assomigliato un po'.
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1069
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Andrea75 »

Bellissimo disegno. Io ho notato il duo più per caso che per altro, immediatamente dopo il tramonto di questa sera: Venere immersa nelle nubi alte sulle Alpi occidentali, a pochissimi gradi dall'orizzonte, e Mercurio ben visibile al di sopra. Giochicchiavo con Stellarium e notandoli nella schermata mi è venuto in mente - vista la serata limpida - di dare una semplice occhiata.
Ne è valsa la pena.
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Mercurio ad occhio nudo l'avro' visto una volta nella vita, devo cercare apposta un orizzonte sgombro ad W e sperare che non ci sia manco un velo, ma il tuo resoconto mi ha stimolato a provare. Per queste osservazioni mi ci vorrebbe un rifrattorino da montare/smontare in fretta, 10cm o giu' di li'; contavo di prenderne uno l'anno scorso a Stellafane dove ne trovi di usati a dozzine ma hanno cancellato per COVID :thumbdown:
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1069
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Andrea75 »

Io sono stato più fortunato: l'ho visto almeno in 4/5 elongazioni, quasi sempre qui a Milano in giornate favoniche e quindi limpidissime. Anche quando sono in strada ho l'orizzonte abbastanza libero sia a est sud-est che a ovest: un ampio parco cittadino fa il resto e, se le elongazioni sono favorevoli come questa, non è difficilissimo notarlo quando la magnitudine è negativa come in queste sere.
Solitamente, se si tratta di "caccia all'oggetto" come intendi tu, trovo assai utile il cercatore 50/180 con il Super 25 o Super 10 del 114 - purtroppo sono monocolo per un problema di vista, gli occhi funzionano entrambi ma non ho la visione binoculare. L'estate scorsa il cercatorino ha "stanato" facilmente la cometa Neowise perfino da qui!
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Avatar utente
-SPECOLA->
Buon utente
Messaggi: 8160
Iscritto il: 16/09/2011, 19:26
Contatta:

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da -SPECOLA-> »

Anch'io quando le condizioni lo consentono, non manco mai di guardare Mercurio ad occhio nudo.
Fabrizio Ferrario
Mi diverto con un po' di strumenti, dal rifrattore TECHNO 50/630 in avanti... (non in ordine di tempo, né di dimensioni e/o schema ottico).
31 Luglio 1985: Fondazione della Immagine , Osservatorio Astronomico di Cajello (Anno XXXV). http://www.specola.altervista.org/
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1069
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Andrea75 »

... eccolo qua, immortalato appena dopo il tramonto con la mia compatta Olympus del 2006:
04_05_2021.JPG
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Bello! Si vedeva bene ad occhio nudo? Questo pomeriggio ho dato un'altra occhiata a Venere, tanto per tenermi in allenamento visto il seeing scadentissimo. Il disco non e' mai uniforme, anche oggi nei momenti meno agitati appariva a bande ricurve. Devo dire che sono scettico di molti dei dettagli che vedevo l'anno scorso; quando nei rari giorni di buon seeing vedi meno che negli altri... insomma qualche sospetto ti deve venire.
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1069
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Andrea75 »

Sì, la magnitudine era ancora intorno a -1 (credo stia crescendo rapidamente al proseguire dell'elongazione) e si notava distintamente nonostante il cielo chiaro: l'aria però deve essere proprio limpida, come nelle giornate di Favonio.
Per contro io non sono mai riuscito ad osservare alcunché su Venere: ma non ho praticamente mai occasione di fare nulla che vada oltre brevi occhiate e passano anche anni senza combinare niente...
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6973
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Raf584 »

Ivano Dal Prete ha scritto: 06/05/2021, 23:45Devo dire che sono scettico di molti dei dettagli che vedevo l'anno scorso; quando nei rari giorni di buon seeing vedi meno che negli altri... insomma qualche sospetto ti deve venire.
col disco molto piccolo è facile vedere dettagli illusori
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Ivano Dal Prete
Buon utente
Messaggi: 1709
Iscritto il: 12/03/2012, 17:19
Località: New Haven, CT (USA)

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Ivano Dal Prete »

Mah, pure con la falce bella grossa mi sa. Penso che "l'asticella" che uso con gli altri pianeti per decidere se un dettaglio puo' essere reale o no sia posta troppo in basso nel caso di Venere. Forse dovrei davvero usare con costanza il #38A, che mi pare sempre troppo scuro ma sembra tagliare tutto quel junk cosi' ovvio con un #80A. Quel (non molto) che resta magari e' piu' affidabile. Almeno questa e' la teoria che mi sto facendo.

A proposito, capita anche a voi che passando da luce integrale o filtro leggero a filtro denso Venere sembri circondata da una alone scuro?
Contra negantes principia alicuius scientiae non sit disputandum in illa scientia
("Non si deve disputare di cose pertinenti ad una scienza, contro chi ne nega i principi").

Dante Alighieri, Questio de aqua et terra
Avatar utente
Raf584
Buon utente
Messaggi: 6973
Iscritto il: 14/09/2011, 13:03
Località: Mediolanum
Contatta:

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Raf584 »

Per quella che è la mia esperienza maggiore è il diametro apparente e minore è il rischio di vedere dettagli illusori, questo accade con tutti i pianeti ma per Venere è doppiamente vero. Dettagli fittizi saltano fuori di nuovo quando la falce diventa molto sottile. Diciamo che il momento migliore per le osservazioni visuali è un compromesso tra dimensione del disco e fase illuminata, direi grosso modo tra il 75% e il 25% andando verso la congiunzione inferiore. Frassati faceva magnifici disegni del disco anche con una fase del 90% o più, ma da un sito baciato dal seeing e poi lui aveva davvero un occhio d'aquila.
Ivano Dal Prete ha scritto: 07/05/2021, 14:27Quel (non molto) che resta magari e' piu' affidabile. Almeno questa e' la teoria che mi sto facendo.
è una sensazione fortemente individuale, di solito il 38A con un 25 cm è un buon filtro. L'80A è decisamente troppo chiaro, secondo me (parere personale) serve solo con diametri davvero modesti. Non so cosa suggerirti in alternativa se non il Dark Blue Baader o un filtro B-CCD che sono una via di mezzo tra 80A e 38A. Ecco, col B-CCD Baader ti troveresti bene.
Ivano Dal Prete ha scritto: 07/05/2021, 14:27A proposito, capita anche a voi che passando da luce integrale o filtro leggero a filtro denso Venere sembri circondata da una alone scuro?
sì, è un effetto che nasce nell'occhio, non saprei dire in base a quale meccanismo. Mi viene in mente che nella visione centrale sono coinvolti i coni, probabilmente attorno a quelli eccitati dall'immagine del pianeta ci sono gli altri che restano silenti e formano quell'alone. Oltre i coni, andando verso la periferia del campo, aumentano i bastoncelli e quindi il campo aumenta di nuovo d'intensità.
Raf

Il mio sito web di osservazioni e immagini solari e planetarie
Recensioni di telescopi e accessori su Binomania.it
Avatar utente
Andrea75
Buon utente
Messaggi: 1069
Iscritto il: 30/04/2012, 12:24
Località: Milanistan

Re: Venere e Mercurio 2021

Messaggio da Andrea75 »

Se sono filtri azzurri o blu, come mi sembra di capire, forse entra in gioco la maggior sensibilità al blu dei bastoncelli nelle aree della retina esterne alla fovea? Con i filtri immagino che il fondo cielo si scurisca parecchio: essendo di color blu può essere che l'area centrale della retina diventi più "cieca" (preponderanza di coni) a fronte di un pianeta comunque relativamente brillante... :think:
Andrea, Milano
Sede operativa della Specola Minima Mediolani: balcone di casa...

L'INDIGNAZIONE E' VIOLENZA; LA VIOLENZA E' SBAGLIATA. SEMPRE.

... lunga vita al sessantino!
Rispondi

Torna a “Osservazione e fotografia astronomica”